GalbaninoPresenta

Polenta con salsiccia

Ricetta creata da Galbani
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

Quando arrivano i mesi più freddi e vi viene voglia di una cena che vi scaldi il palato e il cuore, potete preparare una squisita polenta col salsiccia.

La polenta è un piatto povero realizzato con acqua e farina di mais. Portarla in tavola richiede un po' di pazienza e di energia (seguite i nostri consigli qui su come preparare la polenta in modo perfetto), ma il risultato sarà delizioso. E se avanza, nessun problema, si può riciclare in maniera creativa il giorno dopo con tantissime ricette sfiziose!

Abbinata ad uno speciale sugo di salsiccia, diventa una pietanza ricca e golosa, che vi permetterà di assaporare tutti i sapori della tradizione.

Che ne dite di assaggiarla? Seguite passo passo la nostra ricetta e preparate una buona polenta con salsiccia: troverete tra gli ingredienti anche il Galbanino.



Facile
4
80 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 250 g di farina di mais
  2. 1 l di acqua
  3. 270 g di Galbanino Galbani
  4. 400 g di salsiccia
  5. 400 ml di salsa di pomodoro
  6. 1 cipolla
  7. 1 rametto di rosmarino
  8. 1 bicchiere di vino bianco
  9. olio extravergine di oliva q.b.
  10. sale e pepe q.b.

Preparazione

01
Per preparare la polenta con salsiccia, per prima cosa sbriciolate la salsiccia e mettetela in padella con la cipolla tritata e un paio di cucchiai di olio.
02
Aggiungete il rosmarino e un pizzico di pepe e fatela rosolare. Sfumate con un bicchiere di vino bianco e lasciate evaporare del tutto. Infine, unite la salsa di pomodoro e cuocete a fiamma dolce col coperchio per circa 20 minuti.
03
Nel frattempo, versate l'acqua in un tegame e portate a bollore. Aggiungete il sale, un cucchiaio d'olio e la farina di mais a pioggia, mescolando energicamente per eliminare eventuali grumi.
04
>Dopo circa 30-40 minuti aggiungete al composto, ormai denso, il Galbanino tagliato a dadini e mescolate finché non si sarà sciolto.
05
A questo punto, versate la polenta in quattro piatti fondi e lasciate rassodare per una decina di minuti, dopodiché coprite con un generoso mestolo di sugo alla salsiccia.
06
Servite la vostra polenta con salsiccia tiepida.

Curiosità

La polenta al sugo con salsiccia è un piatto caldo e avvolgente tipico della stagione invernale, tant’è vero che è molto diffuso nelle cucine regionali del nord Italia. La polenta, però, è un piatto popolare anche nelle zone centrali dove viene servita soprattutto a fettine cotte al forno o fritte, in quest’ultimo caso vengono chiamate scagliozzi.

Se volete seguire la ricetta antica per la sua preparazione dovete procurarvi un paiolo di rame e un lungo cucchiaio di legno (la cannella). Chi non ha molta dimestichezza con questo piatto o non ha mai usato la farina di mais, o per chi vuole gustare una deliziosa polenta con salsiccia ma non ha molto tempo, le prime volte può ricorrere alla polenta già pronta, facilmente reperibile nei supermercati e nelle gastronomie.


Chi è ghiotto di polenta può rendere il piatto sostanzioso preparandolo con un sugo di salsiccia e funghi. Sarà sufficiente aggiungere alla salsiccia rosolata un piattino di funghi misti (pleurotus, pioppini e champignon) per ogni commensale. Al posto della carne sbriciolata potete cuocere delle piccole salsicce singole, ma siate precisi e calcolatene la stessa quantità per ogni ospite. Le salsicce andranno letteralmente a ruba!

Se invece di cucinare la polenta salsiccia e funghi volete realizzare una versione vegetariana del piatto, potete preparare una semplice polenta con il sugo, che rendete più gustoso con l'aggiunta di un bicchiere di brodo vegetale alla passata di pomodoro. Il piatto può essere poi completato con del parmigiano grattugiato o del pecorino.

Se in Italia, e nella maggior parte delle preparazioni straniere, per la polenta viene impiegata la farina di mais, in altri Paesi si cucina con tipi di farina diversi. In Burundi usano quella di manioca, mentre in Burkina Faso quella di miglio. Addirittura, in Corsica prediligono la farina di castagne, frutto molto diffusa sull’isola. A dire il vero, anche alcune ricette regionali italiane prevedono delle varianti, talvolta infatti la farina di mais viene mescolata con quella di frumento o di grano saraceno.

Gustatela con carne o pesce, col sugo o senza, ma l’importante è servirla ben calda possibilmente su un lungo tagliere di legno da cui ognuno ricaverà la propria parte.