Come fare la tempura

Galbani
Galbani
Come fare la tempura
La tempura è un piatto proveniente dalla cucina giapponese. Si tratta di una particolare frittura a base di pesce e verdure, che ha il pregio di essere molto croccante e saporita.

La ricetta tipica della tempura prevede la realizzazione di una pastella composta da due ingredienti semplicissimi: l’acqua e la farina. Tuttavia, si possono usare anche altri ingredienti per realizzarla, come le uova, la farina setacciata o la semola.

La tempura dà vita a deliziose preparazioni sia dolci che salate. Per rendere croccante la tempura bisogna tenere a mente delle tecniche molto importanti, a partire dalla realizzazione della pastella fino alle modalità di frittura, che tengono conto della temperatura dell'olio e della temperatura della pastella, elementi fondamentali se si vuole realizzare una tempura a regola d’arte.

Curiosi di saperne di più? Continuate a leggere!

Come fare la pastella per la tempura

Come fare la pastella per la tempura La ricetta tipica della pastella si realizza con la farina di riso o con la farina setacciata 00, unita all'acqua frizzante e ghiacciata. È molto importante, infatti, che la pastella sia fredda. Immergere la pastella fredda nell'olio caldo della padella, infatti, provoca uno shock termico che ha l’effetto di “avvolgere” il cibo, proteggendolo da un eccessivo assorbimento di olio. Ciò farà sì che la vostra tempura resti croccante, e non molle e annacquata.

Per ottenere un risultato simile è consigliabile mettere in padella pochi pezzi di tempura per volta, in modo da non far abbassare la temperatura dell’olio che deve rimanere sempre sui 170°-180°.

Ma andiamo con ordine. Per preparare la pastella per la tempura vi serviranno: 100 g di farina, possibilmente di riso; 2 l di acqua frizzante; 10-12 cubetti di ghiaccio. Se volete provare una variante potete utilizzare anche il tuorlo di 1 uovo.

Prendete un contenitore abbastanza capiente e ponete sul fondo uno strato di ghiaccio, in modo da tenere fredda la temperatura. Sullo strato di ghiaccio appoggiate un’altra ciotola, dentro il quale lavorerete gli ingredienti.

Sbattete all’interno il tuorlo di 1 uovo (facoltativo) e aggiungete tutta l’acqua frizzante ghiacciata e la farina. Mescolate e tenete a mente che il vostro obiettivo non deve essere quello di eliminare i grumi: questi infatti si rivelano essenziali perché favoriranno la croccantezza finale della tempura. Una volta realizzata, la tempura va messa in frigorifero finché non diventa completamente fredda.

Per preparare la pastella per la tempura senza le uova, aumentate la dose dell’acqua frizzante, rigorosamente ghiacciata, e proseguite normalmente, seguendo i passaggi della ricetta. Una curiosità: potete usare anche la birra gelata al posto dell’acqua gasata!

È possibile aggiungere una punta di bicarbonato all'impasto o anche sostituire la farina di riso con la farina di ceci.

Come friggere la tempura

Come friggere la tempura In una padella antiaderente abbastanza capiente, mettete a scaldare 4 o 5 cucchiai abbondanti di olio di semi di arachide.

Immergete 4 o 5 pezzi di tempura per volta, non di più, in modo da far mantenere costante la temperatura dell’olio di frittura.

Prestate molta attenzione alla temperatura dell’olio di frittura, che deve essere caldo, ma senza superare la temperatura consigliata, ovvero i 180°.

Se non avete il termometro da cucina, un modo efficace per capire se la temperatura dell’olio va bene è il seguente: immergete un cucchiaio di pastella nell'olio caldo della padella. Se la pastella va a fondo e poi riemerge, la temperatura dell’olio è corretta. Se invece la pastella inizia subito a sfrigolare, l’olio è troppo caldo e si deve abbassare la sua temperatura. Spegnete quindi la fiamma e aspettate qualche minuto prima di procedere.

Con l’aiuto di una pinza da cucina, immergete la tempura nell’olio e fate cuocere finché la pastella non sarà ben dorata. Una volta cotta, sistematela su un piatto ricoperto con qualche strato di carta assorbente. Servite la tempura calda per godere del suo gusto croccante e saporito!

Se lo desiderate potete anche friggere la tempura nel wok, una padella di origine giapponese caratterizzata dalla forma arrotondata e dal fondo ampio e capiente, che ha la particolarità di consentire una buona cottura dei fritti senza dover aggiungere molto olio.

Il wok per la tempura giapponese va usato come una normale padella: basta far scaldare l’olio, immergere poco alla volta la tempura e tenerla nell’olio per qualche minuto, finché la pastella non diventa dorata.

Come fare la tempura di verdure

Come fare la tempura di verdure La tempura di verdure è un piatto molto amato proveniente dalla cucina giapponese. Il procedimento è molto semplice e potete servire questa delizia sia come antipasto che come secondo piatto, accompagnata da un contorno a base di riso in bianco o insaporito al curry oppure da un contorno di insalata di pomodori, come fareste ad esempio con un buon piatto di carciofi trifolati in pastella o di fagottini di borragine in pastella.

Per preparare la pastella per la tempura di verdure vi serviranno: 100 g di farina di riso; 2 l di acqua ghiacciata frizzante; 1 uovo (facoltativo).

Per quanto riguarda le verdure, procuratevi 1 carota, 1 zucchina e 1 melanzana. Vi servirà anche 1 l di olio di semi per friggere.

Realizzate la pastella come spiegato nel paragrafo precedente, avendo l’accortezza di usare il ghiaccio e l’acqua gelata. Anche le verdure devono essere fredde, perché sarà proprio il freddo della pasta a contatto con l’olio bollente a dar vita a una tempura croccante e raffinata!

Mentre preparate la pastella mescolate pochissimo gli ingredienti, ricordandovi la fondamentale importanza dei grumi per la preparazione, quindi non li considerate un errore, bensì una parte fondamentale dell’impasto.

Per preparare la tempura di verdure potete utilizzare anche ingredienti diversi da quelli consigliati, usando magari verdure di stagione come la zucca, i fiori di zucca, i funghi o i peperoni.

Come prima cosa dovete pulire le verdure, quindi lavatele, sbucciatele, poi tagliatele a listarelle sottili. Due raccomandazioni importanti: la prima è che le verdure vanno utilizzate fredde, appena prese dal frigorifero; la seconda è che le verdure devono essere asciutte prima di essere immerse nella pastella perché in questo modo aderiranno meglio.

Riscaldate l’olio nella padella e aspettate che diventi caldo. Fatto ciò, immergete i bastoncini di verdure prima nella pastella e poi nell'olio della padella. Fateli cuocere per qualche minuto e non appena la pastella diventa dorata tirateli fuori e appoggiateli su un piatto ricoperto di carta assorbente.

Ricordatevi di friggerne poco per volta, per mantenere costante la temperatura dell’olio. Per dare un sapore in più alla vostra tempura, servite con la salsa di soia o con la salsa per tempura. Buon appetito!

Come fare la tempura di gamberi

Come fare la tempura di gamberi Se volete realizzare una ricetta favolosa, la tempura di gamberi è un piatto facile e veloce da preparare. Vi incanterà con i suoi sapori sorprendenti e sarà come essere in un ristorante! Lasciatevi conquistare da un primo piatto pieno di gusto, da accompagnare a un contorno a base di sushi.

La tempura di gamberi è perfetta anche come piatto unico, magari accompagnato da un contorno di patate cotte al forno, spolverizzate con spezie come curry e peperoncino.

Per realizzare la tempura di gamberi per 4 persone, oltre all’acqua gassata, alla farina e, se volete, all'uovo per preparare la pastella, vi serviranno: 2 zucchine; 2 carote; 2 patate; 16 code di gamberi; 7-8 cucchiai di olio di arachidi; sale q.b.

Per prima cosa occupatevi dei gamberi, quindi sgusciateli e puliteli rimuovendo il budellino all’interno. Lavate anche le verdure, sbucciatele e tagliatele a listarelle sottili.

Preparate la pastella per la tempura, unendo l’acqua ghiacciata, la farina e l’uovo (che, ricordiamo, non è un ingrediente obbligatorio). Quindi passate i gamberi nella pastella. Riempite una padella di abbondante olio e fate scaldare. Friggete per prima cosa i gamberi, lasciateli nell’olio qualche minuto finché non si dorano, poi tirateli fuori dalla padella, metteteli nella carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e aggiustate di sale.

Fatto ciò, versate le verdure tagliate nella pastella rimasta, mescolate e immergetele nella padella per pochi minuti finché non diventano dorate. Appena pronte tiratele fuori e servitele in un piatto insieme ai gamberi!

La tempura può essere realizzata anche con la carne, ad esempio con il pollo.

Per realizzarla, sostituite i gamberi con 4 petti di pollo da 200 g l’uno. Tagliate il pollo a listarelle, passatelo nella pastella e poi in padella, aggiungendo anche ½ cucchiaino di curry e 1 rametto di rosmarino per insaporire: vedrete che bontà!

Tempura dolce di frutta

Tempura dolce di frutta Gli appassionati di cucina orientale conosceranno di sicuro i dorayaki e la cheesecake giapponese. Oggi vi proponiamo un dolce davvero squisito che prevede vari tipi di frutta e zenzero candito, il tutto fritto in pastella!

Per realizzare questo piatto delizioso vi serviranno: 40 g di zenzero candito; 4 fette di ananas disidratata; 2 mele; 2 pere; 8 albicocche; 1 bicchiere d'acqua; 30 g di zucchero a velo.

Vi serviranno anche la farina di riso, l'acqua ghiacciata e l'uovo per fare la pastella e l'olio di semi di arachide per friggere.

Preparate la pastella e, questa volta, aggiungete lo zucchero a velo. Dopodiché sbucciate la frutta, lavatela e tagliatela a dadini. Immergetela nella pastella e, nel frattempo, scaldate l'olio nella padella. Non appena sarà caldo, immergete la frutta e cuocete poco alla volta. Quando risulterà dorata, appoggiate il tutto su un piatto ricoperto di carta assorbente.

Servite il vostro dolce ben caldo con un contorno di zenzero candito. Buon appetito!