Santa LuciaPresenta

Cheesecake alle fragole monoporzione

Ricetta creata da Galbani
Cheesecake alle fragole monoporzione
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Dolci e golose, le cheesecake sono le preparazioni ideali per rinfrescare le torride giornate estive, ma sono perfette in qualsiasi stagione. Si possono realizzare in tantissimi modi, tutti sfiziosi. Oggi vi proponiamo la cheesecake alle fragole monoporzione.

In questo dessert, la base croccante di biscotti secchi è completata dalla cremosità del Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia e dalla nota dolce e leggermente acidula delle fragole fresche, per un mix di sapori e consistenze che conquisterà tutti fin dal primo morso.

La cheesecake alle fragole monoporzione è il dolce al cucchiaio perfetto per completare un ricco menù delle feste o per concludere con dolcezza una cena romantica con il vostro partner.

Questa torta fredda è l'ideale per grandi e bambini*: perfetta per un pranzo o una cena in famiglia, distribuitela in pratici bicchierini monoporzione e lasciate che i vostri ospiti la assaporino tra una chiacchiera e l'altra. Il risultato sarà un gran successo. La cheesecake alle fragole monoporzione, infatti, metterà d'accordo anche i palati più esigenti, persino tutti coloro che non sono amanti dei dessert freddi.

Assaporatela come colazione per iniziare la giornata con dolcezza o a merenda per concedervi una pausa dagli impegni del pomeriggio e ricaricarvi di buonumore ed energia.

Facile e veloce da preparare, questo dessert è l'ideale per chi ha poco tempo da dedicare alla pasticceria o per chi non si sente uno chef esperto ma vuole ugualmente portare in tavola qualcosa di buono e diverso dal solito dolce.

Seguite il nostro procedimento per realizzare un dolce morbido e cremoso. Non vi resta che preparare tutti gli ingredienti, allacciare il grembiule e andare in cucina. Si inizia!

* sopra i 3 anni.

Facile
6
20 minuti
4 ore di riposo in frigorifero
Vota
Media0

Ingredienti

Per la base

  • 150 g di biscotti secchi tipo digestive
  • 65 g di burro

Per la crema

  • 200 g di Formaggio Fresco Spalmabile in Panetto Santa Lucia Galbani
  • 100 g di yogurt greco
  • 120 g di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di aroma alla vaniglia

Per la decorazione

  • 500 g di fragole
  • 50 g di zucchero semolato
  • succo di 1 limone
  • foglioline di menta q.b.

Preparazione

La cheesecake alle fragole monoporzione è il dolce ideale da portare con voi per una gita fuori porta o per concludere una cena con qualcosa di sfizioso. Ecco i passaggi per realizzare questa torta dalla consistenza soffice.

01

Tritate in un mixer i biscotti secchi e spostateli poi in una ciotola. Aggiungete il burro fuso e amalgamate fino a ottenere un composto compatto.

02

Successivamente, formate una base spessa circa 1 centimetro sul fondo dei 6 bicchieri monoporzione. Mettete in freezer per 15 minuti circa.

03

Nel frattempo, in una ciotola capiente, unite il Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia con lo zucchero semolato, lo yogurt greco e l'estratto di vaniglia. Mescolate con una spatola fino a ottenere un composto spumoso e morbido.

04

Con l'aiuto di un cucchiaio o di un dosatore per gelati sistemate la crema al formaggio nei bicchierini sopra alla base di biscotti secchi. Fate riposare in frigorifero per 4 ore.

05

Subito dopo, tagliate le fragole a pezzetti e mettetele in una ciotola con lo zucchero e il succo di limone. Riponetele in frigorifero a riposare per 4 ore.

06

Passato il tempo di riposo, sistemate uno o due cucchiai di fragole sopra a ciascun bicchierino. Decorate infine la superficie con foglioline di menta e servite.

Varianti

La cheesecake alle fragole monoporzione è una ricetta perfetta anche per essere realizzata nella forma più canonica, con uno stampo a cerniera. Ecco altre varianti e altre cheesecake golose da provare.

Partiamo dall'ultimo step, la decorazione. Provate per esempio a realizzare un goloso gelée alle fragole: a questo scopo, mettete le fragole a macerare con succo e limone per 10 minuti. Poi frullate e filtrate con un colino. Infine mettetele in un pentolino con la gelatina in fogli strizzata, finché diventeranno una crema densa. Non vi resta ora che versarla sulla torta.

Provate anche a sostituire la tipologia di frutta: ottimi sono i lamponi o i mirtilli e, anche in questo caso, potete provare ad aggiungerli freschi oppure a realizzare dei culis o dei gelée da usare come decorazione.

Una versione sfiziosa tutta da gustare sono le mini cheesecake fragole e cioccolato bianco. Partite da una base di biscotti secchi e burro come abbiamo visto in questa ricetta. Per la crema unite mascarpone, panna liquida da montare a neve ferma, fragole a pezzetti e fogli di gelatina. Decorate poi con una ganache al cioccolato bianco.

Un'altra variante da provare è sicuramente la cheesecake alle fragole cotta, per la quale è necessario utilizzare biscotti secchi e burro, per la base e formaggio spalmabile, zucchero, farina, uova e yogurt alle fragole, per la crema al formaggio.Dopo la fase di cottura al forno decorate con fragole fresche o un coulis di fragole.

A tutti gli amanti delle torte fredde con la frutta consigliamo invece la cheesecake ai frutti di bosco e ricotta, oppure una cheesecake alle more.

Provate infine a variare la base delle vostre torte: con pasta frolla, con base brownies o con pan di Spagna.

Suggerimenti

Base di biscotti secchi, crema al formaggio e decorazione: ecco gli elementi fondamentali per realizzare una cheesecake perfetta. Vediamo insieme alcuni consigli affinché li possiate combinare al meglio.

Partiamo dalla crema. Potete usare sia formaggi spalmabili, sia ricotta, sia mascarpone. Nel caso degli ultimi due, però, ricordate di scolarli sempre dal loro siero, che non dovrà mai essere aggiunto al composto.

Molte cheesecake prevedono poi l'aggiunta di panna montata, ma bisogna prestare attenzione a come montarla. Prendete la panna fredda da frigorifero e versatela in una ciotola; per un risultato ancora più voluminoso immergete la vostra ciotola in un secondo contenitore con ghiaccio e acqua; potete anche raffreddare le fruste, per la massima resa. Iniziate poi a montare da velocità bassa e aumentate man mano che la panna si va gonfiando. Per controllare quando la panna è montata a puntino, immergeteci un cucchiaio: se questo starà in piedi allora la panna è pronta.

Altro step importante è costituito dalla gelatina, per cui è importante tenere a mente alcune piccole proporzioni. Per ammollarla sono necessari circa 100 ml di acqua per ogni foglio, che pesa più o meno 2 grammi. Per quanto riguarda il suo potere addensante ricordate invece che 5 fogli rassodano fino a un litro di liquidi, ma che nel caso di preparazioni cremose la stessa quantità di gelatina è consigliata per soli 500 g di crema.

Le cheesecake sono preparazioni belle da vedere, oltre che buone da mangiare: ecco quindi un paio di consigli per la decorazione. Sciogliete a bagnomaria del cioccolato fondente e con la punta di un coltello decorate le vostre fette oppure i vostri bicchieri monoporzione con delle striscioline.

Una decorazione semplice, ma sempre molto scenografica, è quella con la panna montata, che potete spolverare con il cacao amaro o la cannella, a seconda dei vostri gusti.

Curiosità

Potete mangiarle così, utilizzarle per fare una marmellata, per decorare i vostri piatti o per realizzare sfiziose salse. Sono perfette a colazione, come merenda o come fine pasto. Di cosa parliamo? Delle fragole, naturalmente: il frutto protagonista della cheesecake da noi proposta. Cerchiamo di conoscerle meglio.

Forse non sapete, ad esempio, che le fragole in realtà sono un falso frutto. Appartengono alle piante Fragaria e la polpa rossa che noi conosciamo è un'infiorescenza ingrossata: i veri frutti sarebbero i puntini neri che noi chiamiamo semi.

L'origine di questa pianta non è ben chiara. Secondo alcune fonti si tratta di piante originarie delle zone Alpine, mentre secondo altri sono state importate dall'America ai tempi dei conquistatori. Tuttavia, la prima ipotesi sembra quella più accreditata dal momento che già negli antichi testi romani si troverebbero dei riferimenti a questo frutto, soprattutto ai suoi poteri medicinali. I Romani usavano le fragole come rimedio contro la tosse, la febbre, i cali di pressione e persino i calcoli renali.

La pianta delle fragole è inoltre una pianta perenne: se piantata potrebbe non dare frutti nell'immediato, ma dopo la prima fioritura rimarrà attiva per almeno 5 anni.

Di fragole non esistono soltanto quelle rosse che noi tanto amiamo e apprezziamo, bensì anche una varietà verde dal sapore dolce, simile a quello dell'ananas.

In cucina le fragole sono utilizzate in moltissime preparazioni dolci, come per esempio la torta panna e fragole, ma anche in alcuni preparazioni salate, come i risotti.

Ora che ne sapete di più non vi resta che andare in cucina e utilizzare le fragole per preparare queste golose cheesecake monoporzione e molte altre ricette!

Prova anche

Ti potrebbe interessare anche