Polpette e maccheroni con Ricotta Santa Lucia

Polpette e maccheroni con Ricotta Santa Lucia
Secondi PiattiPT0MPT30MPT30M
  • 4 persone
  • Facile
  • 30 minuti
Ingredienti:
  • 100 gr. pane grattugiato
  • 2 uova
  • 250 gr. di Ricotta Santa Lucia
  • 30 gr. di Bel Paese Forma grattugiato
  • 30 gr di parmigiano grattugiato
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di pepe nero macinato
  • una punta di noce moscata macinata
  • un po’ di prezzemolo macinato finemente
  • il succo di uno spicchio d’aglio

Ricotta

La ricotta Santa Lucia ispira la tua creatività in cucina grazie alla sua consistenza soffice e morbida che la rende l’ingrediente ideale per tanti piatti sia dolci che salati, sia a caldo che a freddo. Scopri le curiosità
Inventatene un'altra

Preparazione:

In una ciotola amalgamare bene gli ingredienti. Avendo cura di mettere prima il pangrattato, creare una fontana al centro, mettere il sale alla base della fontana e poi le uova. Sbattere leggermente con una forchetta le uova al centro della fontana così che il sale si sciolga, aggiungere la Ricotta Santa Lucia, il succo dello spicchio d'aglio, il Bel Paese Forma e gli altri formaggi grattugiati, il pepe, la noce moscata e il prezzemolo. Lavorare fino all'ottenimento di un impasto non troppo morbido, nè troppo duro. La consistenza deve essere tale da poter prendere con un cucchiaio una quantità di impasto nell'incavo della mano e arrotolare le polpette. Se l'impasto dovesse risultare un po' duro aggiungere dell'altra Ricotta Santa Lucia che ammorbidisce e accresce il buon sapore di Ricotta Santa Lucia, se dovesse essere troppo morbido, invece, procedete con l'aggiunta sia di pangrattato che di formaggi grattugiati in egual misura, che assorbono. Dopo aver preparato tutte le polpette si cuociono in una salsa di pomodoro pelato fresco condito solo con sale, basilico, aglio, olio extra vergine d'oliva. Il recipiente di cottura deve essere a base larga, quindi è preferibile una pentola grande così le polpette cuociono adagiate sul fondo, o in un ampio tegame con bordi alti. Le polpette si inseriscono nel sugo quando questo sarà evaporato per circa 10 minuti a fuoco lento. E' importante che il sugo non sia asciutto perchè le polpette possano cuocersi e gonfiarsi. Il motivo dei recipienti larghi e della disposizione delle polpette che non devono andare l'una sull'altra è dato proprio dall'evitare che si sbriciolino e che abbiano lo spazio per gonfiarsi. La cottura sarà ultimata solo quando le vedete gonfie, chiare, e morbide da tagliarsi con una forchetta. Il sugo dove avrete cotto le polpette si usa per condire i maccheroni fatti con il ferro di rame (possibilmente a mano) o dei tagliolini all’uovo, cui si aggiungerà dell'altra Ricotta Santa Lucia. Le polpette è preferibile servirle calde, quindi le si toglie dal sugo e si mettono in una pirofila con coperchio o zuppiera pochi minuti prima di scolare la pasta, in questo caso mentre la pasta è in acqua avvantaggiatevi lavorando con una forchetta in una ciotola la Ricotta Santa Lucia da aggiungere al sugo, ma non lavoratela troppo a cremina, solo grossolanamente è bene mantenere piccoli grumi. Mantecate la pasta con il sugo di pomodoro e Ricotta Santa Lucia, in ultimo aggiungete del formaggio grattugiato, nel caso vi sembri un po' asciutta aggiungere un filo d'olio d'oliva, servite con foglioline di basilico fresco. Le polpette si accompagnano con una insalata mista verde.

I vostri commenti alla ricetta: Polpette e maccheroni con Ricotta Santa Lucia

Lascia un commento

Massimo 250 battute