Risotto alla birra

Risotto alla birra
Primi Piatti
Primi PiattiPT20MPT25MPT45M
  • 4 persone
  • Facile
  • 45 minuti
Ingredienti:
  • 100 g di speck
  • 400 g di riso Carnaroli
  • 330 ml di birra scura
  • 100 g di Ricotta Santa Lucia Galbani
  • 50 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • brodo vegetale
  • 1 cipolla bianca
  • 3 cucchiai di prezzemolo tritato
  • pepe macinato e sale q.b

presentazione:

Molto amata da tutti, la birra sarà l’ingrediente principale nella preparazione del risotto alla birra, il cui sapore sarà reso più caratteristico dallo speck e addolcito dalla Ricotta Santa Lucia. Questo piatto sarà perfetto per stupire i commensali con una ricetta originale e saporita.

Preparazione:

Cosa aspettate? La nostra speciale versione del risotto birra e speck attende solo di essere provata. Ecco dunque l'intero procedimento.

  1. 1.Per realizzare il risotto alla birra dovete tritare finemente la cipolla, poi fate sciogliere il Burro Santa Lucia in una pentola e fate appassire la cipolla tritata per almeno 10 minuti.
  2. 2.Sminuzzate lo speck e aggiungetelo alla cipolla, fate insaporire bene per qualche minuto, poi prelevate dalla pentola un po? di speck e tenetelo da parte, vi servirà per la guarnizione finale del piatto.
  3. 3.Aggiungete il riso e fatelo tostare fin quando risulterà trasparente, a questo punto sfumate con la birra scura, aggiungendola poco alla volta, quando sarà stata assorbita, aggiungetene dell?altra. Quando la birra sarà stata assorbita del tutto, aggiungete il brodo vegetale e proseguite fino a portare il risotto a cottura.
  4. 4.Quando la cottura sarà ultimata, aggiungete la Ricotta Santa Lucia e mescolate bene fino a che vedrete una consistenza cremosa; togliete dal fuoco e aggiungete il prezzemolo, amalgamando bene il tutto. Servite il vostro risotto alla birra guarnendo i piatti con lo speck precedentemente conservato e servite ben caldo.

Varianti:

I consigli della ricetta che abbiamo appena visto possono essere applicati a un goloso risotto con radicchio rosso e salsiccia: due sapori che si sposano molto bene con la birra. Pertanto se volete provare, senza troppe difficoltà, assieme alla cipolla, rosolate nel Burro Santa Lucia o in un filo d’olio extravergine d’oliva la salsiccia di maiale e il radicchio e poi procedete come descritto nella ricetta per portare a termine la preparazione del risotto. Ovviamente, oltre al classico parmigiano grattugiato, potete unire anche altri tipi di formaggi come dell’ottimo Gorgonzola D.O.P. Gim o del Galbanino che rispetto alla delicata ricotta hanno più carattere e quindi si amalgamano meglio con l’intensità della salsiccia.

Ci sono anche altre alternative gustose al risotto alla birra e salsiccia. In particolare, vi consigliamo di provare il riso alla cipolla (meglio se di colore rosso) con mele e birra, un piatto saporito e molto delicato. Fate caramellare in un tegame la cipolla rossa di Tropea (tipica della cucina regionale calabrese) tagliata finemente con una noce di burro e un filo d'olio; aggiungete il riso, fatelo tostare e sfumate con la birra chiara, quindi aggiungete le mele sbucciate e tagliate a dadini e portate a cottura versando man mano un mestolo di brodo. Infine, regolate di sale e pepe, mantecate con il parmigiano per rendere il risotto più cremoso e servite.

Consigli:

Se non preferite il gusto intenso della cipolla, provate a cuocere il riso con uno scalogno tritato, che ha un sapore molto più dolce. Se invece avete voglia di portare in tavola un risotto dai toni più decisi, aggiungete in cottura un po' di zenzero fresco grattugiato per dare piccantezza.

Non dimenticate mai il passaggio della mantecatura del risotto: potete usare del semplice burro o il formaggio che più vi piace, l'importante è ottenere delle porzioni dalla consistenza vellutata simile a una crema.


Curiosità:

La birra è una delle più diffuse e più antiche bevande alcoliche del mondo. Viene prodotta attraverso la fermentazione alcolica, vengono poi usati frumento, mais e riso. Per produrre la birra, il malto viene immerso in acqua calda dove gli amidi presenti vengono convertiti in zuccheri. Questo mosto zuccheroso può essere aromatizzato con erbe aromatiche, frutta o più comunemente con il luppolo. Successivamente viene impiegato un lievito che dà inizio alla fermentazione e porta alla formazione di alcool.

Il gusto che la birra può dare ai nostri piatti è molto particolare e varia a seconda del tipo di birra utilizzato. Tuttavia il gusto amarognolo e fruttato si addice particolarmente a numerosi piatti a base di carne o verdure che possiamo comunemente trovare nei nostri menu casalinghi. Se capita che rimaniate senza il classico bicchiere di vino bianco per sfumare i vostri primi piatti, le salse o gustosi arrosti che avrete messo a rosolare, potrete rimediare in modo molto semplice sostituendolo con della birra, purché non sia troppo aromatica e troppo amara.


I vostri commenti alla ricetta: Risotto alla birra

Lascia un commento

Massimo 250 battute