Santa LuciaPresenta

Ravioli radicchio e speck

Ricetta creata da Galbani
Prova con
Ricotta Santa Lucia
Ricotta Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Avete voglia di un primo piatto diverso? Perché non provare allora a cimentarvi nella realizzazione di una buona pasta fresca fatta in casa, saporita e ripiena con una gustosa farcia?

I ravioli radicchio e speck, dal gusto pieno e sfizioso, sono un tipo di pasta ripiena ideale da preparare a pranzo quando avete voglia di qualcosa di diverso, o per stupire i vostri amici quando avete ospiti a cena.

Dal sapore deciso e avvolgente, questo primo piatto è perfetto per riscaldare le giornate autunnali e rallegrare le occasioni speciali durante la stagione più fredda.

I ravioli radicchio e speck sono anche facili da realizzare: in pochi e semplici passaggi otterrete degli squisiti quadrati di pasta fresca ripiena, da condire semplicemente con un po' di Burro Santa Lucia, che ne esalta il sapore.

Scoprite qui la ricetta sfiziosa, seguendo il procedimento:


Facile
4
40 minuti
30
Vota
Media0

Ingredienti

Per la sfoglia:
  1. 200 g di farina di tipo 00
  2. 100 g di farina di semola di grano duro
  3. 3 uova
  4. 1 tuorlo
  5. 1 pizzico di sale

Per il ripieno:
  1. 400 g di radicchio rosso di Treviso
  2. 200 g di speck
  3. 1 scalogno
  4. 200 g di Ricotta Santa Lucia
  5. 2 tuorli
  6. 50 g di parmigiano grattugiato
  7. 30 g di pecorino
  8. 2 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
  9. sale e pepe q.b.

Per il condimento:
  1. 120 g di Burro Santa Lucia
  2. 35 g di parmigiano grattugiato

Preparazione

  • Per prima cosa dovete realizzare l'impasto per la sfoglia: in una ciotola mischiate le due farine, aggiungete le uova, il pizzico di sale e impastate il tutto per circa 10-15 minuti, fino a ottenere un impasto compatto, che lascerete riposare in frigo, coperto da pellicola, per circa 30 minuti. Mentre l'impasto riposa, preparate il ripieno con speck e radicchio.
  • Pulite e tritate finemente lo scalogno, mondate, lavate e tritate à la julienne il radicchio e tagliate lo speck a striscioline sottili. Scaldate l'olio in una padella e mettete a rosolare lo scalogno, lasciatelo appassire leggermente quindi aggiungeteci lo speck e poi, ancora, il radicchio. Salate leggermente e lasciate cuocere il tutto per una decina di minuti.
  • Stemperate la Ricotta Santa Lucia in una terrina, aggiungete il radicchio e lo speck saltati in padella (che avrete lasciato raffreddare leggermente), le uova, il parmigiano grattugiato, il pecorino, una generosa macinata di pepe e mescolate bene per amalgamare il tutto.
  • Estraete l'impasto dal frigo, ponetelo su una spianatoia infarinata e tiratelo con il mattarello per ottenere una sfoglia sottile. Realizzate delle strisce di sfoglia piuttosto larghe e mettete al centro delle cucchiaiate di ripieno, distanziate di circa un centimetro l'una dall'altra. Coprite il tutto con un'altra striscia di sfoglia, e premete bene l'impasto in corrispondenza del ripieno. Con l'aiuto di una rotella dentata, tagliate i ravioli e cuoceteli in abbondante acqua bollente salata per circa 2 minuti.
  • Per condire, sciogliete il burro in una padella e, appena saranno cotti, versateci i ravioli. Prima di servirli, spolverizzate i ravioli radicchio e speck con abbondante parmigiano grattugiato. Buon appetito!

Curiosità

La pasta fresca è una specialità tutta italiana. I ravioli ripieni, poi, sono una vera delizia che coniugano il buon sapore della pasta con una farcia interna e un condimento che varia a seconda degli ingredienti. Nella nostra ricetta, per esempio, abbiamo presentato un condimento semplice con una noce di burro e parmigiano grattugiato.

Ma, se volete rendere ancora più aromatico il piatto, potete aggiungere al burro la salvia, che con il suo profumo esalta la delicatezza del formaggio.

Per esaltare la cremosità del piatto, non vi è meglio che aggiungere un ingrediente croccante a contrasto: le noci, per esempio, in questo caso si sposano perfettamente con il morbido ripieno dei ravioli a base di speck e radicchio.

L'abbinamento speck e radicchio è sicuramente uno dei più vincenti in cucina. Lo ritroviamo, per esempio nella ricetta delle tagliatelle. Una preparazione veloce e buonissima, facile da realizzare anche per un pranzo dell'ultimo minuto. Mettete la pasta a cuocere. Scaldate in pentola il radicchio tagliato con la cipolla, il latte e un pizzico di sale.

Aggiungete lo speck tagliato a striscioline e mescolate a fuoco vivo per pochi minuti. Nel frattempo, scolate la pasta al dente e fate saltare in pentola le tagliatelle con il condimento. Servite il piatto ancora caldo con una spolverizzata di parmigiano grattugiato.

Con il radicchio trevigiano, inoltre, è possibile preparare un pesto alternativo a quello di basilico, perfetto per condire le trofie o un buon piatto di gnocchi.

Infine, se volete realizzare un piatto elegante e buonissimo, dovete provare il risotto radicchio e speck. Un piatto raffinato che si prepara facilmente: fate soffriggere la cipolla in un filo d'olio extravergine d'oliva, unite speck e radicchio. Tostate il riso e sfumate con il vino bianco. Terminate la cottura con il brodo vegetale e servite. Se volete dare un tocco di gusto più deciso al piatto, aggiungete sul risotto un mestolo abbondante di fonduta di formaggio castelmagno.