Come tostare le mandorle

Galbani
Galbani
Come tostare le mandorle
Le mandorle tostate, così come la frutta secca in generale, sono tra gli ingredienti più amati e utilizzati in cucina. Con le mandorle tostate si possono preparare tante golose ricette sia dolci che salate: torte, biscotti e dessert più o meno elaborati. Sono inoltre un alimento usato per decorare una gran quantità di prelibatezze.

Il loro sapore croccante e delicato al tempo stesso, la loro natura versatile e la bontà senza eguali, fanno delle mandorle tostate un ingrediente indispensabile. Non sono solo una base per la preparazione di primi e secondi piatti deliziosi, ma diventano anche un ottimo antipasto o un aperitivo da gustare in compagnia!

Qualche esempio davvero goloso? Il pollo alle mandorle, delizia gourmet da gustare in qualsiasi occasione, formale e non, come secondo piatto o accompagnato a una porzione di riso bianco; il rotolo al mascarpone con mango e mandorle, con una crema morbida e golosa all’interno, marmellata di ribes e uno strato di granella e mandorle tostate croccanti e prelibate. Un altro esempio ancora è la deliziosissima crostata con marmellata di fichi e mandorle, un capolavoro di bontà per iniziare la giornata in modo grandioso e chiuderla con il massimo della dolcezza. E infine, non possono mancare i muffin alle mandorle, una merenda eccezionale, da regalare e da regalarsi per momenti da favola carichi di gusto!

Vi è venuta l'acquolina in bocca, vero? Preparatevi a scoprire un mondo pieno di bontà!

Come pelare le mandorle

Come pelare le mandorle Tostare le mandorle è molto semplice: si possono tostare sia in forno che in padella. Molti amano tostare le mandorle senza pellicina, altri invece la lasciano.

Sta a voi decidere se eliminare o no la buccia prima di tostarle. È una scelta che non incide tanto sul sapore del risultato finale, quanto nella sua morbidezza. Le mandorle tostate sono più dure se conservano ancora la pellicina, mentre le mandorle pelate sono più delicate. Alcune ricette richiedono mandorle pelate per la preparazione, per dare un tocco finale più morbido e compatto. Le mandorle con la buccia sono invece perfette da gustare come aperitivo e si può scegliere se prepararle dolci o salate.

Ma come si pelano le mandorle? Di seguito qualche suggerimento utile.

Vi servono mandorle sgusciate (decidete voi la quantità) e acqua corrente. Mettete l’acqua in un pentolino e portate a bollore. Appena giunta al punto di ebollizione, versate le mandorle, tenendole in ammollo non più di 2 minuti. Passato questo tempo, scolatele in uno scolapasta e passatele sotto l’acqua corrente fredda. Trasferite le mandorle in uno strofinaccio e, dopo averle tamponate, iniziate a spellarle: la pellicina andrà via con una facilità incredibile!

Come tostare le mandorle nel forno

Come tostare le mandorle nel forno Per tostare le mandorle nel forno il primo trucchetto che dovete conoscere è quello di usare il forno preriscaldato a 180°.

Foderate una teglia con uno strato di carta da forno fino a ricoprirne tutta la superficie. Sistemate 80-100 g di mandorle e assicuratevi prima di tutto che siano distribuite in modo uniforme per tutta l’ampiezza della teglia. In secondo luogo premuratevi di infornare la teglia in forno già caldo, mettendola sul ripiano di mezzo nel forno.

Lasciate cuocere le mandorle per 10-15 minuti ma non di più, badando bene, durante la cottura, di girare le mandorle con l’ausilio di un cucchiaio dal manico lungo, meglio se di legno. Mescolare le mandorle consentirà una cottura uniforme.

Come capire se le vostre mandorle sono tostate? Questa è la parte più bella! Sono due i fattori da considerare: prima di tutto, la vostra casa si riempirà di un profumo delizioso, appetitoso e invitante. Poi, le mandorle risulteranno dorate e già solo il loro colore sarà sufficiente a farvi venire l’acquolina in bocca.

Spegnete il forno e lasciate raffreddare le mandorle. In base alle vostre esigenze e necessità, potete scegliere se metterle da parte in un contenitore o se usarle immediatamente per dare vita a idee golosissime!

Come tostare le mandorle nel forno a microonde

Come tostare le mandorle nel forno a microonde Tostare le mandorle nel forno a microonde è facile e veloce, ma richiede le giuste dosi di ingredienti per ottenere una cottura ottimale.

Per intenderci, se volete tostare 85 g di mandorle vi serviranno 5 g di burro. Se volete, potete anche sostituire il burro con 2-3 cucchiai di olio extravergine d'oliva. Versate il contenuto in una ciotola capiente, perché dovrete mescolare bene il composto facendo sciogliere il burro, finché ogni mandorla non si sarà perfettamente imburrata.

Travasate le mandorle su un piatto piano adatto a cuocere nel forno a microonde, avendo cura di distribuire le mandorle su tutta la superficie. Mettete la temperatura del microonde alla massima potenza e fate cuocere per non più di 1 minuto.

Passato questo tempo, prendete il piatto dal forno a microonde, mescolate le mandorle, rimettetele nel fornetto e cuocete nuovamente. Ripetete l’operazione per 3 o 4 volte in totale, facendo attenzione a non bruciare le mandorle. Ricordatevi che gli indizi per capire se le vostre mandorle sono tostate o meno sono due: il profumo delizioso e il colore dorato visibile in superficie!

Come tostare le mandorle in padella

Come tostare le mandorle in padella Per mandorle tostate e piene di gusto, provate la tostatura in padella! Le mandorle devono essere ovviamente senza guscio, quindi sgusciatele, decidete se pelarle o meno e versatele in modo uniforme su una padella antiaderente.

Il procedimento è molto semplice: dovrete tostare a fiamma alta finché le mandorle non diventano dorate!

Come fare le mandorle tostate salate

Come fare le mandorle tostate salate Una ricetta sfiziosa, ideale per uno snack goloso da offrire alle feste o per un aperitivo, è quella delle mandorle tostate salate, facilissime da preparare!

Per realizzare questa bontà vi serviranno: 100 g di mandorle pelate; ½ cucchiaio di sale; l'albume di 1 uovo.

Preriscaldate il forno a 180°. Nel frattempo, mettete le mandorle in una ciotola, versate anche l’albume di 1 uovo e mescolate bene. Dopo pochi secondi unite anche il sale.

Mettete le mandorle così bagnate su una teglia foderata con della carta forno e fate cuocere per circa un quarto d’ora o 20 minuti.

Passato questo tempo le vostre mandorle tostate salate saranno pronte per essere gustate!

Come fare le mandorle tostate con lo zucchero

Come fare le mandorle tostate con lo zucchero Le mandorle tostate con lo zucchero sono un finger food golosissimo amato da grandi e piccini*.

Per realizzarle vi serviranno: 150 g di mandorle, 80 g di zucchero di canna; ½ cucchiaino di estratto di vaniglia; 2 cucchiai di acqua.

Versate in una pentola capiente l’estratto di vaniglia e lo zucchero di canna con abbondante acqua. Non appena l’acqua avrà raggiunto il punto di ebollizione, versate anche le mandorle. Fate cuocere per almeno 20 minuti, mescolando di tanto in tanto a fuoco basso, fin quando lo zucchero non sarà asciutto, poiché dolcemente caramellato sulla superficie delle mandorle.

Una volta caramellate, disponete le mandorle su una teglia ricoperta da uno strato di carta forno e lasciatele raffreddare! Buon appetito!

Se lo desiderate, potete ripetere questo procedimento con la frutta secca che più vi piace, comprese noci tritate e nocciole.

*sopra i 3 anni

Dolcetti con mandorle tostate

Dolcetti con mandorle tostate Con le mandorle tostate si possono cucinare un'infinità di dolci deliziosi: dalla pasta di mandorle alla pasta frolla, ai semifreddi fino alle creme di mandorle profumate al limone, realizzate con la farina di mandorle e guarnite con mandorle tostate e caramellate. Potrete realizzare anche una gustosa mousse di mandorle e biscotti di ogni forma e colore, ottimi nel latte a colazione e perfetti come spuntino in qualsiasi momento della giornata!

Ancora una ricetta davvero golosa? Eccovi accontentati: i tartufi con le mandorle tostate sono una vera prelibatezza!

Per realizzarli vi serviranno: 200 g di mandorle tostate; 250 g di biscotti secchi; 200 g di zucchero; 1 bustina di cacao amaro; 150 g di cioccolato fondente; 2 cucchiai di latte di mandorla.

Mettete in un frullatore lo zucchero e le mandorle tostate e frullate fino a ottenere una farina di mandorle dalla consistenza morbida. Aggiungete poi i biscotti, il cacao e il latte.

Lavorate il composto con le mani e formate tante palline, quindi adagiatele una ad una in diversi pirottini colorati.

Nel frattempo, sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente in modo da preparare la glassa e passate sopra le palline. Infine ricoprite con una spolverizzata di cacao amaro.

Questi dolcetti sono ideali da servire durante feste di compleanno, lauree e nelle occasioni speciali. Sono semplici da fare e il risultato è irresistibile! Provate anche a sistemarli in pirottini dai colori diversi, richiudeteli in una scatola di latta e infiocchetateli con un bel nastro rosso: vedrete che sorpresa per chi li riceverà!