Zuppa valdostana

Zuppa valdostana
Zuppa valdostana
Zuppa valdostana
Primi Piatti PT60M PT0M PT60M
  • 4 persone
  • Facile
  • 60 minuti
Ingredienti:
  • 1 kg di cavolo verza
  • 1 l di brodo di carne
  • 50 g di pancetta
  • 60 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 100 g di Bel Paese Galbani
  • 300 g di pane casereccio
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • sale q.b.

Galbani

presentazione:

La zuppa valdostana, come dice il nome, è una ricetta tipica della Valle D’Aosta che potrete trovare in tutti i ristoranti della regione durante la stagione invernale. Questa preparazione è molto semplice e potrete portarla in tavola direttamente a casa vostra, una vera coccola nelle fredde sere invernali.

La particolarità di questa zuppa sta nella cottura non in pentola, bensì al forno. Il cavolo verza, una delle verdure più tipiche di questa stagione, verrà saltato in padella e poi comporrà uno degli strati della zuppa insieme al pane, alla pancetta e al formaggio Bel Paese. Un mix di sapori e profumi che renderà questo piatto molto gustoso.

Durante la cottura in forno, fate attenzione a non far asciugare troppo la zuppa valdostana, che dovrà essere servita in delle scodelle di terracotta. Sorprendete i vostri ospiti con questa pietanza che potrete presentare sia come primo che come piatto unico, seguito da un bel vassoio di frutta di stagione.



Preparazione:

Iniziate la preparazione della zuppa valdostana lavando il cavolo verza e tagliando le foglie a striscioline.

Versate in una padella un filo d'olio e fatevi rosolare la verza per un quarto d'ora. Condite con il sale.

Tagliate il pane a fette e abbrustolitele in padella. Potete utilizzare anche il pane nero, preparato con la farina di segale, molto comune negli ambienti con un clima freddo.

Ora prendete una pirofila o una teglia con i bordi non troppo bassi e disponete sul fondo una parte delle fette di pane, una accanto all'altra.

Bagnate con una parte del brodo, coprite con la verza, qualche fetta di pancetta alcuni fiocchi di Burro Santa Lucia e il Bel Paese a fettine.

Proseguite nello stesso modo con un altro strato di pane e con il condimento. Terminate irrorando con il brodo.

Cuocete in forno a 180° per 40 minuti (la zuppa valdostana dovrà rimanere brodosa e si dovrà formare sulla superficie una crosticina) e servitela ancora calda.





Curiosità:

Potete gustare la zuppa valdostana anche con un pizzico di pepe nero e un pizzico di cannella, che, con il suo sapore dolce, crea un perfetto contrasto, senza alterare il gusto della zuppa.

Ogni famiglia, infatti, tramanda la sua versione di questa buonissima ricetta, che resta comunque, sebbene le piccole varianti, un caposaldo della cucina valdostana. L'utilizzo della fontina infatti consente di individuare subito la provenienza di questo piatto, essendo un formaggio tipico della regione Valle d'Aosta. Il pane bianco raffermo, poi, in passato era molto costoso e, quindi, veniva consumato anche una volta diventato secco, per non sprecarlo.

Tra le varie ricette della Valle D'Aosta, oltre alla zuppa valdostana, chiamata anche "seupa à la vapelenentse", come vuole il dialetto valdostano e perché tipica della Valpelline, un territorio incontaminato che è situato tra le Alpi Pennine, potete assaporare una zuppa di verza e patate accompagnata dai fagioli.

Ma non solo, provate a realizzare un gratin di pane e fontina, per il quale vi serviranno anche 2 uova e 500 ml di latte, un altro piatto a base di verza, la soça valdostana, realizzato con carne di manzo, verdura e formaggio e, infine, la seuppetta de Cogne, un pasticcio che prevede anche la preparazione di un risotto cotto nel brodo. Si tratta di piatti la cui cottura va ultimata sempre nel forno.

Questi piatti caldi sono l'ideale per gli inverni freddi di questa regione: scalderanno le vostre giornate, soprattutto se assaporati con gli amici e in famiglia.


I vostri commenti alla ricetta: Zuppa valdostana

Lascia un commento

Massimo 250 battute