Pasta con le fave

Primi Piatti
Primi PiattiPT0MPT40MPT40M
  • 4/5
  • Media
  • 40 minuti
Ingredienti:
  • 400 g di farina 00
  • 4 uova fresche
  • sale
  • 4 cipollotti 
  • 500 g di fave private del baccello
  • 500 g di pomodori molto maturi
  • 2 rametti di rosmarino
  • olio extra vergine d'oliva
  • 250 g Bel Paese Galbani

presentazione:

Le fave sono note per essere il “cibo dei poveri” per eccellenza, dato il basso costo e la diffusa reperibilità.
Sono un tipo di legume molto apprezzato e sfruttato nella gastronomia italiana.
Oggi sono largamente consumate in Italia, specialmente in Puglia, Sicilia e Sardegna; si consumano sia crude che cotte, e sono vendute sia fresche che secche.
Le fave secche si utilizzano dopo averle ammollate per almeno 12 ore prima di procedere alla cottura.

Le fave fresche sono invece un ottimo ingrediente delle insalate, dando una piacevole croccantezza alla preparazione, ma costituiscono anche un gustoso accompagnamento al pane e salumi con i formaggi.
In questa pagina troverete la ricetta per preparare una gustosa pasta con le fave, tra i cui ingredienti troverete anche il Bel Paese.

Preparazione:

Per preparare la pasta con le fave cominciamo preparando la pasta in casa: mettete la farina in una ciotola capiente, fate un foro al centro e rompeteci le uova.
Cominciate a sbattere con la forchetta solo le uova e quando sono omogenee aggiungete due pizzichi di sale e cominciate a far incorporare la farina; quando non si riesce più ad impastare con la forchetta impastate con le mani con forza sino a quando il composto risulta omogeneo facendo in modo che tutti i grumi scompaiano. Fate riposare 10 minuti.

Passato questo tempo cominciate a stendere la pasta con il mattarello facendo in modo che non si attacchi sul fondo (aggiungendo farina); si deve stendere la pasta sino ad ottenere un disco più o meno tondo dello spessore di 1,5 mm circa.
Fatto ciò tagliate a strisce orizzontali di larghezza 10 cm circa (ne risulteranno 4/5).
Mettete le strisce una sopra l'altra facendo in modo che non si attacchino, ora piegate in 3 per tutta la lunghezza e cominciate a tagliare "fette", la caratteristica di questa pasta è che deve essere imprecisa.
Fatto ciò basta inserire il coltello, parallelo alla lunghezza della striscia lunga ancora visibile nonostante i tagli, tra la pasta e la tavola sollevare, e come per magia la pasta si aprirà creando delle piccole tagliatelle.
Disponete la pasta sul tagliere in modo che si asciughi un poco e prenda aria.
Tritate i cipollotti e metteteli a soffriggere in abbondante olio, in una pentola alta, sino a farli dorare, quindi aggiungete le fave; fate insaporire ed aggiungete mezzo bicchiere d’acqua.
Fate cuocere con coperchio sino a che le fave siano abbastanza sfatte, circa 10 minuti; se l'acqua evapora aggiungetela di nuovo e aggiustate di sale.
Fatto ciò aggiungete i pomodori precedentemente sbollentati e spellati.

Ora a piacere aggiungete il rosmarino, e fate cuocere a fuoco basso per 15 minuti; aggiustate di sale se necessario.
Tagliate a cubetti il Bel Paese e tenete da parte. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, poi scolatela, e mettetela in una terrina con il condimento; mescolate bene.
Servite nei piatti la pasta con le fave aggiungendo il Bel Paese tagliato precedentemente a cubetti.

I vostri commenti alla ricetta: Pasta con le fave

Shak
Questo piatto che fa mia mamma lo ha imparato da mia nonna alla quale lo ha insegnato sua madre alla quale lo ha insegnato la propria, cioè la mia trisavola Artemisia.

Lascia un commento

Massimo 250 battute