Come fare le brioches

Galbani
Galbani
Come fare le brioches
Quando si parla di brioches si scatena subito un ricordo olfattivo irresistibile che stuzzica l’appetito e la golosità. Si pensa a una colazione golosa in cui tante buonissime brioches stuzzicano l'appetito del mattino, preludio di una bontà irresistibile che rallegra la giornata.

Oggi imparerete a preparare delle buonissime brioches, partendo da quelle della tradizione regionale, fino ad arrivare a ricette originali che ci propongono anche squisite brioches salate. Se seguirete i nostri consigli, non potrete più sbagliare: le brioches da oggi si preparano a casa.

Come fare le brioches fatte in casa

Come fare le brioches fatte in casa Un profumo di pasticceria tra le pareti della vostra cucina? Se imparerete a preparare le brioches fatte in casa, la domenica mattina non avrete più motivo di vestirvi in tutta fretta e andare a comprare un cabaret di paste: l’unico fornitore ufficiale delle vostre colazioni speciali sarà il vostro forno.

Preparare le brioches in casa è davvero semplice e, anche se alle volte, a seconda della ricetta scelta, i tempi di preparazione non sono proprio dalla vostra parte, soprattutto se avete fretta, il risultato saprà ripagarvi della fatica e dell’attesa.

Gli ingredienti per preparare le brioches in casa sono facilmente reperibili: chi non ha sempre in dispensa uova, farina e zucchero? Ed è impossibile che nel frigorifero degli amanti della pasticceria manchi il burro o il lievito. E allora, non avete più scuse, le brioches della colazione si preparano in casa. Le ricette sono tante e sono alla portata di tutti. Dopo aver impastato tutti gli ingredienti, vi serviranno diverse ore per la lievitazione, tempo che potrete impiegare a preparare marmellate, confetture e creme per farcire le vostre brioches.

Potrete dare alle vostre brioches la forma che preferite e le idee per farcirle e decorarle non finiscono mai: granella di zucchero, gocce di cioccolato, miele, glasse e chi più ne ha più ne metta. Insomma, preparare le brioches in casa diventerà presto il vostro passatempo preferito.

Come fare le brioches a treccia

Come fare le brioches a treccia Le brioches a treccia sono un grande classico della tradizione pasticcera casalinga: perfette per la colazione, golose per la merenda, sono facili da preparare e buonissime da mangiare in compagnia.

Se volete prepararle per fare una sorpresa ai vostri bambini* che tornano da scuola, dovete assicurarvi di avere in casa: 300 g di farina Manitoba; 300 g di farina 0; 50 ml di olio di semi; 250 ml di latte; 1 cubetto di lievito; 80 g di zucchero; 1 uovo.

In una planetaria, montate l’uovo con lo zucchero e aggiungete l’olio; nel frattempo, in un pentolino, fate riscaldare leggermente il latte e scioglietevi il lievito. Unitelo a filo nella planetaria e continuate e montare. Togliete la frusta e sistemate il gancio per impastare, quindi unite le due farine setacciate poco alla volta. Una volta che l’impasto sarà diventato liscio, elastico e omogeneo, trasferitelo in una ciotola, copritelo con la pellicola trasparente e lasciatelo lievitare a temperatura ambiente per 3 ore circa. Una volta trascorso questo tempo, trasferitelo su una spianatoia infarinata e dividetelo in più parti per agevolare il lavoro di composizione delle trecce.

Prendete un pezzetto di pasta, suddividetelo in tre parti uguali e formate con ognuna di esse tre filoncini di circa 10 cm. Sistemateli uno accanto all’altro e unitene le estremità; procedete sovrapponendole in maniera alternata per formare una treccia. Proseguite così con il resto dell’impasto e, una volta che tutte le trecce saranno pronte, sistematele su una leccarda rivestita di carta da forno e spennellatele con 1 tuorlo mescolato a 50 ml di panna o di latte. Spolverizzate con abbondante zucchero semolato e infornate a 180° in forno elettrico statico per 25 minuti.

*sopra i 3 anni

Come fare le brioches siciliane

Come fare le brioches siciliane Le brioches siciliane hanno la classica forma rotonda con un "tuppo" sistemato sulla cima e sono buonissime se farcite con il gelato o, addirittura, con la granita, per restare in tema con una pasticceria regionale che, tra sapori incredibili e colori invitanti, si è guadagnata un posto d’onore nel panorama mondiale della cucina.

Per preparare le brioches siciliane vi serviranno: 500 g di farina Manitoba; 80 ml di latte; 15 g di lievito di birra; 6 uova; 70 g di zucchero semolato; 175 g di burro; 15 g di miele; ½ cucchiaino di scorza di limone grattugiata; i semi di 1 baccello di vaniglia; 1 pizzico di sale.

Nulla vi vieta di impastare a mano ma, se avete una planetaria, lasciate che vi aiuti perché più la lavorazione degli ingredienti è eseguita a regola d’arte, meglio avverrà la lievitazione delle brioches e la cottura in forno regalerà bellissime e soffici sorprese.

In un bicchiere, sciogliete il lievito nel latte e versatelo nella planetaria insieme alla farina, alle uova, allo zucchero, al miele, alla scorza di limone e ai semi di vaniglia. Lasciate impastare per circa 10 minuti e, trascorso il tempo necessario, aggiungete il burro poco alla volta. Aggiungete un pizzico di sale e continuate a impastare per altri 5 minuti. Il risultato dovrà essere un impasto morbido, liscio, omogeneo ed elastico. Coprite la ciotola della planetaria con la pellicola da cucina e lasciate lievitare in un luogo asciutto a temperatura ambiente fino a quando l’impasto avrà raggiunto il doppio del suo volume. Prendetelo, lavoratelo velocemente con le mani su un piano di lavoro, rimettetelo nella ciotola, coprite con la pellicola trasparente e lasciate in frigorifero per 3 ore. Una volta trascorso questo tempo, sistemate l’impasto su una spianatoia e dividetelo in due parti. Dividerete una parte in palline più grandi di circa 7 cm di diametro, che sistemerete negli appositi stampini, e l’altra arte in palline più piccole che adagerete su quelle più grandi per formare il classico "tuppo". La dimensione di una noce andrà benissimo. Coprite le brioches con un telo e lasciatele lievitare fino a quando il loro volume sarà raddoppiato; quindi spalmate la superficie con un composto preparato con 1 tuorlo e 50 ml di panna per lucidarle e spolverizzatele con lo zucchero semolato. Infornate in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti; sfornate le vostre brioches siciliane soffici e delicate, lasciatele raffreddare e servitele insieme ad una colorata granita o farcite con una pallina di gelato a vostra scelta.

Come fare le brioches napoletane

Come fare le brioches napoletane Le brioches napoletane appartengono alla colazione partenopea per eccellenza e, spolverizzate con abbondante zucchero a velo, sono il modo migliore per cominciare una giornata che sarà sicuramente bellissima.

Se volete prepararle anche voi, vi serviranno: 400 g di farina Manitoba; 100 g di farina 00; 70 ml di latte; 70 ml di acqua; 70 g di zucchero; 2 uova; 1 tuorlo; mezzo cubetto di lievito di birra; 200 g di burro ammorbidito; la scorza di mezzo limone grattugiata; zucchero a velo; sale.

In un pentolino, scaldate leggermente l’acqua e il latte e scioglietevi il lievito. Unitevi lo zucchero e trasferite tutto in una planetaria. Aggiungete le farine setacciate poco alla volta e cominciate a impastare. Unite le uova, la scorza di limone, il burro e continuate a lavorare l’impasto fino a che sarà diventato liscio e omogeneo. Trasferite la ciotola della planetaria in un luogo asciutto, copritela con la pellicola da cucina e lasciatela lievitare per 2 ore. Trascorso il tempo necessario, l’impasto avrà raddoppiato il suo volume e sarà pronto per essere diviso in tante piccole palline che diventeranno le vostre brioches. Trasferite la pasta su un piano di lavoro infarinato e dividetelo in tante parti uguali; formate con le mani delle palline delle stesse dimensioni e sistematele su una leccarda rivestita di carta da forno. Lasciatele nel forno spento, con la luce di cortesia accesa per un’ora, quindi prelevatele, portate il forno ad una temperatura di 180° e cuocete le brioches per 20 minuti. Sfornatele e lasciatele raffreddare bene su una gratella. Una volta che saranno a temperatura ambiente, spolverizzatele con abbondante zucchero a velo e servitele.

Come fare le brioches integrali

Come fare le brioches integrali Oltre alla farina Manitoba che è la più adatta per questo tipo di lievitati, potete utilizzare anche la farina integrale per la preparazione delle brioches. L’unione di queste due farine darà un risultato gustativo che vi lascerà senza parole.

Per preparare in casa le vostre brioches con farina integrale vi serviranno: 200 g di farina Manitoba; 300 g di farina integrale; 300 ml di latte; 100 g di miele d’acacia; 1 uovo; 1 cubetto di lievito di birra; 60 g di burro ammorbidito.

Per prima cosa, scaldate leggermente in un pentolino il latte, trasferitelo in un bicchiere e scioglietevi il cubetto di lievito. Setacciate le due farine nella ciotola della planetaria, versatevi a filo il miele e cominciate a impastare. Unite anche il lievito sciolto nel latte, l’uovo e lavorate gli ingredienti per 10 minuti. Nel frattempo, sciogliete il burro in una casseruola sul fuoco, lasciatelo raffreddare e unitelo all’impasto insieme a 1 pizzico di sale. Trasferite la ciotola della planetaria in un luogo asciutto, a temperatura ambiente, e copritelo con la pellicola trasparente. Lasciatelo lievitare per un paio d’ore, quindi riprendetelo, sistematelo sulla spianatoia leggermente infarinata e lavoratelo velocemente con le mani. Dividetelo in tante palline e modellatele tra le mani per ottenere la forma desiderata delle brioches. Se volete, potete farcirle con marmellata o crema, avendo cura di richiuderle attentamente per evitare che il ripieno fuoriesca in cottura. Sistemate le brioches su una leccarda rivestita di carta da forno e fate proseguire la lievitazione per altri 30 minuti in forno spento, con la luce di cortesia accesa. Trascorso questo tempo, togliete la leccarda dal forno, portatelo a una temperatura di 180°, spennellate la superficie delle brioches con 1 tuorlo mescolato a 50 ml di latte o panna e, se volete, spolverizzatele con zucchero semolato e zucchero di canna. Infornate per 25 minuti, lasciate raffreddare su una gratella e servite. Potete conservare le vostre brioches integrali per un paio di giorni, avendo cura di riporle in un contenitore a chiusura ermetica.

Oltre che con la farina integrale, le brioches si possono preparare con la farina di farro, con la farina di riso, con la farina gialla di mais per ottenere dolci sempre diversi e dal gusto accattivante.

Come fare le brioches con il lievito madre

Come fare le brioches con il lievito madre Per chi ama stare a casa e dedicarsi a dolci esperimenti culinari, la preparazione delle brioches con lievito madre è una sfida imperdibile: un procedimento lungo, che richiede dedizione e pazienza, ma che assicura un meritatissimo tributo d’onore. Se avete sete di gloria culinaria, non vi resta che sorprendere la vostra famiglia con una colazione speciale al profumo di brioches fatte con il lievito madre.

Rispetto al lievito di birra, il lievito madre richiede tempi di lievitazione molto più lunghi ed è per questo che qualsiasi ricetta deve essere studiata e preparata almeno un giorno prima. Trovate il lievito madre nei supermercati o, se avete la fortuna di averlo ricevuto in regalo da qualcuno che lo ha preparato con le proprie mani, sappiate di custodire un vero e proprio tesoro.

Se volete cimentarvi in questa preparazione, vi serviranno: 300 g di farina Manitoba; 80 g di zucchero; 1 uovo; 100 ml di latte; 170 g di lievito madre; 50 g di burro; 1 cucchiaino di miele d’acacia; la buccia grattugiata di mezzo limone; i semi di 1 baccello di vaniglia; 1 pizzico di sale.

Fate scaldare il latte in un pentolino e versatelo a filo nella planetaria sul lievito madre; cominciate ad amalgamare gli ingredienti unendo anche il miele. Unite piano piano la farina setacciata con lo zucchero, la buccia del limone, i semi di vaniglia e il sale e lasciate impastare per circa 10 minuti. Unite anche l’uovo e il burro a pezzettini. Una volta che l’impasto risulta liscio, elastico e omogeneo, coprite la ciotola con la pellicola trasparente, trasferitela in un luogo tiepido e asciutto e lasciatela lievitare per tutta la notte. Al mattino, il vostro impasto sarà raddoppiato di volume; dovrete lavorarlo con le mani e dividerlo in tante parti quante saranno le brioches che vorrete servire sul vassoio della colazione. Formate delle palline, schiacciatele al centro con il palmo della mano e sistematele su una leccarda rivestita di carta da forno. Lasciatele nel forno spento con la luce accesa per un paio d’ore; quindi spennellate la superficie con 1 tuorlo mescolato a 50 ml di panna o di latte e spolverizzate con zucchero semolato o zucchero di canna. Infornate a 190° per 20 minuti, sfornate le brioches, lasciatele raffreddare su una gratella e portatele a tavola tiepide, accompagnate da tante piccole cocotte di ceramica piene di marmellata, confettura, miele e panna montata. Una vera delizia per una colazione indimenticabile.

Potete anche dare alle vostre brioches con il lievito madre la forma di bellissimi cornetti, come in questa ricetta che vi volgiamo suggerire.

Come fare le brioches con la pasta sfoglia

Come fare le brioches con la pasta sfoglia Se si pensa alle brioches e alla pasta sfoglia, la prima parola che viene in mente è "cornetti". Molti li chiamano anche croissant ma sono sempre golosissime sfoglie ripiene di crema pasticcera, marmellata o crema al cioccolato che sanno come farci cominciare al meglio la giornata.

Il procedimento per prepararli in casa non è velocissimo ma una volta che lo avrete imparato sarete davvero molto contenti: i risultati riusciranno sempre a soddisfare le vostre aspettative.

Per prima cosa, dovete preparare il lievitino: impastate 225 ml di acqua con 500 g di farina 00 e 70 g di lievito di birra. Mettete l’impasto in una ciotola piana d’acqua e lasciatelo fermentare fino a quando sale a galla. Mettetelo nella planetaria con 1 kg di farina 00, 300 g di zucchero, 40 g di malto in polvere, 8 uova, 300 ml di latte e impastate per 10-15 minuti. Trasferite la pasta 12 ore in frigorifero e, trascorso questo tempo, mettetela su una spianatoia. Stendetela in un grande rettangolo dallo spessore di 2 cm, adagiate al centro un panetto di burro da 150 g, richiudete la pasta sopra il burro, stendete con il matterello e piegate in tre. Lasciate riposare per 30 minuti in frigo, stendete e ripiegate ancora in tre. Dopo un altro riposo di 30 minuti, ripetete l’operazione e lasciate la pasta in frigo fino al momento di utilizzarla.

Potete preparare i classici croissant dividendo l’impasto in tanti triangoli da arrotolare e impreziosire di gusto con golose gocce di cioccolato oppure preparare deliziosi torcetti formando delle strisce di 18 cm circa di lunghezza, attorcigliate e chiuse a ciambella, da spennellare con 1 tuorlo e 50 ml di panna e da decorare con filetti di mandorle.

E con la pasta sfoglia, non solo la colazione si arricchirà di dolci bontà. Provate a preparare anche deliziosi croissant salati, adatti come aperitivo o come merenda sfiziosa, anche semplicemente farciti con emmenthal e speck.

Come fare le brioches con la macchina del pane

Come fare le brioches con la macchina del pane La macchina del pane è un validissimo aiuto per chi vuole preparare buonissime brioches ma anche panini dolci e pan brioches in poco tempo.

Per prima cosa, dovete versare nella macchina del pane tutti gli ingredienti liquidi. Vi serviranno: 100 ml di latte; 70 g di burro fuso; 1 uovo. Mescolateli in una ciotola e versateli nella macchina, aggiungete 250 g di farina Manitoba, mezzo cubetto di lievito sbriciolato, i semi di un baccello di vaniglia e un pizzico di sale. Azionate la macchina e lasciatela impastare per il tempo indicato nelle istruzioni; spegnete e fate riposare l’impasto per circa mezz’ora. A questo punto, potete trasferire l’impasto sulla spianatoia infarinata e modellarlo per dargli la forma desiderata delle brioches. Lasciatele lievitare ancora per un paio d’ore in forno spento, quindi riportatele sulla spianatoia e spennellatele con un tuorlo mescolato con il latte o la panna. Infornate le brioches a 180° per 25 minuti, aspettate che si raffreddino leggermente e servitele.

Come fare le brioches salate

Come fare le brioches salate Nonostante nell’immaginario collettivo, quando si parla di brioches, si pensa subito a un caldo cappuccino, a una cioccolata calda o a un buon tè inglese come accompagnamento a dolci soffici, buonissimi e golosi protagonisti di una colazione speciale, esistono in gastronomia tante brioches che si sistemano con apprezzabile disinvoltura tra gli stuzzichini salati del buffet di una festa di compleanno o di un aperitivo. Ebbene sì, perché le brioches sono anche salate e ce ne sono davvero per tutti i gusti.

Se vi è avanzato un po’ di ragù del pranzo della domenica, ad esempio, potete utilizzarlo come golosa farcitura di brioches da servire come stuzzichino da mangiare per una merenda importante che vuole accompagnarvi fino all’ora di cena.

Il procedimento è facile e il risultato dà sempre grandi soddisfazioni.

Per realizzare le vostre brioches al ragù vi serviranno: 500 g di farina Manitoba; 250 ml di latte; un cubetto di lievito di birra; 40 g di zucchero; 3 tuorli; 100 g di burro; 10 g di malto in polvere; 20 g di latte intero in polvere.

Mettete nella planetaria la farina setacciata con il malto e il latte in polvere, unite anche il lievito sciolto nel latte con lo zucchero e cominciate a impastare. Attraverso l’apposito passaggio, aggiungete i tuorli, uno alla volta e il burro ammorbidito. Lasciate la planetaria in funzione per circa 10 minuti e quando l’impasto sarà liscio ed elastico, trasferitelo su una spianatoia infarinata. Copritelo con un canovaccio di lino pulito e lasciate riposare per 15 minuti circa. Nel frattempo, preparate delle palline con il ragù, aggiungendo anche dei cubetti di mozzarella. Prendete l’impasto e formate tante palline rotonde da 50 g l’una; appiattitele sulla spianatoia con il palmo delle mani e adagiate su ognuna una pallina di ripieno. Prendetele in mano e richiudete la pasta. Adagiatele su una teglia foderata con carta forno, avendo cura di lasciare la parte chiusa verso il basso per evitare che in cottura si apra, e lasciate lievitare fino al raddoppio del volume. Spennellate la superficie delle brioches con 1 tuorlo miscelato a 50 ml di panna da cucina e infornate a 190° per circa 12 minuti. Sfornatele, lasciatele riposare su una gratella e servitele tiepide.

Potete farcire le vostre brioches anche con un ripieno di ricotta e spinaci e alternarle a quelle con il ragù. Lessate 120 g di spinaci freschi in pochissima acqua, tritateli grossolanamente e uniteli a 250 g di ricotta; aggiungete 30 g di parmigiano grattugiato, 1 uovo, 1 pizzico di sale, 1 spolverizzata di noce moscata e 8 g di amido di mais. Stendete la pasta, disponetevi sopra un filone di ripieno, fasciatelo con la pasta e tagliate dei trancetti di 8 cm di lunghezza. Lasciate lievitare nella teglia, spennellate la superficie con 1 tuorlo mescolato a 50 ml di panna, spolverizzate con i semi di sesamo e infornate a 190° per 10 minuti circa. Sistemate le brioches alle verdure insieme a quelle al ragù e servite.

Potete infornare le brioches con lo stesso impasto, cosparse di semi di sesamo, tagliarle a metà e farcirle con prosciutto crudo, rucola e burro salato. Semplici, gustose e irresistibili, le brioches salate faranno la gioia di grandi e bambini*. *sopra i 3 anni