Santa LuciaPresenta

Tortino di carciofi

Ricetta creata da Galbani
Tortino di carciofi
Prova con
Ricotta Santa Lucia
Ricotta Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Per un antipasto stuzzicante, il tortino di carciofi è una soluzione pratica e molto gustosa. Nella versione di cui vogliamo parlarvi oggi, l'impasto del tortino di carciofi è realizzato con morbida Ricotta Santa Lucia: delicato e saporito!



Facile
4
50 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 4 carciofi
  2. 250 g di Ricotta Santa Lucia Galbani
  3. 2 uova
  4. 1 spicchio d'aglio
  5. sale q.b
  6. olio evo q.b
  7. il succo di 1 limone

Preparazione

Curiosi di saperne di più? Allora leggete questo semplice procedimento e portate in tavola una gustosa ricetta vegetariana.

01
Per realizzare il tortino di carciofi, per prima cosa dovete pulire i carciofi. Una volta eliminate le foglie esterne, il gambo e le spine, tagliateli a spicchi e metteteli in una soluzione di acqua e succo di limone.
02
In una padella antiaderente fate scaldare un filo d'olio con lo spicchio d'aglio e aggiungete i carciofi scolati. Dopo averli salati, coprite con un coperchio e fate cuocere circa 10 minuti.
03
Nel frattempo in una ciotola lavorate la Ricotta Santa Lucia con le uova, dopodiché incorporate i carciofi, mescolando fino ad ottenere un impasto omogeneo.
04
Versate il composto in 5 stampini già oliati e fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per almeno 30 minuti. Gustate il vostro tortino di carciofi dopo che si sarà intiepidito.

Varianti

Lo sformato di carciofi è perfetto per arricchire i vostri menu delle occasioni speciali, ottimo da gustare soprattutto durante la primavera. Si tratta di una ricetta ricca di gusto e molto versatile, che potete servire come antipasto, come contorno o come piatto unico: noi ve lo abbiamo proposto sotto forma di tortini monoporzione, ma potete anche cuocere l'impasto in uno stampo unico e servirlo a fettine.

Potete arricchirlo con ricotta, con cuori di besciamella o formaggio filante, ma anche provarlo nella versione con patate e pancetta. Per il tortino di carciofi e patate, ad esempio, vi basterà lessare leggermente delle patate tagliate a fette sottili e poi amalgamarle ai carciofi stufati in padella: a quel punto potrete utilizzare il composto ottenuto per riempire i vostri stampini (ricordate di eliminare l'aglio), alternando eventualmente il tutto a delle fette di scamorza o di prosciutto cotto. In questo modo renderete lo sformato una bontà anche per i bambini*.

*sopra i 3 anni

Suggerimenti

Per un effetto più scenografico, servite ogni tortino su una croccante cialda di formaggio: basta foderare una teglia con della carta forno, creare dei dischi sottili di formaggio grattugiato con un cucchiaio e farli cuocere in forno pochi minuti, quanto basta per far dorare la superficie. Per questo passaggio, a voi la scelta tra parmigiano grattugiato o pecorino.

Lo stesso formaggio potrà essere utilizzato anche per insaporire una crema besciamella di accompagnamento (più corposa rispetto a una classica panna): fate fondere un po' di burro in un pentolino a fuoco basso, aggiungete la farina e mescolate energicamente con un cucchiaio di legno; a quel punto versate poco alla volta il latte e continuate ad amalgamare il tutto fino ad ottenere una consistenza densa; infine, aggiungete dei generosi cucchiai di formaggio per rendere il composto più gustoso e regolate di sale e pepe.

Curiosità

Se la ricetta dei tortini vi è piaciuta, sappiate che il carciofo può diventare protagonista di molti altri piatti, perfetti per essere gustati nella stagione invernale.

Uno dei modi più semplici di prepararli è farli alla toscana: dopo averli puliti e scottati in acqua bollente, metteteli in un tegame e copriteli con un trito di prezzemolo, un pizzico di sale e un filo d'olio, quindi fateli cuocere per 20 minuti con il coperchio, aggiungendo un bicchiere d'acqua a metà cottura.

In alternativa potete prepararli alla diavola, facendo scaldare l'olio extravergine di oliva in un tegame assieme ad uno spicchio d'aglio, e poi mettendo al suo interno i carciofi puliti e tagliati a metà, che dovranno cuocere da tutti i lati. A metà cottura sfumateli con il vino bianco e appena cotti serviteli in tavola con una spolverizzata di pepe.

Sempre in padella, potete preparare una sfiziosa frittata di carciofi, facendoli ammollare nel latte e poi unendoli in una ciotola alle uova sbattute e al parmigiano, per creare il composto base di questo piatto vivace. Scaldate un po' di burro (o di olio extravergine d'oliva) e versate il composto in padella, mantenendo la fiamma bassa per far sì che cuocia alla perfezione da entrambi i lati. Se avete difficoltà a girare la vostra frittata, potete appoggiare un piatto capovolto sulla padella, capovolgere il tutto e poi rimettere la frittata in padella per terminare la cottura dell'uovo.

Per finire, chi ama le preparazioni da forno può anche decidere di scottarli in acqua bollente e poi di inserirli nel ripieno di uno squisito sformato adatto ai vegetariani, magari insieme a una porzione di insalata di pomodori, o di una saporita torta salata.

Prova anche

Scopri di più