Come cucinare i saltimbocca

Galbani
Galbani
Come cucinare i saltimbocca
Buonissimi per arricchire il buffet degli antipasti come goloso finger food, ideali per secondi piatti sfiziosi con contorni variegati e dal sapore intenso: oggi parliamo dei saltimbocca. Quelli alla romana sono i più conosciuti: una ricetta laziale che si serve in ogni trattoria della capitale e che si presta anche a molte varianti. Oggi imparerete a preparare nella vostra cucina questo piatto tipico di Roma, così buono, semplice da fare e molto saporito: diventerà parte del vostro ricettario personale, insieme alle immancabili polpette, alle fettine impanate e al polpettone della domenica. Vi spiegheremo come farli con la ricetta tipica, come prepararli al forno e vi faremo scoprire anche i saltimbocca napoletani che saranno una vera sorpresa.

Come fare i saltimbocca in casa

Come fare i saltimbocca in casa I saltimbocca alla romana sono un delizioso secondo piatto: vengono preparati con la carne di vitello, prosciutto e salvia e sono facili e veloci da realizzare. Gli ingredienti dei classici saltimbocca alla romana sono salvia, prosciutto crudo, burro, sale e pepe.

Chiedete al vostro macellaio di fiducia di prepararvi le fettine di carne perfette per questa ricetta. Dovranno essere tagliate dalla noce di vitello e ogni fettina dovrà pesare 80 g circa. Scegliete delle foglie di salvia che siano grandi e spesse, per evitare che, infilzandole con gli stuzzicadenti di legno, si rompano. Anche per il prosciutto crudo, abbiate cura di scegliere delle fettine tagliate spesse e non troppo sottili e noi vi consigliamo di scegliere il burro o un olio extravergine d’oliva per la cottura.

La prima cosa da fare, se non avete già incaricato il macellaio per questa operazione, è battere le fette di carne con un batticarne. Stendetele su una spianatoia ricoperta di carta da forno, adagiate un altro foglio sulle fettine e battetele per renderle molto sottili. Utilizzare la carta forno vi aiuterà ad evitare di sfilacciare la carne. Una volta completata questa operazione, potete pareggiare i lati di ogni fettina di carne con un coltello dalla lama lunga e affilata per ottenere una forma più regolare e anche più bella da vedere.

Una volta che le fettine sono pronte, dovete coprirle con il prosciutto, cercando di tagliare anche questo per sistemarlo meglio sulla carne e finire con la foglia di salvia, il tutto tenuto insieme da uno stuzzicadenti. Una cottura di pochi minuti in una padella capiente e i vostri saltimbocca sono pronti.

Come fare i saltimbocca alla romana

Come fare i saltimbocca alla romana Vi suggeriamo le dosi degli ingredienti e il procedimento per preparare saltimbocca alla romana per 4 persone. Vi serviranno: 600 g di fette di vitello; 8 fette di prosciutto crudo; olio extravergine d’oliva; 8 foglie di salvia grandi; 1 bicchiere di vino banco secco; sale e pepe.

Per prima cosa, preparate le fettine di carne eliminando i nervi e schiacciandole con il batticarne fino ad ottenere uno spessore sottile e adatto per essere infilzato dallo stecchino. Una volta battuta la carne, pareggiatene ogni lato e adagiate su ogni fettina il prosciutto; terminate con le foglie di salvia e fermate tutto con lo stuzzicadenti che dovrà essere infilato su una estremità della foglia; passate sotto la fetta di carne ed uscite dall’altra estremità della salvia in maniera da tenere insieme gli ingredienti. Una volta che tutti i saltimbocca sono pronti, metteteli in una padella capiente dove avrete preriscaldato 4-5 cucchiai di olio e lasciateli cuocere per 2 minuti circa per lato a fiamma moderata. Sfumate con il vino bianco e proseguite la cottura per altri 5-7 minuti, aggiustando di sale e pepe. Sistemate i saltimbocca in un piatto da portata, irrorateli con la loro salsa di cottura e serviteli caldi.

Se al posto dell’olio volete utilizzare il burro, seguiteci in questa ricetta facile e veloce.

I saltimbocca alla romana si prestano anche a qualche variante. Potete cucinarli come golosi involtini di carne, da preparare anche con un tenero filetto, oppure infarinarli per servirli come se fossero golose scaloppine, magari con un ottimo contorno di funghi o piselli.

Per preparare i saltimbocca come involtini, non dovrete fare altro che arrotolare le fettine di carne dopo aver sistemato sulla base il prosciutto e le foglie di salvia, e fermarle con lo stuzzicadenti. Se volete provare questa variante, sarà necessario ridurre le fettine di carne ad uno spessore molto sottile che permetta di arrotolarle bene, avendo molta cura, però, di non romperle. Una volta pronti, dovete far rosolare in padella i vostri saltimbocca ad involtino, poi farli sfumare con il vino, proseguire la cottura per altri pochi minuti e servirli, bagnandoli con il loro succulento sughetto.

Se invece in famiglia tutti amano il gusto delle scaloppine, dovrete provvedere ad infarinare la carne prima di farcirla e cuocerla. Battetela come da ricetta classica e passatela in un vassoio pieno di farina, eliminate l’eccesso e sistematela su un piano di lavoro. Una volta che tutte le fettine sono pronte, copritele con il prosciutto e la salvia, infilzatele con lo stuzzicadenti e cuocetele in padella con 50 g di burro, una spruzzata di limone e un pizzico di sale. Appena la carne è cotta e sul fondo della padella si è formata una golosa crema, servite le scaloppine con un contorno di patate al forno oppure con un piatto di gustosi carciofi fritti.

Come fare i saltimbocca al forno

Come fare i saltimbocca al forno Oltre che cucinati in padella con olio extravergine d’oliva o burro, i saltimbocca alla romana si possono preparare anche in forno. Ugualmente buoni e saporiti, quelli cotti in forno si prestano a diverse varianti.

Potete preparare i saltimbocca in forno anche con un altro tipo di carne, ad esempio il pollo che piace tanto ai bambini* o il maiale e un buon risultato sarà sempre garantito.

Vi serviranno: 6 fettine di fesa di vitello; 6 fettine di prosciutto crudo; 6 foglie di salvia grandi; sale e pepe. Massaggiate le fettine di carne con olio, un pizzico di sale e pepe; adagiate su ogni fettina il prosciutto e fate pressione con le dita. Finite con le foglie di salvia, fermate gli ingredienti con lo stuzzicadenti di legno e disponete la carne su una leccarda rivestita di carta da forno. Irrorate con 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva e infornate a 220° per circa 25-30 minuti. Una volta che i saltimbocca saranno pronti, sfornateli e serviteli caldi accompagnandoli con una buona insalata di stagione.

Altre ricette correlate arricchiscono i saltimbocca alla romana cotti in forno con una salsa di pomodoro o con un buon formaggio che, sciogliendosi, crea un contrasto goloso e succulento con la carne.

Per la prima ricetta vi serviranno: 6 fettine di carne; 80 g di burro; 1 mozzarella; 6 fettine di prosciutto cotto; 250 g di pomodori pelati; 1 ciuffo di prezzemolo; 6 foglie di salvia; 1 bicchiere di vino bianco secco; 30 g di pecorino romano grattugiato; sale e pepe. Per prima cosa, fate rosolare le fettine di carne in padella con il burro e fatele sfumare con il vino. A parte, preparate un sugo con 4 cucchiai di olio, i pelati, sale e prezzemolo tritato. Ungete una teglia da forno con una noce di burro e adagiatevi le fettine di carne. Copritele con il prosciutto, proseguite con una fettina di mozzarella, le foglie di salvia e un cucchiaio di salsa di pomodoro. Spolverizzate con il pecorino romano e infornate i saltimbocca a 220° per circa 5-7 minuti. Il rosso del pomodoro darà un tocco di colore al vostro delizioso secondo di carne. Accompagnate i saltimbocca con melanzane affettate e grigliate oppure con un semplice piatto di verdure, potete scegliere tra gustosi asparagi al vapore, conditi con olio extravergine d’oliva e limone, una delicata caprese di zucchine con pane tostato o fettine di zucca fritta.

Se vi piacciono i formaggi, la fontina è perfetta per arricchire saltimbocca al forno davvero deliziosi e soprattutto semplici e veloci da portare in tavola per una cena dell’ultimo momento, anche senza primi piatti nel menù, seguiti solo da una bella macedonia di frutta. In questo caso, però, dovrete arrotolarli prima di cuocerli in forno.

Vi serviranno: 6 fettine di carne di vitello; 100 g di fontina; 6 fettine di speck; 6 foglie di salvia; olio extravergine d’oliva; sale e pepe. Per prima cosa affettate a listarelle la fontina, adagiatela sulle fettine di carne battute e coperte con lo speck, aggiungete la salvia e arrotolate la carne, fermandola con gli stuzzicadenti. Mettete i saltimbocca in una teglia imburrata e rivestita di carta da forno; irrorateli con 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva e infornate a 220° per 15 minuti circa. Sfornateli e gustateli caldi, con un ripieno morbido e cremoso.

Golose varianti per una ricetta da gustare in qualsiasi occasione, in tutta la sua bontà.

*sopra i 3 anni

Come fare i saltimbocca napoletani

Come fare i saltimbocca napoletani Diversi sono invece i saltimbocca napoletani che non fanno parte dei secondi di carne ma sono calzoni preparati con la pasta per la pizza e farciti. Cibo da strada per eccellenza, i saltimbocca napoletani sono davvero imperdibili se passeggiate per le strade della famosa città partenopea, ma sono buonissimi anche per una sfiziosa merenda o per arricchire (insieme a torte salate, sartù di riso e pizze di ricotta) il buffet di una festa di compleanno o di una semplice riunione conviviale con i vostri amici.

I saltimbocca napoletani si presentano come panini schiacciati e sono più piccoli e meno gonfi degli altrettanto famosi panuozzi. Solitamente farciti con formaggi, salumi o verdure, vengono mangiati rigorosamente caldi. I saltimbocca napoletani sono spesso serviti anche come sostituti del pane e alle volte, il loro impasto è arricchito dalle olive.

*sopra i 3 anni

Come fare l’impasto per i saltimbocca

Come fare l’impasto per i saltimbocca Per l’impasto dei saltimbocca napoletani vi serviranno ingredienti facilmente reperibili in ogni cucina: 500 g di farina per pizza o farina 0; 4 g di lievito di birra; 320 ml di acqua tiepida; 1 cucchiaino di sale.

Vi consigliamo di utilizzare una planetaria per l’impasto per assicurarvi che risulti ben incordato e soffice.

Per prima cosa, versate nella ciotola l’acqua tenendone da parte un pochino in un bicchiere; aggiungete il lievito di birra e cominciate ad impastare azionando il robot ad una velocità bassa. Una volta che si formerà la classica schiuma in superficie, aggiungete la farina rigorosamente setacciata e quando gli ingredienti risulteranno ben amalgamati (saranno passati circa 7-8 minuti), aggiungete il sale sciolto nell’acqua tiepida messa da parte. Una volta ottenuto un impasto liscio ed omogeneo che si stacca completamente dalle pareti della ciotola della planetaria ed è completamente incordato al gancio, trasferitelo in un'altra ciotola capiente, copritelo con la pellicola trasparente e mettetelo in forno spento con la sola luce di cortesia accesa per circa 3-4 ore. Una volta terminata la lievitazione, traferite nuovamente l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e dividetelo in tanti panetti che dovranno avere il peso di circa 100 g a testa. Sistemateli su una leccarda rivestita di carta da forno, copriteli con un canovaccio e lasciate proseguire la lievitazione per altre 2 ore.

Una volta pronti, stendeteli sulla spianatoia con il mattarello in modo da ottenere una forma rettangolare allungata, tirate delicatamente entrambi i lati con le mani e metteteli in una teglia rivestita di carta da forno. Infornateli in forno preriscaldato a 200° per 30 minuti.

Sfornate i saltimbocca, aspettate pochi minuti perché si raffreddino leggermente e cominciate a farcirli a seconda dei vostri gusti e di quelli dei vostri ospiti.

Potete farcire i saltimbocca con prosciutto, salumi, formaggi o verdure grigliate. Per gustarli ancora meglio, dopo averli farciti, soprattutto se il ripieno comprende un formaggio che si scioglie e riserva una morbida o filante sorpresa, potete scaldarli in padella per qualche minuto prima di mangiarli.