Santa LuciaPresenta

Cheesecake Raffaello

Ricetta creata da Cheesecake Raffaello
Cheesecake Raffaello
Prova con
Mascarpone Santa Lucia
Mascarpone Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Una torta morbida e fatta in casa, adatta ad ogni occasione? Vi consigliamo questa golosissima Cheesecake Raffaello al cocco, dal gusto unico e senza necessità di cottura. La ricetta è semplicissima e questo dessert sarà perfetto da consumare ad un compleanno o per una cena romantica di San Valentino. Le idee per una Cheesecake possono essere tantissime ma questa vi conquisterà sicuramente!

Questa versione golosa fatta con una base fredda croccante ed una crema al cioccolato bianco scioglievole darà un gusto esotico e sfizioso al vostro dolce rendendolo unico e originale! Non avendo bisogno di cottura in forno potrete servire questa torta anche con il caldo estivo, quando la voglia di stare in cucina cala drasticamente. Il procedimento è davvero basilare e potrete realizzare questa preparazione anche con l'aiuto dei vostri bambini*! Per questa preparazione vi consigliamo di utilizzare una tortiera a cerniera o uno stampo apribile per garantire un aspetto omogeneo e scenografico al vostro dolce.

Potete decidere di decorare la torta a vostro piacimento: con del cocco in scaglie, del cacao amaro o semplicemente aggiungendo dei biscottini al cocco al centro del dolce. Vediamo insieme come preparare questo dolce!

*sopra i 3 anni.

Facile
6
105 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

Per la base:

  • 150 g di biscotti secchi,
  • 100 g di burro Santa Lucia

Per la crema:

  • 250 g di mascarpone Santa Lucia,
  •  150 g di cocco rapé, 
  • 125 ml di panna fresca, 
  • 100 g di cioccolato bianco,
  •  8 g di gelatina in fogli, 
  • 50 ml di latte,
  • 100 g di zucchero a velo

Preparazione

Iniziamo con la preparazione della base.

01

Mettete a sciogliere il burro in un pentolino a fiamma bassa. Una volta che avrete ottenuto del burro fuso unitelo ai biscotti che avrete precedentemente tritato con un mixer. Livellate il composto sul fondo della tortiera e riponetelo in frigo per circa 30 minuti.

02

Preparate la crema di mascarpone e cocco.

Mettete in una ciotola il mascarpone, la panna liquida, lo zucchero a velo e il cocco e mescolate il tutto con una spatola fino a raggiungere un composto omogeneo. Nel frattempo sciogliete il cioccolato bianco in un pentolino e il latte in un altro. Quando il cioccolato sarà completamente sciolto aggiungetelo al composto di mascarpone. Nell'altro pentolino unite al latte tiepido la gelatina in fogli che avrete precedentemente ammollato con un po' di acqua fredda. Aggiungete la gelatina ormai sciolta al composto e mescolate tutto con l'aiuto delle fruste elettriche.

03

Procedete alla composizione del dolce.

Estraete dal frigo la base ben solida e versatevi sopra la crema. Riponete il tutto in frigorifero per almeno 120 minuti. Decorate la superficie con scaglie di cocco rapé o con dei biscottini al cocco.

Varianti

Avete voglia di cocco ma pensate che a questa torta manchi qualcosa? Provate a realizzare una Cheesecake al cocco con salsa al caramello!

Per realizzarlo vi basterà partire da 150 g di zucchero semolato che dovrete versare sul fondo di un pentolino. Alzate la fiamma al minimo e lasciate cuocere dolcemente. L'importante è non toccare mai lo zucchero e fare in modo che il livello di partenza dello zucchero sia omogeneo sul fondo del pentolino. In questo modo si eviteranno grumi e il caramello manterrà un colore più omogeneo. A questo punto dovete aspettare di raggiungere un colore ambrato ma attenzione a non bruciarlo! Rischierete di compromettere definitivamente la salsa. Una volta raggiunta la consistenza ed il colore desiderati potete aggiungere 150 ml di panna fresca non zuccherata e 50 g di burro Santa Lucia. Dovrete stare attenti perché il volume del caramello raddoppierà, per cui sarà necessario utilizzare un pentolino dai bordi alti. Stemperate la panna ed il burro nello zucchero fuori dal fuoco, mescolando con una frusta e lasciate raffreddare.

Quando il caramello sarà tiepido potrete servirlo sulla vostra Cheesecake: noi vi consigliamo di non farlo raffreddare se volete servirlo al piatto, una volta tagliata la torta. Altrimenti potete glassare la torta interamente e lasciare che il caramello si raffreddi. Una volta freddo sarà lucidissimo e darà alla vostra torta un aspetto ancora più goloso! Provate ad utilizzare questa salsa anche sui pancakes, magari aggiungendo un pizzico di sale per una colazione che inizia con una marcia in più senza perdere troppo tempo ai fornelli!

Suggerimenti

Avete tanta voglia di cheesecake ma non sapete da dove iniziare? Per prima cosa scegliete un buon formaggio a pasta molle che sia di struttura corposa e che possa essere controbilanciato da sapori più aspri o, viceversa, un formaggio con una punta di acidità accompagnato da una salsa ricca e corposa. Un esempio? La ricotta e la confettura di mirtilli, oppure un caprino spalmabile che accompagni una salsa al caramello, morbida e voluttuosa. Ricordate sempre che negli abbinamenti bisogna giocare sui contrasti evitando di mettere insieme troppi ingredienti che al palato diano lo stesso risultato.

Il segreto per un buon dolce è, infatti, quello di controbilanciare i sapori, cercando sempre un equilibrio. Per le dosi vi basterà seguire la ricetta classica della Cheesecake senza cottura e affidarvi al buon gusto e alla fantasia. Potete inoltre sperimentare delle varianti salate come la Cheesecake al salmone. In questo caso vige sempre la regola dei contrasti; per esaltare il gusto rotondo e morbido del salmone affumicato scegliete un formaggio dal sapore acido come ad esempio un caprino o della robiola. L'importante è che il formaggio risulti sempre morbido e facilmente spalmabile. Vi sconsigliamo l'utilizzo di formaggi difficili da lavorare come lo stracchino perché il risultato potrebbe essere disomogeneo e compromettere la riuscita della vostra preparazione, sia dolce che salata. Per verificare il grado di morbidezza del vostro formaggio fate una prova su una fetta di pane: se riuscirete a spalmarlo con difficoltà vorrà dire che quel formaggio non sarà adatto alla preparazione di una Cheesecake e che reggerà male il contatto con la gelatina alimentare, necessaria per far addensare il composto di formaggio. Viceversa, potrete procedere alla realizzazione delle vostre creazioni al formaggio!

Curiosità

Urbino, il cocco e Raffaello: cosa mai avranno in comune? Il famoso dolce al cocco viene così chiamato proprio in onore di Raffaello Sanzio, pittore e architetto del Rinascimento italiano, nato ad Urbino e conosciuto oggi in tutto il mondo per il suo stile ispirato alla luce e alla chiarezza. Proprio come i suoi dipinti eterei, i dolcetti al cocco sono voluttuosi ma candidi e racchiudono una perfetta espressione della corrente artistica rinascimentale. I due ingredienti essenziali per realizzare un dolce Raffaello sono il cioccolato bianco ed il cocco che si sposano benissimo tra loro per creare uno scrigno di dolcezza e scioglievolezza. I bon bon Raffaello nascono infatti con un ripieno di cioccolato bianco, cocco e mascarpone, racchiusi in un croccante scrigno di cioccolato bianco e cocco. Per realizzarne una versione semplicissima a casa vi basterà miscelare il cioccolato bianco fuso ed il mascarpone in parti uguali e aggiungere del cocco rapé fino ad ottenere una consistenza un po' gommosa. Ottenuto il composto lavoratelo ottenendo delle palline e passatele sul cocco a scaglie o perché no sul cioccolato bianco tritato. Avrete ottenuto dei piccoli dolcetti Raffaello che vi porteranno immediatamente tra le nuvole! Potete presentare questi dolcetti anche come decorazione sulla vostra torta per un'esplosione di cocco e cioccolato bianco che inebrierà i vostri palati di dolcezza e morbidezza. Per un ulteriore contrasto ripassate le vostre palline sul cacao amaro o sulle scaglie di cioccolato amaro. Otterrete così un perfetto equilibrio di sapori.

Prova anche

Scopri di più