Lahmacun

Ricetta creata da Galbani
Lahmacun
Vota
Media0

Presentazione

Si scrive Lahmacun ma si dice Lamagiun: si tratta della tipica pizza turca che si mangia a Istanbul, caratterizzata da una farcitura molto piccante. Su una base semplicissima, di farina, acqua, sale e lievito di birra, viene aggiunto un gustoso ripieno di peperoni e carne macinata di manzo, il tutto condito da una generosa dose di formaggio di capra. Il Lahmacun è un tipico cibo di strada turco, di cui sono molto ghiotti anche i bambini*: volete scoprire come realizzarlo nel migliore dei modi e portare in tavola una nota di gusto tipicamente mediterraneo? Seguite i consigli Galbani e non ve ne pentirete!

Facile
4
70 minuti
2 ore lievitazione
Vota
Media0

Ingredienti

500 g di farina di tipo 00; mezzo bicchiere di latte; 2 bicchieri di acqua gassata fredda; 1 uovo; 1 cucchiaino di zucchero; mezzo panetto di lievito di birra; 500 g di carne di manzo macinata; 1 cipolla bianca; 1 peperoncino intero; 1 peperone rosso; 1 peperone giallo; 1 peperone verde; 4 pomodori maturi; 1 cucchiaino di zucchero; sale e pepe q.b; 1 cucchiaino di paprika; 1 spicchio di aglio; una manciata di prezzemolo appena colto; burro q.b; qualche cucchiaino di olio extravergine d'oliva; una generosa manciata di formaggio di capra grattugiato; una noce abbondante di Certosa Galbani; qualche ciuffo di Burro Santa Lucia

Preparazione

Il Lahmacun è una preparazione tipica turca, ma è diffusa anche in Armenia: realizzate questa super pizza dal sapore piccante per portare in tavola un gusto esotico e invitante. Perfetta per una serata a tema etnico, è facile da realizzare e potete aggiungere un tocco di classe firmato Galbani.

01

La prima cosa da fare è sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido e unire anche lo zucchero mescolando dolcemente; in una ciotola, aggiungete la farina setacciata e incorporate il latte, quindi aggiungete l'uovo amalgamato con l'acqua minerale. Impastate con le mani, con movimenti energici dei palmi.

02

Solo alla fine, aggiungete l'olio extravergine di oliva e un pizzico di sale. Continuate a lavorare l'impasto per qualche minuto e formate una palla che spennellerete con poco olio extra vergine di oliva. Chiudete tutto con la pellicola trasparente e lasciate riposare per almeno due ore.

03

Ora dedicatevi alla farcia che sarà molto gustosa e appetitosa: sbollentate i pomodori maturi per qualche minuto e, una volta pronti, lasciateli raffreddare. Togliete la pelle, tagliateli a metà ed eliminate i semi e l'acqua di vegetazione, quindi affettate la polpa.

04

Lavate i peperoni verdi, rossi e gialli, e tagliateli a metà, poi puliteli dai semi e dalla parte bianca; affettateli prima a striscioline e poi a cubetti. Sbucciate la cipolla e tagliatela a fette, quindi tritatela nel frullatore, assieme all'aglio e al prezzemolo appena colto. Di seguito, unite il trito alla verdura e incorporate la carne macinata di manzo e un cucchiaino di paprika dolce o piccante, a vostro piacimento. Unite un pizzico di sale e di pepe.

05

Riprendete l'impasto che avrà raddoppiato di volume, e dividetelo in circa 4 palline. Stendete le basi di pasta con il mattarello, cercando di ottenere delle forme circolari molto sottili. Foderate le teglie con la carta da forno e adagiate con cura le pizze turche, quindi farcite con il ripieno.

06

Infornate a 200° e cuocete per circa 20 minuti a modalità statica. Una volta terminato il tempo di cottura, potrete servire i Lahmacun con una generosa grattugiata di formaggio di capra, una noce abbondante di Certosa Galbani e una manciata di aglio tritato a crudo. Se vi piace il gusto piccante, aggiungete anche il peperoncino grattugiato. Come tocco finale, unite qualche ciuffo di Burro Santa Lucia che renderà tutto più cremoso.

Varianti

Il Lahmacun è composto da una base dall'impasto molto semplice da realizzare, da condire con tanti ingredienti a piacimento. Oltre ai peperoni verdi, gialli e rossi, carichi di colore, potete aggiungere anche delle melanzane, oppure il babaganoush, la crema realizzata con la melanzana cotta al forno e il formaggio: potete unire una noce di Bel Paese, oppure del Galbanino, ideale per tutta la famiglia. Potete sbizzarrirvi con le spezie che preferite, e aggiungere, oltre alla paprika, anche cumino, curry, oppure una generosa dose di erbe aromatiche come menta appena colta. In alcune ricette, viene utilizzato anche il succo di limone che serve a sgrassare il sapore degli ingredienti. Il Lahmacun, diffuso anche in Siria, in Armenia e in Libano, è considerato la versione più abbondante del pide, una sorta di focaccia a mezzaluna simile, ma realizzata con pochi ingredienti.

Suggerimenti

Per realizzare al meglio questa gustosa preparazione, non occorre essere dei maestri pizzaioli, ma è importante rispettare i tempi di lievitazione dell'impasto che deve raddoppiare di volume.
In questa ricetta vi abbiamo consigliato di lasciar riposare la palla per almeno due ore, ma se avete più tempo a disposizione, otterrete un risultato migliore e una pizza più fragrante.

Ecco, per voi, qualche trucco dei migliori chef (e delle migliori cuoche e massaie) per facilitare e aiutare la lievitazione del panetto.

Come prima cosa, potete mettere la pasta a lievitare in un luogo caldo e asciutto, come dentro al forno spento; aggiungete anche una tazza d'acqua calda fumante e il vapore acqueo sprigionato aiuterò la palla a raddoppiare di volume. In alternativa, potete mettere l'impasto a riposare sotto a un panno, vicino alla stufa o ai fornelli accesi.
Una volta che sarà pronta la base, sbizzarritevi con il Formaggio Spalmabile Santa Lucia, con i Dadini di Mozzarella Santa Lucia o con la Mozzarella a Fette Santa Lucia.
Sul sito Galbani troverete altri consigli su come realizzare il Lahmacunnei migliore dei modi.
Se volete provare altre ricette dalla Turchia vi consigliamo quella della pide.

Consigli

Per realizzare al meglio questa gustosa preparazione, non occorre essere dei maestri pizzaioli, ma è importante rispettare i tempi di lievitazione dell'impasto che deve raddoppiare di volume.
In questa ricetta vi abbiamo consigliato di lasciar riposare la palla per almeno due ore, ma se avete più tempo a disposizione, otterrete un risultato migliore e una pizza più fragrante.

Ecco, per voi, qualche trucco dei migliori chef (e delle migliori cuoche e massaie) per facilitare e aiutare la lievitazione del panetto.

Come prima cosa, potete mettere la pasta a lievitare in un luogo caldo e asciutto, come dentro al forno spento; aggiungete anche una tazza d'acqua calda fumante e il vapore acqueo sprigionato aiuterò la palla a raddoppiare di volume. In alternativa, potete mettere l'impasto a riposare sotto a un panno, vicino alla stufa o ai fornelli accesi.
Una volta che sarà pronta la base, sbizzarritevi con il Formaggio Spalmabile Santa Lucia, con i Dadini di Mozzarella Santa Lucia o con la Mozzarella a Fette Santa Lucia.
Sul sito Galbani troverete altri consigli su come realizzare il Lahmacunnei migliore dei modi.
Se volete provare altre ricette dalla Turchia vi consigliamo quella della pide.

Curiosità

Se vi piacciono le soap opera, forse ricorderete il Lahmacun mangiato dai protagonisti della serie Daydreamer le ali del sogno, nella puntata in cui Can ordina la tipica pizza per lui e Sanem.

A prima vista, può apparire una normalissima pizza italiana, ma in realtà è caratterizzata da una base molto più sottile, tirata a mattarello, e condita con sopra carne macinata e ingredienti tipici mediterranei.

Elementi fondamentali che non possono mancare sono le erbette, come il prezzemolo e la maggiorana, da spruzzare con una generosa dose di succo di limone. Per dare un ulteriore sprint alla ricetta, in alcune zone della Turchia si aggiungono anche delle fettine di cetriolo.

A Gerusalemme, la farcia di capra o di bovino viene arricchita anche con una salsa di tamarindo che serve a sgrassare il piatto e a conferire quel tipico gusto agrodolce.
Con cosa gustare il Lahmacun? Con la bevanda a base di succo di rapa, anche chiamata Salgam, oppure con un boccale d'Ayran, a base di yogurt, sale e acqua.

*sopra ai tre anni

Prova anche

Ti potrebbe interessare anche