Come fare dolci con il semolino

Galbani
Galbani
Come fare dolci con il semolino
Avete sempre pensato che il semolino sia un prodotto da utilizzare solo per l’alimentazione dei bambini? Allora rimarrete stupiti scoprendo che è anche un alimento gustoso capace di dar vita a piatti sfiziosi come gnocchi, zuppe e dolci.

Oggi vi sveleremo come fare dolci con il semolino utilizzando questo ingrediente, che nasce prevalentemente dalla macinazione del grano duro, per la preparazione di deliziosi dessert come torte morbide, biscotti, muffin, budini e altro ancora, perfetti in ogni momento della giornata e in ogni stagione.

Pronti per un po’ di insolita dolcezza?

Come fare una torta di semolino al cioccolato

Come fare una torta di semolino al cioccolato Pensate ancora che il semolino non possa conquistare il palato degli appassionati di dolci? Allora seguite i nostri consigli per preparare il dessert più goloso che possiate realizzare con questo ingrediente, ovvero la torta al cioccolato e semolino, ricetta toscana dal gusto impagabile.

Si tratta di una crostata e come tale prevede innanzitutto la preparazione di una base di pasta frolla che otterrete mescolando in una ciotola 230 g di farina, i tuorli di 2 uova a temperatura ambiente, 80 g di zucchero, la scorza di un limone grattugiata e 120 g di Burro Santa Lucia ammorbidito. Mescolate il composto con un cucchiaio di legno finché non diventerà compatto, poi avvolgetelo nella pellicola trasparente e mettetelo in frigorifero a riposare per almeno 1 ora.

Approfittate dell’attesa per preparare la crema di semolino. Mettete 500 ml di latte a scaldare in una casseruola insieme ad alcune bacche di vaniglia e quando sarà vicino all’ebollizione versateci il semolino amalgamando con una frusta. Togliete il composto dal fuoco e aggiungete 200 g di zucchero e 250 g di Ricotta Santa Lucia, continuando a mescolare fino ad ottenere una crema uniforme. Lavorate la pasta frolla con il mattarello, stendetela su una teglia imburrata del diametro di 30 cm, versateci sopra la crema di semolino e mettetela nel forno già caldo a 180° per 40 minuti.

Per preparare la ganache al cioccolato scaldate in una casseruola 250 ml di panna portandola ad ebollizione, unite 250 g di cioccolato fondente tritato e mescolate con la frusta fino ad ottenere una crema il più possibile liscia che poi andrete a versare sulla torta fino a ricoprirne lo strato superiore. Lasciate solidificare la ganache facendo raffreddare il dolce, dopodiché servitelo accompagnato, se volete, da una manciata di canditi all’arancia.

Come fare i biscotti con il semolino

Come fare i biscotti con il semolino Fare dei biscotti morbidi con il semolino è facile e vi consente di provare a inventarne diversi tipi, perché davvero il semolino sta bene con tutto!

La ricetta base è costituita da pochi ingredienti: 200 g di semolino; 80 g di zucchero; 1 uovo; 70 g di burro; la scorza di un’arancia grattugiata.

Mescolate tutto in una ciotola fino a ottenere un impasto dalla consistenza morbida e compatta, stendetelo con il mattarello e, aiutandovi con delle formine, realizzate i biscotti della grandezza che preferite. Rivestite una teglia con la carta forno e disponeteci sopra i biscotti, poi cuoceteli in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti.

Ecco alcune idee per arricchire i vostri biscotti: unite alla ricetta 50 g di uvetta (precedentemente ammollata in acqua bollente o in uno dei principali liquori per dolci in commercio), 50 g di pinoli o 50 g di mandorle triturate. Croccantezza assicurata!

Come fare un plumcake al semolino

Come fare un plumcake al semolino Il termine plumcake (letteralmente “torta alla prugna”) ci ricorda che la sua ricetta di origine anglosassone prevedeva l’aggiunta di uvetta e frutta candita nell’impasto, ma negli anni questo dolce morbido e dal gusto delicato è stato provato in tantissime varianti, una più buona dell’altra. Oggi vedremo come fare un plumcake al semolino capace di mettere d’accordo tutti per la semplicità degli ingredienti e per la sofficità impareggiabile.

La versione allo yogurt che vi proponiamo è una delle più semplici, ma potete provare anche il plumcake al limone, ai mirtilli rossi o al cocco, per citare solo alcune delle molte possibilità che questo dolce offre.

Dopo aver montato in una ciotola 2 uova a temperatura ambiente e 150 g di zucchero, aggiungete 200 g di Yogurt Galbani, 250 g di semolino, 50 g di semola e una bustina di lievito per dolci. Unite 60 g di burro fuso e versate il composto in uno stampo rettangolare lungo circa 25 cm. Dovrà essere quasi liquido per garantire la sua particolare morbidezza a fine cottura. Preriscaldate il forno a 180° e cuocete il dolce per almeno 35 minuti, controllando di tanto in tanto la doratura sulla superficie e testandone la cottura con uno stecchino di legno. Basta infilarlo al centro della torta fino alla base, poi tirarlo fuori e controllarlo. Se è pulito vuol dire che il dolce è pronto per essere sfornato, altrimenti significa che dovrà cuocere ancora.

Se volete una variante che non sia una gioia solo per il palato ma anche per gli occhi, provate il plumcake bicolore.

Come fare un budino di semolino

Come fare un budino di semolino Se amate i dessert al cucchiaio dovete assolutamente provare il budino al semolino, semplice e antico dolce toscano che può essere gustato da solo o, se volete renderlo ancora più gustoso, con l’aggiunta di uno sciroppo alla frutta facile da preparare in casa.

La preparazione è semplice e veloce. Portate ad ebollizione in un pentolino 500 ml di latte intero, versarvi a pioggia 150 g di semolino, aggiungete 80 g di zucchero e 50 g di burro e cuocere il composto per 10 minuti, senza smettere di mescolare con la frusta. Quando comincerà ad addensarsi, spegnete il fuoco e lasciatelo raffreddare. Unite i tuorli di 2 uova a temperatura ambiente, gli albumi montati a neve, 1 bustina di vanillina e la scorza di un limone grattugiata, poi versate il composto in uno stampo per budini. Cuocete per 40 minuti in forno preriscaldato a 180° e nel frattempo preparate lo sciroppo alla frutta. In una piccola pentola mettete a scaldare 130 g di marmellata di fragole o di ciliegie con mezzo bicchiere d’acqua, diluendola e rendendola liquida come una salsa. Una volta sfornato il budino, toglietelo dallo stampo e versateci sopra lo sciroppo alla frutta. Tutti adoreranno questo dolce, compresi i bambini*!

Cercate una variante golosa? Allora non perdetevi i budini al mascarpone, ricetta tipicamente natalizia ma ottima per ogni occasione.

* sopra i 3 anni

Come fare il semolino dolce fritto

Come fare il semolino dolce fritto Il semolino dolce fritto, ricetta tipica della gastronomia piemontese, riesce a dare una nota particolarmente sfiziosa e saporita all’ingrediente principe di cui parliamo. Grazie alla sua versatilità, questo piatto può essere utilizzato sia come dessert che come contorno o secondo appetitoso, parte integrante del famoso fritto misto alla piemontese. Vediamo insieme come realizzarlo.

Mettete a scaldare 900 ml di latte in un pentolino insieme alla scorza grattugiata di un limone, portatelo a ebollizione e aggiungete prima 250 g di semolino e poi 100 g di zucchero, mescolando con la frusta fino a far amalgamare il composto. Ci vorranno 10 minuti per ultimare la cottura. Dopo aver spento il fuoco unite i tuorli di 2 uova a temperatura ambiente e 60 g di Burro Santa Lucia, continuando a mescolare finché l’impasto non avrà raggiunto la giusta densità. Se dovesse risultare troppo compatto aggiungete un po’ di latte caldo, mentre se dovesse sembrarvi troppo liquido aggiungete del semolino. Versate il composto in una ciotola, fatelo raffreddare, copritelo con della pellicola trasparente e mettetelo in frigorifero a riposare per alcune ore. Una volta pronto, tagliate il semolino in rettangolini di 5 cm x 8 cm e, mentre scaldate l’olio per la frittura, passateli nell’uovo sbattuto con poco sale e poi nel pangrattato.

Dopo averle cotte nell’olio fino alla doratura su entrambi i lati, disponete le frittelle sopra abbondante carta assorbente per togliere l’eccesso di olio e servitele calde. Se decidete di utilizzare questa ricetta come dessert di fine pasto o per una merenda in famiglia, spolverizzate le frittelle con lo zucchero a velo. Successo garantito!

Volete provare un’altra specialità fritta a base di semolino dolce? Scoprite allora come realizzare le frittelle di semolino.

Come fare i muffin al semolino

Come fare i muffin al semolino Realizzare i muffin è molto più semplice di quanto si pensi. Questi dolcetti americani dalla caratteristica forma a fungo, grazie alle infinite possibilità di realizzazione e alle dimensioni, sono perfette monodosi per uno spuntino in qualunque momento della giornata. Troppe ricette tra cui scegliere? Nessun problema, oggi scegliamo noi e vi suggeriamo un muffin al semolino dal sapore unico, con l’aggiunta di un ingrediente ottimo soprattutto nella stagione autunnale e, perché no, un’idea golosa per festeggiare halloween: la zucca.

Cominciate la preparazione tagliando in pezzi 200 g di polpa di zucca e mettendola a bollire finché non sarà morbida, poi schiacciatela con una forchetta e lasciatela raffreddare. In una ciotola unitela a 150 g di burro santa lucia ammorbidito, 100 g di zucchero di canna, un uovo a temperatura ambiente e 100 g di miele, aiutandovi con uno sbattitore, fino ad ottenere un composto liscio e cremoso. In una terrina a parte setacciate 200 g di semolino con un cucchiaino di bicarbonato, poi aggiungete 2 cucchiaini di cannella in polvere e una manciata di noce moscata che unirete al precedente composto, mescolando fino a rendere il tutto omogeneo. Mettete l’impasto dentro a un sac à poche e distribuitelo uniformemente negli stampi da muffin dopo averli rivestiti degli specifici pirottini di carta. Cuoceteli in forno preriscaldato a 200° per 15 minuti e lasciateli raffreddare prima di servirli.

Un consiglio per renderli ancora più morbidi e gustosi? Allora aggiungete agli ingredienti 125 g di Yogurt Intero Galbani e mezzo bicchiere di succo d’arancia. Se invece non potete rinunciare al cacao scoprite in quanti modi potete realizzare i muffin al cioccolato.

Come fare il migliaccio napoletano

Come fare il migliaccio napoletano È quasi carnevale e volete realizzare un dolce diverso dalle frittelle di riso o i nastrini di pasta sfoglia? Allora provate a cimentarvi con il migliaccio napoletano, tipico dolce campano dalle origini antichissime a base di semolino e ricotta.

Per prepararlo basta scaldare in un pentolino 600 ml di latte, 600 ml d'acqua, un pizzico di sale, la scorza di mezzo limone e quella di mezza arancia, senza arrivare all’ebollizione. Aggiungete poi 50 g di burro e 300 g di semolino, mescolando con la frusta fino a far addensare il composto. A questo punto trasferitelo in una pirofila e lasciatelo raffreddare mentre cominciate a lavorare la Ricotta Santa Lucia per renderla cremosa. In una ciotola amalgamate 4 uova e 250 g di zucchero, poi aggiungete la ricotta e il semolino, continuando a mescolare. Versate il composto in una teglia imburrata di 22 centimetri rendendo la superficie liscia e uniforme, poi cuocete in forno preriscaldato a 180° per 50 minuti.

Seguite il link per scoprire tutti gli altri segreti del migliaccio.