certosaPresenta

Zuppa di cicerchie

Ricetta creata da Galbani
Prova con
Certosa 165g
Certosa 165g
Certosa. La crescenza dal gusto fresco e genuino.
Vota
Media0

Presentazione

Le minestre di legumi sono quello che ci vuole per scaldare le sere più fredde con una cena rustica e ricca di gusto. Tra queste, merita di essere assaggiata la zuppa di cicerchie tipica della cucina marchigiana.

Le cicerchie sono legumi antichissimi, molto simili ai più popolari ceci, ma caratterizzati da un sapore più delicato, esaltato in questo piatto dall'aroma di rosmarino.

Con l'aggiunta della buona pancettae di sfiziose fette di pane casereccio, possibilmente tostato, e di fiocchi di Certosa Santa Lucia, diventano una pietanza davvero irresistibile!

Curiosi di provarla? Leggete la ricetta che vi stiamo per mostrare e non lasciatevi sfuggire l'occasione di assaporare una favolosa zuppa di cicerchie.


Facile
4
50 minuti
12 ore di ammollo per i legumi
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 350 g di cicerchie secche
  2. 8 fette di pane casereccio
  3. 100 g di pancetta
  4. 1 l di brodo vegetale
  5. 1 cipolla
  6. 1 spicchio d'aglio
  7. 1 rametto di rosmarino
  8. olio extravergine d'oliva q.b.
  9. sale e pepe q.b.
  10. Certosa Santa Lucia Galbani q.b.

Preparazione

Per realizzare la zuppa di cicerchie, per prima cosa mettete le cicerchie in ammollo in abbondante acqua fredda per 12 ore, dopodiché scolatele e risciacquatele.

Tritate finemente la cipolla, lo spicchio d'aglio e gli aghi di rosmarino e fateli soffriggere brevemente in un tegame capiente con un filo d'olio extravergine d'oliva e la pancetta tagliata a strisce.

A questo punto, unite le cicerchie e il brodo vegetale, mescolate con cura e lasciate cuocere per mezz'ora, quindi aggiustate di sale e pepe e trasferite nei piatti.

Servite la zuppa di cicerchie bella calda, accompagnandola con delle fette di pane casereccio, dei fiocchi di Certosa Santa Lucia e un filo di olio a crudo in superficie.