Santa LuciaPresenta

Cous cous alla trapanese

Ricetta creata da Galbani
Cous cous alla trapanese
Prova con
Mozzarella Santa Lucia
Mozzarella Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Il cous cous è un piatto tipico nordafricano, ma diffuso largamente anche nel Belpaese, più precisamente in Sicilia, dove è da sempre uno dei piatti più rinomati. Basti pensare al cous cous alla trapanese, di cui vi suggeriamo la ricetta.

Il cous cous alla trapanese è un tripudio di sapori di terra, derivanti dal cous cous e dalle verdure fresche, e di mare. Seppie, calamari, crostacei, molluschi e tutti quei pesci buoni per la zuppa, come lo scorfano, si incontrano per creare un piatto saporito e di grande effetto.

Per dare un tocco di freschezza in più, basterà decorare il cous cous alla trapanese con dei deliziosi cubetti di Mozzarella Santa Lucia.

Media
4
50 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 40 g di Burro Santa Lucia Galbani
  2. 2 Mozzarelle Santa Lucia Galbani
  3. 250 g di cous cous precotto
  4. brodo vegetale
  5. 1 cipolla tritata
  6. 3 carote
  7. 2 gambi di sedano fresco
  8. olio extra vergine di oliva
  9. 500 g di pomodorini
  10. sale q.b.
  11. pepe q.b.
  12. peperoncino q.b.
  13. 1 aglio
  14. prezzemolo q.b.
  15. 1 kg e mezzo tra cozze e vongole
  16. 250 g di gamberetti
  17. 150 g di calamari
  18. 200 g di orata
  19. 200 g di persico
  20. 200 g di dentice
  21. 800 g di pesce da zuppa (scorfano, coccio, merluzzo)

Preparazione

Seguite attentamente queste fasi per un ottimo cous cous alla trapanese. Preparate il brodo vegetale. Nel frattempo pulite per bene i pesci da zuppa, i calamari e i molluschi.

In una pentola mettete la cipolla tritata, 1 carota, un gambo di sedano, qualche pomodorino, del prezzemolo e un filo d'olio extravergine di oliva. Fate soffriggere un po' e aggiungete i pesci da zuppa, testa compresa. Ricoprite il tutto con acqua, salate e fate cuocere per 20 minuti circa.
A cottura ultimata filtrate il fumetto e mettetelo da parte.

Pulite i pesci "buoni", ossia l'orata, il persico e il dentice. Prendete una padella grande e fate un soffritto con olio extravergine di oliva, aglio, carota, sedano, cipolla e peperoncino.

Unite i pomodorini e il pesce in quest'ordine: calamari, orata, persico, dentice, gamberetti, cozze e vongole. Salate, pepate e fate cuocere lentamente, aiutandovi con il fumetto di pesce preparato in precedenza. Concludete con una bella spruzzata di prezzemolo tritato.

A questo punto non resta che preparare il cous cous. Reidratate il cous cous con il brodo vegetale e ammorbiditelo con il Burro Santa Lucia sciolto a bagnomaria.

Mettete il cous cous in una pentola e conditelo con il misto di pesce preparato in precedenza. Tenete il coperchio chiuso per qualche minuto e servite in tavola decorando il cous cous alla trapanese con cubetti di Mozzarella Santa Lucia.

Curiosità

Tradizionalmente preparato con semola di grano duro, il cous cous andrebbe cucinato al vapore, in modo che i suoi granelli si reidratino e cuociano in modo perfetto prima di aggiungere il condimento.

Questo tipo di preparazione si è esteso dai paesi dell’Africa di cultura araba a quelli dell’Italia del sud, diventando tradizionale della cucina siciliana, tipico della zona di Trapani.

Il procedimento del cous cous alla trapanese è molto semplice e gli ingredienti si possono arricchire di gusto aggiungendo al brodo di pesce dello zafferano e qualche pomodoro. Dopo averlo fatto riposare aggiungete il pesce.

Il cous cous è un cibo che può essere condito in tantissimi modi. Oltre che il cous cous alla trapanese, provatelo anche con del pesto di mandorle e pomodorini secchi. Quale preferite di più?

Scopri di più