Come Cucinare i Fagiolini

Galbani
Galbani
Come cucinare i fagiolini

Con l’arrivo della stagione estiva i fagiolini giungono sulle nostre tavole. Da gustare come contorno semplice e abbinati ad altre verdure, potete condirli solo con olio extravergine d'oliva e un pizzico di sale e pepe per insaporire, e gustarvi tutto il loro sapore.

Una piccola curiosità: questi particolari frutti della terra rientrano nella famiglia dei legumi, e non sono altro che il baccello immaturo del fagiolo. Detti anche cornetti, tegoline o mangiatutto, i fagiolini sono un alimento molto versatile perché sono caratterizzati da un gusto delicato che si sposa bene con alimenti vegetali e piatti di carne o pesce.

Ottimi anche nella preparazione di primi piatti e zuppe o per sfiziosi antipasti, sono un ingrediente molto caro alla cucina regionale.

La loro cottura è molto semplice e veloce; l’importante è pulirli accuratamente eliminando le estremità che risultano dure e lessarli o cuocerli in padella. Voi come li preferite?

COME CUCINARE I FAGIOLINI FRESCHI

fagiolini freschi

I fagiolini freschi rappresentano un perfetto contorno per diversi secondi piatti grazie al loro gusto leggero. Assaporati caldi o freddi, lessi o al sugo o all'interno di saporite minestre, sono il legume giusto per accompagnare pietanze invernali ed estive.

I fagiolini sono tipicamente utilizzati insieme alle patate lesse, tagliate a tocchetti, insieme a un condimento della cucina genovese: il pesto. Questa base è buona sia come insalata fredda che come condimento per la pasta, in particolar modo le trofie fresche: si tratta di un ottimo primo da condire con olio a crudo.

Per un antipasto croccante e sfizioso che piacerà anche ai bambini*, i fagiolini si possono anche friggere in pastella, come anche altre verdure come cipolle, carciofi, funghi e fiori di zucca. Quello che dovete fare per cucinarli così è preparare per prima cosa la pastella, con farina e acqua frizzante fredda, poi immergetevi i fagiolini e passateli nel pangrattato. Fate scaldare dell’olio di semi fino a raggiungere una temperatura compresa tra i 170° e i 180° e immergete con delicatezza i fagiolini impanati. Prima di servirli tamponate la frittura con carta assorbente.

Sempre per realizzare contorni gustosi, i fagiolini si possono cucinare anche al forno. Lessateli preventivamente, dopo averli lavati e privati delle estremità, e ripassateli in padella con della cipolla. A questo punto, ungete una teglia con burro o olio, posizionate i vostri fagiolini cotti e ricopriteli con una spolverizzata di pangrattato e formaggio grattugiato. Cuocete per 15 minuti in forno a 180°. Così gratinati in forno diventeranno ancora più gustosi, trasformandosi quasi in un secondo piatto.

* sopra i 3 anni

COME CUCINARE I FAGIOLINI SURGELATI

fagiolini surgelati

I fagiolini sono una verdura tipica della stagione estiva. Se però avete voglia di preparare una ricetta durante un altro periodo dell'anno, questi sono reperibili in commercio surgelati. La cottura è pressoché identica a quella dei fagiolini freschi con la differenza che i minuti che occorrono per cuocerli alla perfezione sono di meno. Per lessarli vi occorre una pentola di acqua bollente salata capiente; quando questa bolle, immergete i fagiolini surgelati e lasciateli cuocere per 10 minuti al massimo. Uno dei trucchi che vogliamo darvi per mantenerli integri e non farli sfaldare è di rigirarli delicatamente con un cucchiaio di legno.

Una volta scottati nell'acqua bollente potrete cucinarli a vostro gusto, per preparare squisite pietanze dal gusto leggero e dall'aroma invitante: potete frullarli con altre verdure e formaggi golosi per creare uno sformato, potete farli cuocere nel brodo assieme al cavolo cappuccio per realizzare una deliziosa zuppa, oppure usare i fagiolini lessi come ingredienti di una sfiziosa insalata, in compagnia di patate, peperoni e olive nere.

Un'ottima idea è anche quella di scottarli in una tegame assieme a un paio di cucchiai di olio extravergine d'oliva e a uno spicchio d'aglio, per poi aggiungere i pomodori pelati e un pizzico di sale e pepe nero, per servire degli ottimi fagiolini in umido, indicatissimi per gli amanti della scarpetta.

COME CUOCERE I FAGIOLINI E FARLI RIMANERE VERDI

fagiolini verdi

Esistono diversi modi di cottura per i fagiolini. Uno dei metodi più utilizzati è lessare questi legumi in acqua salata.

Prima di procedere alla cottura, l’operazione da compiere è pulire i fagiolini lavandoli accuratamente ed eliminando le estremità che risulterebbero altrimenti troppo dure e indigeste; fate questo procedimento con l’aiuto di un coltello o anche con le mani.

Mettete a bollire una capiente pentola d’acqua salata e, appena raggiunto il punto di bollore, lasciate cuocere i fagiolini per circa 20-25 minuti. Un segreto per farli rimanere croccanti è quello di aggiungere all'acqua di cottura un cucchiaino di bicarbonato.

Uno dei rischi che spesso si corre cuocendo la verdura bollita è che questa possa ossidarsi dopo la cottura e cambiare il suo colore che diventa opaco. Vi sveliamo un trucco per far rimanere sempre del colore verde brillante i fagiolini: basterà immergerli, immediatamente dopo averli scolati, in una ciotola con acqua e ghiaccio. Bastano pochi minuti, poi scolateli; il risultato finale saranno fagiolini verdi brillanti e croccanti.

Cuocerli bolliti non è il solo metodo di cottura dedicato a questi legumi. Potete anche utilizzare la tecnica del vapore. Si tratta di una preparazione di base molto semplice che richiede 15-18 minuti di cottura. Questa tecnica di cottura è molto utilizzata nella cucina etnica, ma si sta affermando anche in quella occidentale, perché oltre a non presentare particolari difficoltà permette di mantenere inalterate le caratteristiche degli alimenti. I fagiolini cotti al vapore manterranno infatti il loro delizioso sapore e assumeranno una consistenza morbida senza perdere compattezza.

Alla fine, quando saranno cotti, potete condirli come preferite: uno dei condimenti classici è sicuramente sale, olio extra vergine e uno spicchio di aglio a fette; oppure sale e limone. Potete anche optare per un condimento più saporito, abbinandoli a qualche salsa sfiziosa o a una salsa agrodolce, preparata con yogurt greco, aceto di mele e erba cipollina tritata.

I consigli per preparare piatti a base di fagiolini sono molti: idee per i contorni, ad esempio. Potete cucinare un sugo di pomodoro fresco, cotto in padella semplicemente con aglio, olio e pomodori a pezzettoni. Quando il sughetto è pronto, ripassate in padella i fagiolini precedentemente lessati o cotti al vapore. Serviti con una spolverizzata di parmigiano sono un gustoso contorno per i vostri secondi piatti di carne o di pesce.

COME CUCINARE I FAGIOLINI BIANCHI

fagiolini bianchi

Esistono numerose varietà di fagiolini che si distinguono per dimensione e colore, e proprio come per i fagioli, ogni varietà di fagiolino presenta delle caratteristiche e un gusto diverso rispetto alle altre.

Ci sono i fagiolini viola e addirittura neri; poi esistono quelli bianchi che sono una varietà più rara di questo legume ma comunque rintracciabile negli orti italiani. Conosciuto col nome di Boby bianco, questo tipo di fagiolino si prepara come i classici fagiolini verdi. La cottura più facile è quella in acqua bollente in cui si lasciano cuocere per una ventina di minuti.

Anche questa varietà particolare si presta per diverse ricette ma anche lasciandoli al naturale e conditi con delle salse sono gustosissimi. Provate per esempio, a insaporirli con delle salse: che ne dite di quella allo yogurt e erbe fresche? Può essere un’idea per un contorno estivo.

COME CUCINARE I FAGIOLINI IN PADELLA

fagiolini in padella

I fagiolini cotti in padellasono un gustoso contorno, oppure un ingrediente da aggiungere per preparare altri piatti. Dopo averli puliti, fateli lessare per pochi minuti. Nel frattempo fate riscaldare 80 g di burro in una padella insieme a mezza cipolla tritata. Quando il burro si sarà sciolto e la cipolla rosolata, aggiungete i fagiolini e un pizzico di sale. Lasciate cuocere con il coperchio per 10-15 minuti a fiamma moderata. Questa cottura di base vi permette di realizzare diverse ricette, per esempio aggiungendo dei dadini di prosciutto cotto o di pancetta, potete ottenere uno sfizioso secondo piatto.

Sempre abbinandoli ai salumi o alla carne, potete realizzare dei deliziosi involtini farciti con fagiolini e dadini di formaggio fondente. Anche in questo caso vi conviene lessare i fagiolini, scolarli e raffreddarli sotto un getto di acqua fredda e poi avvolgerli nella pancetta o in un fettina di carne assieme al formaggio, per esempio il Galbanino. Fermate gli involtini con uno stuzzicadenti e fateli rosolare in padella, dopo aver fatto scaldare al suo interno due cucchiai di olio o una noce di burro.

Ci sono tante ricette da eseguire a partire dalla cottura dei fagiolini in padella, alcune di queste ottime anche come piatti unici. Ad esempio, provate la frittata con i piselli, le fave e i fagiolini. Fate scaldare, in una padella capiente dell’olio con uno spicchio d’aglio; non appena l’aglio sarà imbiondito unite i piselli e fateli cuocere per 5-6 minuti aggiungendo del brodo vegetale; a questo punto unite anche le fave sgusciate e lasciatele sul fuoco, anch'esse per 5-6 minuti. Infine aggiungete i fagiolini e, sempre con del brodo vegetale, completate la cottura. A parte sbattete 4-5 uova, salate e pepate e aggiungete parmigiano grattugiato a piacere. Amalgamate le verdure e le uova fino a ottenere un composto omogeneo da friggere in padella. È ottima sia calda che tiepida tagliata a tocchetti accompagnata con del pane. Come vedete, pochi ingredienti, passaggi semplici e veloci per realizzare un ottimo piatto gustoso da portare in tavola.

Per realizzare facili piatti unici non dimenticate le pizze e le torte salate. Ottime per una cena veloce, con i fagiolini diventano l’occasione per gustare un piatto sfizioso. Provate a realizzare una torta salata con ricotta e fagiolini utilizzando un uovo per legare il composto e infornate il rustico per un eccellente risultato da mangiare al volo.

COME CUCINARE I FAGIOLINI CON LA PENTOLA A PRESSIONE

pentola a pressione

La pentola a pressione permette una cottura a vapore dei cibi a una pressione superiore a quella ambientale grazie al fatto che possiede un coperchio a chiusura ermetica. Questo permette che i vapori in eccesso possano sfogare tramite una valvola. Molti alimenti possono essere cotti tramite questa modalità, compresi i fagiolini, in modo che la preparazione risulti molto veloce.

La tecnica giusta è quella di utilizzare poca acqua, quanto basta per ricoprire i legumi all'interno della pentola: orientativamente per un chilogrammo di fagiolini è necessario un bicchiere di acqua. Chiudete il coperchio, una volta posizionate le verdure e l’acqua e aspettate il sibilo della pentola; a partire da questo sono necessari 5 minuti per ottenere fagiolini croccanti e 7 minuti per averli più cotti.

Una volta ottenuti fagiolini lessati in questo modo, sono molte le ricette da realizzare. Una su tutte riprende un abbinamento regionale, il polpettone alla ligure con patate e fagiolini che mette d’accordo tutta la famiglia per quanto è gustoso. Si prepara in poco tempo e la sua cottura è ultimata in forno. Ecco il procedimento che vi proponiamo:

1.
Lessate 3-4 patate e schiacciatele con il passapatate.
2.
Lessate poi i fagiolini e tagliateli a pezzi piccoli.
3.
Sminuzzate una cipolla e lasciatela cuocere in padella.
4.
A questo punto unite gli ingredienti, aggiungendo sale, noce moscata, 80 g di parmigiano e due uova (se vi rendete conto che l’impasto è troppo slegato aggiungete un uovo).
5.
Infornate a 180° in forno in una teglia imburrata aggiungendo sulla superficie del pangrattato e infine servite caldo.

COME CUCINARE I FAGIOLINI CON LA PASTA

fagiolini e pasta

I fagiolini, oltre a essere considerati un buon contorno dal gusto leggero, sono ottimi anche abbinati alla pasta.

Oltre alla classica pasta con fagiolini, pesto e patate, ci sono tante altre ricette da realizzare a casa per ottenere dei deliziosi primi piatti. Vi suggeriamo la ricetta delle lasagne con ricotta, patate e fagiolini da realizzare come il classico timballo di sfoglie di pasta fresca, ma sostituendo i sughi canonici di questa ricetta, con un composto di ricotta e pesto. Naturalmente i fagiolini sono l’ingrediente immancabile. Create gli strati di lasagna alternando la pasta con la crema ottenuta dalla ricotta e dal pesto e le patate e i fagiolini. Dopodiché infornate a 180° in forno preriscaldato.

In alternativa, potete preparare una pasta gustosa e perfetta per l'estate, scaldando delle acciughe in padella in un filo d'olio e aggiungendo i fagiolini lessati e tagliati a pezzetti. Una volta lessati al dente, versate in padella anche gli spaghetti e saltateli per qualche minuto, aggiungendo una noce di burro e qualche foglia di basilico tritato per profumare.

Oltre all'utilizzo della pasta, potete realizzare delle gustose zuppe vegetali con i cereali come il farro e il grano. Una deliziosa minestra da assaporare in una serata invernale potrebbe essere quello che ci vuole per stuzzicare l’appetito. Provate a cucinare una zuppa di farro con fagiolini, broccoli lessati e zucca; condite il tutto con olio extra vergine.

E non dimenticate i risotti! I fagiolini sono buoni anche per questa preparazione cremosa. Tutto quello di cui avete bisogno sono 300 g di riso, 30 g di burro, una cipolla, 300 g di fagiolini, una carota, e due litri di brodo vegetale. Il procedimento è semplice: tritate la cipolla e la carota e fatele imbiondire nel burro; dopo unite i fagiolini e un po’ di brodo per avviare la cottura. Dopo circa 10 minuti, aggiungete il riso e il resto del brodo portando a cottura il risotto. Mantecate con del parmigiano e per un tocco ancora più croccante provate ad aggiungere una dadolata di asparagi precedentemente cotti in padella.

COME CUCINARE I FAGIOLINI PER CONTORNO

Contorno

I fagiolini si prestano per preparare tante ricette, soprattutto i contorni. Sono dei legumi tipici dell’estate e per questo motivo l’ideale è consumarli insieme a qualche ingrediente fresco per realizzare delle insalate sfiziose.

Al di là del classico abbinamento con le patate potete realizzare ricette veloci utilizzando il fagiolino lesso come base e poi aggiungendo i vostri cibi preferiti. Vi consigliamo, soprattutto nelle giornate calde, di prediligere un’insalata ricca come piatto unico. Potete sbizzarrirvi ma noi vi suggeriamo qualche idea: provate fagiolini con tonno sott’olio, pomodorini freschi, carote e mais. In realtà potete scegliere gli ortaggi che preferite, poi conditeli con olio e aceto e un pizzico di sale e pepe.

Un altro abbinamento che vi proponiamo di provare in cucina è quello tra fagiolini e spinaci. Lessate entrambe le verdure separatamente e poi ripassatele in padella dove avrete precedentemente fatto scaldare del burro; aggiungete delle spezie a vostro piacere o anche un pezzetto di peperoncino per un gusto più esplosivo.