Come cucinare il daikon

Galbani
Galbani
Come cucinare il daikon
Le patate al forno sono un ottimo contorno da abbinare a secondi piatti di carne e di pesce, sia che si tratti di arrosti, che di grigliate e stufati. Realizzarle è semplice ma con i giusti trucchi e consigli si possono fare patate al forno perfette, morbide dentro e croccanti fuori. Tutto dipende dalla scelta delle patate, dal taglio, dal modo di prepararle e dai condimenti, che possono essere solo con olio oppure salse, spezie ed erbe aromatiche. Per realizzarle, seguite queste idee facili e veloci per dei contorni gustosi e sfiziosi a base di patate.

Il daikon al vapore

Il daikon al vapore Cucinare il daikon a vapore permette di mantenere e conservare intatto tutto il sapore di questo particolare ortaggio.

Il daikon cucinato a vapore è perfetto sia per la preparazione di fantasiose insalate, sia da gustare da solo, accompagnato da particolari condimenti o da altri ingredienti, sia come contorno di pietanze a base di carne o di pesce.

Qualche idea? Di seguito trovate una ricetta molto semplice da preparare per realizzare un contorno per 2 persone, da servire in diverse occasioni, sia formali che informali. Il suo gusto speciale, infatti, è in grado di soddisfare la curiosità dei palati più esigenti. Provare per credere!

Per realizzarlo vi serviranno: 1 daikon; 2 carote; ½ cucchiaino di sale; 1 radice di zenzero; 1 mazzetto di foglie di prezzemolo; 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva; 1 cucchiaio di aceto di riso (se non lo avete a disposizione potete sostituirlo con ½ cucchiaino di sale); 1 cucchiaio di salsa di soia; il succo di 1 limone; una manciata di semi di sesamo sia bianchi che neri.

Come prima cosa, riempite un pentolino d’acqua e portate a bollore. Nel frattempo, sciacquate il daikon, asciugatelo e tagliatelo a rondelline spesse circa 4 mm di diametro. Lavate le carote, pulitele e tagliatele a rondelle sottili, dando una forma di mezzaluna.

Non appena l’acqua bollente inizia a evaporare, copritela con un piatto di ceramica, sul quale dovrete mettere il daikon. In alternativa potete usare il cestello per cuocere gli alimenti a vapore. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per un quarto d’ora circa. Una volta passato questo tempo, cuocete a vapore anche le carote.

In una terrina a parte, preparate nel frattempo il condimento. Vi servirà sia lo zenzero grattugiato che il succo dello zenzero. Quindi grattugiate la radice di zenzero utilizzando la grattugia per il formaggio e mettetela in una ciotolina, versate poi 250 ml di acqua e filtrate la polpa con l'aiuto di un colino a maglie.

Una volta pronto il succo di zenzero, mettetelo in una terrina insieme all’olio extravergine d'oliva, la salsa di soia, l’aceto di riso e il succo di limone. Mescolate bene e mettete momentaneamente da parte. In una padella tostate i semi di sesamo, dopo averli lavati e asciugati, e, nel frattempo, tritate il prezzemolo.

Non appena tutto è pronto, sistemate daikon e carote in un vassoio da portata e condite con la salsa che avete realizzato. Aggiungete i semi di sesamo tostati e, in ultimo, il prezzemolo tritato.

Aspettate mezz’ora prima di servire, in modo da permettere agli odori di penetrare nel daikon e nelle carote in maniera ottimale. Buon appetito!

Il daikon fritto

Il daikon fritto Il daikon fritto è una vera prelibatezza, ottimo per un antipasto sfizioso e sorprendente o da servire come contorno, accompagnato, se lo desiderate, anche dalle sempre amate patate fritte!

Cucinare il daikon fritto è davvero facile e veloce. Se volete realizzare un contorno per 2 persone, ad esempio, basteranno 2 daikon. Lavateli, pelateli e tagliateli a striscioline sottili. Passateli poi in un piatto ricolmo di 3-4 cucchiai di farina di grano duro e realizzate l’impanatura. Se preferite potete utilizzare anche la farina integrale o la farina di quinoa.

Nel frattempo, mettete a scaldare in una padella 2 cucchiai di olio di semi d’arachide. Una volta caldo, immergete le striscioline di daikon e friggete per qualche minuto, finché non diventeranno dorate.

Prima di servirlo, ben caldo, salate e pepate con ½ cucchiaino di sale e ½ cucchiaino di pepe. Se volete, aggiungete erbe aromatiche a scelta, come una spolverizzata di origano o 1 rametto di rosmarino. Le chips di daikon piaceranno a grandi e bambini*!

*sopra i 3 anni

Il daikon al forno

Il daikon al forno Le radici di daikon sono ottime anche al forno, cucinate al gratin con una spolverizzata di parmigiano e pangrattato e accompagnate dalle verdure e dagli ortaggi di stagione che preferite, magari prese direttamente dal vostro orto! Bastano dei semplici ingredienti, come patate, funghi o carote à la julienne, per realizzare un piatto gustoso e veloce da preparare.

Volete mettervi alla prova? Per cucinare un contorno di daikon e carote per 4 persone vi serviranno: 2 daikon; 4 carote; 1 rametto di rosmarino; 1 spicchio d’aglio; 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva; 2 cucchiai di salsa di soia; ½ cucchiaino di sale; ½ cucchiaino di pepe.

Dopo aver lavato e tagliato a cubetti sia il daikon che le carote, riempite una pentola d’acqua bollente e, non appena l’acqua raggiunge il punto di ebollizione, versate prima le carote e dopo 3 minuti versate il daikon crudo. Portate a cottura per 5 minuti al massimo e poi toglieteli dalla pentola con l’aiuto di un colino.

A questo punto accendete il forno a 180° e fatelo riscaldare. Nel frattempo preparate il condimento: con l’aiuto di un tritatutto, tritate il rametto di rosmarino e lo spicchio d’aglio e versateli in una terrina capiente. Aggiungete la salsa di soia, l’olio extravergine d'oliva, il pepe nero e mescolate. Versate nella terrina il daikon e le carote, mescolate, salate e mettete in una teglia da forno.

Lasciate cuocere a 180° per 20 minuti circa. Se volete, 5 minuti prima della fine della cottura, spolverizzate la superficie con parmigiano e pangrattato per ottenere un goloso strato gratinato e croccante. Servite ben caldo!

Le insalate con il daikon

Le insalate con il daikon Con il daikon crudo si possono realizzare gustosissime insalate ideali in qualsiasi momento della giornata: a pranzo o a cena, da gustare in spiaggia o durante un picnic.

Sono tantissimi gli abbinamenti che potete realizzare con il daikon crudo. Qualche esempio? Provate con l’insalata di daikon, rapa e finocchio, da condire a piacimento con olio extravergine d'oliva, sale e spezie come noce moscata, zenzero e peperoncino.

Per 4 persone vi serviranno 1 radice di daikon, 2 carote e 2 finocchi, da lavare, tagliare a dadini e condire con 1 cucchiaio di olio di semi, ½ cucchiaino di sale, una manciata di pepe e ½ cucchiaino di ciascuna spezia a vostra scelta.

Un'altra idea? Potete provare l’insalata con daikon, barbabietola e noci, dal sapore elegante e sofisticato.

Preparate questa insalata con ½ radice di daikon; 1 barbabietola rossa; 10 noci tritate; 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva; 1 cucchiaio di aceto; 1 pizzico di zucchero di canna; 7-8 foglie di prezzemolo tritate; ½ cucchiaino di sale.

Lessate la barbabietola per almeno 1 ora, fino a quando non sarà morbida; poi tagliatela insieme al daikon a fettine sottili. In una ciotola a parte, mescolate tutti gli ingredienti per ottenere un condimento saporito. Infine tritate le noci, mescolate tutti gli ingredienti nella terrina e servite!

Daikon nelle zuppe

Daikon nelle zuppe Il daikon è un alimento che si sposa benissimo con legumi e cereali. Questo connubio perfetto dà vita a una grande varietà di zuppe, minestre, stufati e vellutate, ideali per delle portate così raffinate ed eleganti che, una volta realizzate, delizieranno i vostri ospiti come fossero nel migliore dei ristoranti!

Di seguito trovate una ricetta davvero sfiziosa da gustare accompagnata al riso, alla pasta, oppure semplicemente con il brodo vegetale: la zuppa di verdure con daikon e miso, un condimento ai semi di soia di origine giapponese.

Gli ingredienti per 4 persone sono: 1 radice di daikon; 2 carote; 2 zucchine; 1 porro; 250 ml di brodo vegetale; 1 cucchiaio di miso; 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva.

Lavate e tagliate a fettine sottili tutte le verdure. Mettetele in un tegame capiente e fatele soffriggere con l’olio per qualche minuto. Dopodiché, ricoprite con brodo vegetale e fate cuocere per almeno 20 minuti a fiamma bassa, fino a ottenere verdure dalla consistenza morbida. Aggiungete il miso, spegnete il fuoco e mescolate per 5 minuti, lasciando intiepidire. Infine, portatela a tavola! Buon appetito!