Come fare le barchette di pasta frolla

Galbani
Galbani
Come fare le barchette di pasta frolla
Le barchette di pasta frolla sono gustosi cestini, perfetti per sorprendere i vostri ospiti durante un buffet di antipasti o un aperitivo, ma ideali anche come deliziosi dessert per una festa di compleanno, una colazione in famiglia o un tè con gli amici. Siete curiosi di sapere come preparare la pasta frolla per creare queste squisite bontà e di imparare a farcire le barchette di pasta frolla per trasformarle in ricette dolci o salate, da servire calde o fredde?

La preparazione della pasta frolla

La preparazione della pasta frollaLa pasta frolla è una delle preparazioni più amate e versatili della nostra pasticceria, costituita da un impasto morbido e friabile fatto con ingredienti semplici come farina, burro, zucchero, sale, uova e aromi come vaniglia e scorza di limone, senza bisogno di lievito. Questi elementi, ben amalgamati, danno vita a un composto capace di dar forma a deliziose crostate, a golosi biscotti, a sfiziosi pasticcini o a squisiti dolcetti come le barchette di pasta frolla. Esistono molte varianti che potrete divertirvi a realizzare, come la frolla al cacao o quella con pasta integrale, ma se volete cominciare dalla versione di base non vi resta che andare in cucina e seguire i nostri consigli.

Iniziate setacciando 400 g di farina, poi unitela a 200 g di zucchero, aggiungete un pizzico di sale e la buccia grattugiata di ½ limone. Infarinate la spianatoia e disponete la farina e lo zucchero a fontana, mettete al centro 200 g di burro a tocchetti e 2 tuorli d'uovo a temperatura ambiente, poi amalgamate velocemente con la punta delle dita fino a ottenere un impasto omogeneo con cui poi dovrete formare una palla da ricoprire con la pellicola trasparente e da mettere in frigorifero a riposare per 30 minuti. Trascorso questo tempo, togliete l'impasto dal frigo, adagiatelo sul piano di lavoro infarinato, cominciate a stenderlo con il mattarello e date libero sfogo alla creatività per preparare le vostre ricette preferite!

Come tagliare le barchette di pasta frolla

Come tagliare le barchette di pasta frollaUna volta preparata la frolla, nella versione base oppure, se volete sperimentare qualcosa di diverso, nella variante di una delicata pasta frolla al limone, dedicatevi alla preparazione delle barchette. Con il mattarello stendete la frolla su una spianatoia finché non raggiungerà uno spessore di 5 mm, poi prendete dei piccoli stampini ovali d'alluminio con il bordo zigrinato, ungeteli con un filo d'olio aiutandovi con un pennellino e dopo averli capovolti schiacciateli sull'impasto, tagliando tanti ovali quante sono le barchette che volete realizzare. In alternativa potete utilizzare dei piccoli coppapasta oppure delle formine ovali per biscotti per tagliare l'impasto in modo più preciso. A questo punto distribuite un ovale di frolla all’interno di ogni stampino, schiacciando la pasta con le dita per farla aderire bene ai bordi, e bucherellatene il fondo con una forchetta. Se scegliete degli stampini in silicone non avrete bisogno di spennellarli con l'olio.

Come fare le barchette di pasta frolla

Come fare le barchette di pasta frollaAdesso che avete tagliato la vostra pasta frolla per disporla negli stampini, potete procedere con la cottura alla cieca in questo modo: prendete degli ovali di carta da forno, tagliateli della misura del fondo degli stampini e posizionateli dentro, direttamente sulla frolla, quindi riempite gli stampini con legumi secchi: in questo modo la frolla si cuocerà senza gonfiarsi. Lasciate cuocere le tartellette per circa 20 minuti a 180° in forno statico preriscaldato, oppure per 10 minuti in forno ventilato a 160°. Appena saranno cotte, sfornatele e rimuovete i legumi e la carta da forno, poi rimettetele a cuocere per circa 2 minuti, affinché possa dorarsi anche il fondo delle barchette. Attendete qualche minuto per farle raffreddare, infine sformatele e procedete alla farcitura. Cercate un'idea alternativa per realizzare la frolla? Vi consigliamo allora una gustosa pasta frolla con farina di riso: un sapore semplice e delicato che vi stupirà!

Come farcire le barchette di pasta frolla

Come farcire le barchette di pasta frollaOra che le barchette di pasta frolla sono pronte, potete sbizzarrirvi con la farcitura! Ovviamente vi consigliamo di provare diversi ripieni se avete intenzione di utilizzarle nel buffet dei dolci di una festa, ad esempio. Per accontentare i gusti di tutti e realizzare un tavolo colorato che sia un piacere per gli occhi oltre che per il palato, realizzate varie file di tartellette oppure alternatele a scacchiera con sapori diversi: alcune ripiene di panna montata e granella di nocciole, altre di crema al mascarpone con una decorazione di mandorle, altre ancora farcite con crema pasticcera e scorza di arancia, solo per fare qualche esempio. Ma potete utilizzarle anche come golose coppette per una macedonia di frutta o per servire un dessert al cucchiaio nello squisito fine pasto di un pranzo in famiglia o di una cena tra amici: soluzione sfiziosa e dal gusto garantito!

Anche le farciture salate possono costituire un ottimo ripieno per le vostre barchette, soprattutto se utilizzerete una pasta frolla salata per realizzarle. In questo caso potrete utilizzarle per degli sfiziosi antipasti e stuzzichini, magari riempiendole con una raffinata mousse di salmone o come contenitore per salse d'accompagnamento o olive. Non c'è limite alla fantasia, per cui il nostro consiglio è soprattutto quello di sperimentare! Ma se volete qualche idea in più, seguite i nostri suggerimenti: nei prossimi paragrafi vi sveleremo ricette e abbinamenti da non farsi scappare!

Le barchette di pasta frolla servite calde

Le barchette di pasta frolla servite caldeGli antipasti caldi, tipici delle stagioni più fredde e delle occasioni importanti come un pranzo di Natale o una cena di Capodanno, hanno la capacità di aprire ogni pasto con gusto ed eleganza, stuzzicando l'appetito e il desiderio di scoprire cosa c'è dopo. Le barchette di pasta frolla salate sono ideali per questo scopo, perché uniscono un aspetto gradevole e alternativo all'esplosione di sapori che possono contenere al loro interno. Qualche esempio?

Provate con un ripieno caldo e dal cuore morbido a base di salsa Mornay e funghi champignons. Pulitene con cura 450 g, eliminando con un panno asciutto i residui di terra, poi tagliateli a fette sottili e cuoceteli in padella a fiamma alta con una noce di burro per 5 minuti al massimo, girandoli spesso e velocemente. Ora dedicatevi alla salsa Mornay, facendo sciogliere in padella un'altra noce di burro, aggiungete 1 cucchiaino di farina e 1 bicchiere di latte vaccino o vegetale leggermente tiepido. Condite con un pizzico di sale e un pizzico di pepe nero macinato al momento, aggiungete una spolverizzata di noce moscata e lasciate scaldare a fiamma dolce per un paio di minuti. Infine, incorporate 3 cucchiai di panna da cucina e mescolate lentamente con una frusta manuale lasciando restringere la salsa. Una volta tolta dal fuoco, aggiungete alla crema 50 g di formaggio grattugiato e versate il composto ottenuto in una ciotola con i funghi precedentemente scottati. A questo punto farcite le barchette di pasta frolla salata, che avrete già preparato, con la salsa Mornay e i funghi, spolverizzatele con una manciata di pangrattato e sistematele sopra a una teglia rivestita di carta da forno, facendole dorare per pochi minuti in forno preriscaldato a 200°. Guarnite ogni barchetta con un ciuffetto di prezzemolo e servitele calde.

Ma questo è solo un esempio, ovviamente. Potete sostituire i funghi con le verdure che preferite e la salsa Mornay con quella che più vi piace, ad esempio una fonduta di formaggi; oppure potete scegliere un ripieno rustico di salsiccia e stracchino da cuocere in forno per qualche minuto, se amate la carne, o un'insalata di mare calda, se volete un ripieno di pesce. Ma gli antipasti non sono l'unico modo per servire calde le vostre barchette di pasta frolla: provate infatti a proporle anche come sfiziose ciotoline monoporzione per contorni di legumi o verdure, ad esempio dei carciofi fritti, o come gustosi contenitori da disporre davanti ai vostri ospiti per proporre vari assaggi di primi piatti, o ancora, stavolta in versione dolce, come coppette per una golosa crema inglese da gustare calda, magari all'ora del tè insieme a un vassoio di lingue di gatto.

Le barchette di pasta frolla servite fredde

Le barchette di pasta frolla servite freddeAvete organizzato una cena estiva in giardino e volete sorprendere gli invitati con delle barchette di pasta frolla da servire fredde? Nessun problema, vi proponiamo un'idea per ogni portata! Aprite le danze con un aperitivo sfizioso e accompagnate le bevande con un vassoio colmo di barchette di frolla salata farcite in tre diversi modi (o di più, se siete particolarmente in vena di cucinare!): riempitene un terzo con dei semplici pomodorini e mozzarella tagliati a cubetti e conditi con sale, pepe, basilico e un filo d'olio extravergine d'oliva; la seconda parte delle tartellette, invece, farcitela con una delicata salsa rosa da decorare con gamberetti e prezzemolo e lasciate le ultime barchette rimaste per un ripieno di mousse alle zucchine arricchita con gherigli di noci. A questo punto potete passare al primo, che potrete servire anche stavolta all'interno delle barchette salate, magari disponendone da 3 a 5 in ogni piatto di portata (in base alla loro grandezza) dopo averle farcite con un appetitoso cous cous con pollo al curry o, se non amate troppo le spezie, con una semplice insalata di riso dal gusto delicato. Non siete ancora sazi e non sapete rinunciare ai secondi piatti e al dessert? Allora proponete una raffinata tartare di manzo o di tonno dentro alle barchette di pasta frolla salata, con un semplice condimento di pepe verde in grani, e concludete il vostro pasto rigorosamente freddo utilizzando le ciotoline ovali di frolla per servire un buon gelato al caffè sormontato da scaglie di cioccolato fondente: successo assicurato, provare per credere!

Le barchette di pasta frolla salate

Le barchette di pasta frolla salatePer realizzare delle barchette di pasta frolla salate avrete innanzitutto bisogno di preparare la frolla salata, appunto, una preparazione molto simile alla variante dolce ma dalla quale si differenzia per la presenza di formaggio grattugiato, pepe o noce moscata all'interno dell'impasto. Volete provarla? Allora cominciate versando 250 g di farina e un pizzico di sale su un piano di lavoro, quindi formate una fontana al centro e versate 1 uovo a temperatura ambiente, 120 g di burro a tocchetti morbidi e 50 g di formaggio grattugiato a scelta. Impastate vigorosamente gli ingredienti, prima con la punta delle dita e poi con le mani, fino a ottenere un panetto compatto e uniforme. Ricoprite l'impasto con la pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigorifero per 30 minuti prima di metterlo di nuovo sulla spianatoia e cominciare a stenderlo con il matterello per realizzare le barchette di pasta frolla.

Adesso che le vostre barchette salate sono pronte, utilizzatele per gli antipasti, i primi, i secondi o i contorni, come vi abbiamo suggerito nei precedenti paragrafi, oppure trasformatele in mini torte rustiche salate adatte per ogni occasione, dal picnic in campagna a un buffet di inizio pasto. Per la farcitura potete usare verdure, carne, pesce, legumi, frutta secca e formaggi cremosi a piacere, e se avete la pazienza di farne molte in dimensioni ridotte (poco più grandi del guscio di una noce) potete servirle a un aperitivo come sfiziosi salatini da gustare in un sol boccone. Cercate idee per quest'ultima soluzione? Allora, dopo aver cotto e fatto raffreddare le vostre mini barchette di frolla, provate a farcirle con poco miele, 1 cubetto di pecorino e 1 chicco d'uva, oppure con scaglie di parmigiano e pere a cubetti, o ancora con una gelatina di cipolla, un assaggio di gorgonzola e una nocciola. Non vi resta che sperimentarle tutte!

Le barchette di pasta frolla dolci

Le barchette di pasta frolla dolciCon la ricetta della pasta frolla che vi abbiamo suggerito nel primo paragrafo potete realizzare dolcetti di ogni tipo, semplici e veloci da preparare. Abbiamo già visto quanto sia facile realizzare le barchette di pasta frolla e farcirle con le creme più disparate, dalla crema Chantilly a una golosa crema di ricotta, per esempio, ma è possibile anche trasformarle in crostatine monoporzione per allietare scampagnate in famiglia, feste tra amici, colazioni e merende. Come? Vi basterà riempire le barchette dolci con una marmellata a scelta, rivestirle con striscioline sottili di pasta frolla per costituire la tipica rete intrecciata che decora le crostate e farle cuocere per circa 20 minuti in forno preriscaldato a 180°. In questo caso non avrete bisogno della cottura alla cieca ma potrete cuocere direttamente le barchette di frolla con il loro ripieno. Oppure potete realizzare allo stesso modo delle mini torte della nonna, con crema pasticcera, pinoli e una spolverizzata finale di zucchero a velo, o semplicemente potete riempirle con una morbida crema allo yogurt da decorare con more, mirtilli e fragole a pezzetti.

Ora che sapete tutto delle barchette di pasta frolla, provate a realizzarle anche con la pasta sfoglia e utilizzatele, vuote o piene di crema, per realizzare i petali di un fiore a centro tavola, con una torta rotonda al centro, magari a base di Pan di Spagna, mele e cannella, a costituirne il cuore: i vostri ospiti non sapranno se preferirne il gusto o la bellezza!