La Pogača serba

Ricetta creata da Galbani
La Pogača serba
Vota
Media0

Presentazione

La pogača è una pietanza che non tutti conoscono perché fa parte della cucina serba, da noi ancora poca conosciuta. Per descriverlo al meglio si può dire che sia un tipo di pane, molto soffice, che potrebbe richiamare quello che noi chiamiamo panbrioche!

La sua preparazione è abbastanza lunga, ma non per questo difficile. L’usanza vuole che la pogača accompagni piatti di carne oppure di salumi, un po’ come si utilizza la nostra focaccia.

In realtà la pogača è un pane molto diverso dal nostro, appartiene alle usanze serba e slovena, e si tratta di un pane molto fragrante e dal profumo inconfondibile. Addirittura pare che nel suo paese di origine non tutti i fornai siano autorizzati a prepararlo, infatti bisogna aver superato un esame, che certifichi le proprie abilità e la conoscenza di questa ricetta.

Oggi noi proveremo a riprodurre questa ricetta così particolare, il profumo che vi inonderà la casa saprà sicuramente conquistarvi, ancor prima di assaggiare la pogača!

Vi proponiamo questa ricetta per quando avete un po’ di tempo da passare in cucina, e soprattutto volete stupire i vostri ospiti con qualcosa di originale, che sicuramente non conoscono e non hanno mai mangiato. Infatti la cucina serba è una delle meno conosciute in Italia, ed è davvero un peccato!

L’impasto della pogača richiede un po’ di tempo, ma è davvero facile da preparare e gli ingredienti sono davvero semplici da trovare, chi non ha in casa un po’ di latte, farina bianca e lievito? Iniziamo!

Media
4
210 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  • 500 g farina bianca
  • 260 g latte intero
  • 2 uova intere medie
  • 13 g lievito
  • 35 g zucchero
  • 5 g sale
  • 25 g olio evo
  • q.b burro Santa Lucia
  • 1 tuorlo
  • 2 cucchiai di latte per spennellare la superficie

Preparazione

La pogača è un piatto di usanza serba, non molto conosciuto ma facile da realizzare in casa. L'impasto è semplice e realizzato con ingredienti facilmente reperibili, bisogna solo attendere il giusto tempo di lievitazione e seguire con cura il procedimento!

01

Per preparare la pogača prima di tutto dobbiamo mettere il latte a bollire, per circa 1 o 2 minuti affinché sia ben caldo. Questo aiuterà a creare l’impasto morbido tipico della pogača. Quando il latte si sarà un po’ raffreddato aggiungete il latte e il lievito a pezzetti. Mescolate il composto finché gli ingredienti non si saranno diluiti, e lasciate riposare per circa 15 minuti.

02

Nel frattempo rompete le uova in una ciotola, aggiungete il sale e sbattete il tutto. Quando saranno trascorsi i 15 minuti aggiungete alle uova il composto di latte, zucchero e lievito e mescolate bene. A questo punto dovremmo aggiungere gradualmente la farina setacciata fino ad ottenere l’impasto. Aggiungete poi l’olio e incorporatelo continuando a mescolare fino a quando non avrete ottenuto un panetto.

03

Inserite il vostro panetto in un contenitore e lasciatelo riposare per circa 20 minuti. Trascorso questo tempo potete ricominciare a impastare e poi lasciare di nuovo il panetto a lievitare per 2 ore circa, finché non sarà aumentato di volume.

04

Una volta lievitato l’impasto dividetelo in 8 pezzetti della stessa dimensione e formate delle palline. Lasciate riposare i bocconcini per circa 15 minuti.

05

Imburrate la superficie dei bocconcini e disponeteli in una teglia, foderata con carta da forno. Distribuite i bocconcini dall’esterno all’interno. Coprite di nuovo il composto e lasciatelo lievitare ancora per 1 ora circa.

06

Nel frattempo preriscaldate il forno a 180° e, prima di infornare, spennellate la superficie della pogača con un tuorlo d’uovo mescolato a 2 cucchiai di latte. Cuocete per circa 30 minuti e sfornate quando la pogača sarà bella dorata.

Varianti

La pogača è un piatto tipico della cucina serba che solitamente viene servito durante le festività e in occasione dei ritrovi famigliari. La sua forma e la sua modalità di preparazione ricordano un po’ il Danubio dolce, anche questa deliziosa ricetta da provare!

La pogača ha una rigida preparazione, ma partendo dalla ricetta di base si possono sperimentare diverse varianti. Certo, forse non saranno come vuole la tradizione, ma vi sapranno senz'altro conquistare, perché non provare?

Per trovare una variante facile da realizzare basterà utilizzare farine diverse. Ad esempio, per chi ama un gusto rustico ed intenso sarà perfetta una farina integrale di buona qualità.

Inoltre, si può anche sperimentare con i diversi ripieni. Infatti questo tipo di pane così caratteristico può anche essere farcito, sia con ripieni dolci che salati.

Una delle ricette più vicine alle usanze serbe prevede di riempire i bocconcini della pogača con del formaggio. Se si vuole provare questa variante bisogna ricordarsi di regolare un po’ le dosi di sale e zucchero, scegliendo di optare per una ricetta salata. Infatti la versatilità della pogača è proprio questa, a seconda della quantità di sale o di zucchero che si inserisce, può diventare facilmente una ricetta dolce o salata, a seconda delle occasioni!

Cercate una variante saporita di questa particolare torta salata? Provate la pogača che si cucina in Croazia, una deliziosa versione salata che prevede l’aggiunta di pomodori saltati, cipolla e sarde.

Preferite una variante che includa più verdure? Provate l’abbinamento con peperoni, carote e provola affumicata, un ripieno coloratissimo che vi stupirà ad ogni boccone!

Vi piacciono le cose semplici? Realizzate la versione della pogača più semplice: abbondate un po’ con lo zucchero e cospargete la superficie di semi di sesamo.

Suggerimenti

La pogača è una ricetta semplice da fare, richiede solo un po’ di pazienza nel rispettare tutti i vari tempi di lievitazione. Uno dei trucchi per preparare un’ottima pogača è quella di stendere sempre un po’ di burro tra i vari panetti o fette, in modo che si stacchino facilmente e che ogni commensale possa servirsi da sé.

Un altro passaggio a cui bisogna fare attenzione quando si prepara la pogača è la fase della cottura. Se vedete che la cima della pogača è già dorata ma il fondo vi sembra ancora crudo, coprite tutto con un foglio di alluminio, questo aiuterà a non bruciare la superficie e a ottenere comunque un composto morbido.

Ricordatevi sempre di attendere un paio di minuti prima di togliere la pogača dallo stampo. Prima di servirla lasciatela sempre raffreddare leggermente. Il burro fuso può essere distribuito durante la cottura o se preferite anche dopo, quando la pogača è ancora calda.

Per ottenere una superficie lucida e croccante dovete spennellare un composto di tuorlo d’uovo e latte, questo aumenterà la croccantezza e la doratura della vostra pogača.

Se si sceglie di optare per la versione della pogača farcita, un'altra cosa a cui bisogna prestare attenzione è il ripieno. Il ripieno deve essere sempre il più asciutto possibile e senza parti liquide, altrimenti potrebbe bagnare la pasta, rendendo la cottura davvero difficile. Dunque, se scegliete di integrare delle verdure o dei formaggi, come ad esempio la mozzarella, assicuratevi che siano asciutti e privati di tutti i loro liquidi. Detto questo non inserite mai delle verdure crude nel ripieno, vanno sempre saltate in padella e insaporite con un po’ di olio, sale e cipolla o aglio.

Quando infornate la pogača inoltre vi consigliamo di praticare delle leggere incisioni con un coltello alla base dei bocconcini, per migliorare la cottura e fare in modo che il calore passi attraverso lo spessore dell’impasto.

Curiosità

La pogača fa parte delle usanze popolari serbe, e rappresenta l’antipasto e l’inizio di moltissimi pranzi di famiglia. Si tratta di una ricetta che non manca mai durante le ricorrenze: a Natale, durante i matrimoni o i battesimi. Insomma, è un piatto che si trova nelle tavole serbe un po’ in tutte le occasioni in cui le famiglie si riuniscono e consumano insieme un pasto.

In particolare la pogača non può mai mancare durante la Slava, una festività della chiesa ortodossa molto importante per i serbi, che celebrano il patrono San Giorgio. Infatti, questa festa è molto importante e viene chiamata anche “festa della primavera”, proprio perché si celebra verso fine marzo.
Durante questa festività la pogača viene benedetta, dunque in questi casi si presenta con un aspetto ancora più elegante e ricercato, spesso rappresentato da piccole decorazioni che richiamano dei simboli religiosi.

Molti serbi, per decorare la pogača, spolverano la superficie con semi di garofano, un po’ di cumino e sale grosso, questo dona un profumo davvero inconfondibile alla ricetta.

 La pogača, così facile da spezzare e magiare, viene spesso offerta anche agli ospiti come dono di benvenuto. Ottima anche per accompagnare aperitivi e momenti di svago, la pogača rimane una ricetta poliedrica, che sa adattarsi a diverse occasioni.

Il modo più usato anticamente per cuocere la pogača era quella di porre l’impasto nelle ceneri del camino, e poi passarla al forno. Questo passaggio nel fuoco dava un sapore ancora più deciso e inconfondibile alla pogača.

Abbiamo visto che ne esistono diverse varianti ripiene ma la pogača, piuttosto che una pasta salata e ripiena, viene più spesso utilizzato come pane o focaccia, che tipicamente viene accompagnata con un altro piatto tipico, ovvero l’ocvirki, una pietanza a base di pezzettini piccoli di carne molto sfiziosi, da provare!

Prova anche

Scopri di più