Come fare la gelatina per dolci

Galbani
Galbani
Come fare la gelatina per dolci
La gelatina è una golosità che rende alcuni dolci gustosissimi e in tutte le sue versioni riserva sempre sorprese incredibili. Si tratta di un gel che serve a creare una copertura trasparente sulla frutta che ricopre i dessert e le torte, proteggendola dalla fase di ossidazione e donandole lucentezza. Inoltre, può essere usata per addensare le coperture o la crema, come quella catalana, oppure per addensare le mousse, come quella alla ricotta e fragole. Sono tantissime le varianti di dolci che richiedono l’utilizzo della gelatina. In particolare le cheesecake, come quella ai fichi, sono le più gettonate perché buone e golose.

Si va dalla torta fredda alle albicocche a quella con crema al burro, dalla cheesecake ai frutti di bosco alla torta allo yogurt alla gelatina di arancia (torta soffice, a base di formaggi cremosi, coperta da una gelatina di arancia); deliziose sono la crostata di fragole, torta con crema pasticcera e tante altre meravigliose composizioni. Scopriamo quindi come ottenere un'ottima gelatina.

Come fare la gelatina per la crostata di frutta

Come fare la gelatina per la crostata di frutta Con l’arrivo della bella stagione molti di voi penseranno già a quali dolci estivi portare in tavola ma senza ricorrere alla pasticceria. Uno di questi è sicuramente la crostata di frutta, un dolce che è possibile personalizzare a seconda dei propri gusti. Si tratta di un dolce sempre apprezzato soprattutto in estate; mentre le preparazioni veloci a base di panna cotta, creme o la classica torta al cioccolato hanno già fatto la loro bella figura in inverno!

Realizzate una meravigliosa crostata di frutta con una base di pasta frolla, una decorazione a base di frutti di bosco, banane, pere, mele e ricoperta da una gelatina di marmellata di albicocche e miele.

Avete tutto a disposizione: pasta frolla croccante, la frutta che più preferite (fragole, kiwi, frutti di bosco, ecc.), contrasti di colore e di gusto, abbinamenti perfetti.

Se pensate che sia un'impresa impossibile realizzare questo dolce in casa, vi diciamo subito che per fare la gelatina per la crostata alla frutta non vi è bisogno di un ricettario perché è semplice e veloce. Basterà seguire i nostri consigli.

Gli ingredienti per realizzarla sono: 150 ml di acqua, 45 g di zucchero, qualche goccia di succo di limone, 1 cucchiaino di maizena (o fecola di patate).

Ora passiamo alla preparazione:

- Riempite un pentolino con 100 ml di acqua insieme allo zucchero, riponetelo sul fuoco e fate sciogliere lo zucchero a fuoco lento.
- È il momento di far sciogliere la maizena (o l'amido di mais) nell’acqua fredda, in questa operazione evitate di far formare i grumi. Poi versate tutto nel pentolino.
- Portate ad ebollizione e fate bollire per qualche minuto.
- La vostra gelatina per crostate è pronta, lasciatela raffreddare bene prima di utilizzarla sul vostro dolce.

Come fare la gelatina per lucidare i dolci

Come fare la gelatina per lucidare i dolci L’aspetto estetico di un dolce è un particolare che non va assolutamente sottovalutato. L’impatto visivo è fondamentale quando presentiamo un dolce in tavola. “Gustare un dolce con gli occhi” richiama a una sensazione particolare e cara a tutti noi. Considerando che, nel periodo estivo, i pasticcini con la frutta sono i dolcetti più ricercati, ora vi racconteremo come guarnire il vostro sfizioso dessert con la gelatina.

Vi è chi opta per la spolverizzata di zucchero a velo che però durerà per pochissimo tempo; invece, il trattamento più efficace per lucidare/conservare la frutta è quello di gelatinarla. La gelatina ha sostanzialmente 2 obiettivi fondamentali: rendere splendente l’aspetto della frutta; preservarla nel tempo proteggendola dall’ossidazione.

Vi piacerebbe realizzare nella vostra cucina una fantastica gelatina per lucidare i dolci? Basterà seguire questi semplici passaggi. Innanzitutto scopriamo gli ingredienti: 400 ml acqua, 225 g zucchero, 80 g sciroppo di glucosio, 4 g di pectina NH, 8 g di zucchero (per la pectina), 15 g di gelatina in fogli (colla di pesce), 25 ml di succo di limone. Passiamo alla preparazione: in primis, mescolate a secco la pectina con gli 8 g di zucchero, poi rendete morbidi i fogli di gelatina in acqua fredda e riscaldate sul fuoco in una pentola zucchero, glucosio e acqua fino a raggiungere 105°.

È il momento di togliere il padellino dal gas e unire la pectina miscelata con lo zucchero emulsionando il tutto con un mixer a immersione. Riposizionate il composto sul fuoco; appena bolle, togliete ancora una volta dal gas e aggiungete la gelatina morbida e strizzata e il succo del limone. Filtrate e lasciate raffreddare. La gelatina è pronta ma abbiate l’accortezza di utilizzarla solo quando il composto raggiunge i 32/33°. Nel caso decideste di non utilizzarla in breve tempo, potrete tranquillamente conservarla in frigorifero coprendola ermeticamente.

Vi diamo, inoltre, un piccolo consiglio per un ottimo dolce con gelatina: realizzate dei dolcetti fatti con biscotti e uno strato di gelatina all’arancia; poi ricoprite il tutto con tanto cioccolato.

Ingredienti: 2 uova, 50 g di zucchero superfino, 50 g di farina, 135 g di caramelle gelatinose all’arancia, 1 cucchiaio di marmellata di arancia, 125 ml di acqua bollente, 200 g di cioccolato da copertura fondente a pezzetti.

Sbattete le uova e lo zucchero per 5 minuti tenendo il composto a bagnomaria. Unite la farina e mescolate ancora fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Versate il composto nei fori di una teglia per muffin da 12 buchi. Infornate e cuocete per 8/10 minuti. Togliete dal forno e fateli raffreddare nella teglia.

Intanto riponete in una ciotola le gelatine tagliate a pezzetti, la marmellata e l’acqua, mescolate fino a ottenere un composto liscio. Mettete il composto in un vassoio. Lasciate raffreddare, poi mettete in frigorifero. Ritagliate dei cerchietti dalla gelatina con diametro minore di quello dei dolcetti. Mettete un disco di gelatina su ogni dolcetto.

Fate fondere il cioccolato a bagnomaria o nel microonde, e versatelo sui dolcetti. Fateli raffreddare al punto giusto e il dessert è servito.

Come fare la gelatina per dolci colorata

Come fare la gelatina per dolci colorata Per festeggiare il compleanno dei vostri bambini*, potete fare un gran bel regalo preparando una bella torta colorata. Attraverso i nostri consigli, non avrete problemi a realizzare torte da veri cake designers nella vostra cucina con una magnifica varietà di colori e decorazioni. Seguite passo dopo passo i seguenti appunti e farete un figurone con i vostri ospiti. Innanzitutto gli ingredienti: 200 ml di acqua, 100 g di zucchero, 10 g di amido di mais (maizena), succo di mezzo limone piccolo e, opzionalmente, colorante alimentare.

Versate in un pentolino acqua, zucchero, amido di mais e il succo di limone. Fate cuocere la gelatina per una decina di minuti. Non dimenticate di mescolare il composto con un cucchiaio. Se notate che la gelatina ha un aspetto troppo liquido evitate di unire altro amido, rischiereste di farla diventare troppo bianca. Basterà aggiungere ancora un po’ di zucchero e lasciarla cuocere per qualche minuto in più. Contrariamente, se la gelatina dovesse essere troppo densa, basterà versare un po’ d’acqua nel composto.

Per ottenere la colorazione (rossa sulle fragole, gialla sul limone, ecc.) aggiungete del colorante al composto. Al termine della cottura, fatela intiepidire nella ciotola per 2 minuti e, in seguito, potrete utilizzarla, spennellandola sulla frutta del vostro dolce. Basta un tocco di vivacità per rendere davvero speciale il vostro dessert.

* sopra i 3 anni

Come fare la gelatina per dolci senza colla di pesce

Come fare la gelatina per dolci senza colla di pesce La colla di pesce è una gelatina essiccata in fogli utilizzata in cucina, soprattutto nei dolci, come addensante o stabilizzante. Già dal nome si intende che questa gelatina ha origini animali: essa infatti viene prodotta a partire dalla vescica natatoria dello storione o di pesci affini. Conosciuta anche come "ittiocolla" viene fatta essiccare al sole, ma è poco usata in commercio.

Se vi state chiedendo con cosa si possa sostituire la colla di pesce, in questo articolo imparerete a farlo.

Sono molte le varianti alle quali si può ricorrere, le più importanti sono la pectina e l’agar agar.

La pectina è una gelatina vegetale estratta dalla polpa di mele e dagli agrumi, utilizzata come addensante nella realizzazione di marmellate e confetture e per la preparazione di gelatine.

La pectina può essere realizzata anche nella propria cucina. Il metodo è semplice: basta bollire in 750 ml di acqua 500 g di bucce e torsoli di mela, 500 g di bucce di limone e il succo di un limone, frullate tutti gli ingredienti e andate avanti con la cottura a bagnomaria per un paio d’ore. Dopo aver filtrato il tutto, avrete un composto dalla consistenza simile alla confettura che si può conservare a porzioni nel freezer.

L’agar agar, invece, è un potentissimo addensante di origine vegetale, senza sapore, ricavato dalle alghe rosse bollite ed essiccate, specifico per la produzione di gelatina per dolci. Ha una struttura più fragile rispetto alla gelatina alimentare di origine animale: una volta raffreddata e diventata solida, non può ritornare liquida. Generalmente troverete l’agar agar in polvere. Per addensare 250 ml di acqua sono necessari 5 g di agar agar in polvere.

Se la colla di pesce si scioglie nell’acqua a temperatura di 37°, l’agar agar resiste alle alte temperature sciogliendosi alla temperatura di 90°.

Vi sono diverse alternative: la gomma di guar, la carragenina e la radice del Kudzu (una pianta giapponese che, in piccole quantità, funge da amido).

Volete scoprire come si realizza una gelatina per dolci senza colla di pesce? Continuate a leggere e troverete tutte le indicazioni che fanno al caso vostro. In questo caso utilizzeremo la fragola ma potrete sostituirla allo stesso modo con altri frutti. Ecco gli ingredienti per 8 persone: 720 g di fragole, 2 limoni, due cucchiai di zucchero, due cucchiaini di agar agar.

Prima di tutto assicuratevi che la frutta sia fresca e che non presenti ammaccature. Solitamente le gelatine sono realizzate con frutta che contiene molta pectina come uva spina, albicocca, lamponi, mirtilli, ribes, mandorle, more, ananas o mele cotogne.

Mondate con cura le fragole, eliminate il picciolo, tagliatele e frullatele unendo il succo dei 2 limoni.

Quindi aggiungete lo zucchero e mescolate per farlo sciogliere. In una pentola versate la purea, unite l'agar agar e mescolate con una frusta a lungo affinché il composto si omogeneizzi. La cottura dovrà durare 3 minuti, poi togliete dal fuoco. Potete quindi usare la vostra gelatina per guarnire direttamente le torte o per riempire lo stampo che avete scelto. Quando si raggiunge la temperatura ambiente la gelatina si solidifica.

Come fare la gelatina per dolci senza amido

Come fare la gelatina per dolci senza amido Se non volete utilizzare l’amido per preparare la gelatina, potete farne a meno utilizzando solo la colla di pesce o gli addensanti descritti precedentemente come l’agar agar.

Per gelificare 500 ml di acqua sono necessari 6 fogli di colla di pesce, ma se preferite una consistenza ancora più densa si può arrivare a utilizzarne fino a 9.

Con questa preparazione si può preparare una buonissima gelatina di latte alla vaniglia.

Prima di tutto fate ammollare 7 fogli di colla di pesce in acqua fredda. Poi portate a bollore 250 ml di latte con un baccello di vaniglia in infusione.

Dopo circa 5-6 minuti spegnete la fiamma, togliete il baccello e unite la gelatina e 80 g di zucchero. Versate in uno stampo o in forme monoporzione e lasciate raffreddare in frigorifero per un minimo di 6 ore.

Dedicatevi poi alla preparazione della crema portando a bollore 200 ml di latte con una scorza di limone. Montate, poi, 2 tuorli con 30 g di zucchero e, una volta ottenuto un composto liscio e spumoso, aggiungete il latte caldo a filo. Mescolate e fate cuocere a bagnomaria finché non sarà completamente addensata.

Quando la gelatina si sarà completamente raffreddata, servitela con la crema e della frutta fresca a vostro piacere.