Come fare i panini napoletani

Galbani
Galbani
Come fare i panini napoletani
Chi è di Napoli sa bene che i panini napoletani sono molto di più di due fette di pane farcite. Si tratta, infatti, di un panino dalla consistenza morbida, farcito con salumi e formaggi e cotto in forno. La preparazione di questa ricetta gustosa è molto semplice; inoltre è perfetta da servire come piatto finger food per gli antipasti, le feste di compleanno o gli aperitivi. .
Oggi scoprirete come preparare l'impasto dei panini napoletani, sia con lo strutto che senza, come fare un impasto morbido e come realizzare il ripieno per questi panini farciti.

Come fare i panini napoletani: ricetta classica

Nella cucina napoletana, i panini imbottiti sono delle gustose pagnottelle farcite con formaggi e salumi e cotte in forno. Oltre che per il loro gusto, potete apprezzarle come ottimo cibo finger food per la praticità con cui possono essere mangiate. .
Esistono diverse varianti della ricetta, ma ricordate che la preparazione dei panini napoletani generalmente si fa con lo strutto e nel ripieno si aggiungono le uova sode. .

Siete curiosi di conoscere questa ricetta tipica napoletana? Vediamo allora quali sono gli ingredienti, le dosi e il procedimento per fare i pagnottielli napoletani.

Ingredienti per l'impasto:

• 500 g di farina 00.
• 160 ml di latte tiepido.
• 130 ml di acqua tiepida.
• 150 g di strutto (o sugna di maiale).
• 1 cucchiaino di zucchero.
• 8 g di lievito di birra.
• 1 cucchiaino di sale.

Ingredienti per il ripieno:

• 50 g di provola dolce.
• 50 g di parmigiano.
• 50 g di formaggio tipo emmental.
• 100 g di salame napoletano.
• 2 uova sode.

Ecco come realizzare i panini napoletani: se avete una planetaria o un'impastatrice potete usarla per la preparazione dell'impasto, altrimenti andrà bene anche la lavorazione a mano.
Per prima cosa sciogliete il lievito di birra in acqua tiepida e zucchero. Versate la farina in una ciotola, unite a poco a poco il lievito sciolto e mescolate, infine aggiungete il sale. Mescolate gli ingredienti e impastate a mano o con l'impastatrice per almeno 10 minuti. Quando avrete tra le mani un impasto liscio, omogeneo ed elastico, trasferitelo in una ciotola e fatelo lievitare coperto con un canovaccio per circa 2 ore.

Trascorsa questa prima lievitazione, potete aggiungere lo strutto a cucchiai; impastate ancora e fate riposare un'altra ora, sempre nella ciotola coperta con un canovaccio.
Nel frattempo, preparate gli ingredienti per il ripieno: grattugiate il parmigiano, tagliate a cubetti i formaggi e il salame; infine sgusciate e tagliate le uova sode a fettine sottili.

Infarinate leggermente il piano di lavoro, stendete la palla d'impasto e schiacciatela con le mani finché non otterrete una forma rettangolare alta circa 10 cm e spessa circa 1 cm.
Distribuite una manciata di ripieno al centro, proprio lungo tutta la lunghezza della pasta; ripiegate quindi l'impasto su se stesso poco oltre il centro del rettangolo, in modo da coprire tutto il ripieno.
A questo punto avrete una metà del rettangolo farcita e l'altra metà ancora libera. Distribuite altro ripieno sulla parte già farcita e chiudete di nuovo con un lembo d'impasto.
Questo procedimento vi sembra troppo laborioso? Allora distribuite la farcitura sul rettangolo d'impasto in modo uniforme e arrotolatelo su se stesso.

Ora premete delicatamente il rotolo per far penetrare meglio i cubetti di formaggio e salame nell'impasto. Procuratevi un coltello a lama liscia, immergetelo in acqua fredda e tagliate il rotolo a pezzi larghi circa 5 cm. Rivestite una teglia con un foglio di carta forno e disponetevi ciascun panino, avendo cura di lasciare 2-3 cm di spazio tra un pezzo e l'altro.
Impostate la temperatura del forno su 200° e, mentre l'elettrodomestico raggiunge la temperatura, coprite i panini con un canovaccio. Per la cottura saranno sufficienti circa 20 minuti.

Vi piace la cucina campana? Provate due ricette dolci tipiche per veri golosi, la torta caprese a base di mandorle e cioccolato, e la classica pastiera napoletana profumata con scorza di limone. Infine, un'altra ricetta golosa da provare è il casatiello dolce.

Come fare i panini napoletani senza strutto

Come avete visto la ricetta classica prevede l'uso di strutto o sugna, che non sempre è facile da reperire. Potete perciò sostituire questo ingrediente con burro o olio extravergine d'oliva. Avrete così una variante dal gusto più leggero e nulla andrà a discapito del sapore.
Il procedimento dei panini napoletani senza strutto è molto simile alla ricetta classica. Nella ricetta che vi proponiamo di seguito, userete però il lievito di birra in polvere. .

Ecco gli ingredienti per l'impasto, dosi per 20 panini napoletani:

• 500 g di farina.
• 120 ml di latte.
• 120 ml di acqua.
• 150 g di burro (oppure 1 bicchiere d'olio d'oliva) .
• ½ bustina di lievito di birra secco.
• 1 cucchiaino di sale.
• 1 cucchiaino di zucchero.

Potete aggiungere alla ricetta olio extravergine d'oliva o burro, a voi la scelta. L'olio d'oliva ha un sapore più deciso, il burro più neutro. Come abbiamo detto la preparazione è molto simile alla ricetta con lo strutto, tuttavia se il clima è molto caldo vi consigliamo di riporre in frigorifero l'impasto tra una lavorazione e l'altra per evitare che il burro si sciolga troppo. La preparazione continua con gli step illustrati nella ricetta classica, quindi con la lievitazione in una ciotola coperta da un canovaccio per 2 ore. Proseguite poi con la lavorazione dell'impasto e la seconda lievitazione.

Volete ottenere dei panini napoletani morbidissimi? Seguite i consigli raccolti nel paragrafo successivo; se invece state cercando idee sfiziose per una golosa farcitura troverete tanti abbinamenti a fondo pagina.

Come fare i panini napoletani morbidi

Siete alla ricerca di una ricetta per realizzare dei panini napoletani morbidissimi? Seguite alcuni semplici consigli sulla preparazione e la lavorazione dell'impasto. Fare i panini napoletani soffici è possibile in poche mosse con alcuni piccoli trucchi.

L'impasto: gli ingredienti che utilizzate per la preparazione dei panini sono molto importanti, possono aiutare tantissimo a rendere l'impasto più soffice e morbido. Non a caso, nella ricetta classica si utilizza lo strutto o la sugna, un elemento che può aiutarvi molto a migliorare la consistenza finale dei panini napoletani.
Ovviamente, come avrete notato nella ricetta precedente, per una questione di gusti e scarsa reperibilità, lo strutto può essere sostituito dal burro o dall'olio extravergine d'oliva.
Un altro ingrediente segreto da addizionare all'impasto è la patata lessa. Presenti anche in molte ricette di focacce e pane, i panini napoletani con patate lesse conferiscono morbidezza all'impasto anche dopo la cottura senza alterarne il gusto. Potete aggiungere 100 g di patate lesse ogni 400 g di farina 00.
Il latte è un altro ingrediente da non dimenticare, meglio se intero e tiepido; potete aggiungerne 150 ml ogni 500 g di farina. In mancanza di questo ingrediente e nel caso abbiate fretta di preparare l'impasto potete usare dello yogurt bianco o della panna da cucina.
La lievitazione: se è vero che in cucina le cose buone richiedono tempo, ricordate di non trascurare la fase di lievitazione. Il lievito di birra in panetti richiede, in genere, un tempo di riposo maggiore rispetto al lievito in polvere; per quest'ultimo infatti dovrebbero essere sufficienti 2 ore.
Sciogliete sempre il panetto di lievito di birra in acqua tiepida addizionata con un cucchiaino di zucchero oppure di miele, vi aiuterà ad attivare il lievito.
Una volta formata la palla d'impasto fatela riposare in luogo tiepido, lontano da spifferi e sbalzi di temperatura. Se la vostra cucina è particolarmente fredda, potete scaldare il forno a 40°, spegnerlo e inserire all'interno la ciotola con l'impasto coperta da un canovaccio.
Se avete tempo a disposizione potete lavorare ancora l'impasto dopo le due ore e procedere per una seconda lievitazione.
Quando preparerete la pasta per la farcitura, ricordate di stendere l'impasto a mano, senza l'ausilio del mattarello, servirà a mantenere l'impasto morbido; usate semplicemente i polpastrelli delle mani leggermente infarinati.
Gli strumenti: la planetaria o l'impastatrice sono gli accessori ideali per ottenere un impasto perfetto. Se avete una macchina semi-professionale, potrete preparare dei panini napoletani veloci, dal momento che sarà l'elettrodomestico a lavorare velocemente gli ingredienti. Partite con una velocità bassa e poi aumentate la potenza a un livello intermedio.
Altri utensili utili per la preparazione dei panini napoletani sono una ciotola, un piano di lavoro o la spianatoia, sempre infarinati, la carta da forno e una teglia per la cottura.
Se volete dare un aspetto dorato ai panini potete usare un pennello imbevuto in un tuorlo d'uovo e 3 cucchiai di latte; spennellate la superficie di ciascun panino prima di cuocere per ottenere un aspetto dorato e croccante.

Vi piacciono i lievitati soffici e morbidi? Scoprite anche i consigli su come fare la focaccia perfetta.
E adesso che avete approfondito come fare l'impasto per i panini napoletani, scoprite in quanti modo sfiziosi potete preparare il ripieno.

Come farcire i panini napoletani

Siete pronti per farcire i panini napoletani in modo gustoso? Ecco una serie di idee sfiziose per il ripieno di un grande classico della rosticceria napoletana. Potete portare in tavola questi panini ripieni in occasione di feste e compleanni oppure servirli come antipasto.

Salsiccia e friarielli (cime di rapa): si tratta di un abbinamento tipico della cucina napoletana con cui potete farcire i panini. Per questo ripieno utilizzate 2 fasci di friarielli, 100 g di provola, 2 salsicce, 3 cucchiai d'olio d'oliva, 1 spicchio d'aglio, sale, pepe.
Lavate e sbollentate la verdura in acqua bollente salata per 5 minuti. Scolate i friarielli, lasciateli intiepidire e premeteli leggermente per rimuovere l'acqua in eccesso. Terminate poi la cottura dei friarielli in una padella antiaderente, in cui avete scaldato l'olio con lo spicchio d'aglio. Regolate di sale e pepe e cuocete per altri 5 minuti.
Trasferite la verdura in un piatto e tenete da parte. Nella stessa padella cuocete le salsicce finché non risultano dorate in modo uniforme; per agevolare la cottura potete tagliarle in pezzetti. Eliminate la pelle che riveste la carne e fatele intiepidire in un piatto. Infine, tagliate la provola a dadini e farcite l'impasto con un mix dei 3 ingredienti.

Se preferite, al posto della salsiccia potete usare 150 g di pancetta tagliata a dadini e rosolata in padella.
I friarielli potete sostituirli con 200 g di spinaci, bietola o broccoli, oppure con la stessa quantità di funghi trifolati.

Prosciutto e formaggio: un ripieno semplice e buono per tutti, in particolare per i bambini*. Se volete gustare dei panini napoletani dal sapore più delicato potete usare il prosciutto cotto, altrimenti, per chi ama i sapori più decisi può andare bene anche il crudo oppure il salame piccante.
Occorre 150 g di prosciutto tagliato a cubetti piccoli, 150 g di formaggio a dadini a piacere (formaggi tipo provolone, provola andranno bene o anche ricotta a fiocchetti).
Anche i panini napoletani con formaggino potrebbero piacere ai vostri bambini*. Provate a realizzarli nella versione mini: vi basterà tagliare l'impasto in porzioni più piccole.
Se amate le ricette con prosciutto provate a dare uno sguardo alla ricetta dei rustici di pasta sfoglia, con ricotta e prosciutto cotto.
Mozzarella e acciughe: questo ripieno ricorda molto la farcitura della mozzarella in carrozza. La preparazione è molto semplice e veloce: scolate 2 mozzarelle dall'acqua, premetele per eliminare l'eccesso di liquido e tagliatele a cubetti. Scolate 6-7 filetti di acciughe e divideteli in 2 o 3 pezzi.
Distribuite formaggio e filetti di pesce spezzettati sull'impasto e arrotolate. Se vi piace questo abbinamento, provate anche la ricetta della parmigiana di patate, mozzarella e acciughe.
Gusto pizza, con pomodoro e mozzarella: siete amanti della pizza? Ecco qui un ripieno rustico che fa per voi: scaldate in padella uno spicchio d'aglio con 3 cucchiai d'olio, aggiungete 3 pomodori pelati e cuocete per 10 minuti. Nel frattempo tagliate la mozzarella a dadini e grattugiate 50 g di parmigiano. Schiacciate i pelati con la forchetta e regolate di sale, poi spegnete la fiamma e lasciate intiepidire. Distribuite uno strato di pomodoro su tutta la superficie dell'impasto, aggiungete la mozzarella e infine il parmigiano grattugiato.
Ricotta, mortadella e zucchine: un ripieno ideale per chi ama le verdure e i sapori delicati. Lavate e tagliate a cubetti 2 zucchine; scaldate una padella con 3 cucchiai d'olio e 1 spicchio d'aglio, infine aggiungete la verdura. Rosolate a fiamma media e cuocete per 1 minuto mescolando con un cucchiaio di legno. Salate e trasferite la verdura in un piatto.
Mentre le zucchine si freddano, tagliate a cubetti 100 g di mortadella. Distribuite su tutta la superficie dell'impasto 150 g di ricotta aiutandovi con una spatola, aggiungete la mortadella e infine le verdure. Completate con una spolverizzata di pepe nero in polvere.

*sopra i 3 anni