Come condire la pasta

Galbani
Galbani
Come condire la pasta
Di seguito troverete dei buoni e sfiziosi consigli su come condire svariati tipi di pasta per renderli ancora più saporiti. Pasta fresca con o senza uovo, integrale, ai cereali, come farro e kamut, di legumi, al nero di seppia e aromatizzata al limone, ciascuna predilige i propri condimenti. Per questo vi presentiamo alcune ricette selezionate per portare in tavola fantasiosi primi piatti pieni di gusto, buoni da mangiare anche freddi. Ma troverete pure sughi veloci da preparare all'ultimo momento e da considerare un vero salva-pranzo o salva-cena, senza nulla togliere alla bontà e prelibatezza ottenuta da ingredienti semplici.

Come condire la pasta velocemente

Come condire la pasta velocemente Un piatto di pasta si rimedia sempre in casa. Anche con il frigorifero vuoto, troviamo qualche ingrediente per condire la pasta, al limite si mangia in bianco con olio o burro. È la prima pietanza infatti che viene in mente quando rientriamo tardi e non abbiamo nulla di pronto, in più se si ha poca voglia di cucinare, o quando invitiamo amici a cena all'ultimo minuto. Vi suggeriamo dunque dei condimenti facili e veloci, perfetti in questi casi.

Un condimento ideale per tutta la famiglia è la pasta al pomodoro, meglio ancora con pomodorini, basilico, olio extravergine d'oliva, sale e pepe, per cui va bene sia la pasta corta che la pasta lunga. Al posto dei pomodori potete usare anche altre verdure di stagione come le zucchine o preparare una gustosa pasta melanzane e mozzarella.Frullando poi peperoni, cotti in padella, e formaggio molle spalmabile si ottiene un sugo delicato e sfizioso. Stessa sensazione di delicatezza anche con gli asparagi, da scottare in pentola e insaporire con timo, menta, o altre erbe aromatiche a piacere, e scalogno. Con questo sugo si condiscono sia penne che spaghetti.

Altri condimenti rapidi sono panna e salsiccia, la carbonara con uova e pancetta, il pesto genovese e la salsa alle noci. Tra i tipi di pesto, per variare, ottimo è pure il pesto siciliano che si prepara con pinoli, pomodori ramati, aglio, basilico, olio extravergine d'oliva, parmigiano grattugiato, ricotta, sale e pepe nero.

Non hanno bisogno di tante elaborazioni neanche il sughetto con olive nere, capperi, e pomodoro a pezzi, con cui in soli 15 minuti si ha un piatto di linguine al gusto mediterraneo squisite, né il condimento in bianco con le vongole per spaghetti veloci da saltare in padella con olio e aglio e una spruzzata di prezzemolo.

Come condire la pasta fresca

Come condire la pasta fresca Dalle orecchiette agli gnocchi, dalle trofie ai maccheroni e i fusilli, sono diversi i formati di pasta fresca da realizzare preferibilmente con la farina di grano duro, che tiene di più la cottura. Al pari della pasta secca anche la pasta fresca si condisce velocemente e in svariati modi. Prendiamo le paste ripiene, come ad esempio i ravioli, per cui basta solo burro e salvia per farli apprezzare così come sono, o i tortellini da fare non solo in brodo ma anche con un veloce condimento di panna e prosciutto cotto. Con panna, prosciutto cotto e piselli si condiscono pure farfalle, fusilli e garganelli.

Oltre alle solite cime di rapa e salsiccia indicate per le orecchiette, sono facili e veloci da preparare i pici con acciughe e molliche di pane, per cui servono, per 350 g di pasta fresca quali i pici, 3 acciughe, 6 cucchiai di mollica di pane sbriciolata, uno spicchio di aglio, una puntina di peperoncino, 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva, sale quanto basta. Lessate al dente i pici in una pentola con abbondante acqua salata e nel frattempo, in una padella antiaderente, abbrustolite un po' la mollica di pane con un cucchiaio di olio, girando spesso per evitare che si bruci. Toglietela e conservatela da parte. Nella stessa padella versate un paio di cucchiai di olio e uno spicchio d’aglio, sbucciato e schiacciato, e lasciatelo rosolare, poi eliminatelo e aggiungete il peperoncino e le acciughe spezzettate. Scolate i pici e versateli in padella con le acciughe, a cui poi aggiungerete la mollica di pane abbrustolita e mantecate il tutto servendovi di un paio di cucchiai di acqua di cottura. I pici adesso sono pronti. Una variante veloce a questo primo piatto è costituita dai pici cacio e pepe.

Come condire la pasta all'uovo

Come condire la pasta all'uovoRicette con tagliatelle, pappardelle e rigatoni hanno spesso ragù a base di carne e sugo di funghi. Non disdegnano però neanche il pesce, squisite sono infatti le tagliatelle al salmone o al misto di mare, con frutti di mare, filetti di orata, gamberi e pomodorini. Con i gamberi si sposano poi anche i carciofi, condimento perfetto per le fettuccine.

Passando ai tagliolini, altro tipo di pasta fresca all'uovo, un modo rapido di condirli, oltre a piselli e ricotta, è utilizzando un sugo di calamari e olive nere, che vengono cucinati nella salsa di pomodoro insieme a uno spicchio d'aglio. Ma è con il sugo di polpettine che i tagliolini si presentano ben amalgamati e pieni di sapore. Per realizzare il sugo, lavorate, in una terrina, 180 g di macinato di manzo con un uovo a temperatura ambiente, un pugno di mollica di pane ammollata in un po' di latte, un cucchiaio di formaggio grattugiato, un pizzico di sale e di pepe. Con le mani formate dunque tante piccole polpette, passatele in un piatto di pangrattato e lasciatele riposare per mezz'ora. Rosolatele poi in un tegame a fuoco vivace per 3 minuti con un filo di olio e unite 450 g di passata di pomodoro. Continuate a cuocere per altri 10 minuti. Lessate i tagliolini in abbondante acqua salata, scolateli al dente e conditeli con il sugo di polpettine. Mescolate per amalgamarli bene e impiattate con una spolverizzata di parmigiano.

Se amate invece più la verdura che la carne, per voi sono ideali le lasagne alle verdure con patate e fagiolini oppure con zucchine, carote, cipolla rossa e pomodorini. Per quest'ultima ricetta, lavate le verdure, mondatele e affettatele. Versate due cucchiai di olio in un tegame e unite prima le 2 carote affettate, lasciate cuocere un paio di minuti e aggiungete anche le rondelle di 2 zucchine. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 4 minuti. A questo punto unite anche la cipolla ridotta a spicchi e lasciate cuocere le verdure fino a quando saranno cotte. Salate, pepate e unite 6 pomodorini tagliati a metà. Spegnete il fuoco e con questo condimento farcite la vostra pasta fresca, componendo degli strati irrorati da besciamella, preparata precedentemente con un l di latte, 100 g di farina, 100 g di burro e un pizzico di sale. Le dosi indicate si riferiscono a una portata di lasagne per 6 persone.

Come condire la pasta fredda

Come condire la pasta fredda Soprattutto in estate la pasta fredda è molto richiesta. E il modo più veloce di prepararla è condirla con ingredienti altrettanto freddi. I soliti sono pomodori e mozzarella, a cui si aggiungono sottoli o sottaceti, cubetti di prosciutto cotto e di formaggio. Il tutto condito con un filo di olio da crudo.

Ma la pasta fredda si condisce anche con diversi tipi di pesto, tra cui quello semplice alla genovese insaporito con pomodori pachino. Per questo piatto si combinano bene fusilli e penne. Ottime pure le verdure grigliate, come peperoni, zucchine e melanzane, da spezzettare e condire con olio, insieme a olive verdi o nere, in questo caso ci sta bene anche lo zafferano.

Molto saporita è poi la pasta fredda con pomodorini secchi, olive taggiasche e feta, come del resto la pasta con rucola, fave e pecorino. Vi basterà un quarto d'ora per prepararla, cuocendo prima in acqua bollente salata un formato di pasta corta che preferite e passandola poi, una volta scolata, sotto l’acqua corrente per fermare la cottura. Vi consigliamo di provare, ad esempio, le ruote o le mezze maniche. Prendete dunque (dosi per 4 persone) un mazzetto di rucola, lavatela, asciugatela e mettetela nel mixer per frullarla insieme a 50 ml di olio extravergine d'oliva, un pizzico di sale e di pepe e 80 g di pecorino. In un'insalatiera mescolate la pasta con il pesto alla rucola, unite 300 g di fave e aggiustate con un filo d’olio e un pizzico di sale.

Come condire la pasta integrale

Come condire la pasta integrale La pasta integrale, in particolare le pennette, è squisita con la salsa al pomodoro, olive nere e basilico. Bastano infatti pochi semplici ingredienti per trasformarla in un primo piatto davvero prelibato, come i pomodori arrostiti al forno, le erbette e i pinoli, le zucchine e i gamberetti o la polpa di zucca a cubetti e ricotta salata a scaglie.

Con la pasta integrale si realizzano insalate di pasta fredda invitanti, con Galbanino, tonno, pomodori, mais, olive verdi, basilico e cumino oppure, semplicemente, con pomodorini ciliegini, mozzarelline e mandorle. Ma un altro condimento ideale è la carbonara di verdure, una buona alternativa alla solita carbonara preparata con la pancetta. Per 4 persone c'è bisogno di 320 g di spaghetti integrali, una zucchina, mezzo peperone rosso, mezzo peperone giallo, una cipolla di Tropea, 3 uova a temperatura ambiente, 60 g di parmigiano grattugiato, 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, sale e pepe quanto bastano. Lavate, mondate le verdure e tagliatele a cubetti, mettendole poi a rosolare in padella con l'olio per 15 minuti. In una scodella, sbattete le uova con il sale e il pepe, aggiungete il parmigiano grattugiato e unite il composto alle verdure già cotte. Cuocete gli spaghetti, scolateli al dente e versateli subito nella padella amalgamandoli con le uova e le verdure. Impiattate con delle foglioline di prezzemolo e una manciata di pinoli.

Come condire la pasta di legumi

Come condire la pasta di legumi La pasta di legumi contiene nell'impasto legumi, appunto, e non cereali. Un'altra sua caratteristica è che cuoce in molto meno della pasta fatta con la semola, per cui in abbondante acqua bollente salata, con l'aggiunta di mezzo cucchiaino di olio, è pronta in 3 minuti.

Questo tipo di pasta preferisce condimenti come verdure, pesce e pesti, ma è buona anche in bianco con solo olio, aglio e peperoncino. Abbinamenti giusti possono quindi essere: il sugo allo scoglio, ventresca di tonno e cipolle, baccalà, vongole, zucchine, funghi e fagioli, crema di porro e carote con asparagi. E soffermiamoci proprio su quest'ultima ricetta: la pasta di legumi con asparagi in salsa di porro e carote. Per 4 persone gli ingredienti sono: 300 g di pasta di legumi, un mazzetto di asparagi selvatici, 3 carote, un porro, olio extravergine di oliva, sale e pepe quanto bastano. Lavate le verdure, pelate le carote e tagliatele a rondelle. Stessa operazione anche per il porro. Mettete a lessare gli ortaggi in una pentola con tanta acqua per 20 minuti con un pizzico di sale. A cottura ultimata, eliminate quasi tutta l'acqua, lasciandone solo un po', e, con l’aiuto di un frullatore a immersione, frullate le carote e il porro. Aggiungete alla purea un cucchiaio di olio. Sbollentate ora gli asparagi e ripassateli in padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio. Aggiustate di sale e pepe. Intanto cuocete la pasta, scolatela e versatela in una zuppiera con la crema di porri e carote. Mantecate e guarnite con gli asparagi fatti a pezzettini.

Come condire la pasta di farro

Come condire la pasta di farro Per condire la pasta di farro, i condimenti più semplice sono pomodoro e basilico, ma molto gustosi sono anche abbinamenti come basilico e zafferano, alici e pomodorini, gamberi e tonno, pancetta e pecorino, fiori di zucca e zucchine, bietola, scalogno e ricotta salata.

Insolita è la pasta di farro con sugo di rana pescatrice e pinoli. Stupite quindi i vostri amici facendo rosolare in padella uno spicchio d'aglio con due cucchiai di olio, a cui aggiungerete 400 g di polpa di coda di rospo (per 6 persone) sminuzzata. Versate mezzo bicchiere di vino bianco e fate evaporare. Allungate con un mestolo di brodo di pesce e cuocete per 15 minuti. Lessate in acqua salata bollente 450 g di fusilli di farro, scolateli e trasferiteli in padella con il sughetto in bianco di rana pescatrice. Servite guarnendo la pasta con una manciata di pinoli, precedentemente tostati.

Come condire la pasta al nero di seppia

Come condire la pasta al nero di seppia Spaghetti, tagliolini, linguine, ma anche gnocchi e penne al nero di seppia sono un tipo di pasta che ha già di per sé un sapore particolare e per questo va esaltata con ingredienti semplici come zucchine e gamberetti, salsa di gamberi e salmone, seppioline, olive nere e pomodorini.

Perfetto per un primo al gusto di mare è la pasta al nero di seppia con moscardini, che si prepara in meno di mezz'ora. Occorrono, per 4 persone: 320 g di spaghetti al nero di seppia, 500 g di moscardini, 500 ml di salsa di pomodoro, 2 spicchi d’aglio, un ciuffo di prezzemolo, mezzo bicchiere di vino bianco, sale e olio quanto bastano. In un tegame mettete a soffriggere gli spicchi d'aglio sbucciato con tre cucchiai di olio extravergine d’oliva. Una volta imbiondito, eliminateli. Sciacquate i moscardini già puliti e metteteli a scolare in uno scolapasta. Tamponateli con della carta da cucina assorbente e metteteli in padella. Sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare. Aggiungete la salsa di pomodoro e un bel pizzico di sale, coprite il tegame con un coperchio e lasciate cuocere per 20 minuti. Nel frattempo mettete a cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. Scolateli al dente e versateli in padella con i moscardini e il pomodoro. Tritate il prezzemolo e unitelo ai vostri spaghetti che così saranno già pronti.

Come condire la pasta al limone

Come condire la pasta al limone Panna, prosciutto e gamberetti sono i tre ingredienti perfetti con cui condire la pasta aromatizzata al limone. Partiamo da un condimento semplice: le fettuccine al limone con prosciutto crudo, che hanno per ingredienti, per 4 persone, 300 g di fettuccine al limone, 150 g di prosciutto crudo, 60 g di burro, la scorza di un limone e sale quanto basta. Fate sciogliere il burro in una padella e unite il prosciutto crudo tagliato a listarelle e la scorza di limone. In abbondante acqua salata cuocete le fettuccine per 3 minuti, scolatele e saltatele in padella con il composto che avete preparato. Spolverizzate poi con del parmigiano grattugiato.

Adesso proponiamo invece un primo più elaborato, ottenuto con 300 g di pasta aromatizzata al limone, 600 g di vongole, 600 g di cozze, 8 pomodori ciliegini, mezzo bicchiere di vino bianco, un ciuffo di prezzemolo, tre cucchiai di olio extra vergine di oliva, 2 spicchi d’aglio, un pizzico di sale e di pepe. Pulite bene cozze e vongole e fatele aprire in padella con l’olio e gli spicchi d’aglio sbucciati e schiacciati, sfumandole anche con il vino. Regolate di sale e pepe. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e versatela nella padella con i frutti di mare. Unite i pomodorini, lavati e tagliati a spicchi, e il prezzemolo tritato. Spadellate la pasta al limone con cozze, vongole e pomodorini per un minuto e portatela in tavola.

Come condire la pasta con il tonno

Come condire la pasta con il tonno Tra i condimenti più veloci c'è sicuramente quello a base di tonno, con cui preparare dei profumati primi piatti al sapore di mare. Ideale per quando andate di fretta, in poco tempo sarete in grado di mettere a bollire l'acqua salata e cuocere la pasta desiderata. Intanto in una padella rosolate uno spicchio d'aglio con dell’olio di oliva, a cui aggiungerete una scatoletta di tonno, sgocciolato dall'olio di conservazione e sminuzzato. Cuocete a fiamma media per 5 minuti e togliete l’aglio. Scolate la pasta, mettetela nella padella con il tonno e insaporitela con delle foglie di prezzemolo.

Il tonno, inoltre, è un ingrediente che si sposa bene con altri alimenti e con tutti i tipi di pasta, lunga e corta, da presentare sia calda che fredda. Tra le numerose varianti di condimenti indichiamo l'abbinamento tonno e vongole, tonno e carciofini, tonno e mozzarella, tonno e patate e il trio fagiolini, pomodoro e tonno.

Un tocco esotico a un piatto di pasta al tonno, però, lo dà sicuramente l'avocado. Con questo frutto potete preparare un delicato piatto di pasta con crema di avocado e tonno. Per 4 persone, lessate per prima cosa una zucchina. Raffreddatela e mettetela nel mixer insieme alla polpa di un avocado, che avrete precedentemente inciso, tagliato a metà e sbucciato. Frullate con un cucchiaio di olio, un pizzico di sale, di pepe e qualche goccia di tabasco. Sgocciolate 150 g di tonno sottolio, spezzettatelo e unitelo alla crema di avocado. Cuocete infine la pasta, scolatela e fatela saltare in padella per un minuto con il suo condimento.