Migliaccio

Dessert
DessertPT50MPT30MPT80M
  • 6 persone
  • Facile
  • 80 minuti
Ingredienti:
  • 250 g di zucchero semolato
  • 300 g di semolino
  • 500 g di Ricotta Santa Lucia Galbani
  • 50 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 4 uova
  • 600 ml di latte
  • 600 ml di acqua
  • la scorza di ½ limone grattugiato
  • la scorza di ½ arancio grattugiato
  • 1 g di sale
  • zucchero a velo vanigliato

presentazione:

Il migliaccio è un dolce tipico della gastronomia napoletana che si serve in periodo carnevalesco, per la precisione nel giorno di martedì grasso; una delizia le cui origini si perdono nella notte dei tempi.

Il nome di questo dolce racconta molto della sua storia: in passato l’ingrediente principale di questo prodotto della pasticceria era appunto il miglio, o meglio la farina ricavata da questo cereale, una delle componenti principali legate alla cucina povera campana.

Oggi, tuttavia, questa farina viene perlopiù sostituita dal semolino, il quale, fatto cucinare dentro un composto di latte e burro, viene poi amalgamato con uova, zucchero e ricotta. Il risultato è un dessert semplice da realizzare e dal gusto davvero speciale, che nella ricetta proposta in questa pagina viene reso ancora più goloso dalla presenza della Ricotta Santa Lucia.

Uno dei dolci di carnevale assolutamente da provare, che vi conquisterà per il sapore e per la consistenza morbida.

Preparazione:

Per preparare il migliaccio iniziate a cucinare il semolino in un pentolino con il latte, l'acqua, il sale, la scorza di limone e d'arancia. Quindi, riscaldate il latte senza portarlo a bollore. Una volta caldo uniteci il Burro Santa Lucia e fatelo sciogliere.

Dopodiché, aggiungete a pioggia il semolino e mescolate il tutto senza sosta con l'ausilio di una frusta. A questo punto, cuocete il preparato per 8 minuti circa, fino a quando non risulterà bello denso. Poi trasferitelo in una pirofila e lasciatelo intiepidire. Nel frattempo, lavorate a crema la Ricotta Santa Lucia.

Quando la ricotta sarà divenuta cremosa, prendete una terrina capiente e lavorate al suo interno le uova e lo zucchero. Proseguite fino ad ottenere un composto chiaro, quindi unite anche la ricotta e il semolino e continuate a mescolare. Terminate il vostro migliaccio imburrando e infarinando una teglia di 22 centimetri di diametro. Versate al suo interno il preparato e procedete a livellarne la superficie.

Ad operazione conclusa, infornate il dolce in forno ventilato a 180° per 50 minuti. Una volta cotto, sfornatelo e fatelo raffreddare. Infine, servitelo cosparso di zucchero a velo vanigliato.

Curiosità:

Il migliaccio è un dolce napoletano molto semplice che, in questa pagina, vi abbiamo presentato nella sua versione originale. All'impasto, che dovrà risultare liscio e senza grumi, potrete aggiungere anche una bustina di vanillina e un pizzico di sale per ritrovare tutto il sapore di questo dolce italiano di carnevale.

Se desiderate provarlo in una variante più moderna e golosa, potrete aggiungere anche della crema pasticcera. Ecco i nostri consigli per la buona riuscita di questa torta: preparate, innanzitutto, la crema pasticcera nel modo classico con uova, farina, latte e scorza di limone. Una volta pronta, lasciatela raffreddare e aggiungetela al composto di ricotta e semolino. Dovrete mescolare il tutto con una frusta in modo che l’impasto risulti senza grumi. Quindi versatelo nello stampo e cuocete in forno secondo le nostre indicazioni. Se in cottura la superficie dovesse risultare troppo scura, copritela con della carta stagnola. Trascorsi 50 minuti, il dolce è pronto per essere decorato e gustato.

E voi, quale versione preferite?

I vostri commenti alla ricetta: Migliaccio

Miki1958
forse avete dimenticato di aggiungere lo zucchero nel latte quando si deve cuocere il semolino? Comunque è una dimenticanza da commettere per la buona riuscita del dolce, parola di una napoletana doc

Lascia un commento

Massimo 250 battute