Come fare la torta di carote

Come fare la torta di carote

Oggi parliamo di carote e, in particolare, di un dolce antico che di questo alimento ha fatto la storia nel settore pasticceria, in quanto utilizza un ingrediente povero e spesso associato a preparazioni salate. È nata così la torta di carote, un dessert delicato e dal gusto inconfondibile, amato da tutti, sia grandi che piccini*.

È una ricetta particolarmente versatile che si presta bene a diverse varianti e abbinamenti. Si rivela inoltre sempre adatta a qualunque occasione, da ricorrenze speciali a gustose merende pomeridiane.

 Quest’oggi impareremo a fare una buona torta di carote, ma non finisce tutto qui, in aggiunta vi daremo qualche consiglio, anche in fase di farcitura e decorazione: per esempio andremo a scoprire come coprirla con la golosa glassa bianca. Esistono poi una miriade di versioni e noi, tra queste, vi suggeriremo quelle interessanti da proporre ai vostri amici, per assaporare insieme gusti sempre nuovi e diversi.

 Iniziamo dalla ricetta base, andiamo quindi a scoprire tutti i segreti e i passaggi da eseguire per la buona riuscita di questa deliziosa torta.

*sopra i tre anni.

 

Come fare una buona torta di carote

Come fare una buona torta di carote

Buona, umida e golosa la torta di carote piace sempre a tutti e si adatta a qualsiasi tipo di occasione: ottima per una colazione in famiglia diversa dal solito, nonché risulta perfetta per uno spuntino a metà mattina, ideale anche per accompagnare una calda tazza di tè pomeridiano. Servita poi su un’alzatina di vetro, fa sempre la sua bellissima figura, sia decorata con la solita glassa bianca, sia semplicemente spolverizzata con una pioggia di zucchero a velo.

In genere realizzare in casa la torta di carote è facile e veloce, tuttavia noi vogliamo suggerirvi ricetta e consigli per prepararla a regola d’arte.

Munitevi quindi di 350 g di carote, 6 uova, 300 g di farina 00, 350 ml di olio di semi di girasole, 350 g di zucchero di canna, 15 g di bicarbonato, cannella e sarete già a buon punto per la riuscita del dolce.

Per quanto riguarda il procedimento, per prima cosa, lavate le carote e spellatele con uno sbucciapatate. Passatele poi su una grattugia a fori stretti e mettetele da parte, coprendole con cura in modo tale che non anneriscano.

In una terrina, setacciate la farina, la cannella, il bicarbonato e il sale. In una ciotola capiente, mescolate lo zucchero di canna con le uova, utilizzando un cucchiaio di legno o una frusta; aggiungete l’olio a filo. Una volta che gli ingredienti sono ben amalgamati tra loro, versateli sulla farina, mescolate e aggiungete anche le carote grattugiate.

In seguito versate l’impasto in una tortiera, precedentemente imburrata e infarinata o rivestita di carta da forno, e infornate a 180° per circa 35 minuti. Per verificare la cottura, potete fare la prova dello stecchino, ma ricordate che questo dolce deve mantenersi molto umido e morbido all’interno.

Una volta pronta, sfornatela e lasciatela raffreddare su una gratella. Toglietela dallo stampo solo quando si sarà raffreddata completamente, così da evitare eventuali crepe o spaccature. Fatto ciò procedete con la decorazione. La torta di carote si presta particolarmente bene a golose farciture e coperture: da glasse, a granella di nocciola o mandorle, fino a pezzetti di frutta o scaglie di cioccolato, che vedremo e spiegheremo nel dettaglio più avanti.

Preparare questa ricetta, in genere, è un esperimento semplice di pasticceria, tuttavia noi vogliamo suggerirvi qualche piccolo trucchetto per non sbagliare nessun passaggio.

Innanzitutto parliamo dell’ingrediente principale: le carote. Queste devono essere molto sottili, altrimenti si potrebbe creare un problema in fase di cottura, soprattutto nella parte interna della torta. Infatti, se nel composto vi fossero pezzettini troppo grandi, questi non avrebbero il tempo necessario di cuocere completamente, risultando così invadenti all’assaggio.

Passiamo poi al gusto, la torta di carote è un dolce che richiama e si abbina perfettamente al profumo e al sapore delle spezie, quindi non abbiate mai paura di eccedere. Vi consigliamo per esempio di aggiungere, oltre alla cannella, anche un po’ di zenzero.

Per quanto riguarda la decorazione, se decidete di servirla con una glassa, sia essa al burro, al formaggio o a base di zucchero, aspettate che il dolce si sia completamente raffreddato, per evitare problemi di fissaggio o scioglimento sulla sua superficie.

Infine, a proposito di tempi di riposo, meglio seguire questi semplici consigli, in quanto sono molto importanti per la buona riuscita della ricetta. Per ciò, prima di completare la vostra opera di pasticceria con una glassa, con una spolverizzata di zucchero a velo vanigliato o con una pioggia di granella dolce, dovrete lasciarla riposare coperta in un luogo asciutto per diverse ore. Vi suggeriamo, pertanto, di non considerare la torta di carote un dolce dell'ultimo momento. È vero che risulta veloce da preparare ma, per essere gustata al meglio dovrà avere il tempo di compattarsi per bene. Il nostro consiglio è quello di realizzarla il giorno prima.

 

 

Come farcire la torta di carote

Come farcire la torta di carote

Dopo aver scoperto la ricetta base della torta di carote, dovete sapere che esistono diverse farciture che possono arricchire questo dolce squisito e trasformarlo anche in un dessert per le grandi occasioni, come una festa di compleanno per i vostri bambini*, un fine pasto di un pranzo all’aria aperta, oltre che per una golosa merenda pomeridiana.

Cominciamo con la deliziosa crema al formaggio che vi servirà anche come copertura esterna del dolce. Gli ingredienti per prepararla sono pochissimi: 500 g di formaggio cremoso, 100 g di burro, 1 baccello di vaniglia, 600 g di zucchero a velo.

Per prima cosa, prendete il burro dal frigo e portatelo a temperatura ambiente. Nel frattempo, su un tagliere incidete con un coltellino il baccello di vaniglia e, con la punta, prelevate i semi. Versateli poi nella ciotola della planetaria insieme al burro, precedentemente tagliato a dadini.

Cominciate a montare la miscela e, una volta che il burro avrà raggiunto la consistenza di una pomata, aggiungete il formaggio e lo zucchero a cucchiai. Continuate ad amalgamare fino a ottenere un composto cremoso e soffice. Dividetelo poi in due recipienti, uno utilizzatelo per la farcitura e l'altro per la finitura del dolce.

Una volta che si è completamente raffreddata, tagliate la torta con un coltello dalla lama lunga e seghettata, ricavando tre dischi dello stesso spessore. Lasciate il primo su un vassoio da portata e sistemate gli altri due su una spianatoia, appoggiandoli su un canovaccio. La ricetta prevede infatti una consistenza interna molto umida e, per questo motivo, l’impasto rischierebbe di rimanere incollato alla spianatoia, rovinando così l'intera preparazione. Con un cucchiaio, prendete una giusta quantità di crema e, con una spatola, stendetela creando un primo strato; disponete al di sopra il secondo disco e ripetete l’operazione. Inserite poi anche l’ultimo disco e utilizzate la crema per coprire la torta, dai bordi fino a completare tutta la superficie.

Altre opzioni di farcitura possono essere confetture di frutta, come per esempio quelle di pesche o albicocche. Per questa versione tagliate in due il dolce e spalmatene un'abbondante quantità nel mezzo. Infine chiudete con la parte superiore e spolverizzate la superficie con lo zucchero a velo. Se vi piace, potete anche sostituire la confettura con una golosa marmellata di arance, preparata tra i fornelli della vostra cucina.

Altre idee super golose sono l’utilizzo di una crema al mascarpone o allo yogurt per una merenda di pura dolcezza. Potete anche decidere d'inserire nella ricetta qualche goccia di cioccolato per un risultato finale ancora più soddisfacente.

*sopra i 3 anni

Come decorare la torta di carote

Come decorare la torta di carote

Per la decorazione della torta potete affidarvi alla natura o all’arte della pasticceria. Deliziosi sono i nastri di carota semplicemente ricavati con uno sbucciapatate e sistemati poi, attorcigliati su sé stessi, sulla superficie del dolce.

Un’altra idea carina sono le piccole carotine di pasta di zucchero da disporre in modo ordinato e simmetrico, per catturare subito l’occhio dei vostri ospiti.

Per realizzarne la ricetta, dividete 1 panetto di pasta di zucchero in 2 parti da 50 g e da 20 g. Dipingete poi la parte più grande con una goccia di colorante giallo alimentare in gel, aggiungetevi anche un po’ di rosso e otterrete un arancione bellissimo. In seguito tingete la parte piccola di verde e create i ciuffi, mentre con le dita date forma alla pasta arancione per creare il corpo della carota, utilizzatene 5 g per ogni pezzo. Infine componete il tutto unendo i due pezzi e sistematele sulla torta come meglio preferite.

 

Come fare la glassa per la torta di carote

Come fare la glassa per la torta di carote

La torta di carote è un dolce che richiede tempi lunghi di riposo per essere gustata al meglio. Ricordatevi quindi che, se volete glassarla perfettamente, dovrete sempre aspettare che si sia completamente raffreddata.

Esistono molte ricette per coprirla, troverete così tantissime alternative per accontentare sempre tutti. Tra queste vi proponiamo, come prima scelta, una glassa facile e veloce da realizzare, che mescola semplicemente albumi d’uovo e zucchero a velo.

Per prepararla, sgusciate 2 uova, mettete gli albumi nella ciotola della planetaria e cominciate a montare, prima a bassa velocità, poi aumentando di tanto in tanto e aggiungendo poco per volta 230 g di zucchero con un cucchiaio. Continuate fino a ottenere un composto liscio, lucido e omogeneo.

Quando la torta è a temperatura ambiente, potrete guarnirla. Prendete quindi un po' di glassa con un cucchiaio e mettetela sul dolce; con una spatola, cominciate a distribuirla su tutta la superficie, avendo cura di coprire per bene anche i bordi.

Un’altra glassa molto buona e dal sapore intenso la potete gustare con 200 g di zucchero a velo, 3 cucchiai di rum e altri 3 di succo di limone. In una ciotola, lavorate insieme tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto omogeneo e vischioso. Versate poi la miscela sulla torta solo quando si sarà raffreddata completamente. Infine ricordatevi che prima di servirla, andrà lasciata riposare almeno per 24 ore.

Troviamo poi la semplicissima ma gustosa crema al burro, un’altra variante perfetta per ricoprire la torta di carote. Mentre aspettate che si raffreddi il dolce, prendete 80 g di burro dal frigo e portatelo a temperatura ambiente. Tagliatelo poi a pezzettini e mettetelo nella ciotola di una planetaria; cominciate a montare con una frusta e aggiungete man mano anche 250 g di zucchero a velo. Continuate ad amalgamare fino a ottenere una crema morbida e gonfia. Infine spalmatela in modo omogeneo sulla superficie ormai fredda del dessert.

Se siete amanti del cioccolato, quest’ultima idea che vi proponiamo fa proprio al caso vostro! Munitevi di latte, zucchero, un po’ di burro e ovviamente cioccolato per realizzare una copertura perfetta. Potrete poi cimentarvi anche nella preparazione della sua variante con cioccolato bianco, per un dolce ancora più sfizioso. Non dimenticatevi di provare la glassa al caffè, una vera chicca che esalta e valorizza al meglio il sapore della carota.

Tantissime altre coperture vi aspettano, bastano solo curiosità e voglia di sperimentare. Detto ciò passiamo a scoprire qualche versione particolare della nostra golosa torta di carote.

 

Come si fa la torta di carote e mandorle

Come si fa la torta di carote e mandorle

La Svizzera tedesca vanta una ricetta che risale a più di un secolo fa ed è quella della torta di carote di Argovia, un cantone svizzero famoso per la coltivazione di questo ortaggio così delicato. Tra i suoi ingredienti principali, troviamo anche le mandorle, che donano all’impasto un tocco di croccantezza. In genere viene poi servita con cioccolata calda e grandi ciuffi di panna montata, per una merenda da leccarsi i baffi.

Per prepararla, vi serviranno: 300 g di carote, 300 g di mandorle, 4 uova, 200 g di zucchero semolato, 60 g di farina di mais, 1 cucchiaino di lievito in polvere, ½ limone e un pizzico di sale.

Per quanto riguarda il procedimento, sbollentate innanzitutto le mandorle, scolatele e sbucciatele. Trasferitele poi in un mixer e tritatele finemente. Abbiate cura di non eseguire questo passaggio tutto insieme, ma poco alla volta, questo per evitare che sprigionino troppo olio. Mettetele quindi da parte e, nel frattempo, lavate e sbucciate le carote con un pelapatate; in seguito passatele su una grattugia a fori stretti. Ripetete la stessa operazione anche con la scorza di limone, poi spremetelo e mettete da parte il succo.

Procedete con la ricetta e sgusciate le uova, separando i tuorli dagli albumi in due ciotole diverse. Sbattete poi i primi con lo zucchero, utilizzando delle fruste elettriche, fino a ottenere un composto chiaro e spumoso; unite, mescolando manualmente, anche il succo e la buccia grattugiata del limone, le carote e le mandorle. Una volta che gli ingredienti si saranno ben amalgamati tra loro, aggiungete la farina con il sale e il lievito. Montate gli albumi a neve, uniteli all’impasto e amalgamate per bene con un leccapentola, eseguendo un movimento dall’alto verso il basso, per evotari che si smontino.

In seguito versate il composto in uno stampo a cerniera dal diametro di 26 cm, precedentemente imburrato e infarinato, e mettetelo in forno statico preriscaldato a 180°. Cuocete la torta per 50-60 minuti e, per verificare il grado di cottura, procedete con la prova dello stecchino.

Nel frattempo, preparate la glassa con pochissimi ingredienti, quali: 150 g di zucchero a velo e ½ limone. Quindi spremete il limone in una ciotola e mescolate con lo zucchero a velo, fino ad ottenere una miscela morbida e uniforme. Infine versatela sopra la torta non appena si sarà completamente raffreddata. Questa glassa di zucchero, oltre a essere gustosa e croccante, serve a evitare che la superficie del dolce diventi troppo secca, permette inoltre una più lunga conservazione.

Vi suggeriamo anche un impasto differente della torta di carote e mandorle che aggiunge, oltre agli ingredienti sopra descritti, anche latte, uova e zucchero.

Passiamo poi a un’altra versione ancora che si arricchisce di succo d’arancia. Per questa ricetta vi serviranno: 300 g di carote, 250 g di mandorle sgusciate, 4 arance non trattate, 4 uova, 150 g di zucchero semolato, 150 g di quello di canna, 1 cucchiaino di miele e 1 noce di burro.

Per prima cosa, sbucciate le carote, lavatele, asciugatele e tritatele in un mixer. Sminuzzate finemente anche le mandorle e mettetele da parte. Sgusciate le uova e separate in due ciotole i tuorli e gli albumi. Montate poi i primi con lo zucchero semolato, utilizzando una frusta elettrica, fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungete gli altri ingredienti e amalgamate con cura. In seguito spremete le arance, filtrate il loro succo e unitelo anch'esso al composto. Mescolate ancora e unite gli albumi montati a neve con un pizzico di sale.

Infine versate il composto in una tortiera, precedentemente imburrata e infarinata, e livellate la superficie con una spatola. Cuocete in forno a 160° per 80 minuti, fate la prova dello stuzzicadenti e sfornate la torta quando sarà pronta. Lasciatela raffreddare, sformatela e fatela riposare per qualche ora.

Come si fa la torta di carote e noci

Come si fa la torta di carote e noci

Oltre alle mandorle, la torta di carote si presta bene anche all’aggiunta delle noci che nei dolci fanno sempre una gran bella figura. Per realizzare questa sfiziosa ricetta, montate 2 uova con 170 g di zucchero nella planetaria, fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Versate a filo 70 ml di olio di semi di girasole, 1 pizzico di sale, cannella e 200 g di farina setacciata con 1 cucchiaino di lievito.

In seguito mondate 350 g di carote e grattugiatele finemente; con un coltello, tritate grossolanamente 70 g di gherigli di noci. Mescolate al composto le carote e le noci, versate poi il tutto in una tortiera rivestita di carta da forno; infornate a 180° per 40 minuti circa. Sfornate e servite a temperatura ambiente.

Oltre alla golosa variante con le noci, le carote si prestano bene anche alla realizzazione di tantissimi dolci che includono ingredienti sempre diversi. È il caso del delizioso plumcake con carote e farina di cocco che regala alla vostra colazione un sapore esotico e tutto particolare.

Per questa ricetta vi serviranno: 150 g di farina, 100 g di quella di cocco, 200 g di carote, 180 g di zucchero, 120 ml di olio di semi, 70 ml di latte, 2 uova, 1 bustina di lievito, vanillina e sale.

Mondate e tritate le carote in un mixer, versatele in una ciotola e aggiungetevi le due farine setacciate con il lievito, la vanillina e un pizzico di sale; amalgamate il composto e mettete da parte. Nella recipiente di una planetaria, montate le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto sodo e spumoso. Aggiungete poi le farine, mescolate versando l’olio a filo e in seguito anche il latte. Imburrate e infarinate uno stampo, versatevi l’impasto e infornate in forno statico caldo a 180° per circa 35 minuti. Sfornate, capovolgete lo stampo e sformate il plumcake; lasciatelo raffreddare su una gratella e servitelo con un buon succo d’arancia.

Tuttavia, in cucina, la carota non smette mai di stupirci! Per esempio si inserisce facilmente come profumatissimo ingrediente di una crostata farcita con una golosa crema di ricotta. Questo dessert è ideale per il fine pasto di un pranzo o una cena in compagnia. Inoltre, se preparate la pasta frolla con la farina integrale, il dolce acquisterà un sapore rustico davvero particolare.

Per la ricetta vi serviranno: 350 g di farina integrale, 125 g di zucchero, 100 g di burro, 2 uova, 1 arancia, 1 pizzico di lievito e sale. Innanzitutto mettete lo zucchero, il burro, le uova e la buccia dell’arancia grattugiata in un mixer; azionate e amalgamate per bene gli ingredienti. Quindi unite la farina setacciata con il lievito e il sale, trasferite poi il composto su una spianatoia leggermente infarinata. Impastate velocemente con le mani fino a ottenere una palla liscia e omogenea. Avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per 30 minuti.

Nel frattempo, preparate la crema: mondate e grattugiate molto finemente 150 g di carote, mettetele poi in una ciotola e mescolatele con 250 g di ricotta. In seguito aggiungete 2 tuorli e 50 g di zucchero a velo, amalgamate fino a raggiungere una miscela uniforme.

Procedete e prendete la frolla dal frigo, riportatela a temperatura ambiente, dividetela lasciando da parte 1/3 e stendetela su una teglia, imburrata e rivestita con carta da forno. Versate all’interno del guscio la crema e, con la pasta avanzata, ricavate le strisce decorative aiutandovi con una rotella da cucina. Sistematele sulla crostata, spennellate con un tuorlo e infornate a 180° per circa 45 minuti. Sfornate la crostata, aspettate che si raffreddi e spolverizzatela con lo zucchero a velo.

Un’altra idea per la crostata può essere una semplice crema pasticcera e frutta. Preparate quindi la frolla come riportato sopra e cuocete il guscio a 170° per 30 minuti circa, coprendo la base con carta da forno e ceci.

Nel frattempo, occupatevi della crema: scaldate 500 ml di latte con 1 carota grattugiata; in una ciotola montate 3 uova con 120 g di zucchero, unite 50 g di farina e versate nel composto il latte a filo. Mescolate con una frusta e rimettete tutto sul fuoco. Una volta pronta, fatela raffreddare e versatela nel guscio. Infine decorate con pezzetti di frutta come fragole, kiwi, banane e mela verde con qualche fogliolina di menta. Servite ben fredda per un risultato super colorato e vivace.

E dopo aver elencato ricette di sole torte, perché non provate a realizzare anche dei semplici biscotti: facili da preparare per uno spuntino pomeridiano di pieno di gusto. Se seguite questa ricetta in famiglia vi chiederanno di prepararli in continuazione. Ottimi da tenere anche in dispensa per un improvviso attacco di golosità notturna. Inoltre potrete arricchirli con un trito di mandorle da alternare a buonissime nocciole.

Come fare la torta di carote senza uova

Come fare la torta di carote senza uova

Per preparare la torta di carote senza uova dovete inserire tra gli ingredienti le mandorle che avranno il compito di mantenerle sospese nell’impasto, per evitare accumuli, grumi e problemi di cottura. Per questa ricetta vi serviranno: 150 g di farina, 100 g di fecola, 110 g di mandorle sbucciate, 200 g di carote, 120 g di zucchero, 70 ml di olio di semi, 1 bustina di lievito e 50 ml di latte.

Mondate e tritate le carote e mettetele in una ciotola con la farina setacciata, la fecola e il lievito. In un mixer, tritate grossolanamente le mandorle e unitele al composto. In una ciotola a parte, mescolate lo zucchero con l’olio e il latte. Versate poi il tutto sulla farina, amalgamate per bene e aggiungete anche le mandorle. Una volta ottenuto un impasto omogeneo, versatelo in uno stampo, precedentemente imburrato e infarinato. Infornate a 170° per 45 minuti, sfornate e servite a temperatura ambiente, con una generosa spolverizzata di zucchero a velo.

Se vi piace sperimentare nuove varianti, la torta di carote senza burro è la ricetta che fa per voi. Tra i suoi ingredienti trovate: carote, farina 00, quella di mandorle, olio e yogurt bianco. Una versione semplice e veloce, ideale per la colazione in famiglia della domenica.

E se di ricette diverse parliamo, le carote si inseriscono benissimo anche tra gli ingredienti di una profumatissima torta all’arancia, un dolce soffice e gustoso, adatto a una merenda, magari accompagnato da una spremuta o da un succo di frutta.

Per chi predilige un’alimentazione priva di glutine è quindi necessario optare per la ricetta di torta di carote senza glutine. Nessun problema, ve la spieghiamo qui di seguito: dovete solamente sostituire il quantitativo di 00 con 2/3 di farina di riso e 1/3 di quella di mandorle, nonché scegliere un lievito opportuno. Il dolce rimarrà così ancora più morbido e soprattutto guadagnerà sapore.

 

La torta di carote salata

La torta di carote salata

E nel vostro ricettario non fatevi mancare anche qualche preparazione salata, prendete quindi nota della ricetta delle tortine di zucca e carote: una variante gustosa, da proporre come antipasto o aperitivo.

Per procedere alla loro realizzazione, tagliate a dadini 3 carote e fatele saltare in padella con uno scalogno affettato finemente, 3 cucchiai di olio, 2 foglie di salvia e un pizzico di sale. Dopo 10 minuti, aggiungete 2 patate e 200 g di polpa di zucca tagliata a dadini. Cuocete per altri 15 minuti, bagnando, se necessario, con un po’ d’acqua.

Eliminate la salvia, trasferite tutto in un mixer e tritate aggiungendo 2 uova e 50 g di formaggio grattugiato. Insaporite con un pizzico di sale, pepe e noce moscata, versate poi il composto in piccoli stampini rivestiti di pasta sfoglia. Ripiegate i bordi, spennellateli con un tuorlo e infornate a 200° per circa 20 minuti. Ed ecco pronto un ottimo stuzzichino per arricchire i vostri aperitivi fatti in casa in compagnia di amici.

Oltre a questa variante provate a integrare anche altri tipi di verdura o legumi, oppure per un tocco maggiore di sapore aggiungete magari qualche alimento animale, per un antipasto ancora più completo e goloso. Da provare per esempio la torta di carote con piselli e panna, oppure l’alternativa con speck e ricotta. La scelta spetta solo a voi, divertitevi a sperimentare nuovi gusti e abbinamenti.

Ti potrebbe interessare anche