Come farcire le piadine

Galbani
Galbani
Come farcire le piadine
Pochi altri cibi riescono a unire la cucina tipica e il moderno street food come la piadina! Questo piatto povero, nato in Emilia Romagna diversi secoli fa, ma ormai celebre e diffuso in tutta Italia, è uno dei più amati, quasi al pari della pizza, quando si parla di cibo da consumare velocemente ma con gusto. Una preparazione con pochissimi ingredienti, cioè farina di grano, strutto o olio d'oliva, lievito, bicarbonato di sodio, sale e acqua, che richiede cura e amore per la qualità. Scoprite con noi in quanti modi è possibile farcirla, salata o dolce che sia!

Come farcire le piadine

Farcire le piadine Quando si parla di piadina, la prima farcitura che viene in mente, secondo la ricetta tipica romagnola, è quella che vede protagonisti il prosciutto crudo, la rucola e lo squacquerone: questo sodalizio perfetto tra un salume saporito ma dal gusto leggero, una verdura dal carattere sfizioso e pungente e un formaggio cremoso che si scioglie in bocca, infatti, è quanto di meglio si possa desiderare se si assaggia per la prima volta una piadina! Ma le possibilità di questa pietanza sono infinitamente versatili e, scegliendola per un veloce pranzo o per una cena conviviale in famiglia, potete decidere di farcirla con così tanti ingredienti e in così tante combinazioni da trasformarla in un pasto completo sempre diverso che difficilmente potrà stancarvi! Inoltre, non pensate che questa semplice bontà possa essere solo un piatto unico: tagliandola a fettine, infatti, potrete utilizzarla anche come goloso stuzzichino durante un aperitivo o un buffet di antipasti, e non dimenticate poi le piadine dolci per realizzare dessert veloci e deliziosi come fine pasto o merenda ideale per grandi e bambini*!

E che dire della piadina senza strutto ma con olio extravergine d'oliva, facile da preparare in casa in pochi minuti e perfetta da utilizzare anche senza ripieno come pane adatto a tutte le occasioni, comprese le cene dell'ultimo momento con gli amici? Ci sono molti modi per farcire una piadina, ma il procedimento base è sempre lo stesso: prima di tutto preparate gli ingredienti che avete scelto per la farcitura (ad esempio un salume, un formaggio e un ortaggio), quindi fate scaldare molto bene una padella antiaderente e, quando sarà ben calda, stendeteci la piadina. Lasciatela cuocere per un paio di minuti, poi giratela sull'altro lato. Dopo circa 1 minuto di cottura sistemate su una metà della piadina le fette di formaggio, in modo che si ammorbidiscano al calore della padella, e, appena si saranno sciolte, spegnete il fuoco e continuate a farcire la vostra piadina. Disponete le fette del salume scelto, poi la verdura e infine una salsa di condimento, se la gradite, sempre e solo su una metà della piadina, lasciando l'altra vuota. A questo punto potete ripiegare la metà priva di farcitura e condimenti su quella farcita prima di spostare la piadina su un piatto di portata e tagliarla a metà. Ricordate di non tenerla troppo sul fuoco: dovrà restare morbida per poterla chiudere. In alternativa potete farcirla e condirla in tutta la sua interezza e servirla e gustarla arrotolata: a voi la scelta!

* sopra i 3 anni

Come farcire le piadine con formaggio

Con formaggio Gli amanti dei formaggi troveranno grande soddisfazione al momento di farcire le piadine perché non esiste un formaggio poco adatto a questo scopo: potete sbizzarrirvi come volete, spaziando da quelli a pasta dura, come il parmigiano e il grana che potrete inserire a scaglie nel ripieno, fino a quelli a pasta molle, come lo stracchino, il gorgonzola o lo squacquerone, sicuramente più indicati per la loro capacità di sciogliersi sul fuoco diventando cremosi e filanti. Insomma, qualunque formaggio scegliate per la vostra piadina farcita, potrete star certi di dar vita a una golosità ideale per tutte le stagioni e le occasioni!

Le piadine con i formaggi sono perfette poi anche come antipasto, se tagliate a dischetti o nella forma che preferite con l'aiuto di un coppapasta, e potete decidere voi se inserire altri ingredienti tra carne, pesce, salumi, verdure e frutta, oppure lasciarle così, con uno o più formaggi a costituire l'unico gustoso condimento. Se scegliete dei formaggi a pasta molle il consiglio è sempre quello di aggiungerli per primi nel ripieno, per dare loro il tempo di sciogliersi leggermente sprigionando la loro tipica cremosità, mentre se optate per quelli a pasta dura è preferibile aggiungerli come tocco finale, insieme al condimento: le scaglie di grana o pecorino, infatti, non dovranno fondersi ma restare integre per insaporire la piadine con la loro solida friabilità.

Cercate idee sfiziose per il ripieno? Le piadine farcite con Certosa Stracchino Cremolatte offrono numerose varianti e possibilità di ripieno tutte da provare, sperimentando gli abbinamenti che preferite in base al vostro gusto, grazie alla crema di latte che conferisce a questo squisito formaggio un sapore e una morbidezza tutti da scoprire! Provate, ad esempio, una semplice farcitura a base di stracchino e salsiccia e, potete starne certi, non ve ne pentirete! Ma anche la mozzarella e la ricotta si rivelano formaggi ideali per una piadina farcita, basti pensare alla consistenza morbida e filante della prima e alla dolcezza soffice e avvolgente della seconda per rendersene conto. Volete le prove? Allora preparate una gustosa piadina con ricotta, petto di tacchino e lattuga.

Scaldate la piadina all'interno di una padella antiaderente, avendo cura di girarla almeno un paio di volte, poi spalmateci sopra, su un'unica metà, uno strato abbondante di Ricotta Santa Lucia, aggiungete 3 fette di arrosto di tacchino e completate con qualche foglia di lattuga, dopo averla lavata e asciugata con cura. Condite a piacere con sale, pepe bianco e un filo d'olio extravergine d'oliva, poi chiudete la piadina su se stessa e gustatela. Ma provate anche a sostituire la Mozzarella Santa Lucia alla ricotta, tagliandola a fette sottili e lasciandola sciogliere leggermente sul fornello prima di aggiungere gli altri ingredienti: una ricetta perfetta soprattutto nella stagione estiva, magari per un pranzo in spiaggia. Buon appetito!

Come farcire le piadine con salumi

Con salumi I salumi sono un ingrediente non imprescindibile ma sicuramente importante nella farcitura di una piadina saporita, almeno se volete restare fedeli alla cucina tipica emiliana e alla sua gastronomia. L'Emilia Romagna, infatti, è famosa principalmente per i suoi salumi: nessun'altra regione d’Italia può vantare una produzione tanto ampia e una varietà così folta di prodotti, uno più buono dell’altro, basti pensare ai suoi salumi tipici, quasi tutti riconosciuti dal marchio D.O.P., come il prosciutto crudo di Parma, la Mortadella Bologna, il Culatello di Zibello, la Coppa Piacentina, il Salame di Felino e la Spalla di San Secondo. Va da sé, allora, che preparare una piadina con una di queste delizie le darà un valore aggiunto, ma ci sono molti altri affettati perfetti per farcirla, come la bresaola, lo speck e il prosciutto cotto, che con il loro gusto leggero e il sapore delicato si sposano benissimo con formaggi e verdure di vario tipo.

Siete a caccia di consigli per scegliere gli abbinamenti giusti? Allora provate ad abbinare prosciutto cotto, brie e verdure alla piastra: vi basterà lavare accuratamente e tagliare a strisce sottili 1 melanzana e 1 zucchina e cuocerle a fuoco lento su una piastra preriscaldata, poi fate scaldare la piadina come già indicato e farcitela con le verdure grigliate, qualche fetta di Prosciutto Cotto Galbacotto e 50 g di brie tagliato a tocchetti, facendolo sciogliere bene, poi toglietela dal fuoco: la dolcezza del prosciutto cotto che incontra la consistenza morbida e saporita del brie e la bontà delle verdure alla piastra darà vita a un mix di sapori perfettamente coordinati e armoniosi!

Oppure concedetevi una piadina con speck, gorgonzola, noci e radicchio rosso: non dovrete far altro che scaldarla in padella, come di consueto, e poi aggiungere prima 50 g di Gorgonzola DOP Dolcelatte a tocchetti, per farlo sciogliere leggermente, poi qualche fetta di Galbaspeck e infine una manciata di radicchio rosso lavato, asciugato e tagliato a listarelle, completando con qualche gheriglio di noce e lasciando scaldare il tutto per 1 minuto prima di spegnere il fuoco e chiudere la piadina per servirla: un contrasto di sapori che, mescolando sapientemente il gusto affumicato dello speck, la sapidità del gorgonzola, l'amarognolo del radicchio e la dolcezza delle noci, darà vita a una delizia tutta da gustare!

Come farcire le piadine con verdure

Con verdure Se preferite le verdure o avete tra i vostri ospiti degli amici vegetariani, nessun problema: una buona piadina vegetariana con stracchino, zucchine, insalata verde e pesto di basilico è quello che fa al caso vostro. Ma mettere insieme delle verdure crude, magari abbinandole a qualche cremoso formaggio, non è l'unico modo per poter gustare una piadina senza carne né pesce: provate a cuocere i vostri ortaggi preferiti nel modo che più vi piace e poi trasferiteli nella piadina per avere l'impressione di gustare un semplice contorno, magari di verdure grigliate o al forno, ma molto più goloso perché avvolto all'interno di un impasto morbido, sottile e delizioso.

Volete un suggerimento? Allora lavate e asciugate con cura 1 melanzana, 1 pomodoro e mezza costola di sedano, poi tagliate tutto a dadini. Sbucciate e tritate grossolanamente mezza cipolla bianca, fate scaldare 2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva in una padella e lasciate rosolare velocemente le verdure a dadini insieme alla cipolla, mescolandole spesso. Poi togliete la padella dal fuoco e unite 30 g di olive nere denocciolate tagliate a rondelle e una manciata di capperi dissalati. Aggiungete un pizzico di sale e pepe nero macinato e rimettete la padella sul fuoco, proseguendo la cottura per qualche minuto e mescolando frequentemente. Ora che la vostra dadolata di verdure è pronta, fate scaldare le piadine su ambo i lati in una padella calda, poi distribuite uniformemente il ripieno di verdure appena preparato e arrotolatele prima di servirle ben calde. Ma non c'è limite alla fantasia, per cui sperimentate questa ricetta unendo peperoni, zucchine o patate alla dadolata e aggiungendo qualche fetta sottile di Mozzarella Santa Lucia sulle piadine prima di farcirle con le verdure: un'ottima idea da proporre anche tra gli antipasti, perché vi basterà tagliare a fette le piadine, una volta arrotolate, per dar vita a squisiti rotolini di verdure che piaceranno a tutti!

Come farcire le piadine con pollo

Con pollo Come avrete capito la piadina può diventare uno squisito secondo piatto o addirittura un piatto unico se farcita come si deve, meglio ancora se arricchita da una carne saporita ma dal gusto leggero, come può essere quella di pollo. Ovviamente potete utilizzare il petto di pollo affettato che trovate in vaschetta al supermercato, ma questo non è l'unico modo per trasformarlo nell'ingrediente principe della vostra piadina. Provate, ad esempio, a realizzare delle piadine con petti di pollo e mais: veloci da preparare e ottime da gustare, magari durante un picnic in famiglia o un pranzo in giardino con gli amici! Potete prepararle anche in anticipo e scaldarle giusto 1 minuto prima di portarle in tavola e insaporirle con le spezie o le erbe aromatiche che preferite: il loro sapore dipenderà solo da voi!

Per realizzarle cominciate preparando e cuocendo il petto di pollo allo zenzero, poi dividetelo in 4 o 5 tranci, spolverizzatelo con le spezie e le erbe aromatiche che preferite, ad esempio curcuma e rosmarino, e con un pizzico di peperoncino, poi dedicatevi al mais: scolatelo dal liquido di conservazione del barattolo che lo contiene e disponetelo in una ciotola, aggiungendo il succo del mezzo limone. Quindi scaldate una padella a fiamma media e metteteci dentro una piadina, facendola cuocere pochi istanti per lato, poi spalmate con una spatola un velo di Ricotta Santa Lucia. Tagliate i petti di pollo in tante striscioline, disponeteli al centro della piadina, aggiungete il mais distribuendolo uniformemente e infine chiudete la piadina a mezzaluna o arrotolatela. Procedete allo stesso modo per le altre piadine che volete preparare e gustatele, se possibile, ancora tiepide! Questa è solo una delle tante ricette possibili da sperimentare. Scegliete voi quanti e quali ingredienti abbinare al pollo (da cucinare come volete), ad esempio dei carciofi grigliati, dei funghi trifolati o delle piccole polpette di ceci: spazio alla fantasia!

Come farcire le piadine con tonno

Con tonno Preferite il pesce o volete semplicemente proporre delle piadine originali? Allora provate a farcirle con il tonno, magari dopo aver preparato una piadina senza lievito fatta in casa. Perfetta soprattutto nella stagione estiva ma non solo, questa bontà si sposerà bene con verdura cruda di stagione come la rucola, la lattuga, i pomodorini o il radicchio, e con un formaggio spalmabile dal sapore delicato. Il vantaggio del tonno è che può (anzi, in molti casi deve!) essere gustato freddo, per cui realizzare delle piadine con questo ingrediente speciale vi consentirà anche di dar vita a sfiziosi antipasti, come dei rotolini di piadina, con cui allietare un inizio cena o un aperitivo di lavoro! Come? Cominciate dal tonno in scatola, meglio se al naturale ma può andar bene anche quello sott'olio, sgocciolandone bene 150 g e sminuzzandolo in una ciotola, poi aggiungete 150 g di Formaggio Spalmabile Santa Lucia e mescolate fino ad ottenere una crema morbida e densa. Adesso occupatevi dei pomodorini: prendetene una ventina, lavateli, asciugateli con cura e tagliateli a fette sottili, poi lavate ed asciugate anche alcune foglie di lattuga. Scaldate la piadina come già indicato e spalmateci sopra la crema di tonno e formaggio, poi adagiateci i pomodorini e la lattuga. Ora non vi resta che arrotolare delicatamente la piadina su sé stessa formando una sorta di cilindro che dovrete tagliare a fette con un coltello affilato per dar forma ai vostri rotolini di piadina. Ma non fermatevi qui e provate altre combinazioni con il tonno: i vostri ospiti ve ne saranno grati!

Come farcire le piadine con salmone affumicato

Con salmone affumicato La piadina si prepara generalmente con la farina bianca, ma anche quella realizzata con la farina integrale è deliziosa. Se non avete mai provato a farla o addirittura ad assaggiarla, è arrivato il momento di provare una buonissima piadina integrale dal gusto leggero e delicato, perfetta con una farcitura raffinata e prelibata come può essere quella a base di salmone affumicato. Indicata soprattutto nel periodo di Natale, quando si vende moltissimo salmone affumicato, può essere un'idea originale per gli antipasti natalizi. Oltre al salmone, dal gusto dolce e sapido, potete aggiungere altri ingredienti: mozzarella di bufala o panna acida; qualche foglia di rucola o di lattuga per contrastare la nota pungente del salmone affumicato; mele e pere a fettine sottili, oppure, se preferite la frutta secca, pinoli e gherigli di noce, ad esempio, per dare un tocco croccante alla vostra ricetta. Il risultato sarà sorprendente, ideale anche per una pausa pranzo veloce ma gustosa, da portare in ufficio o gustare come secondo piatto per una cena informale. Realizzarla è facile, basta ricordarsi di far sciogliere leggermente il formaggio scelto sulla piadina prima di spegnere il fuoco e unire il salmone, l'insalata o la frutta. Volete un consiglio anche sul condimento? Provate ad aggiungere, a scelta, qualche goccia di limone, la scorza di un'arancia grattugiata, una spolverizzata di zenzero, una manciata di prezzemolo tritato, un filo di aceto balsamico e un pizzico di pepe bianco o rosa: successo garantito!

Quali condimenti usare per le piadine

Condimenti Il condimento di una piadina è un'esperienza tutta personale che dipende non solo dal giusto abbinamento degli ingredienti utilizzati per farcirla ma anche, ovviamente, da ciò che vi piace di più! Dal tipico olio extravergine d'oliva a un filo di aceto, dal succo di limone allo yogurt greco, dalle spezie alle erbe aromatiche di ogni tipo, dal burro fuso al peperoncino: c'è davvero l'imbarazzo della scelta!

Ma se parliamo di salse allora eccovi qualche suggerimento in più. Potete puntare su una cremosa maionese fatta in casa o sulle salse da condimento più celebri e apprezzate, come una delicata salsa rosa a base di maionese, ketchup, yogurt e gamberetti, perfetta soprattutto con le piadine a base di pesce, oppure su una piccantissima salsa chili, condimento tipico messicano che si sposerà benissimo con le farciture a base di carne, verdure grigliate e formaggi stagionati. Volete sapere come realizzarla? Vi basterà lavare con cura 4 peperoncini piccanti o dolci, asciugarli con un panno asciutto, tritarli grossolanamente con un coltello e poi metterli nel mixer insieme a 1 peperoncino secco, 2 spicchi d'aglio, qualche chiodo di garofano, 1 pizzico di paprika e tanto olio quanto basta per rendere la salsa fluida e cremosa dopo averla frullata. Provatela, e non scordate di tenere vicino una bevanda rinfrescante! Molto meno piccante, ma pur sempre saporita, è una golosa salsa al parmigiano, che vi consentirà di gustare questo delizioso formaggio in una versione morbida, perfetta per insaporire e arricchire qualunque tipo di piadina. E perché non provare anche a condirla con 1 cucchiaio di pesto di rucola o di pesto alla siciliana? Le possibilità sono infinite, adesso sta a voi sperimentarle tutte!

Come farcire una piadina dolce

Piadine dolci Se finora avete pensato che le piadine possano dar vita esclusivamente a ottimi piatti salati, non avete preso in considerazione le piadine dolci, buone e ideali sia per una colazione speciale che per uno sfizioso spuntino, ma adatte anche da proporre come delizioso dessert di fine pasto o sul buffet dei dolci di una festa di compleanno, magari tagliate a rondelle o a striscioline.

La base dell'impasto è sempre la stessa, poiché la piadina nella sua ricetta originaria ha un sapore piuttosto neutro e una quantità di sale minima, ma la farcitura lascia spazio agli ingredienti più dolci che possiate desiderare! Provate a riempirla con frutta a fette, ad esempio fragole e kiwi, insieme a una delicata crema pasticcera o chantilly, oppure con una golosa marmellata di fichi insieme a una manciata di mandorle e uvetta, o del miele con granella di pistacchio. Se amate il cioccolato, invece, concedetevi una piadina farcita con crema al cacao insieme a una croccante granella di nocciole, oppure optate per un ripieno dal gusto leggero come un velo di Ricotta Santa Lucia arricchita da scaglie di cioccolato fondente. Avete già l'acquolina in bocca? Allora andate subito a preparare le vostre piadine dolci, e non dimenticate di spolverizzarne la superficie con un tocco di zucchero a velo e, se volete, un pizzico di cannella.