krapfen

krapfen
Dessert
DessertPT10MPT60MPT70M
  • 8 persone
  • Difficile
  • 70 minuti
Ingredienti:
Per l'impasto:
  • ¼ di l di latte
  • 25 g di lievito di birra fresco
  • 2 uova
  • 500 g di farina
  • 60 g di zucchero
  • 100 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • la scorza grattugiata di ½ limone
  • un pizzico di sale

Per la farcia:
  • 200 g di marmellata di albicocche o crema pasticcera
  • zucchero a velo

Per friggere:
  • olio per friggere

presentazione:

Tra i dolci fritti, i krapfen sono forse i più conosciuti e diffusi anche al di fuori del mondo tedesco, dove i prodotti dolciari si arricchiscono di sapori antichi, che rendono le realizzazioni della pasticceria ancora più golose. La frittura tradizionale di questi dolci prevede l'impiego del burro e dello strutto. Nella ricetta che andrete a realizzare, abbiamo scelto per voi il Burro Santa Lucia.

Preparazione:

Se siete amanti dei prodotti di pasticceria, non perdetevi la nostra golosa ricetta dei krapfen alla crema o alla marmellata.

  1. 1.Per realizzare i krapfen dovete prima di tutto sciogliere il lievito in mezzo bicchiere di latte tiepido. Dopodiché, aggiungete 100 g di farina. Quindi impastate il tutto. Una volta lavorato, mettete l'impasto in una ciotola e versateci sopra acqua tiepida. Dunque, coprite con un telo e lasciate lievitare per una ventina di minuti, finché la pasta non salirà a galla.
  2. 2.A questo punto, mettete a fontana il resto della farina setacciata, riponeteci al centro la pastella lievitata, il Burro Santa Lucia sciolto, 60 g di zucchero, il latte rimasto e un pizzico di sale. Poi lavorate il tutto fino a quando l'impasto non risulterà morbido, ma non colloso.
  3. 3.Ad operazione conclusa, mettete la pasta in una pentola alta e stretta, rivestita con un telo infarinato; copritela e lasciatela lievitare in luogo tiepido per 90 minuti circa, fino a quando non sarà raddoppiata di volume.
  4. 4.Nel frattempo, stendete la pasta con un matterello ad un'altezza di un paio di centimetri. Dunque, suddividetela in tanti panetti del diametro di 2 centimetri. Una volta ottenuti i panetti, appiattiteli leggermente. Quindi copriteli con un telo e lasciateli lievitare per un'altra ora.
  5. 5.Quando i vostri krapfen saranno ben lievitati, friggeteli in una padella capiente con abbondante olio. Quindi girate ogni frittella a metà cottura, finché non risulterà ben dorata. Una volta fritti, mettete i vostri dolci ad asciugare su carta assorbente.
  6. 6.Infine, praticate un foro al centro di ogni dolce e farcitelo, tramite l'ausilio di una sac-à-poche con la marmellata di albicocche o con della crema pasticcera. Concludete la preparazione cospargendo i krapfen fritti con lo zucchero a velo.

Varianti:

I krapfen sono dolcetti a dir poco deliziosi, delle palline di impasto perfette per una merenda golosa o per una prima colazione da leccarsi i baffi. Potete riempirli con la farcitura che più vi piace: crema pasticcera, crema al cioccolato, crema alle nocciole, ma anche yogurt, gelati o marmellate.

La variante napoletana di queste irresistibili bontà è conosciuta con il nome di graffe: queste vengono preparate con lo stesso impasto ma sotto forma di piccole ciambelle, per poi essere rotolate ancora calde nello zucchero semolato al posto di quello a velo.

In entrambi i casi, potete dare all'impasto una nota di profumo in più con l'aggiunta di vari aromi, come la buccia grattugiata di un limone, un cucchiaino di cannella in polvere oppure i semi prelevati da un baccello di vaniglia.

Consigli:

Per realizzare dei krapfen a regola d'arte, mescolate con cura tutti gli ingredienti per ottenere un impasto liscio e omogeneo; dategli la forma di una palla e lasciatelo riposare secondo i tempi indicati, affinché lieviti bene e risulti soffice. Le porzioni dei vari panetti sono a vostra discrezione ma vi consigliamo di non tagliarli in pezzi troppo grandi.

Scaldate l'olio di semi in un padellino dai bordi alti, che non dovrà essere proprio bollente per non bruciare i krapfen. Cuocete questi ultimi a fuoco medio da entrambi i lati rigirandoli con una forchetta e gustateli ancora caldi.

Se vi state chiedendo come fare i krapfen al forno, ecco il procedimento da seguire: una volta tagliate le palline di impasto, sistematele su una teglia foderata di carta da forno, avendo cura di lasciare abbastanza spazio tra l'una e l'altra, dopodiché cuocete in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti circa. Semplice e veloce, non vi pare?

Volendo, potete realizzare anche i bomboloni senza burro: in questo caso, al posto del burro ammorbidito, l'impasto va preparato utilizzando 50 ml di olio di semi. Provate ad aggiungere anche un vasetto di yogurt bianco, vedrete che morbidezza!


Curiosità:

I krapfen, frittelle fragranti, tonde, gonfie e dal caratteristico ripieno di marmellata di albicocche, pare siano nati dalla fantasia di un farmacista austriaco, che era solito combinare la sua cultura farmacologica con quella pasticcera. Nato a Graz, questo dolce si diffuse prima a Vienna, poi in Baviera, dov'è legato al Carnevale, per giungere poi, attraverso le Alpi, nelle regioni del nord Italia. Lo ritroviamo, infatti, nell'area compresa tra il Trentino Alto Adige e il Friuli Venezia Giulia, passando per la Lombardia e il Veneto.

I bomboloni e i krapfen sembrano molto simili, ma in realtà hanno due caratteristiche ben specifiche che li differenziano: nella ricetta dei krapfen non viene utilizzato il latte e, inoltre, i krapfen sono farciti mentre i bomboloni no. Per il resto sono molto simili: si prepara una sfoglia di pasta, si tagliano dei dischi di 2 cm di spessore e poi si friggono in abbondante olio di semi molto caldo oppure al forno.

I krapfen e i bomboloni sono molto diffusi soprattutto nei bar, ma prepararli in casa non è difficile. È importante che l’impasto sia ben lievitato, perciò è consigliato usare della farina manitoba che aiuta a mantenere la consistenza del composto anche dopo la sua lievitazione. Inoltre i tuorli d’uovo usateli a temperatura ambiente e insaporite il latte con un baccello di vaniglia che toglierete prima di unirlo al composto e otterrete la vostra versione casalinga di queste delizie.


I vostri commenti alla ricetta: krapfen

Lascia un commento

Massimo 250 battute