Come cucinare il tartufo

Galbani
Galbani
Come cucinare il tartufo
Il tartufo, o tuber magnatum pico, è un ingrediente raffinato con cui si possono preparare gustose ricette della tradizione italiana.
Potete consumare il tartufo crudo in sfiziose insalate a base di formaggio oppure assieme a dei carpacci di carne o pesce.
Il tartufo, bianco o nero, è anche il condimento ideale per antipasti, contorni, primi piatti, pizze e secondi piatti di carne. Grazie alle sue peculiari caratteristiche potete rendere prelibato anche un semplice piatto di uova. Ecco tutti i consigli e i trucchi per carpire come cucinare con il tartufo.

Come cucinare il tartufo nero

Come cucinare il tartufo nero Iniziamo con alcuni consigli utili su come cucinare il tartufo nero.
Se l'avete raccolto voi stessi o vi è stato regalato occorre pulire il tartufo con una spazzolina per rimuovere i residui di terra. Potete usare anche uno spazzolino da denti nuovo.

I tartufi neri acquistati in negozio o nei supermercati sono di solito già puliti e pronti all'uso. Potete quindi usarli subito per preparare tanti piatti gustosi. Vediamone alcune idee!

Partiamo dagli antipasti .
Immancabili in una cena tipica, sono i crostini al tartufo e formaggio .
Tagliate del formaggio filante a fettine sottili, arrostite delle fettine di pane e sistemate il formaggio sul pane finché è ancora caldo.
Affettate a scaglie il tartufo nero e adagiatelo su ciascuna fetta di pane.
Per un piatto dal gusto ancora più saporito utilizzate delle fette di lardo tagliate sottili al posto del formaggio.

Preferite preparare piatti unici a base di tartufo nero? Abbinatelo al carpaccio e delle insalate. In entrambe le ricette potete unire ingredienti differenti: verdure, carne, formaggi, pesce e tartufo.
Volete preparare un' insalata gustosa con il tartufo nero?
Tagliate a scaglie del parmigiano, lavate e asciugate della valeriana e spezzettate con le mani qualche gheriglio di noce. Condite con olio extravergine d'oliva e un pizzico di sale.
Un piatto fresco a base di tartufo potete prepararlo con del carpaccio di manzo , della rucola, funghi crudi e tartufo nero. Marinate le fettine di carpaccio con un'emulsione di limone e olio e disponetele in un piatto.
Lavate la rucola, asciugatela e sistematela sulla carne. Unite anche i funghi freschi e il tartufo a scaglie.

Un abbinamento un po' insolito è tartufo e pesce. Tuttavia con questi due ingredienti potete realizzare un antipasto raffinato.
Tagliate al coltello della polpa di pesce spada fresco e servitela con scaglie di tartufo nero, un filo d'olio extravergine d'oliva e qualche goccia di aceto balsamico. Se preferite il tonno o il salmone potete sostituirlo al pesce spada.

Una ricetta molto gustosa e veloce è la polenta al tartufo.
Preparate un sugo di funghi porcini. Nel frattempo cuocete la farina di mais per circa 40 minuti in acqua salata bollente. Mescolate di continuo per evitare la formazione di grumi.
Una volta cotta la polenta, servite nei piatti con il sugo di funghi e delle lamelle sottili di tartufo nero.
In alternativa potete servire una polenta al formaggio con tartufo nero a scaglie.

Vediamo adesso qualche ricetta di carne con tartufo nero.
Una ricetta facile e veloce si prepara con delle fette di carne di manzo , formaggio filante e tartufo scorzone.
Stendete le fettine di carne su un tagliere, grattugiate del tartufo scorzone sulla superficie, farcite con una fetta di formaggio filante e arrotolate il manzo. Chiudete ciascun involtino con uno stuzzicadenti e cuocete in padella con un filo d'olio extravergine d'oliva.

Il tartufo nero si presta per molte preparazioni. Potete usarlo come condimento per dare profumo a un risotto alla parmigiana, per esaltare piatti a base di formaggio o per dare una nota particolare a una vellutata.

Come cucinare il tartufo bianco

Come cucinare il tartufo bianco Il tartufo bianco è più facile da pulire, ma essendo più delicato dovete usare poca forza durante la spazzolatura.

Con il tartufo bianco potete preparare una delicata fonduta di formaggi molto profumata in cui intingere verdure o usarla come salsa per crostini.

Una delle preparazioni più apprezzate con questo ingrediente pregiato è il risotto al tartufo d'alba.
Fate imbiondire una cipolla con dell'olio extravergine d'oliva. Unite 300 g di riso e tostatelo per alcuni minuti. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e salate. Bagnate il riso con del brodo fino a che non risulta cotto al punto giusto.
Terminata la cottura spegnete il fuoco, mantecatelo con qualche noce di burro e abbondante parmigiano, poi servite con le scaglie di tartufo d'alba. Potete accompagnare questo piatto anche con delle cosce di quaglia cotte con fettine di lardo.
In alternativa, potete preparare un risotto ai funghi porcini e condire con piccole scaglie di tartufo bianco prima di portare in tavola.

Per le ricette a base di carne date un'occhiata alla ricetta del filetto al tartufo e al procedimento della carne all'albese. Quest'ultima ricetta potete servirla sia come antipasto che come un gustoso piatto unico.

Come usare l'olio tartufato

Come usare l'olio tartufato Questo ingrediente non dovrebbe mai mancare nelle vostre cucine. Potete usare l'olio tartufato per condire infinità di piatti, se vi piace il gusto del tartufo l'apprezzerete persino sulle patate lesse! Vediamo qualche ricetta per capire come usare l'olio tartufato per preparare stuzzichini facili e veloci.

Perché non usate l'olio tartufato per condire delle bruschette di pane? Arrostite il pane e conditelo con questo ingrediente e un pizzico di sale.

Volete preparare una ricetta al forno in pochi minuti? Utilizzate del formaggio tipo fontina e tagliatelo a fette di circa un centimetro. Disponete le fette in una terrina di terracotta e conditele con l'olio tartufato.
Mettete le terrine di formaggio in forno e tenete in caldo finché il formaggio si fonde. Sfornate e gustate la terrina di formaggio con del pepe nero macinato.

Avete organizzato una pizzata tra amici?
Preparate una pizza dal sapore deciso con mascarpone, salsiccia fresca e olio al tartufo.
Disponete 3-4 cucchiai di salsa di pomodoro sulla base della pizza e fate cuocere alcuni minuti nel forno ben caldo.
Unite 100 g mozzarella tritata, qualche cucchiaio di mascarpone e mezza salsiccia fresca sbriciolata.
Condite ancora calda con l'olio tartufato, portate in tavola e stupite i vostri ospiti!

L'olio tartufato può essere impiegato nella preparazione di salse o creme per pasta e crostini.
Potete preparare un pesto composto da basilico, parmigiano, pinoli e olio tartufato. Non si sembra una bella idea?

Ecco come realizzare la salsa per crostini con verdure e tartufo.
Provate la salsa di carciofi con olio tartufato, si prepara in pochi minuti ed è perfetta per l'antipasto.
Cuocete 8 carciofi puliti in padella con uno spicchio d'aglio e un po' d'olio extravergine d'oliva, salate e una volta cotti frullate tutto insieme all'olio tartufato. Voglia di una maionese aromatizzata?
Preparate una salsa maionese fatta in casa aromatizzata al tartufo . Potete seguire la ricetta classica e sostituire l'olio tradizionale con quello al tartufo. Ed ecco pronta una salsa gustosa per i vostri hamburger casalinghi.

Volete stupire con un piatto veramente semplice e a basso costo?
Preparate una vellutata di patate, servitela ben calda con del taleggio fuso e conditela a crudo con dell'olio tartufato. Una vera delizia! Accompagnate la crema con delle fettine di paste tostate.

Come cucinare il tartufo congelato

Come cucinare il tartufo congelato In questa sezione capirete come cucinare il tartufo congelato. Il vantaggio dato dal tartufo conservato in freezer, è che lo si può mangiare anche lontano dalla stagione autunnale.
Vediamo qualche preparazione veloce con il tartufo congelato.

Potete utilizzare il tartufo congelato per preparare il burro aromatizzato .
Grattugiate finemente 10 g di tartufo congelato, poi riponetelo nel freezer.
Ammorbidite 300 g burro e mescolatelo al tartufo grattugiato.
Versate il tutto su un foglio di carta forno e con le mani riproducete la forma di un panetto. Avvolgetelo nella pellicola e tenetelo in frigo pronto per qualsiasi uso.
Potete utilizzarlo per mantecare un risotto oppure per preparare dei gustosi crostini con burro al tartufo e acciughe.

Le scaloppine al tartufo sono un piatto molto veloce, realizzabile in pochi minuti con 100 g di farina, 4 fettine di vitello, 20 g burro e 5 g di tartufo congelato.
In una casseruola fate sciogliere abbondante burro con del tartufo grattugiato tolto direttamente dal freezer.
Nel frattempo infarinate le fette di vitello e passatele nel burro.
Insaporite per alcuni minuti fino a che la carne risulta cotta. Servite con funghi trifolati e scaglie di tartufo.

Avete del tartufo congelato nel freezer e non sapete come usarlo?
Preparate delle semplici omelette farcite con prosciutto, formaggio e tartufo . La ricetta ideale per chi ha poco tempo ma non vuole rinunciare al gusto.

Sempre con le uova potete preparare un piatto molto apprezzato dagli amanti del tartufo.
Cucinate delle uova al tegamino con scaglie di tartufo e servitele con asparagi o spinaci bolliti. Una volta usato per questa ricetta, potete riporre il tartufo in freezer e tenerlo pronto per la prossima preparazione.

Come cucinare il tartufo con la pasta

Come cucinare il tartufo con la pasta Se non sapete come cucinare il tartufo con la pasta, qui troverete una panoramica con diverse ricette gustose, ma anche facili e veloci. Le preparazioni di questi primi piatti sono ispirate ai tipici menu delle sagre italiane dedicate al tartufo.

La ricetta più famosa con questo ingrediente arriva da Norcia, è la pasta alla norcina . Per prepararla vi occorrono 150 ml di panna fresca da cucina, 150 g di funghi, 1 salsiccia e pepe nero. Servite con scaglie di tartufo e portate in tavola.
Se la pasta risulta troppo asciutta potete aggiungere un po' di latte per amalgamare meglio il sugo.

Se vi piace la cucina umbra, potete preparare un altro piatto a base di tartufo. Utilizzate degli spaghetti e cuoceteli in abbondante acqua salata.
In un pentolino scaldate uno spicchio d'aglio intero con qualche noce di burro, poi togliete dal fuoco e aggiungete del tartufo nero grattugiato. Rimuovete l'aglio ormai cotto.
Scolate gli spaghetti al dente e conditeli con il burro e tartufo. Se vi piace, potete aggiungere del formaggio grattugiato. In alternativa, potete cucinare delle fettuccine o dei tagliolini al tartufo.

Passiamo a un altro primo piatto molto gustoso: ravioli al tartufo scorzone.
Preparate in casa dei ravioli ripieni di ricotta, oppure acquistateli già pronti.
Mettete sul fuoco una pentola d'acqua, portate a ebollizione e salate. Versate i ravioli e fate cuocere per circa 5 minuti.
Nel frattempo unite abbondante burro in un pentolino, aggiungete delle scaglie di tartufo e fate sciogliere lentamente.
Scolate i ravioli saltateli nel burro e serviteli con abbondante parmigiano grattugiato e qualche altra scaglia di tartufo.

La consistenza degli gnocchi è perfetta per un sugo alla panna, speck e tartufo . Questa ricetta si prepara in pochi minuti, perché gli gnocchi cuociono subito.
Soffriggete in una padella 80 g di speck tagliato a listarelle, aggiungete 150 ml di panna da cucina e insaporite.
Grattugiate il tartufo nel sugo, scolate gli gnocchi e saltate qualche minuto a fiamma bassa.

Se preferite provare un piatto a base di pesce e tartufo sostituite lo speck con dei gamberi .
Saltate 150 g di crostacei in padella pochi minuti con 4 cucchiai d'olio e uno spicchio d'aglio intero. Sfumate con del vino bianco e mettete da parte.
Scaldate la panna e unitevi i gamberi sgusciati. Scolate gli gnocchi e insaporiteli nella padella, infine tagliate qualche lamella di tartufo e servite caldi.

Come cucinare le tagliatelle al tartufo

Come cucinare le tagliatelle al tartufo Per cucinare le tagliatelle al tartufo potete partire dalla ricetta di base oppure acquistare della pasta già pronta.

Se volete preparare la pasta fresca fatta in casa date un'occhiata alle preparazioni di base della cucina italiana.

Vediamo adesso due sughi per condire le vostre tagliatelle al tartufo in modo gustoso e semplice.
Partiamo dalla ricetta più facile, le tagliatelle al tartufo . Potete utilizzare sia il tartufo bianco che lo scorzone nero.

Mette una pentola d'acqua sul fuoco, non appena bolle salate e buttate la pasta all'uovo.
Sciogliete in una padella del burro a tocchetti insieme a uno spicchio d'aglio.
Lontano dal fuoco aggiungete qualche scaglia di tartufo a fette, poi scolate la pasta e conditela con il sugo al burro.
Prima di servire guarnite ciascun piatto con qualche lamella di tartufo.

In alternativa potete cucinare un sugo ai funghi porcini e usarlo per condire le tagliatelle con qualche scaglia di tartufo.