I semi di lino

Galbani
Galbani
I semi di lino
I semi sono dei buoni alleati in cucina, poiché ci permettono di personalizzare i piatti con un semplice gesto.

I semi di lino sono un vero asso nella manica da impiegare anche per ricette vegetariane. Inoltre, con i semi di lino è possibile creare anche un olio, un buon condimento da usare con insalate e formaggi.

Caratteristiche e impieghi

Caratteristiche e impieghiI semi di lino possono essere consumati secchi, oppure dopo averli tenuti in ammollo in acqua.
Il loro sapore ricorda vagamente quello della nocciola. Da questi semi si ricavano anche la farina e l'olio.

I semi di lino possono essere aggiunti alle pietanze come le insalate, piatti a base di legumi e cereali (riso, quinoa, farro e orzo). Sono ottimi da gustare anche a colazione o a merenda, rendendo lo yogurt, il muesli o le puree di frutta ancora più gustose; oppure per arricchire dei frullati di frutta, che in estate ci rigenerano con la loro freschezza.
E che dire del profumo del pane oppure dei muffin o di una torta appena sfornati? La presenza dei semi di lino ne caratterizzerà ancora di più la fragranza.
Inoltre, possono essere combinati con altri semi, come quelli di girasole, di chia e di sesamo.

Idee e consigli

Idee e consigliUn piccolo trucchetto: lasciando i semi di lino in acqua si ottiene una sorta di gel, che potrà far da collante per la preparazione dei dolci; un buon sostituto delle uova quando non ne abbiamo in casa o quando vogliamo preparare torte vegan. Bisognerà semplicemente aggiungere un cucchiaio di semi di lino tritati a 3 cucchiai d'acqua, mescolare energicamente e far riposare per circa 10 minuti.

Per la colazione

Per la colazioneNonostante la colazione sia un pasto molto goloso, molti tendono ancora a saltarla o a ridurla a una veloce tazzina di caffè. Spesso è per mancanza di tempo o perché siamo stufi di cominciare la giornata mangiando sempre i soliti biscotti. Con i semi di lino possiamo dare un tocco di innovazione al nostro risveglio.
Ecco alcune idee per cominciare la giornata con il sorriso.

I muffin sono apprezzati da grandi e bambini*, provate allora la ricetta dei muffin alla banana senza uova, ricchi di gusto e fantasia.
Gli ingredienti sono: 230 g di farina 00, 130 g di zucchero, 125 g di burro a temperatura ambiente, 3 banane, una bustina di lievito in polvere per dolci, una punta di cucchiaino di bicarbonato, 100 ml di latte, 3 cucchiai di semi di lino, un po' di succo di limone. Cominciate frullando i semi di lino con 6 cucchiai di acqua, fin quando non avrà una consistenza quasi liquida. Lasciate riposare e dedicatevi agli altri ingredienti: lavorate il burro con lo zucchero, fino ad ottenere un composto cremoso, e aggiungete gradualmente la sostanza gelatinosa ottenuta con i semi di lino, quindi mescolate.
In un piatto, schiacciate le banane con una forchetta e aggiungete qualche goccia di succo di limone, per evitare che si anneriscano. Una volta ottenuta una purea, aggiungetela alla ciotola con gli altri ingredienti e amalgamate bene.
Versate il latte a filo, continuando a mescolare e aggiungete la farina, precedentemente setacciata con il lievito e il bicarbonato.
Mescolate bene e delicatamente, affinché tutti gli ingredienti siano ben amalgamati e il composto non si sgonfi.
Rivestite la teglia da muffin con i pirottini in carta e versate il composto, aiutandovi con un cucchiaio. È preferibile riempire i muffin per 3\4 e non fino al bordo, poiché durante la cottura cresceranno per la lievitazione. Infornate in forno preriscaldato a 180°, per circa 25 minuti.
Potete ingolosire ulteriormente i muffin alla banana aggiungendo 120 g di gocce di cioccolato fondente, che daranno anche colore.

Sempre per la colazione, o per i piccoli momenti di dolcezza da concedersi durante la giornata, i biscotticon mele, semi di lino e frutta secca sono fragranti e profumati, una vera bontà. Inoltre, sono facili da preparare.
Gli ingredienti sono: 120 g di crusca d'avena, 130 g di farina integrale, 20 g di semi di lino, 80 g di burro, 15 g di nocciole, 25 g di mandorle, mezza mela, 50 g di zucchero, 70 ml di latte, mezza bustina di lievito per dolci.
Per prima cosa preriscaldate il forno a 180°. Poi tostate le nocciole e le mandorle, potrete fare questa operazione utilizzando una padella antiaderente oppure in forno.
Unite ad essi la frutta secca e i semi di lino, poi macinate il tutto aiutandovi con il mixer; il risultato dovrà somigliare a una farina dalla grana spessa. Per evitare che le lame del mixer possano riscaldarsi troppo, compromettendo la riuscita della farina, tritate a scatti.
Trasferite questa polvere in una ciotola, aggiungendo lo zucchero, la crusca, la farina, il lievito e la mela, tagliata a tocchetti molto piccoli. Mescolate bene e versate il burro fuso. Il composto finale dovrà essere molto compatto, dovrete poi formare un panetto da far riposare per una decina di minuti in frigorifero.
Trascorso questo tempo, stendete l'impasto con un matterello, lo spessore dovrà essere di circa 4 mm, e date la forma che preferite ai vostri biscotti. Disponete i biscotti ottenuti su una teglia rivestita con carta da forno e cuoceteli fin quando non saranno dorati.
Piccolo consiglio: la mela può essere sostituita con frutti rossi, pezzetti di cioccolato e noci tritate.

* sopra i 3 anni

Nelle preparazioni salate

Nelle preparazioni salateMa le ricette in cui potrete utilizzare i semi di lino non si limitano solo a quelle per la preparazione di dolci.
Minestre e zuppe potranno essere arricchite, ad esempio per un ottimo pranzo d'autunno, con una zuppa di carote, zucca, patate con un'aggiunta di semi di lino alla fine della cottura.
Oppure, potreste creare una crema con cui poter condire pasta e riso in modo molto semplice: basta tritare con un mixer 100 g di rucola, con 30 g di semi di lino e uno spicchio d'aglio. A scelta, potrete aggiungere del parmigiano oppure un cucchiaio di noci tritate, per conferire una consistenza più interessante.

Potrete anche condire delle verdure grigliate con una manciata di semi di lino per un contorno fresco e irresistibile.
Ovviamente, abbiamo anche la possibilità di utilizzarli per creare o insaporire i secondi piatti.
Come una frittata totalmente vegetale, quindi senza uova, da realizzare con questi ingredienti: 200 g di farina di ceci, 250 ml di acqua, 2 zucchine, olio extravergine d'oliva, 10 g di semi di lino, curcuma, sale, pepe, noce moscata e dell'acqua.

Lavate e mondate le zucchine, quindi tagliatele a fettine sottili e fatele rosolare in una padella preriscaldata per qualche minuto, con due cucchiai di olio. Aggiungete sale e pepe, abbassate la fiamma e lasciate cuocere ancora per una decina di minuti, con coperchio.

Nel mentre, setacciate la farina di ceci in una ciotola e aggiungete l'acqua a filo. Lavorate fino a ottenere una pastella liscia e aggiungete sale, pepe, semi di lino, mezzo cucchiaino di curcuma e la quantità che preferite di noce moscata. La curcuma servirà a dare alla vostra frittata senza uova ulteriore sapore e colore.
Dopo aver amalgamato bene gli ingredienti, versate la pastella nella padella con le zucchine, cercando di distribuirla in modo uniforme. Cuocete a fiamma vivace per i primi minuti, poi abbassate e lasciate cuocere per altri 10 minuti. Con l'aiuto di un coperchio, o di un piatto, rigirate la “frittata” e lasciate cuocere ancora per circa 8 minuti, su fiamma bassa.

I semi di lino accompagnano bene anche la tartare di tonno, ovvero tonno crudo aromatizzato. In superficie potrete aggiungere semi di lino, di finocchietto e di sesamo.

Nel pane, nelle focacce e nei panini

Nel pane, nelle focacce e nei paniniCon questo ingrediente potrete creare anche pane e focacce in casa, utilizzando anche farine particolari, come quella di kamut, di farro o di grano integrale, per citarne solo alcune. Oppure potrete preparare dei piccoli panini da portare in tavola per accompagnare gli antipasti; avrete bisogno di: 500 g di farina, 300 ml di acqua, 70 ml di olio, 1 cubetto di lievito di birra, 10 g di sale, 1 cucchiaino di zucchero, 50 g di semi misti: lino, girasole e zucca, un cucchiaio di latte.

Per realizzarli sciogliete quindi il lievito nell'acqua a temperatura ambiente, con lo zucchero, setacciate la farina con il lievito, formate un buco al centro in cui verserete l'acqua, il lievito e l'olio, e impastate. Quando avrete ottenuto un impasto uniforme, lasciate che riposi per circa 2 ore. Quando il volume sarà raddoppiato aggiungente i semi, impastate ancora e poi formate delle palline, spennellatele la superficie con del latte e spargete i semi. Fate lievitare per 1 ora ancora a temperatura ambiente ed infornate per una ventina di minuti in forno preriscaldato a 180°.