Santa LuciaPresenta

Torta mimosa all'ananas

Ricetta creata da Galbani
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

È un frutto esotico dell'America Meridionale molto amato anche in Occidente. I primi occidentali che conobbero il gusto dell'ananas ne rimasero davvero affascinati.

Il primo tra tutti fu l'esploratore e navigatore italiano Cristoforo Colombo, che assaggiò questo frutto nel 1493, nell’isola di Guadalupe. Dopo di lui, a seguire altri esploratori spagnoli e portoghesi se ne innamorarono. Infatti, ne riferirono addirittura nei loro diari di viaggio.


Tra le diverse testimonianze, c'è quella di Filippo Sassetti, un mercante e letterato fiorentino, che a metà del Cinquecento, parlando dell'ananas la descrisse come un frutto dal profumo penetrante, che ricorda una grossa pigna e che cresce sopra una pianta che ricorda il carciofo.


Questo frutto oggi diverrà il protagonista di una torta golosissima: la torta mimosa all'ananas, che in abbinamento al Mascarpone Santa Lucia darà vita a un dolce delicato e delizioso.


Vediamo insieme come a realizzarlo nel miglior modo possibile!

 

Media
6
45 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

Per il pan di spagna:

  1. 150 g di fecola di patate
  2. 6 uova
  3. 150 g di farina
  4. 300 g di zucchero
  5. 1 bustina di lievito per dolci

Per la farcia:

  1. 3 tuorli
  2. 4 fette di ananas sciroppato
  3. 250 g di panna da montare
  4. 250 g di Mascarpone Santa Lucia Galbani
  5. 150 g di zucchero a velo vanigliato

Preparazione

Prima di iniziare a preparare la ricetta, è importante adottare qualche piccolo accorgimento per avere il miglior risultato:

  • assicuratevi di tirar fuori dal frigo il Mascarpone Santa Lucia circa 30 minuti prima della preparazione;
  • assicuratevi che le uova siano a temperatura ambiente prima di iniziare la preparazione.


Per realizzare la torta mimosa all'ananas dovete prima di tutto montare i tuorli con lo zucchero. Dopodiché, a parte, montate gli albumi a neve ferma. Quindi, mescolate tutti gli ingredienti, aggiungendo ai tuorli lavorati con lo zucchero, la fecola, la farina e il lievito setacciati insieme. Mescolate il tutto con un movimento dal basso verso l'alto.

Una volta che il composto sarà ben lavorato, aggiungete, con delicatezza, anche gli albumi montati. Ad operazione conclusa, infarinate e imburrate una teglia o uno stampo con un diametro di 24 cm, poi versateci l'impasto. Dunque, infornate la torta per 30 minuti a 170°.

Nel frattempo, preparate la crema: in una ciotola lavorate i tuorli con lo zucchero a velo.

Dopodiché, aggiungete il Mascarpone Santa Lucia e rimestate il tutto con una frusta fino ad ottenere una crema liscia. A questo punto, in una terrina a parte montate la panna a neve ben ferma. Quando la panna sarà ben montata, cioè quando avrete ottenuto un composto spumoso, unitela alla crema ottenuta in precedenza.

Alla vostra crema dovrete aggiungere anche i pezzetti di ananas, perciò tagliatelo in modo da realizzare dei piccoli dadini.


Dedicatevi ora alla bagna, che renderà la vostra torta ancora più morbida: in un pentolino, fate sciogliere lo zucchero nell'acqua. Aggiungete qualche goccia di rum o il succo dell'ananas.


Ad operazione conclusa, tagliate con un coltello il Pan di Spagna in tre strati.

Proseguite ora con il procedimento vero e proprio per la composizione della torta.

Quindi, bagnate, nella parte centrale, il primo disco con lo sciroppo dell'ananas, poi stendete la crema realizzata e l'ananas tagliato a cubetti in precedenza. Proseguite con il secondo strato di Pan di Spagna, lo sciroppo e un secondo strato dicrema. A questo punto, con una spatola, rivestite di crema anche i laterali della vostra torta mimosa. Concludete il dolce togliendo la parte scura (o pellicina) dal terzo disco (la calotta del Pan di Spagna).

Tagliatelo poi a cubetti. Quindi coprite con i cubetti di Pan di Spagna ottenuti tutta la superficie della torta. Fate aderire bene tutti i pezzettini di Pan di Spagna, affinché la vostra torta sia perfettamente omogenea.

Curiosità

La torta mimosa è un dolce perfetto da servire per la festa della donna. Il suo nome è dovuto proprio al fatto che i pezzetti di Pan di Spagna che vengono utilizzati per la decorazione del dolce e il colore della crema ricordano proprio il fiore che viene regalato a tutte le donne l'8 marzo: la mimosa.

Le origini della torta mimosa sono, contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, piuttosto recenti. Questa torta nasce, infatti, a Rieti, nel Lazio, intorno agli anni '50 del Novecento ad opera di Adelmo Renzi: un pasticcere di San Filippo di Contigliano (nella provincia di Rieti). La ricetta diventò famosa nel 1962, quando, in occasione di un concorso di pasticceria che si teneva quell'anno a Sanremo, Renzi preparò ed espose la sua torta mimosa per rendere omaggio alla città dei fiori (come è chiamata appunto Sanremo). Renzi vinse il concorso e, sebbene la sua ricetta non fu mai rivelata, fu poi riproposta, anche nella versione di cui vi abbiamo parlato nella nostra ricetta.

La ricetta prevede l'utilizzo di un liquore dolce per la bagna, come il Marsala o il Maraschino; c'è chi, poi, tra gli ingredienti adopera anche la curcuma per dare al colore giallo della torta una tonalità più intensa, in modo da far risaltare ancora di più l'accostamento visivo con il fiore.

Il modo migliore per celebrare la festa della donna è quindi quello di inondare la vostra casa non solo di mimose profumate, ma anche e soprattutto gustare questa torta squisita in compagnia.