Come cucinare con la fecola di patate

Galbani
Galbani
Come cucinare con la fecola di patate

La fecola di patate è un ingrediente usato sia in cucina che in cosmesi, per dare consistenza a trucchi e creme. Somiglia, per caratteristiche, all'amido di mais ma non contiene cereali; inoltre l'amido di mais dà un aspetto più asciutto alle vostre preparazioni, mentre con la fecola risulteranno più morbide e fragranti.


Proviene, infatti, dall'essiccazione delle patate e dalla successiva macinazione; è formata prevalentemente da amido di patate ed è leggera di consistenza e in polvere. Quindi, pur rimanendo due prodotti completamente diversi, in quanto uno si ricava dalla patata e l’altro dal mais, si assomigliano sia per consistenza – entrambe sono farine bianche – che per utilizzo. Sono impiegati infatti come addensati e, in quanto tali, legano tra loro il liquido contenuto nelle sostanze senza però alterarne i sapori.
La fecola, però, ha molte proprietà e tanti impieghi in cucina, sia in ricette dolci che salate. Usata anche come addensante per salse, è un ottimo prodotto per realizzare creme e prodotti da forno, come pizze, focacce e torte. Si presta moltissimo infatti in pasticceria dove trova impiego nelle ricette più disparate: ciambelle, plumcake, budini, torta di mele e morbidi dolcetti perfetti per la colazione e la merenda. Scopriamo insieme tutti i suoi impieghi.

A cosa serve la fecola di patate

A cosa serve

La fecola serve a molte cose. Per le sue proprietà, uno dei suoi usi più gettonati è per rendere più dense creme e salse. In sostanza, la fecola, riesce a rendere più consistenti i piatti a base liquida, come le zuppe, le vellutate e le minestre; solitamente si aggiunge in cottura, con lo scopo di addensare, prestando attenzione a non formare grumi. Proprio per le sue caratteristiche addensanti la si può usare in alternativa alla colla di pesce, soprattutto nelle preparazione di ricette dolci. Quindi il suo tipico impiego è in pasticceria, dove, come vedremo tra poco, è utilizzato come sostituto delle uova oltre che per rendere le creme ancora più cremose o per addensare. Attenzione però a non eccedere nelle dosi: una quantità esagerata di fecola potrebbe far risultare il vostro preparato eccessivamente asciutto, la proporzione con la farina deve essere 1:4.

Per chi ama la pasticceria, ecco una curiosità sulla fecola di patate: un altro suo utilizzo, come accennato poco fa, è per sostituire le uova nei dolci per chi preferisce non utilizzare questo alimento. Potete sostituire a ogni uovo due cucchiai di fecola; è ideale per i dolci da forno che devono lievitare.

La fecola serve per realizzare tante ricette di cucina per tutti coloro che preferiscono prodotti privi di glutine o per, appunto, per servirsi delle sue caratteristiche addensanti. Inoltre, grazie al fatto che la fecola rende gli impasti molto soffici, potete sfruttare questa sua proprietà per aggiungerla alla farina bianca nei prodotti da forno, come la pizza, un vero classico della cucina italiana.

Quando usare la fecola di patate

Quando usarla

Potete usare la fecola per realizzare davvero tantissime ricette: dai primi piatti ai dessert. Potete realizzare degli gnocchi di patate, per esempio. Lasciate bollire 1 kg di patate e poi, una volta pronte, schiacciatele con uno schiacciapatate. Incorporate 2 uova nell'impasto e aggiungete anche 100 g di fecola di patate. Salate l’impasto e lavoratelo fino a ottenere un panetto soffice; poi, realizzate dei tubi di pasta e realizzate gli gnocchi di grandezza un centimetro. Fate bollire l’acqua salata e tuffateci gli gnocchi; saranno cotti quando li vedrete salire a galla. Per il condimento dei vostri golosi gnocchi di patate e fecola, lasciatevi ispirare dalla vostra fantasia: sono speciali saltati in padella con ricotta e pepe o con un ragù di carne.

Per chi non preferisce gli alimenti con il glutine c’è una valida alternativa, grazie alla fecola, per preparare tante ricette tra primi e secondi piatti. Un trucco? Per preparare le fritture sostituite semplicemente la farina con la fecola. Il risultato? Fritture ancora più croccanti che possono mangiare tutti!

Realizzate delle scaloppine di pollo infarinando le fettine con fecola di patate. Fate scaldare dell’olio e fate rosolare da entrambi i lati 300 g di pollo; quando sarà cotto realizzate una salsa densa fatta con il fondo della padella, succo di limone e un cucchiaio di fecola. Ecco, avrete realizzato, così, un piatto semplice e gustoso da accompagnare con contorni di verdure, che sicuramente anche i bambini* apprezzeranno.

E a proposito di bambini* ecco un consiglio semplice e goloso per farli felici: provate a preparare la cioccolata calda sostituendo la farina con la fecola di patate. Il risultato? Ancora più cremoso, una vera delizia!

* sopra i 3 anni

Torte con fecola di patate

Nelle torte

Con la fecola potete fare sia piatti salati che dolci. Le torte, sia come dessert che come antipasto in un menu salato, sono tra le realizzazioni più eseguite con l’impiego di questo tipo di farina. La torta con fecola di patate risulterà gustosa e invitante come quella realizzata con la farina classica, e in più vi regalerà una consistenza soffice e spumosa, tutta da gustare.

Partiamo dalle torte salate provando la ricetta di questo sformato con le zucchine. Procuratevi 800 g di queste verdure, 4 porri, 2 uova, 2 cucchiai di fecola e 6 cucchiai di formaggio grattugiato. In più sarà necessario avere aglio, prezzemolo, burro e sale e pepe.

Innanzitutto tagliate i porri e lasciateli scottare nell'acqua bollente salata; poi, tagliate a pezzetti anche le zucchine lasciandole cuocere in padella. Intanto, da parte, sbattete le uova insieme alla fecola e al formaggio, aggiungendo aglio e prezzemolo. Mescolate tutti gli ingredienti e versate il composto in una teglia imburrata. Cuocete in forno a 180° per un quarto d’ora. Potete servire questo sformato con una salsa di vostro gradimento da servire in una rosa di antipasti durante una cena speciale.

Per una torta dolce , invece, provate questa ricetta: gli ingredienti necessari sono 250 g di fecola, 300 g di zucchero, 250 g di burro e 3 uova. In una ciotola lavorate il burro tagliato a pezzi e lo zucchero in modo da ottenere una crema, poi aggiungete la fecola poco alla volta. Unite le uova, una alla volta e mescolate tutti gli elementi. Versate il composto in una teglia imburrata e lasciate cuocere in forno preriscaldato a 180° per 50 minuti. Potete mangiare questa torta da sola oppure farcirla come se fosse un Pan di Spagna con un’ottima crema al cioccolato.

Eccovi un’altra ricetta per realizzare la classica torta di mele. Provate a mescolare la farina normale con una parte di fecola di patate e vedrete che il risultato sarà ancora più morbido e le vostre colazioni ancora più dolci.

Infine, a proposito di torte delicate, potete realizzare una torta marmorizzata al cacao , preparata con l’aggiunta di 100 g di fecola a 200 g di farina 00. Montate 4 uova e 200 g di zucchero; quando questi ingredienti avranno raggiunto una consistenza spumosa, unite un vasetto di yogurt bianco e 150 ml di olio di semi. Lentamente mescolate e aggiungete le farine setacciate. Una volta ottenuto il vostro composto, dividetelo e unite, a una delle due metà, 25 g di cacao. Versate prima un impasto e poi l’altro in una teglia imburrata e infarinata e, con l’aiuto di una forchetta, miscelateli creando un mix fra i due colori degli impasti. Infornate a 180° per 35 minuti e servite con zucchero a velo spolverizzato.

La fecola di patate viene usata anche per preparare il plumcake, un dolce tipico della cucina inglese. Questo è un dolce ideale per i bambini* e i più golosi, molto soffice dal sapore semplice ma delizioso, ideale da gustare in ogni stagione, a colazione e a merenda.

Vediamo ora come portare in tavola questo dolce che si prepara senza difficoltà.

In una ciotola iniziate a sbattere tre uova con 150 g di zucchero e un pizzico di sale. Una volta che il composto si presenterà schiumoso, aggiungete 150 g di yogurt bianco (greco preferibilmente per dare maggiore densità all’impasto). Una volta incorporato, aggiungere 100 ml di olio. Unite alla parte liquida: 60 g di fecola di patate, 180 g di farina e il lievito fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Una volta imburrato il vostro stampo infornate per 55 minuti a 170 gradi.

Di questo dolce ne esistono molte varianti: provate il plumcake al cocco, quello profumato al limone, con crema di nocciole e il plumcake al cioccolato.

* sopra i 3 anni

Biscotti con fecola di patate

Nei biscottiPer chi preferisce gli alimenti privi di glutine e ama i dolci, ci sono tante valide scelte da compiere, ma una delle più semplici è quella di realizzare dei fragranti biscotti con fecola di patate senza uova, perfetti per l'inzuppo. Buoni al mattino se tuffati nel latte a colazione, ma anche piacevoli accompagnati da un tè per una merenda pomeridiana, i biscotti accontentano davvero tutti. Prepararli a casa, nel forno della vostra cucina vi darà tanta soddisfazione e con i nostri consigli potrete ottenere un dolcissimo risultato.


Per preparare i biscotti con la fecola di patate innanzitutto dovete scegliere il gusto: al cacao o alla vaniglia? Con le gocce di cioccolato oppure con le mandorle? La base del biscotto si prepara nella stessa maniera, seguendo questi facili procedimenti.

Mescolate 100 g di burro con 50 g di zucchero e 3 tuorli; lavorate con una frusta elettrica o manuale; poi aggiungete 150 g di fecola e continuate a lavorare tutti gli ingredienti per formare l’impasto. A questo punto, stendete la pasta con un mattarello e realizzate una sfoglia da cui ricavare dei biscotti della misura e della forma che preferite. Potete utilizzare, per questa operazione, un coppapasta o il coltello. Ora non vi resta che cuocere i frollini ottenuti con la ricetta base in forno posizionandoli in una teglia foderata di apposita carta. Lasciateli cuocere per 20 minuti a 180°. A fine cottura, fate raffreddare i biscotti e spolverizzateli con zucchero a velo. Serviteli, come suggerito, con una bevanda calda oppure con un succo di frutta fresco. Con lo stesso impasto potete realizzare anche degli ottimi pasticcini, per una pausa perfetta e ricca di gusto.

Provate questa versione dei biscotti con fecola farciti di marmellata di fragole. Questa ricetta si prepara con due farine, quella classica 00 e la fecola di patate. Mescolate insieme 130 g di farina bianca 00 e 100 g di fecola; al centro fate un buco e unite 100 g di zucchero, una bustina di vanillina, sale, 1 uovo e una bustina di lievito per dolci. Lavorate gli ingredienti, aggiungendo 80 g di burro freddo a pezzi, fino a formare un impasto morbido e compatto. Ora, realizzate dei rotolini di pasta da tagliare in pezzi uguali fra loro e formate delle palline; create un incavo nelle vostre palline e inserite della marmellata. A questo punto infornate in una teglia foderata di carta da forno e cuocete per 15 minuti in forno a 200°.

Questa ricetta è praticamente quella della pasta frolla. Una ricetta base che vi aiuterà a dare forma alla vostra fantasia: divertitevi a preparare pasticciotti, mini crostatine dalle molte farciture per i più piccoli*. Utilizzatela anche per realizzare una crostata da farcire con marmellata o crema.

*sopra i 3 anni

Crema pasticcera con fecola di patate

Nella crema pasticcera

La crema pasticcera è un grande classico della pasticceria. Usata per farcire torte e crostate, dolci al cucchiaio o da gustare semplicemente da sola, è davvero una delizia per il palato ed è anche veloce da preparare. Ottima nei bignè, ma golosissima anche se servita al cucchiaio, è così buona che la potete gustare come dessert goloso per concludere un pasto perfetto. Il suo gusto è delicato e richiama, a seconda degli ingredienti con cui aromatizzate il latte, una nota dolce di vaniglia o un fresco sentore di limone. Prepararla a casa è molto facile, basta seguire tutti i passaggi che vi descriviamo. Naturalmente la fecola di patate, in questa ricetta, agevolerà la riuscita di una crema soffice e omogenea che non risulti troppo liquida, garantendole la giusta consistenza e una morbidezza senza eguali.

Per prima cosa fate scaldare in una pentola 500 ml di latte intero con una bacca di vaniglia, in infusione, o con dell'estratto di vaniglia o della scorza di limone, a seconda dei gusti. Da parte, in una ciotola, unite 4 tuorli con 4 cucchiai di zucchero e lavorateli energicamente con l’ausilio di una frusta a mano. Aggiungete 70 g di fecola di patate e continuate a lavorare il composto fino a ottenere una consistenza spumosa. A questo punto, aggiungete il latte, dopo averlo filtrato per evitare che gli aromi si trasferiscano nell’impasto. Mescolate e ponete il tutto sul fuoco. Lasciate a cuocere lentamente a fiamma bassa, non dimenticando di girare sempre per evitare che nella crema si formino grumi o per non rischiare che si attacchi al fondo del pentolino. Continuate questa operazione per circa 10 minuti: vi accorgerete che la crema è pronta quando raggiungerà una consistenza densa. Trasferite, come ultimo passaggio, la crema in una ciotola o in una pirofila e copritela con uno strato di pellicola trasparente, in modo che questa aderisca perfettamente alla superficie della crema ed evitando, così, che la superficie diventi dura. Una variante ancora più golosa è la crema pasticcera al cioccolato: seguite lo stesso procedimento e, una volta ottenuta la vostra crema pasticcera, aggiungete 100 g di cioccolato fondente spezzettato e lasciatelo sciogliere. È ideale da servire al cucchiaio oppure ideale per farcire i bignè.

Ora siete pronti a farcire i vostri dolci, come una crostata al limone o a gustarvi la crema in una bella tazza, magari accompagnandola con dei biscottini secchi e della panna montata, per rendere tutto ancora più goloso.

Pane con fecola di patate

Nel pane

Per chi preferisce i prodotti senza glutine e non vuole però rinunciare a un’irresistibile pagnotta di pane fresco, sappiate che si può usare la fecola di patate anche per questa preparazione. È infatti semplice con la fecola di patate e l’aggiunta di farina di riso con le quali potete ottenere delle pagnotte soffici e dal gusto delicato, da realizzare tranquillamente nel forno di casa vostra. Gli ingredienti per preparare dei panini con l’impasto che stiamo per descrivervi sono 250 g di farina di riso, 250 g di fecola di patate, una bustina di lievito liofilizzato, due patate lesse, 150 ml di latte tiepido, 50 ml di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e un cucchiaio di miele.

Lessate le patate e schiacciatele con l’aiuto di una forchetta; poi, unite il lievito al miele e a 100 ml di acqua; a questo punto, mentre l’acqua, il miele e il lievito riposano, unite in una ciotola la farina di riso con la fecola e il sale. Al centro, dopo aver creato un buco con le mani, posizionate le patate lesse, il latte e il lievito, con acqua e miele. Impastate, aggiungendo l’olio. Dovrete ottenere un panetto soffice, liscio ed elastico. Avvolgetelo in una pellicola trasparente e lasciatelo lievitare un paio di ore. Dopo queste ore, lavorate di nuovo l’impasto e formate delle palline dividendo l’impasto. Fate lievitare ancora per un’ora e poi infornate a 180° per circa 25 minuti. Lo stesso impasto può essere modellato in altri modi, sia per creare dei panini più piccoli, sia per creare un unico e fragrante pane con farina e fecola, perfetto da gustare da solo o con del goloso companatico.

Allo stesso modo potete mescolare la fecola ad altri ingredienti gustosi, come verdure, formaggio grattugiato e carne macinata, per ottenere delle polpette con fecola di patate, perfette per essere cotte in forno o nell'olio.

Ecco a voi svelati tutti i segreti e i trucchi per rendere le vostre preparazioni ancora più soffici, ora manca l’ingrediente più importante: la vostra fantasia!