Risotto al ragù

Risotto al ragù
Risotto al ragù
Risotto al ragù
Primi Piatti PT130M PT0M PT130M
  • 4 persone
  • Facile
  • 130 minuti
Ingredienti:
  • 320 g di riso
  • 40 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 1 l di brodo di carne
  • 1 cipolla
  • 1 sedano
  • 1 carote
  • 450 g di macinato di manzo
  • 600 g di polpa di pomodoro
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • olio extra vergine d'oliva q.b.
  • sale e pepe q.b
  • parmigiano grattugiato q.b.

Galbani

Burro Panetto

Il Panetto Burro Santa Lucia con il suo sapore delicato e consistenza soffice è ideale per rendere speciali tutte le tue preparazioni, sia dolci che salate. Scopri le curiosità

presentazione:

Avete voglia di mangiare un gustoso ragù di carne? Provate la nostra ricetta del risotto al ragù: potrete unire il riso al condimento a base di carne per portare in tavola un primo davvero sfizioso.

La lunga preparazione del ragù non deve assolutamente scoraggiarvi, perché il risultato sarà più che soddisfacente. Inoltre, la mantecatura del risotto renderà i sapori ben amalgamati ed equilibrati, tanto che i più golosi non potranno resistervi.

Volete scoprire come cucinare un ottimo risotto al ragù? Continuate a leggere la preparazione e vi accompagneremo passo passo.

Questo piatto è ottimo per il pranzo della domenica, quando i tempi sono più dilatati e ci si può dedicare alla buona cucina, strabordante di profumi e di gusto.


Preparazione:

Per cucinare il risotto al ragù, come prima cosa preparate il ragù di carne: fate sciogliere il Burro Santa Lucia in una pentola e aggiungete il trito di verdure (carota, sedano e cipolla). Fate soffriggere a fuoco medio per qualche minuto e aggiungete la carne macinata. Sfumate con il bicchiere di vino rosso e aspettate che tutto l'alcol evapori. A questo punto, versate la polpa di pomodoro, aggiustate di sale e pepe, mescolate il tutto, coprite la pentola con un coperchio e proseguite la cottura per circa un'ora e mezza.

Quando il ragù sarà pronto, togliete la pentola dal fuoco e procedete con la preparazione del riso: il tipo ideale per i risotti è senza dubbio il Carnaroli. Fate tostare quest'ultimo ingrediente in una padella con un filo d'oliva extra vergine d'oliva e, quando il riso sarà diventato trasparente, allora iniziate a versare il brodo di carne un po' per volta, in modo da continuare la cottura in maniera uniforme. Aggiustate di sale e pepe e proseguite la cottura per circa altri di 15 minuti.

Qualche minuto prima che il riso finisca di cuocere, versate un po' di parmigiano grattugiato in padella e fate amalgamare il tutto: ciò serve ad asciugare il riso e a renderlo più saporito. Terminata la cottura, aggiungete il ragù di carne e fate saltare il tutto per qualche minuto.

Avrete così ottenuto un ottimo risotto al ragù, pronto per essere servito e gustato.

Con il rosso della salsa di pomodori, questo risotto, oltre all'inebriante profumo, dona un tocco di colore alla vostra tavola. Non dimenticate di servire il formaggio grattugiato per condire ulteriormente il piatto.



Curiosità:

I risotti sono primi piatti ideali per la stagione più fredda: degustati caldi, con il loro profumo, confortano lo spirito anche durante le giornate più uggiose.

Oltre al risotto al ragù, se preferite le ricette vegetariane, potete provare la versione con i funghi. Per questo piatto, dovete avere a disposizione funghi appena colti o secchi, da far rinvenire in acqua mezz'ora prima della preparazione. Aggiungete alla preparazione anche la salsiccia e otterrete un risotto funghi e salsiccia davvero strepitoso.

Il procedimento, in linea di massima è sempre lo stesso: sciogliete una noce di burro in pentola con gli aromi e i funghi. A parte, fate tostare il riso e in seguito procedete come descritto per il risotto al ragù: amalgamate tutti gli ingredienti, stemperate con un po' di vino bianco e ultimate la cottura a fiamma moderata, aggiungendo poco alla volta il brodo vegetale.

Se siete amanti del riso, vi consigliamo anche di dare un'occhiata al gustosissimo risotto agli asparagi e pancetta.

I risotti vanno serviti ancora fumanti, dopo una veloce mantecatura con il parmigiano grattugiato che dona il tocco finale ai vostri primi piatti.

Infine, ricordate che, secondo le regole del bon ton a tavola, il risotto va degustato con la forchetta: i cucchiai vanno esclusivamente utilizzati per servire le porzioni.


I vostri commenti alla ricetta: Risotto al ragù

Lascia un commento

Massimo 250 battute