Come fare una buona grigliata di pesce

Galbani
Galbani
Come fare una buona grigliata di pesce
La grigliata di pesce è una portata irresistibile amata in tutto il mondo che vi delizierà a tavola come antipasto prima di una cena o di un pranzo all'aperto o come secondo da mangiare soprattutto nella stagione estiva.

I modi per cucinare il pesce alla griglia fatto in casa sono tanti e tutti da provare. Qualche esempio? La grigliata mista è ideale per soddisfare un po’ tutti i gusti: potete scegliere pesci grandi interi come l'orata o pesci di piccole dimensioni come le sarde, lo sgombro e le alici. Gustosissimo è anche il pesce tagliato in tranci spessi almeno 2 cm come il pesce spada, il salmone e il tonno. Provate anche a realizzare spiedini di pesce e spiedini di crostacei o di molluschi da grigliare insieme: una vera delizia! E per finire, gamberi e gamberoni, calamari, scampi e seppie insieme a erbe aromatiche, salse e spezie arricchiranno la vostra grigliata!

Per una buona grigliata di pesce sono necessari alcuni accorgimenti, strumenti e trucchi facili da mettere in pratica. Pronti a scoprire tutti i segreti per ottenere piatti davvero deliziosi?

Come fare una grigliata pesce mista

Come fare una grigliata pesce mista Se desiderate organizzare una serata barbecue a base di pesce con i vostri amici, la grigliata mista di sicuro saprà soddisfare tutti.

Per questa ricetta pensata per 4 persone vi suggeriamo di utilizzare l’orata, un pesce affusolato dalla polpa soda e con una carne delicata e bianca da mettere sulla griglia per intero e senza togliere la pelle; il pesce rombo e la triglia, che andranno tagliati a filetti; e il salmone tagliato a tranci.

I tempi di cottura del pesce sono di circa 15 minuti. Ecco gli ingredienti necessari: 1 orata da 250 g; 1 filetto di rombo da 200 g; 4 filetti di triglia; 4 tranci di salmone; 2 zucchine; un mazzetto di basilico; un mazzetto di prezzemolo; un mazzetto di salvia; un rametto di rosmarino; 1 limone; 1 spicchio d’aglio; olio extravergine d'oliva q.b.; sale e pepe q.b.

Come prima cosa, tritate grossolanamente e mescolate in una terrina tutte le erbe aromatiche e tenetele da parte.

Dopo aver pulito, lavato e asciugato l’orata, mettete all'interno la metà degli aromi e, a piacere, il sale e il pepe tritato. Lavate anche il rombo, la triglia e il salmone e poi tagliateli a pezzi non troppo sottili. Dopo aver lavato le zucchine, tagliatele a fettine spesse qualche centimetro e inseritele negli spiedini alternandole ai pezzi di rombo e di triglia.

In una ciotola mettete l’olio extravergine d'oliva con un pizzico di sale e di pepe, la metà rimasta delle erbe aromatiche e l'aglio tagliato finemente in modo da creare una salsa marinata con cui andrete a spennellare l'orata, il salmone e gli spiedini. Lasciate marinare per circa 15 minuti senza dimenticarvi ogni tanto di girare da ciascun lato sia i pesci che gli spiedini.

A questo punto potete mettere i pesci sulla griglia facendo attenzione a sgocciolarli prima in modo da non fare cadere l’olio sulla brace. Lasciate cuocere per circa 15 minuti l’orata e il salmone e dopo mettete gli spiedini a cuocere per circa 8 minuti ricordandovi di spennellare leggermente di tanto in tanto il tutto con la salsa marinata durante la cottura.

Una volta pronto il pesce togliete le lische e servite la grigliata calda insieme agli spiedini utilizzando come condimento un po’ di olio extravergine d'oliva per l'orata e il salmone e un po’ di aceto o di limone per gli spiedini, a seconda dei gusti.

Come fare una grigliata di crostacei

Come fare una grigliata di crostacei La grigliata di crostacei si prepara facilmente e richiede meno tempo della ricetta per totani, polpo e calamari. Inoltre, cucinare questi molluschi a volte presenta una difficoltà alta perché potrebbero risultare gommosi se non cucinati perfettamente. Ma ecco il segreto: dopo la prima cottura, ricordate di cuocerli un'altra volta e il gioco è fatto!

Una cosa fondamentale da fare è scegliere crostacei possibilmente appena pescati, evitando quelli senza testa e facendo attenzione che non abbiano un colore troppo rosa perché questo potrebbe essere dovuto alla presenza di solfiti, quindi leggete bene le etichette e i certificati prima di acquistarli.

Per pulire i crostacei come gamberi e gamberoni dovrete eliminare il loro intestino, ovvero il filo nero che noterete subito, attraverso la testa o incidendo il crostaceo sul dorso con un coltello e sfilandolo. Le aragoste, i granchi e gli astici, invece, vanno puliti dopo la cottura togliendo la polpa dal corpo e dalle chele.

Gli ingredienti necessari per questa ricetta sono: 2 code di aragosta; 2 granchi; 12 scampi; 16 gamberetti; 16 vongole; 6 capesante; 2 spicchi d’aglio; il succo di 1 limone; 125 ml di olio extravergine d'oliva; un mazzetto di basilico; un rametto di rosmarino; sale q.b.

Iniziate preparando la marinata in una ciotola con l'olio extravergine d'oliva, il succo di 1 limone, l'aglio, il basilico e il sale a piacere. A questo punto pulite l’aragosta, i granchi e gli scampi e nel frattempo accendete il barbecue facendolo riscaldare per bene. Spennellate di marinata l’aragosta, i granchi e il ripiano del barbecue in cui li adagerete facendoli cuocere a pancia sotto per circa 2 minuti. Aggiungete anche gli scampi e i gamberi e girateli da ciascun lato spennellandoli di marinata, se necessario. Dopo circa 4 minuti i crostacei saranno pronti per essere serviti.

Infine, mettete vongole e capesante sul fuoco lasciandole sulla loro conchiglia e spennellatele di marinata non appena si apriranno grazie al calore.

Servite la grigliata di crostacei utilizzando come condimento la marinata rimasta o un po’ di olio extravergine d'oliva a crudo.

Come fare una grigliata di pesce al forno

Come fare una grigliata di pesce al forno Per un secondo di pesce saporito da preparare in casa vi suggeriamo questa ricetta pensata per 4 persone. Per prepararla ci vorrà circa 1 ora e vi serviranno i seguenti ingredienti: 500 g di polpo; un trancio di pesce spada; 4 scampi; 4 triglie; 1 spicchio d’aglio; 1 limone; olio extravergine d'oliva q.b.; sale q.b.; pepe nero q.b.; pepe rosa q.b.; origano q.b.; rosmarino q.b.

Dopo aver pulito il polpo mettetelo in acqua bollente per 45 minuti e, dopodiché, tagliatelo in pezzi grossi. Pulite tutti i pesci e preparate la marinata in una ciotola utilizzando tutti i condimenti e le spezie elencati.

Spennellate i pesci e lasciateli in frigorifero per circa mezz’ora rigirandoli ogni tanto. Accendete il grill del forno, oleate per bene la griglia, posizionatela a 10 cm di distanza dalla serpentina e mettete la placca sotto la griglia aggiungendo un po' d'acqua per evitare che durante la cottura si crei del fumo.

Mettete a cuocere il polpo sulla griglia lasciandolo circa 6 minuti da entrambe le parti. Ripetete la stessa operazione per il pesce spada, per le triglie e per gli scampi lasciandoli cuocere per circa 4 minuti ciascuno e spennellandoli ogni tanto con la marinata. Infine, servite la grigliata di pesce al forno con un contorno di insalata verde, cipolla e pomodorini.

Come fare una grigliata di pesce alla piastra

Come fare una grigliata di pesce alla piastra Per preparare una deliziosa grigliata di pesce alla piastra seguite questi semplici consigli e conquisterete tutti i vostri ospiti!

Prendete il pesce che avete scelto di cucinare e, dopo aver ricavato dei filetti, stendetelo su un foglio di carta da forno, cospargetelo con un po' di sale a piacere e avvolgetelo nella carta a formare un cartoccio.

Accendete la bistecchiera e non appena si sarà scaldata fate cuocere il pesce per circa 5 minuti. Una volta aperto il cartoccio, troverete la pelle del pesce attaccata alla carta da forno e potrete così servirlo con l’aggiunta di un filo d’olio extravergine d’oliva o con i condimenti che più preferite. Facile, non è vero?

Come fare una grigliata di pesce in padella

Come fare una grigliata di pesce in padella Per cucinare il pesce in padella sono indicati soprattutto i pesci azzurri come il merluzzo e l’orata, oppure il pesce spada, il tonno e il salmone.

Prendete una padella antiaderente e spennellatela con olio extravergine d'oliva o con olio di semi di arachidi. Aggiungete il pesce tagliato a tranci o a filetti e non appena l’olio si sarà scaldato sufficientemente cuocete a fiamma bassa e rigirate il pesce da ciascun lato fino a cottura ultimata.

Una curiosità golosa: prima di fare rosolare il pesce a fiamma media potete impanarlo con pangrattato, farina e uova sbattute.

Come fare una marinatura per il pesce alla griglia

Come fare una marinatura per il pesce alla griglia Per realizzare una marinatura semplice e deliziosa che si sposa benissimo con tutti i tipi di pesce servono pochi ingredienti e, soprattutto, di uso comune in cucina: olio extravergine d'oliva, sale, pepe, succo di limone, prezzemolo, rosmarino, basilico e salvia.

Per prepararla iniziate spremendo ½ limone in una ciotola, aggiungete a piacere il sale, il rosmarino, il pepe, il prezzemolo e qualche fogliolina di salvia tritati. Aggiungete l’olio extravergine d'oliva e mescolate il tutto prima di concludere la preparazione con l’aggiunta di qualche foglia di basilico. Ecco fatto!

Se pensate di preparare dei tranci di tonno alla griglia, potete creare un mix unendo a piacere olio extravergine d'oliva, chiodi di garofano, aglio, succo di limone, pepe verde, sale e prezzemolo.

Perfetta soprattutto per il pesce spada è invece la marinatura agli agrumi, da realizzare con olio extravergine d'oliva, aglio, succo di arancia e di limone, timo, sale e origano. Scegliete le quantità in base ai vostri gusti.

Come fare una grigliata di pesce perfetta: trucchi e consigli

Come fare una grigliata di pesce perfetta: trucchi e consigli Se avete deciso di fare la brace, dovrete attrezzarvi a dovere. Considerate che il legno di ulivo, di noce o di nocciolo sono i migliori in questi casi.

Se invece volete usare la carbonella, l'importante è evitare di utilizzare tavolette chimiche o alcol per accendere il fuoco.

Gli accessori che non devono mai mancare sono una pinza lunga, per girare e prendere il pesce, e un pennello da cottura, da intingere nella marinata e da spennellare sul pesce per inumidirlo durante la cottura.

La marinatura che si adatta a qualsiasi pesce e che completerà con classe e raffinatezza qualsiasi menu di pesce, resta sempre quella a base di 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva, il succo di 1 limone, 2 spicchi d' aglio, ½ cucchiaino di pepe; ½ cucchiaino di sale; un mazzetto di prezzemolo o timo.

Una volta preparata la brace, dovete scegliere il pesce da cucinare che è necessario pulire bene senza però togliere le squame. Se avete dubbi ricordatevi che il pesce ideale per una grigliata resta il pesce azzurro.

Una buona alternativa sono i tranci di pesce, facili da cucinare e di ottimo gusto: salmone, pesce spada e tonno sono quelli con cui potrete andare sul sicuro.

I crostacei sono perfetti per realizzare una grigliata raffinata ed elegante. Sono inoltre molto facili da cucinare e, se volete rimanere sul semplice, basterà una spruzzata di limone per portare in tavola qualcosa di veramente squisito.

Cuocere il pesce utilizzando una cottura alla griglia vi richiederà un tempo variabile a seconda del tipo e della grandezza del pesce scelto. Ad esempio, a differenza dei tranci di pesci che devono essere cotti circa 7-8 minuti per ogni lato, i crostacei vanno lasciati sul fuoco per circa 20 minuti e la stessa cosa vale per il pesce intero.

Pronti a mettervi all'opera? Buon appetito!