Carciofi ripieni in salsa di Galbanino e patate

Carciofi ripieni in salsa di Galbanino e patate
Secondi Piatti
Secondi PiattiPT40MPT0MPT40M
  • 4 persone
  • Difficile
  • 40 minuti
Ingredienti:
Per i carciofi ripieni:

  • 4 carciofi romaneschi
  • 200 g di Galbanino Galbani
  • 250 g di carne di manzo tritata
  • 1 uovo
  • 20 g di parmigiano grattugiato
  • 2 limoni

Per la mollica "atturrunata":

  • 5 fette di pane in cassetta
  • 30 g di pinoli
  • 4 pomodorini
  • 1 spicchio d'aglio
  • prezzemolo
  • olio e sale

Per la salsa di formaggio e patate:

  • 1 patata
  • 100 g di Galbanino
  • prezzemolo

presentazione:

Oggigiorno il carciofo è un alimento di stagione molto apprezzato dalla cucina di tutto il mondo. In questa ricetta è il protagonista indiscusso di una delle tradizioni gastronomiche italiane: i carciofi ripieni, ottimi serviti come contorno, ma adatti da portare in tavola anche come secondo piatto.

Nella ricetta che vi consigliamo, questo ortaggio diventerà lo scrigno che ospiterà un ricco e gustoso ripieno, caratterizzato da un sapore sfizioso, realizzato con carne macinata, Galbanino, uovo e parmigiano. Il tutto andrà a comporre una farcia che sarà poi cosparsa da un impasto di pane in cassetta, pinoli, pomodorini, aglio e prezzemolo, come a formare un coperchio. Infine, prima di esser servito, il piatto che preparerete verrà arricchito da una salsa salata realizzata con Galbanino, patate e prezzemolo.

Preparazione:

Cosa aspettate? Correte ai fornelli: stiamo per mostrarvi tutti i passaggi per portare in tavola un gustoso piatto di carciofi ripieni in pentola.

  1. 1.Per preparare i carciofi ripieni dovrete prima di tutto pulire i carciofi, mettendone da parte i gambi, fino a trovarne il cuore più morbido. Quindi cospargeteli con un po’ di succo di limone e metteteli in acqua aprendone le foglie.
  2. 2.Mettete ora la carne tritata in una ciotola, grattateci sopra il Galbanino (che avrete lasciato 20 minuti in freezer), aggiungete un filo d'olio, sale e pepe e impastate il tutto. Riprendete i carciofi aperti a fiore, riempiteli con la carne trita condita e appoggiateli in un tegame o in una padella.
  3. 3.A questo punto, mettete nel frullatore il pane in cassetta (non sostituitelo con pangrattato), un pomodorino, l’aglio (senza anima) e i pinoli. Quindi tritate il tutto. Cospargete la superficie del ripieno con la mollica così ottenuta.
  4. 4.Una volta sistemato il composto di mollica, spennellate i carciofi con l’uovo mescolato a parmigiano grattugiato. Mettete i carciofi a cuocere nel tegame con i gambi e una quantità di acqua pari alla metà dell’altezza dei carciofi stessi (volendo potete insaporire l'acqua unendoci un po' di vino bianco). Portateli a cottura a fuoco medio.
  5. 5.Ora bollite le patate e una volta che saranno pronte mettetele in un frullatore insieme al Galbanino, ridotto in pezzi, e all’olio. Frullate il tutto. Una volta che la salsa ottenuta sarà ben fluida spruzzateci sopra un po’ di prezzemolo e mettetela sul fondo del piatto sul quale poserete i carciofi cotti. Servite il preparato caldo o tiepido.

Varianti:

Quella dei carciofi farciti è una ricetta facile e adatta a tutta la famiglia: anche i bambini* l'apprezzeranno molto, perché per loro sarà come gustare delle appetitose polpette di carne, solo in uno scrigno di verdura.

Le varianti di questo piatto, che potete servire sia come semplice antipasto che come secondo saporito, sono davvero tantissime e tutte da sperimentare. Per esempio, potete mischiare macinato di carne e salsiccia sbriciolata, oppure aggiungere dei cucchiai di ricotta per rendere il ripieno più morbido.

Volendo ottenere un gusto più deciso potete sostituire il parmigiano con il pecorino, o, ancora, potete diminuire la quantità di parmigiano e aggiungere alla dose sottratta la medesima quantità di pecorino. Oltre al formaggio, potete insaporite la farcia anche con delle cipolle tritate o con delle porzioni di verdura a pezzetti, tipo pomodori, melanzane o zucca.

Avete in programma un menù vegetariano? Al posto dei carciofi ripieni di carne provate i carciofi ripieni di mollica e mozzarella o quelli con cuore di riso, una simpatica alternativa alla solita insalata: dovrete semplicemente lessare il riso in una pentola di acqua bollente, scolarlo con cura una volta cotto e farlo raffreddare a temperatura ambiente con un filo di olio extravergine d'oliva; a quel punto insaporitelo con gli ingredienti che più vi piacciono (potete usare anche della salsa di pomodoro con capperi o del pesto di basilico) e usatelo per riempire i carciofi prima di cuocerli in padella come vi abbiamo indicato.

*sopra i 3 anni

Consigli:

Prima di mettervi ai fornelli è però bene sapere che i carciofi devono essere privati senza parsimonia delle foglie esterne più dure. Perciò li dovrete pulire con cura, gambo compreso. Una volta mondati, eliminate anche le punte. Quindi bisogna eliminarne la barba, detta anche fieno, dopodiché, per evitare che anneriscano, devono essere messi in acqua acidulata con succo di limone fino al momento del loro utilizzo.

Se non avete tempo da dedicare alla preparazione della salsa di patate di accompagnamento, ecco un suggerimento: cuocete i carciofi in pentola utilizzando del brodo al posto dell'acqua per insaporirli e una volta pronti metteteli da parte; a quel punto trasformate in crema i fondi di carciofo ripieni aggiungendo nella pentola un goccio di latte e un cucchiaio di farina; frullate il tutto con un mixer e in men che non si dica avrete realizzato un ottimo sughetto per il vostro piatto.

Provate anche la versione dei carciofi ripieni al forno gratinati, una vera delizia per il palato: insaporite gli ortaggi con le erbe aromatiche che preferite e utilizzate le mani per inserire la farcia all'interno, quindi sistemateli tutti in una teglia unta di burro; spolverizzateli con formaggio grattugiato, pangrattato e un pizzico di pepe nero (a piacere potete aggiungere anche qualche mestolo di besciamella); infine cuoceteli per 15-20 minuti a 180° affinché acquistino una consistenza croccante in superficie e serviteli belli caldi.


Curiosità:

Il carciofo appare per la prima volta sulla tavola dei faraoni d'Egitto. Più tardi veniva dato ai soldati affinché ne ricavassero forza e coraggio alla vigilia di ogni battaglia.

Facendo un balzo in avanti, nel 1770, era molto in voga in Europa, dove era ritenuto un cibo afrodisiaco e per questo motivo la morale ne proibiva l'uso alle donne. Gustoso e versatile, questo ortaggio è entrato a far parte di numerose ricette della gastronomia tradizionale e non.


I vostri commenti alla ricetta: Carciofi ripieni in salsa di Galbanino e patate

Gaia22
Lo proverò... Grazie...§*_*§

Lascia un commento

Massimo 250 battute