Filetto alla Wellington

Filetto alla Wellington
Filetto alla Wellington
Filetto alla Wellington
Secondi Piatti PT40M PT95M PT135M
  • 6 persone
  • Difficile
  • 135 minuti
Ingredienti:
  • 800 g di filetto di bovino
  • 400 g di funghi champignon
  • 100 g di Prosciutto crudo Galbacrudo Galbani
  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 1 tuorlo
  • pepe q.b.
  • sale q.b.
  • olio extravergine d'oliva

Galbani

Galbacrudo 100g

Prosciutto Crudo affettato dal gusto dolce e saporito, stagionato almeno 9 mesi secondo la ricetta tradizionale. Scopri le curiosità

presentazione:

La pietanza di cui parleremo all'interno di questo spazio è un secondo piatto con una storia importante.
Era, infatti, il 1815 quando a causa della sconfitta di Napoleone a Waterloo, il generale Arthur Wellesley ricevette il titolo di duca di Wellington.
I cuochi al servizio del duca sembravano tuttavia non essere in grado di riuscire a dimostrargli le loro capacità culinarie.
Questo non per mancanza di bravura, ma a causa dei gusti assai difficili del generale.
Una situazione che portò al licenziamento di molti dei suoi chef.
Altri si dedicarono invece alla ricerca disperata di nuove ricette.

Così, tra una prova e l'altra, nacque il filetto alla Wellington, ovvero la ricetta che vi proponiamo quest'oggi. Un secondo piatto tanto saporito quanto complicato da realizzare.
La difficoltà più grande sarà la cottura della carne, dal momento che per risultare perfetto il filetto dovrà essere rosa e sugoso.
Tuttavia, seguendo alla lettera la nostra ricetta riuscirete a dar vita ad un piatto perfetto, reso ancora più saporito dalla presenza di un prosciutto dall’aroma fragrante e gradevole, dal gusto tanto dolce quanto delicato: il Prosciutto crudo Galbacrudo Galbani.



Preparazione:

Per realizzare il filetto alla Wellington dovete prima di tutto salare e pepare il filetto.

Scegliete un filetto di manzo dal taglio uniforme per garantire una cottura omogenea e un risultato ottimale.

Quindi, dentro una padella, riscaldate un filo d'olio extravergine d'oliva e al suo interno fate rosolare il filetto.


Una volta rosolato, spegnete la fiamma e lasciatelo raffreddare.
Intanto, pulite i funghi, lavateli e metteteli nel mixer. Dopodiché frullateli.
A questo punto, mettete la purea ottenuta in una padella e aggiustatela di sale e pepe.
Quindi cuocetela a fiamma alta facendo in modo che tutta l'acqua evapori.
Quando la purea risulterà asciutta, spegnete la fiamma e lasciatela raffreddare.
Nel frattempo, stendete sul vostro piano da lavoro un foglio di pellicola trasparente: adagiateci sopra le fette di Prosciutto crudo Galbacrudo Galbani leggermente accavallate l’una all’altra.
Dunque mettete sopra il prosciutto la purea di funghi e formate uno strato bello uniforme.
Infine, adagiatevi sopra il filetto.
Con l'ausilio della pellicola arrotolate il prosciutto attorno al filetto e chiudete il tutto formando un salsicciotto bello stretto. Ad operazione conclusa, mettete la preparazione in frigorifero per 15 minuti.
Trascorso il tempo indicato, procedete a stendere una pasta sfoglia dello spessore di 4 millimetri.
A questo punto, prelevate il filetto dal frigorifero, eliminatene la pellicola e adagiatelo al di sopra della pasta sfoglia.
Ora spennellate i bordi della pasta con il tuorlo d'uovo battuto e arrotolate la sfoglia attorno alla carne. Una volta arrotolata sigillatene bene i bordi.

Riponete nuovamente la pietanza in frigorifero per 30 minuti.
Passati i 30 minuti, prelevate la preparazione. A questo punto praticate sulla sfoglia dei tagli trasversali.
Poi spennellate la superficie del vostro filetto alla Wellington con il tuorlo d'uovo rimasto.
Terminate la pietanza infornando la preparazione 200°C per 40 minuti. Una volta pronto, sfornate il filetto, fatelo riposare per 10 minuti, quindi tagliatelo in grosse fette prima di servirlo.



Curiosità:

La ricetta del filetto alla Wellington prevede spesso l'utilizzo della senape da spennellare sul filetto di manzo prima della chiusura con la pasta sfoglia. È un ottimo trucco per dare al filetto un tocco aromatico in più, ma non solo: la senape permette alla carne di mantenere un'ottima succulenza e di far aderire meglio la pasta sfoglia alla carne, rendendo il risultato finale più omogeneo e appetibile.

Potete dunque decidere di marinare il filetto prima della cottura, cospargendolo di salsa alla senape o di senape in grani, olio extravergine d'oliva e spezie o erbe a vostro piacimento oppure di sbizzarrirvi nella realizzazione di salse di accompagnamento che lo insaporiscano.

Noi qui vi proponiamo la versione di una sfiziosa salsa alla senape: unite al fondo di cottura del filetto 1 noce di burro, 1 cucchiaino di farina e dell'aglio. Lasciate rosolare fino a doratura, rimuovete l'aglio e aggiungete poco alla volta qualche mestolo di brodo. Dopo qualche minuto, aggiungete la senape; la salsa è pronta!

Questa salsa è ottima da servire sul filetto alla Wellington accompagnato da un contorno di patate arrosto al rosmarino, ma potete ugualmente decidere si condire dell'insalata da accompagnare al filetto. In quest'ultimo caso, potete aggiungere anche qualche goccia di aceto balsamico e 1 cucchiaino di zucchero di canna a fine cottura per ottenere un sapore agrodolce e deciso.


I vostri commenti alla ricetta: Filetto alla Wellington

Lascia un commento

Massimo 250 battute