Capriolo con polenta

Capriolo con polenta
Capriolo con polenta
Capriolo con polenta
Piatto Unico PT0M PT5M PT5M
  • 6 persone
  • Facile
  • 5 minuti
  • 20
Ingredienti:
  • 1 kg di coscia di capriolo
  • 50 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 spicchio d'aglio
  • 500 ml di vino rosso
  • 1 foglia d'alloro
  • 5 bacche di ginepro
  • 3 g di rosmarino
  • 1 g di chiodi di garofano
  • 2 g di finocchietto selvatico
  • 500 g di farina di mais
  • 1,5 l di acqua
  • sale q.b.

Galbani

Burro Panetto

Il Panetto Burro Santa Lucia con il suo sapore delicato e consistenza soffice è ideale per rendere speciali tutte le tue preparazioni, sia dolci che salate. Scopri le curiosità

presentazione:

Il capriolo con polenta è una specialità tipica del settentrione dove questo piatto viene preparato nelle grandi occasioni di festa soprattutto in inverno, quando tutta la famiglia o gli amici si riuniscono per il pranzo della domenica o per una cena in compagnia. La sua preparazione è piuttosto lunga, ma vedrete che ne varrà la pena. Seguite passo passo la nostra ricetta e portate in tavola questa ricca pietanza.

Ma come cucinare il capriolo? Il capriolo è un tipo di carne che ha bisogno di una lunga marinatura per assorbire tutti gli aromi ed essere intenerita dal vino rosso. Questa, così preparata, risulterà morbida e saporita, grazie anche alla rosolatura in padella insieme al nostro Burro Santa Lucia.

La polenta verrà cotta nel modo classico e servita poi nei piatti con il capriolo come condimento. Un piatto dai gusti e dai profumi autunnali che va a utilizzare aromi come il rosmarino, l’alloro o il ginepro.

Vediamo insieme come preparare questa prelibatezza e altre ricette con il capriolo!



Preparazione:

  • Iniziate la preparazione del vostro capriolo con polenta sciacquando la carne e mettendola in una ciotola. Aggiungete il finocchietto selvatico, l'alloro, le bacche di ginepro, i chiodi di garofano. Aggiungete anche l'aglio sbucciato intero e il rosmarino.
  • Versate il vino rosso, coprite con la pellicola e lasciate marinare in frigo per 20 ore.
  • Ora preparate un trito con la cipolla, il sedano e la carota. Soffriggetelo in padella con il Burro Santa Lucia per 10 minuti. Scolate la carne tenendo da parte la marinatura con gli aromi. Aggiungetela al trito e rosolate per 15 minuti.
  • A questo punto versate la marinatura messa da parte con gli aromi, aggiustate di sale e pepe, coprite con un coperchio e proseguite la cottura per 4 ore.
  • Dopo 3 ore, preparate la polenta portando a bollore l'acqua. Salate e versate a pioggia la farina di mais. Mescolate cuocendo la polenta per 1 ora.
  • Servite il capriolo con la polenta versando quest'ultima nei piatti e distribuendo sopra la carne ancora fumante.


Curiosità:

Il capriolo con polenta è un piatto tipico della cucina di montagna, dove nella stagione invernale è solito ristorarsi con piatti caldi e sostanziosi come il ragù di capriolo. Proprio nelle zone montanare è possibile procurarsi più facilmente la selvaggina con cui realizzare pietanze corpose dal sapore intenso.

In Italia il capriolo è diffuso soprattutto nelle regioni alpine e appenniniche, oltre che nella Pianura Padana. Una delle ricette con carne di capriolo più celebri e conosciute è il capriolo in salmì, dalla preparazione molto simile a quella che vi abbiamo qui proposto, che viene solitamente servito proprio con la polenta.

Vogliamo suggerirvi una ricetta molto simile da accompagnare con una bella porzione di polenta o semplicemente con delle fette di pane casereccio: lo spezzatino di capriolo. Per prepararlo mettete su circa mezzo litro di brodo e preparate un soffritto con una noce di burro, un filo d’olio e un trito di cipolle, sedano e carote. Dopo aver fatto rosolare la carne aggiungete due cucchiai di polpa di pomodoro, gli aromi e ricoprite il tutto con il brodo.

Come avete visto, non è necessario che la carne di capriolo venga marinata con vino rosso e aromi. Se lo preferite, per ottenere un piatto dal gusto più delicato, potete rosolare con del vino bianco e poi aggiungere le spezie e gli aromi. Se preferite uno spezzatino dal gusto meno forte usate soltanto qualche foglia di alloro.

Se volete un sapore un po’ più pungente e un piatto ancora più profumato potete aggiungere l’aglio, intero o tritato, al soffritto e anche delle foglie di salvia. Guarnite poi con un ciuffetto di prezzemolo per gustare un piatto dal sapore puro e intenso.

Entrambe queste ricette sono realizzabili con la pentola a pressione, in questo modo la cottura sarà più veloce e non andrà monitorata costantemente.

Radunate i vostri amici, stendente la polenta col capriolo su un tagliere di legno e scatenate le forchette!


I vostri commenti alla ricetta: Capriolo con polenta

Lascia un commento

Massimo 250 battute