Santa LuciaPresenta

Minestra di semolino

Ricetta creata da Galbani
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Il semolino è un prodotto molto utilizzato, soprattutto per la preparazione di minestre e zuppe, adatte a grandi e piccini*. Si tratta di un prodotto derivante dalla macinazione della semola, dalla quale vengono ricavati dei grani più o meno grossi. Il suo impiego in cucina è piuttosto vario e spazia dalle classiche minestre agli gnocchi e ai tortini. In questa pagina vi mostreremo la preparazione della minestra di semolino, un piatto da servire rigorosamente caldo e fumante, ideale per scaldarvi durante le fredde sere invernali.

Nella nostra ricetta abbiamo scelto di cuocere il semolino nel latte per renderne il gusto più delicato. L’abbiamo poi insaporito con il Burro Santa Lucia e un pizzico di noce moscata, per dargli un sapore più aromatico e speziato. Un piatto davvero molto semplice nella sua realizzazione, che potrete servire come primo e prepararlo all'occorrenza in poco tempo. Provatelo!

*sopra i 3 anni


Facile
4
20 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 80 g di semolino
  2. 1 uovo
  3. 1 l di latte
  4. 50 g di formaggio grattugiato
  5. 40 g di Burro Santa Lucia Galbani
  6. noce moscata q.b.
  7. sale q.b.

Preparazione

Iniziate la preparazione della minestra di semolino portando a bollore il latte con un pizzico di sale. Versate quindi, il semolino poco alla volta, in modo che non si formino grumi, e mescolate continuamente. Cuocete a fuoco basso per circa 15 minuti.

Aggiungete l'uovo sbattuto, il formaggio grattugiato (parmigiano), il Burro Santa Lucia a pezzetti e la noce moscata. Mescolate per qualche minuto per amalgamare tutti gli ingredienti. Versate la minestra di semolino nei piatti e servitela.

Curiosità

La ricetta tipica della minestra di semolino prevede semplicemente l'utilizzo dell'acqua, del semolino e dell'olio extravergine di oliva.

Oltre alla variante della nostra ricetta, in cui abbiamo scelto di utilizzare il latte al posto dell'acqua, può essere utilizzato il brodo vegetale o anche il brodo di carne; nel caso in cui vogliate utilizzare il brodo, lavate la verdura: le carote, il sedano, il pomodoro e la cipolla.

In una pentola, fate bollire le verdure con l'acqua. Una volta cotto, filtrate il brodo e aggiungete a poco a poco il semolino, mescolando per evitare la formazione di grumi. Completate con una grattugiata di formaggio e insaporite con la cannella o il pepe.

Una variante di questa versione della minestra di semolino è quella arricchita con i funghi: seguite lo stesso procedimento della ricetta, preparando in una padella a parte, il sugo con i funghi, che aggiungerete poi al semolino. Il risultato sarà una cremosa minestra, saporita e delicata.

Il semolino si trova spesso utilizzato anche abbinato con i legumi: si sposa bene con i ceci e con le lenticchie (famosa, soprattutto in Sardegna, è infatti la zuppa di lenticchie alla sarda, a base di lenticchie, semolino e guanciale).

Potete utilizzare il semolino per realizzare anche un piatto tipico della cucina romana: gli gnocchi di semolino, grandi come gli gnocchi di patate, che però vengono di solito gratinati nel forno.

Infine, un ultimo suggerimento è quello dei tortini di semolino: dopo aver seguito lo stesso procedimento, trasferite il semolino in piccole porzioni, che potrete servire come antipasti, da accompagnare con gustose salse.