Come fare i maccheroni

Galbani
Galbani
Come fare i maccheroni
L’origine dei maccheroni ha radici molto profonde e ci porta indietro nel tempo di molti secoli, ma lasciando da parte la storia, oggi vi spiegheremo cosa sono i maccheroni e come farli perché ci sono molti modi di prepararli, tante ricette sfiziose da gustare e da proporre in famiglia e tanti ingredienti che vengono esaltati da questa pasta buonissima. Vi daremo consigli su come farli al ferretto, al forno, col sugo, con salsiccia e carciofi, alla chitarra e in tanti altri modi. Pronti a iniziare?

Come fare i maccheroni

Come fare i maccheroni I maccheroni sono una pasta tipica della gastronomia italiana e sono preparati con un impasto di semola di grano duro e acqua. L’impasto si può preparare a mano o, se avete poco tempo, in una planetaria. Alla farina dovrete agiungere, a filo, l’acqua tiepida. Man mano che impastate, aggiungete altra acqua fino a ottenere un impasto dalla consistenza compatta.

Una volta ottenuta una palla di impasto, sistematela in una ciotola di vetro, copritela con un canovaccio e fatela riposare per circa 1 ora a temperatura ambiente, a differenza di altri impasti che invece si fanno spesso riposare in frigorifero.

Una volta trascorso il tempo di riposo, potete prendere la palla, sistemarla su una spianatoia infarinata e dividerla in 4 parti, dalle quali ricaverete i cilindri che diventeranno, a seconda della lavorazione, i vostri maccheroni.

Nei prossimi paragrafi, troverete dosi, ingredienti e modi di lavorazione per preparare in casa squisiti maccheroni all’italiana.

Come fare maccheroni al ferretto

Come fare maccheroni al ferretto La pasta fatta in casa dà sempre grandi soddisfazioni. Il sapore del piatto cambia, il cibo assume un gusto diverso e il cuoco della casa si sente un vero chef.

Se anche voi amate mettere le mani in pasta e dedicarvi con pazienza all’arte culinaria, magari la domenica quando volete preparare una gustosa sorpresa per il pranzo, vi suggeriamo di preparare i maccheroni al ferretto, una ricetta antica e buonissima che fa parte della gastronomia dell’Italia meridionale.

I maccheroni al ferretto si chiamano così perché l’impasto, ritagliato in un cordoncino della lunghezza di circa 5 cm, viene arrotolato intorno a un ferro da maglia. Potete utilizzare anche degli spiedini, ma il ferro da maglia darà ai vostri maccheroni una forma dal diametro maggiore, perfetto per raccogliere una grande quantità di condimento.

Ecco le dosi indicate per per preparare maccheroni al ferretto per 4 persone: 400 g di semola di grano duro e 200 ml di acqua.

Prima di cominciare, versate l’acqua in un pentolino e fatela scaldare leggermente. Trasferite la farina su una larga spianatoia e con il pugno formate al centro un buco. Versate l’acqua tiepida a filo e cominciate ad amalgamare con una forchetta; quindi continuate con le mani, raccogliendo man mano la farina con una spatola. Una volta che l’impasto è diventato sodo, liscio e compatto, riponetelo in una ciotola, copritelo con la pellicola da cucina o con un canovaccio e fatelo riposare per 1 ora circa.

Trascorso questo tempo, infarinate la spianatoia e riprendete l’impasto. Con un coltello, dividetelo in 4 parti uguali e stendetele leggermente con il matterello, quindi con una rondella liscia ricavate tante strisce, tagliatele in 4 parti e arrotolatele nelle mani fino a formare dei filoncini. Tagliatelo nuovamente per ottenere dei pezzi di pasta della lunghezza di 5 cm circa, quindi appoggiatevi sopra un ferretto pulito e muovetelo leggermente per far si che la pasta lo avvolga completamente. Sfilate il ferretto con attenzione e ripetete l’operazione per tutto l’impasto ricordandovi di infarinare spesso lo strumento. Trasferite i maccheroni pronti su un vassoio ricoperto con un canovaccio infarinato e lasciateli asciugare, coperti da un altro canovaccio di lino per almeno 24 ore. A questo punto saranno pronti per essere cotti in abbondante acqua salata in cui vi consigliamo di aggiungere 1 cucchiaino di olio extravergine d'oliva in modo da non farli attaccare tra loro.

Come fare i maccheroni alla chitarra

Come fare i maccheroni alla chitarra Una ricetta che arriva direttamente dall’Abruzzo è quella dei maccheroni alla chitarra, spaghetti dalla forma lunga e quadrata, tipicamente preparati con un telaio di legno che presenta sui lati lunghi dei fili metallici che ricordano proprio le corde di una chitarra.

La sfoglia della pasta viene tesa su questi fili e, grazie al mattarello con cui si esercita una certa pressione, si formano le striscioline. Porosi e buonissimi, gli spaghetti alla chitarra sono perfetti per essere accompagnati da un sugo di pomodoro, da un ragù di salsiccia, da un condimento a base di pesce o di frutti di mare e, se tagliati in sezioni più piccole, sono buonissimi anche con i legumi.

Questi maccheroni fanno parte della nutrita schiera di formati di pasta all'uovo e la loro preparazione è abbastanza facile anche da fare a casa.

Per realizzarli vi serviranno 400 g di farina di grano tenero e 4 uova.

Setacciate la farina su una spianatoia, con il pugno formate una conca al centro e metteteci le uova. Cominciate ad amalgamare con la forchetta e poi continuate a mano. Una volta ottenuto un panetto liscio e omogeneo, schiacciatelo leggermente sulla superficie, avvolgetelo nella pellicola da cucina e fatelo riposare per 1 ora in un luogo fresco e asciutto. Trascorso questo tempo, prendete ¼ dell’impasto e stendetelo con un mattarello sulla spianatoia infarinata fino a raggiungere lo spessore di 5 mm. Trasferite l’impasto sulla chitarra, quindi pressatelo con il matterello affinché la sfoglia si divida subito. Trasferite i maccheroni alla chitarra pronti su un vassoio coperto con un canovaccio infarinato e procedete con il resto dell’impasto. Fateli asciugare per circa un paio d’ore e poi dedicatevi alla ricetta scelta.

Come fare maccheroni al forno

Come fare maccheroni al forno Se dopo aver preparato i maccheroni al ferretto avete voglia di una ricetta sfiziosa per cucinarli, un buon timballo è l’idea che fa per voi.

Sono davvero tante le ricette per preparare una buona pasta al forno, dalla pasta al forno vegetariana con verdure a quella con i frutti di mare alla pasta al forno con ortaggi e besciamella. Oggi noi vi suggeriremo una ricetta perfetta se volete fare bella figura, che saprà conquistare anche i palati più difficili.

Avete mai provato il timballo racchiuso nella pasta sfoglia? Questa è una ricetta con cui potete dare libero sfogo alla vostra fantasia, perché sono infiniti gli ingredienti da abbinare per dare gusto e bontà a questo piatto. Anche l’aggiunta di spezie ed erbe aromatiche contribuirà al successo di questo spettacolare primo.

Vi serviranno: 500 g di maccheroni; 2 rotoli di pasta sfoglia; 2 uova; 500 ml di salsa di pomodoro; 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro; 1 bicchiere di brodo vegetale; 100 g di parmigiano grattugiato; 1 melanzana; 2 cucchiai di funghi; 100 g di pisellini; 50 g di pancetta a dadini; 150 g di carne macinata; 100 g di pangrattato; 1 spicchio d’aglio; 2 scalogni; erbe aromatiche a piacere; 200 g di mozzarella; 1 bicchiere di latte; 1 bicchiere di vino bianco; olio extravergine d’oliva; sale e pepe nero.

Tritate 1 scalogno e la pancetta e fateli soffriggere in una casseruola con 4 cucchiai di olio. Poi unite la polpa di pomodoro, aggiustate di sale e spolverizzate con il pepe nero macinato al momento. Aggiungete anche il concentrato diluito nel brodo caldo e fate cuocere a fuoco basso per circa 1 ora, aggiungendo le erbe tritate scelte.

Mentre il sugo si cuoce, preparate delle polpettine mescolando la carne con il pangrattato, il latte, 1 uovo, il formaggio grattugiato e un pizzico di sale. Una volta pronte, friggetele in abbondante olio e, nel frattempo, fate soffriggere in una padella il secondo scalogno affettato sottile con la melanzana a dadini piccoli. Poi aggiungete i piselli, fate sfumare con il vino e cuocete per 10 minuti. Versate il sugo e aggiungete anche i funghi che avrete fatto rinvenire in acqua tiepida. Fate cuocere per 10 minuti, quindi tuffate la pasta nell’acqua bollente salata, scolatela al dente e conditela con il sugo.

Nel frattempo, in una tortiera dai bordi alti, stendete un rotolo di sfoglia che dovrà debordare dallo stampo. Versate i maccheroni conditi, aggiungete la mozzarella a fette e continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti.

Chiudete il timballo ritagliando il secondo rotolo di sfoglia, sigillate i bordi creando un simpatico decoro, praticate un foro al centro del diametro di circa 3 cm e spennellate la superficie con l’uovo rimasto. Infornate a 180° e cuocete per circa 1 ora. Infine sfornate il timballo e lasciatelo riposare per 15 minuti prima di servirlo. Buon appetito!

Come cucinare maccheroni con sugo

Come cucinare maccheroni con sugo Ideali per i bambini* e buonissimi per una cena improvvisata tra amici, i maccheroni al sugo sanno proprio di cucina italiana.

Tra le salse per condire piatti di pasta corta o pasta lunga, il sugo al pomodoro è una ricetta semplice ma anche tra le più speciali, veloce e sempre efficace.

Per preparare un sugo adatto a condire un saporito piatto di maccheroni vi serviranno: 200 g di pomodori ramati; 30 ml di passata di pomodoro; 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro; 1 cipolla; 1 spicchio d’aglio; 6 foglie di basilico; olio extravergine d’oliva; sale.

Affettate finemente la cipolla, mettetela in una casseruola con 6 cucchiai di olio e fatela ammorbidire. Aggiungete i pomodori a dadini, mescolate e versate anche la passata di pomodoro e il concentrato diluito in una tazzina d’acqua calda. Lasciate cuocere per 15 minuti, sempre mescolando, poi aggiustate di sale e a pochi minuti dalla fine della cottura aggiungete le foglie di basilico sciacquate e leggermente tamponate con la carta assorbente.

Cuocete i maccheroni al dente, conditeli con il sugo, completate con foglie di basilico crude e servite.

Una finale spolverizzata di parmigiano o di pecorino grattugiato completerà l’opera. Se vi piace la verdura, potete aggiungere a questa ricetta base bietole, peperoni, carote, broccoletti, rape e tutto quello che la vostra fantasia vi suggerisce perché i trucchi in cucina per portare in tavola piatti sempre diversi sono moltissimi.

E se non ci sono bambini*, insaporite il tutto con un peperoncino aggiunto quasi a fine cottura.

*sopra i 3 anni

Come fare i maccheroni salsiccia e carciofi

Come fare i maccheroni salsiccia e carciofi I maccheroni con salsiccia e carciofi sono un piatto molto gustoso e saporito, adatto a un pranzo informale tra amici. Facili da preparare, questi maccheroni si possono realizzare anche con farina integrale.

Vi serviranno: 400 g di pasta fatta a mano; 6 carciofi; 250 g di salsiccia di maiale; 1 scalogno; 60 ml di panna; olio extravergine d’oliva; 1 ciuffo di prezzemolo; sale e pepe nero.

Per prima cosa mondate i carciofi, privateli della barbetta interna e metteteli in una ciotola con acqua acidulata con 1 limone per almeno 30 minuti. Nel frattempo, sbriciolate la salsiccia e fatela saltare in padella con 1 cucchiaio di olio per circa 6-7 minuti. A questo punto affettate i carciofi, metteteli in un’altra padella con 4 cucchiai di olio e lo scalogno affettato sottilmente, aggiungete 1 bicchiere d’acqua tiepida e fate cuocere per circa 15 minuti, mescolando. Aggiustate di sale, mettete una parte di carciofi da parte e mettete il resto in un mixer con il prezzemolo e la panna. Frullate, aggiustate di sale e pepe e versate la crema sulla salsiccia. Mescolate a fuoco lento e intanto cuocete la pasta al dente, poi unitela al condimento con un po’ di acqua di cottura e impiattate guarnendo con i carciofi messi da parte.

Per un condimento alternativo, prendete spunto dalla ricetta della pasta con carciofi, arricchita dalla morbidezza di un formaggio cremoso.

Come fare i maccheroni speck e noci

Come fare i maccheroni speck e noci Per questo piatto potrete utilizzate i vostri maccheroni al ferretto. La sapidità dello speck darà la giusta spinta al sapore delicato delle noci.

Vi serviranno: 300 g di pasta fresca; 180 g di gherigli di noci; 150 g di speck a cubetti; 120 ml di panna; 20 g di burro; 1 cucchiaio di maggiorana; 1 spicchio d’aglio; noce moscata; olio extravergine d’oliva; sale.

Scottate i gherigli di noce in una pentola, poi scolateli e spellateli. Trasferiteli in un mixer e frullateli, aggiungete la maggiorana, una spolverizzata di noce moscata, l’aglio e un filo d’olio. Dopodiché mettete il composto in una terrina, aggiungete panna e burro e cuocete a bagnomaria in una pentola per 7 minuti, mescolando. A questo punto frullate ancora la salsa con un frullatore a immersione, aggiustate di sale e mettetela in padella, quindi unite lo speck e fate scaldare a fuoco lento per 4-5 minuti.

Cuocete la pasta al dente, scolatela e conditela con la salsa. Infine decorate con gherigli di noce e servite.

Se preferite potete sostituire lo speck con il prosciutto cotto o il prosciutto affumicato. Buon appetito!

Come fare i maccheroni ai quattro formaggi

Come fare i maccheroni ai quattro formaggi Facili da preparare e adatti a tante varianti, come quella che prevede anche l'aggiunta di ricotta, i maccheroni ai quattro formaggi sono un piatto molto gustoso e profumato. Gratinati al forno o semplicemente conditi in padella, sono un piatto buonissimo adatto a ogni occasione.

Vi serviranno: 300 g di maccheroni; 60 g di fontina; 50 g di groviera; 20 g di burro; 40 g di Gorgonzola DOP; 100 ml di latte; 20 ml di panna; 2 cucchiai di parmigiano grattugiato; noce moscata; sale.

Tagliate a dadini tutti i formaggi, metteteli in una casseruola e aggiungete il burro, il latte e la panna. Cuocete fino ad amalgamarli bene, salate e, se necessario, aggiungete altro latte. Cuocete la pasta, scolatela al dente e aggiungetela al condimento. Infine mescolate, spolverizzate con la noce moscata e servite. Facilissimo, non è vero?

Una curiosità: potete aggiungere anche 1 mozzarella a fettine e cuocere la pasta ai quattro formaggi in forno. Trasferitela in una teglia imburrata e spolverizzata con 50 g di pangrattato, aggiungetelo anche in superficie, condite con un filo d’olio e cuocete in forno con la funzione grill per circa 8 minuti.