Salumi Galbani Libero ServizioPresenta

Coniglio ripieno al forno

Ricetta creata da Galbani
Vota
Media0

Presentazione

Il coniglio ripieno al forno è un piatto molto sfizioso e gustoso. Nella ricetta che vi proponiamo, infatti, si incontrano la carne di coniglio, quella di vitello e di maiale per creare un mix di sapori che si sposano alla perfezione.

Per rendere il tutto molto più saporito, abbiamo pensato di aggiungere il Galbacrudo, un ingrediente perfetto per dare un po’ di brio alla ricetta.

Il coniglio ripieno al forno è un piatto che si presta a ogni occasione, dal pranzo della domenica informale in famiglia alla cena con ospiti importanti o alle serate tra amici. Completate il vostro pasto accompagnando questo piatto con un contornodi patate al forno o di verdure gratinate.

Perfetto anche da servire come portata principale per un’occasione importante, come quella del pranzo di Natale o delle altre feste natalizie, il coniglio al forno è una prelibatezza che soddisferà tutti i commensali.

Vediamo insieme come preparare questa deliziosa ricetta.



Facile
4
120 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 1 kg di coniglio disossato
  2. 100 g di macinato di vitello
  3. 50 g di macinato di maiale
  4. 100 g di prosciutto crudo Galbacrudo Galbani
  5. 1 bustina di funghi secchi
  6. 1 cipolla piccola
  7. 1 uovo
  8. mollica di pane q.b.
  9. sale e pepe q.b.
  10. prezzemolo q.b.
  11. olio extravergine di oliva q.b.
  12. latte q.b.
  13. brodo di carne q.b.

Preparazione

  • Per preparare il coniglio ripieno al forno cominciate mettendo i funghi secchi in ammollo in una tazza piena di acqua calda. Tritate il prosciutto crudo Galbacrudo finemente e poi sbucciate, pulite e tritate la cipolla. Riprendete i funghi e strizzateli bene dall'acqua in eccesso. In una padella fate scaldare un filo di olio extravergine di oliva, aggiungete i funghi e fate insaporire per qualche minuto.
  • In una ciotola unite il prosciutto crudo Galbacurdo, un po’ di mollica di pane ammollata nel latte e strizzata, la carne macinata di vitello e di maiale, l’uovo e i funghi. Salate, pepate e mescolate bene con le mani gli ingredienti creando un impasto ben amalgamato.
  • Vi suggeriamo di chiedere al vostro macellaio di fiducia di disossare il coniglio, soprattutto se non siete pratici di questa operazione. Mettete il coniglio disossato sopra a un asse, stendetelo e farcite la superficie con il mix di carni e funghi, chiudete le estremità del coniglio come a formare un arrosto, poi legatelo con lo spago da cucina per sigillarlo.
  • Posizionate il coniglio in una teglia o in una pirofila da forno, ungetelo con abbondante olio extravergine di oliva e infornatelo in forno preriscaldato a 180° per circa un'ora e mezza. Durante la cottura, controllate che non si asciughi troppo e bagnate l’arrosto con qualche cucchiaio di brodo per mantenere la carne morbida e non farla seccare. Una volta pronto, sfornate il coniglio ripieno, privatelo dello spago, tagliatelo a fette e impiattate irrorandolo con il suo delizioso fondo di cottura. Servite caldo.

Curiosità

Il coniglio al forno può essere farcito in moltissimi modi sfiziosi, utilizzando qualsiasi tipo di salume o anche della semplice verdura, come ad esempio broccoli o spinaci. Noi vi consigliamo di provare anche la farcia a base di formaggio e mortadella oppure di castagne e speck.

La carne di coniglio è una carne bianca, tenera e molto saporita. Le preparazioni più comuni a base di coniglio lo vedono arrosto, in umido, in pentola a pressione oppure al forno. Tra i piatti tipici della cucina italiana il coniglio alla Sanremese in Liguria, il coniglio all'Ischitana in Campania e il coniglio alla cacciatora.

Per eliminare l’odore di selvatico e dare al vostro piatto un sapore più tenero e delicato, marinate il coniglio per una notte in un mix di vino, aromi e verdure. Cominciate tagliando un cipollotto e due carote a pezzetti e due spicchi di aglio a metà. Passate poi ai profumi: tritate un ciuffo di prezzemolo e una costa di sedano. A questo punto, disponete il coniglio tagliato a pezzi, le verdure e i profumi in una ciotola capiente o in una pirofila. Versate mezzo litro di vino (bianco o rosso, a seconda di quello che avete) e aggiungete anche un rametto di rosmarino, un cucchiaino di pepe nero in grani, qualche foglia di salvia e due foglie di alloro. Coprite il recipiente con un foglio di pellicola trasparente e lasciate riposare per 12 orein frigorifero, rigirando i pezzi di carne un paio di volte. Una volta trascorso il tempo di marinatura, mettete il coniglio su uno scolapasta per farlo asciugare e poi procedete con la cottura.