Come fare il burro d'arachidi in casa

Galbani
Galbani
Come fare il burro d'arachidi in casa
Il burro d’arachidi, pur essendo utilizzato soprattutto nella cucina americana (poiché maggiormente prodotto negli Stati Uniti), è un ingrediente che ritroviamo frequentemente nelle ricette italiane.

Ottimo a colazione, spalmato sul pancarrè o sul pane e abbinato a marmellate e creme.

Usato sia nelle preparazioni dolci che in quelle salate, si caratterizza per avere un sapore che richiama naturalmente il suo ingrediente principale: le arachidi dalla cui spremitura deriva il burro.

Se siete curiosi di sapere come prepararlo in casa e come utilizzarlo in diverse ricette per prodotti da forno, siete capitati nella pagina giusta. Abbiamo tutti i segreti per voi!

Come farlo

Come farlo Il burro d’arachidi, ingrediente presente in tutte le dispense statunitensi, è semplice da trovare anche in Italia. Viene venduto solitamente nei supermercati, in vasetti di vetro o plastica nel reparto conserve. È una crema spalmabile, come la crema alle nocciole, da consumare prettamente a colazione su fette di pane tostato oppure come ingrediente per preparare altre ricette, tra cui quella famosissima dei biscotti cookies, i tipici biscotti americani ripieni di gocce di cioccolato.

Si possono realizzare tanti altri dolci con questo goloso ingrediente tra cui la torta cheesecake e soffici prodotti da forno come i muffin.

Se avete voglia di prepararlo in casa, la ricetta del burro d’arachidi è piuttosto semplice: è importante seguire i passaggi del procedimento per ottenere un risultato davvero delizioso.

Procuratevi 500 g di arachidi tostate con il guscio: potete reperirle nei supermercati nel reparto frutta secca oppure alle sagre, dove vengono vendute con grande successo; poi sono necessari 2/3 cucchiai di olio di semi di arachide, un pizzico di sale e un cucchiaino di zucchero di canna.

Innanzitutto sgusciate le noccioline e posizionatele all’interno di un frullatore o robot da cucina insieme ai cucchiai di olio. Cominciate ad azionare l’elettrodomestico ad una bassa velocità e, aiutandovi di tanto in tanto con una spatola, mescolate il prodotto macinato. Lasciate lavorare il frullatore per 4-5 minuti finché non otterrete un composto omogeneo e senza grumi, quando, cioè, tutte le noccioline saranno tritate finemente. A questo punto aggiungete il pizzico di sale e un cucchiaino di zucchero di canna da sostituire, se lo preferite, con un cucchiaino di miele. Fate frullare ancora per qualche secondo e poi versate il contenuto in un barattolo di vetro. Fate raffreddare e riposare in frigo per circa un’ora e quando sarà trascorso questo tempo il burro d’arachidi avrà la consistenza giusta per essere spalmato sul pane o gustato in abbinamento a delle verdure crude.

Una nota per chi avesse a disposizione arachidi non tostate: sgusciatele, privatele della pellicina intorno al seme e poi posizionatele su una leccarda foderata con della carta da forno. Fatele tostare in forno preriscaldato a 170° per circa 15 minuti. Se il forno è in modalità ventilata, invece, basteranno 160° e 5 minuti.

Riponete il burro di arachidi in frigo dopo averlo mangiato e se noterete che nel vasetto di vetro l’olio si è diviso dal composto, non preoccupatevi, basterà semplicemente rimescolare.

Come mangiarlo

Come mangiarlo Il burro d’arachidi è considerato tipicamente uno snack, un prodotto cremoso, per poter insaporire il pane o le fette biscottate. In America è il protagonista assoluto delle merende e delle colazioni in famiglia: è considerato un alimento irrinunciabile.

I modi per gustarlo sono davvero tanti!

Un grande classico è mangiarlo spalmato su fette di pane tostato insieme alla marmellata. Di solito il burro di arachidi, detto all’inglese peanut butter, ha un sapore neutro per la presenza di un solo cucchiaino di zucchero e quindi si abbina a ingredienti dolci, come appunto le confetture. Le più gettonate in abbinamento al burro d’arachidi sono quelle di fragole e di ciliegie.

Non solo: può essere gustato all’interno di sandwich con crema al cioccolato o alle nocciole.

Inoltre, potete assaporarlo anche nella versione salata: senza aggiungere zucchero o miele, infatti, può farcire panini a base di olive oppure di curry.

Usate il burro di noccioline anche per accompagnare le verdure crude oppure le verdure grigliate. Una buonissima salsa per intingere le zucchine e le carote grigliate è preparata con il burro d’arachidi e il latte di cocco: mescolate 80 g di burro d’arachidi con 150 ml di latte di cocco; unite anche un cucchiaino di peperoncino in polvere e un pizzico di sale. Si tratta di una salsa ottima anche sugli ortaggi cotti al vapore.

Ricette

Ricette Come vi abbiamo anticipato, il burro d’arachidi, oltre ad essere delizioso se mangiato semplicemente con il cucchiaino oppure spalmato sul pane insieme alla marmellata o alle creme al cioccolato o noci, può essere impiegato nella preparazione di ricette buonissime.

La più famosa di tutte, originaria degli Stati Uniti, è la ricetta dei cookies: si tratta di grandi biscotti preparati con zucchero di canna e burro d’arachidi resi ancora più golosi da tante gocce di cioccolato fondente.

Preparateli nella vostra cucina con i nostri suggerimenti, ma prima procuratevi i seguenti ingredienti: 110 g di burro a temperatura ambiente, 100 g di zucchero semolato (o di canna), 1 uovo, 180 g di farina, ½ bustina di lievito per dolci, 100 g di burro d’arachidi e 100 g di gocce di cioccolato o a pezzi.

Mescolate in un mixer da cucina o con le fruste elettriche, il burro morbido insieme allo zucchero fino ad ottenere una consistenza cremosa. Unite, poi, l’uovo e continuate a lavorare l’impasto. Infine, incorporate la farina poco per volta insieme al lievito, il burro d’arachidi e le gocce di cioccolato. Formate delle palline di dimensioni medie e posizionatele, distanziate, su una teglia appiattendo l’impasto con il palmo della mano. Infornate per 15 minuti in forno statico a 180°: grazie alla presenza del burro di noccioline, durante la colorazione i biscotti assumeranno una delicata colorazione bruna. Gustateli tuffandoli in una tazza di latte a colazione o a merenda oppure utilizzateli per preparare un ottimo tiramisù cookies!

Un’altra ricetta dolce e sfiziosa da preparare con il burro d’arachidi è quella delle crêpes. La preparazione è davvero facile e farà impazzire anche i vostri bambini*. Le dosi per realizzare le crespelle fatte in casa sono: 50 g di farina 00, 25 g di farina di riso, 20 g di burro di arachidi, 7 g di burro, 1 cucchiaino di miele, 1 pizzico di bicarbonato, 130 g di latte intero, 2 cucchiai di acqua, 1 pizzico di sale.

Innanzitutto setacciate la farina insieme al pizzico di sale e al pizzico di bicarbonato. Poi, fate sciogliere il burro, il burro d’arachidi e il miele nel latte fatto riscaldare in un pentolino. Quando gli ingredienti saranno ben amalgamati, aggiungete a filo le due farine setacciate con sale e bicarbonato e mescolate prestando attenzione a non far formare grumi. Otterrete in questo modo una pastella da far riposare in frigorifero per mezz’ora circa. Trascorso questo tempo, unite l’acqua e miscelate per l’ultima volta.

Cucinare le crêpes sarà un gioco da ragazzi: fate scaldare una padella sul fuoco e imburratela leggermente; quando il burro sarà sciolto versate metà impasto e fate cuocere uniformemente da entrambi i lati per circa due minuti.

Quando la crespella sarà cotta, farcitela con le salse che preferite: la base di burro d’arachidi si sposa benissimo con la salsa al caramello o con lo sciroppo d’acero.

Ai bambini* questo dolce piacerà sicuramente con la crema al cioccolato o con la marmellata. Ricordatevi di spolverizzare le crêpes con dello zucchero a velo. Il gusto sarà ancora più buono e dolce.

Non solo ricette dolci: il burro d’arachidi può essere impiegato anche in ricette salate, proprio per il suo sapore effettivamente neutro o, con un cucchiaino di zucchero, leggermente dolce. Insomma, con questo ingrediente potete creare una buona salsa da utilizzare per nappare delle scaloppine oppure per accompagnare dei tortini di patate.

Per la salsa vi occorreranno 1 spicchio di aglio, 4 cucchiai di olio di semi di arachidi, 1 pomodoro ramato, 100 ml di latte intero, 1 cucchiaio di burro di arachidi e 2 scalogni.

Tritate sottilmente lo spicchio di aglio e i 2 scalogni; nel frattempo fate scaldare l’olio in una padella in cui farete imbiondire gli ingredienti tritati. Tagliate il pomodoro a pezzetti, eliminate i semi al suo interno e aggiungeteli all’olio lasciando in cottura per qualche minuto a fiamma bassa. Infine, unite il latte e il burro d’arachidi per ottenere una consistenza cremosa e un sapore gustoso.

Se volete provare un modo alternativo per fare la torta a base di mele, dovete assolutamente provare la ricetta della ciambella di mele con il burro d’arachidi. Perfetta per la colazione, soffice al punto giusto, si tratta di una vera delizia dal gusto delicato e semplice.

Lavorate con le fruste elettriche 100 g di zucchero con 3 tuorli: la consistenza deve diventare spumosa e voluminosa; in una ciotola a parte, poi, montate a neve i 3 albumi. Unite i composti e, successivamente, unite 50 g di burro morbido e 50 g di burro d’arachidi; lavorate ancora il composto per qualche minuto e infine aggiungete, poco alla volta, 250 g di farina con un cucchiaino di lievito per dolci e 50 ml di latte intero.

Versate l’impasto in una tortiera per ciambelle imburrata e infarinata e lasciate cuocere il dolce per 40 minuti a 180°. Se volete dare una nota di croccantezza alla torta, inserite nell’impasto 100 g di mandorle tritate grossolanamente.

* sopra i 3 anni

Abbinare

Abbinare Gli abbinamenti migliori con il burro d’arachidi sono a base di ingredienti dolci, ad esempio con le marmellate o la crema al cioccolato il binomio è vincente.

Non tutti però sanno che i bambini* americani amano accompagnare questo ingrediente dal gusto un po’ salato con una crema di marshmallow (delle caramelle gommose conosciute anche come cotone dolce). Questa crema di colore bianco molto spumosa e cremosa si trova solitamente nei supermercati e viene utilizzata per preparare dei sandwich, realizzati alternando uno strato di burro d’arachidi e uno di questa crema.

È ottimo anche gustato sopra i popcorn caldi e salati (che spesso vengono preparati con la salsa al caramello): per realizzare questa ricetta golosa a casa vi occorrono 50 g di mais per pop corn, 100 g di miele, 100 g di zucchero, 100 g di burro di arachidi e una bustina di vanillina.

Fate, prima di tutto, scoppiare il mais in una padella con il coperchio in cui avete fatto scaldare un paio di cucchiai di olio di oliva.

In un pentolino, invece, fate scaldare miele e zucchero e portateli a ebollizione finché il composto non diventa di colore bruno. Spegnete il fuoco e aggiungete il burro di arachidi mescolando con cura ed energia; infine unite la bustina di vanillina.

Il composto è pronto per essere versato sui popcorn. Mescolate e poi fate solidificare lo speciale caramello al burro di arachidi per 10 minuti. Servite la merenda in coppette monoporzione.

Provatelo sul gelato e aggiunto ai frappè. Mescolate un cucchiaino di burro di arachidi con un cucchiaino di olio di cocco, diventerà più liquido e perfetto per decorare il gelato cremoso; invece, un cucchiaino aggiunto ai frullati o ai frappè gli darà una nota di sapore decisa e una consistenza più cremosa.

* sopra i 3 anni