Santa LuciaPresenta

Cheesecake zabaione

Ricetta creata da Galbani
Cheesecake zabaione
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Siete a caccia di idee per un dessert che sia morbido, croccante e goloso? L'avete trovato. La ricetta che vogliamo proporvi oggi è la cheesecake zabaione, un mix di sapori e consistenze che conquisterà tutti morso dopo morso.

In questa torta fredda la base di biscotti croccante e friabile è perfettamente bilanciata dalla dolcezza della crema al Mascarpone Santa Lucia, dalla nota del Marsala e dal tocco finale della cannella in polvere.

La cheesecake zabaione è il dolce perfetto per il menù di Natale, per un cenone con amici e parenti, riuniti magari davanti a un camino acceso. Preparatela anche come dolce di San Valentino per sorprendere il vostro partner con qualcosa di unico e particolare.

Questa torta è però perfetta in tutte le occasioni e in tutte le stagioni, provatela anche come dolce per una gita fuori porta, per un buffet di carnevale o come merenda per ricaricarvi di energie in un lungo pomeriggio di studio o lavoro.

Per la cheesecake zabaione basteranno pochi ingredienti, facilmente reperibili e saranno necessarie alcune preparazioni, ma non preoccupatevi, una volta assemblato il tutto sarà un successone.

Questa cheesecake sorprenderà anche i palati più esigenti e i vostri ospiti vi chiederanno prima il bis e poi la ricetta. Potete realizzarla in una tortiera dallo stampo a cerniera o per un tocco in più potete provare con i bicchieri monoporzione, da distribuire ai vostri ospiti.

Seguite ora i nostri passaggi e preparatevi a realizzare questa sfiziosità. Allacciate i grembiuli, si parte!

Media
10
60 minuti
4 ore di riposo in frigorifero
Vota
Media0

Ingredienti

Per la base

  • 250 g di biscotti secchi
  • 80 g di Burro Panetto Santa Lucia Galbani
  • 1 cucchiaino di cannella

Per la crema

  • 500 g di Mascarpone Santa Lucia Galbani
  • 200 ml di panna fresca
  • 4 tuorli
  • 50 g di zucchero semolato
  • 60 g di zucchero a velo
  • 6 g di gelatina in fogli
  • 100 ml di Marsala

Per la decorazione

  • scaglie di cioccolato fondente q.b.
  • cannella q.b.

Preparazione

La cheesecake zabaione è un dessert cremoso, vediamo ora insieme tutti gli step per realizzarla

01

In un mixer tritate i biscotti secchi e la cannella fino a ridurli in polvere. Unite poi il burro fuso e amalgamate fino a ottenere un composto compatto. Sistemate la base sul fondo di una tortiera dallo stampo a cerniera foderata con carta forno. Livellate con il dorso di un cucchiaio e fate riposare in freezer per una quindicina di minuti.

02

Preparate poi lo zabaione. Con l'aiuto delle fruste elettriche montate in una ciotola i tuorli con lo zucchero semolato, fino a ottenere una crema spumosa. Unite 50 ml di Marsala a filo e continuate a mescolare.

03

Mettete poi il tutto in un pentolino e cuocete fino a quando noterete che la crema sarà più densa e le bollicine saranno scomparse. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente.

04

In un'altra ciotola unite invece il Mascarpone Santa Lucia e lo zucchero a velo per ottenere un composto cremoso. Aggiungete lo zabaione e gli altri 50 ml di marsala. Montate 100 ml di panna a parte e aggiungetela alla crema allo zabaione mescolando dal basso verso l'alto per non smontare il composto.

05

Mettete in ammollo in acqua fredda la gelatina in fogli per dieci minuti. Strizzatela e fatela sciogliere in un pentolino con gli altri 100 ml di panna. Aggiungetela poi alla crema allo zabaione.

06

Stendete uno strato di crema sopra alla base di biscotti secchi e fate rassodare in frigorifero per 2 ore circa. Spostate la cheesecake su un piatto da portata, decorate la superficie con scaglie di cioccolato fondente e una spolverizzata di cannella. Tagliate e servite.

Varianti

Ecco di seguito alcune varianti per la cheesecake allo zabaione e altre ricette di cheesecake da realizzare.

Per la base di questa cheesecake potete provare per esempio a sostituire i i biscotti tipo digestive con i biscotti al cacao. Il risultato sarà ottimo. Per un gusto friabile e particolare provate anche con la pasta frolla. Basta unire farina, uovo, zucchero e burro. Cuocete poi la base in forno, coprendola con un foglio di carta forno e un peso (legumi secchi per esempio) affinché non si gonfi.

Provate anche a sostituire il Marsala con un altro liquore, come lo sherry o il porto. Il vostro zabaione sarà comunque perfetto.

Ecco ora altre cheesecake da provare a realizzare. Una torta fredda interessante e adatta sia ai grandi sia ai bambini*, è pere e cioccolato fondente. Per la base unite biscotti al cacao e burro fuso. Per la crema unite invece mascarpone, panna montata, fogli di gelatina, zucchero e pere in pezzi. Decorate con cioccolato fondente sciolto a bagnomaria e fette di pere.

Un'altra variante autunnale da non perdere è invece la cheesecake alle mele, morbida e golosa, o ancora la cheesecake alle mandorle. Per la base usate biscotti secchi e burro, per la crema unite invece panna vegetale, formaggio spalmabile, latte di mandorla, mandorle e fogli di gelatina. Decorate poi con lamelle di mandorle.

Un'altra preparazione interessante da proporre ai vostri ospiti è la cheesecake al caffè e cioccolato, morbida e con un perfetto contrasto di sapori.

Liberate la vostra fantasia e divertitevi a realizzare queste ed altre cheesecake con cui deliziare il vostro palato e quello dei vostri ospiti.

Suggerimenti

La cheesecake zabaione è un dessert con diverse preparazioni, ecco alcuni trucchi per realizzarle al meglio.

Partiamo dalla zabaione, la parte più delicata è non cuocere i tuorli che altrimenti rischieranno di diventare tipo frittata. Per farlo partite separando tuorli e albumi e mettete i primi in una pentola. Aggiungete poi lo zucchero. Prima di scaldarli assicuratevi che tuorli e zucchero siano belli spumosi.

Un consiglio per la cottura è non mettere direttamente il pentolino sulla fiamma, ma farli cuocere a bagnomaria. Non fateli entrare in contatto con l'acqua, ma lasciate che si scaldino solo con il vapore.

Per quanto riguarda invece la panna da montare. Prendetela fredda da frigorifero e utilizzate una ciotola fredda. Per un risultato massimo potete anche immergere quella ciotola in un secondo contenitore con ghiaccio e acqua. Se possibile utilizzate anche delle fruste fredde. Per controllare che sia pronta immergeteci un cucchiaio, se questo starà in piedi allora sarà pronta.

Altro ingrediente importante da saper usare è la gelatina. Il consiglio è spezzettarla prima di metterla in ammollo e strizzarla bene prima di farla sciogliere. La quantità ideale di acqua è di 100 ml per ogni foglio di gelatina. Per quanto riguarda invece la sua capacità rassodante ricordate che 5 fogli rassodano circa un litro di preparazione liquida mentre rassodano soltanto 500 ml di preparazione cremosa.

Per quanto riguarda invece la decorazione del piattino su cui servite potete optare per sciogliere del cioccolato bianco a bagnomaria. Una volta raggiunta la consistenza cremosa intingete la punta di un coltello e decorate la fetta di cheesecake zabaione con delle striscioline di cioccolato.

Curiosità

Lo zabaione è una preparazione a base di tuorli, zucchero e vino liquoroso, di origini molto antiche. Diverse città italiane si contendono il privilegio di essere la città d'origine di questo dolce. Sulla sua nascita sono nate negli anni diverse leggende.

Una di queste, secondo le fonti, sostiene che lo zabaione sia nato a Torino nel XVI secolo. In quegli anni a Torino viveva una comunità di monaci francescani e tra questi un certo Pasquale de Bayon. Proprio quest'ultimo sarebbe il possibile inventore della crema, tanto che all'inizio la crema aveva il nome di Sambayon.

Questo dolce divenne così famoso che presto si diffuse in molte altre città italiane ed europee. Che questa leggenda sia fondata oppure no Pasquale de Bayon dopo la morte divenne il santo protettore dei cuochi.

Secondo un'altra leggenda invece lo zabaione è stato inventato nel XIV secolo da un generale che, accampato nell'area di Bologna, mandò alcuni suoi uomini a trovare cibo. Questi trovarono soltanto uova, zucchero e vino. Con questi pochi ingredienti il generale Baglioni inventò lo zabaione a cui diede questo nome.

Ma esistono altre storie per cui lo zabaione è nato a Venezia da una bevanda chiamata zabaja che era aromatizzata con vini liquorosi. Secondo altri ancora lo zabaione è nato a Napoli.

Quale che sia la nascita di questo dolce, ora è famosissimo in tutto il mondo e ha dato origine anche ai liquori come il Vov. I torinesi l'hanno scelto come uno dei loro piatti tipici e alcuni caffè storici lo propongono ancora come dessert.

Lo zabaione può essere gustato solo oppure potete realizzare altre sfiziose preparazioni partendo da suoi 3 ingredienti, come il tiramisù allo zabaione.

*sopra i 3 anni

Prova anche

Ti potrebbe interessare anche