GalbaninoPresenta

Khachapuri

Ricetta creata da Khachapuri
Khachapuri
Prova con
Galbanino l'originale
Galbanino l'originale
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

Il khachapuri è un pane tipico della Georgia, a base di formaggi e uova, dalla caratteristica forma a barchetta.
La sua preparazione non è molto complicata e non richiede moltissimo tempo in sè, escludendo ovviamente il periodo necessario per la lievitazione.
Gli ingredienti per la farcitura creano un piccolo cuore saporito, in grado di sorprendere i commensali anche semplicemente presentando in tavola la vostra creazione.

Solitamente il khachapuri viene preparato con l'imereti, tipico formaggio della cucina georgiana, il cui nome deriva dalla regione dell'Imerezia.
Dato che può risultare difficile reperirlo presso i supermercati, potrete tranquillamente sostituirlo con del delizioso Galbanino.

Risultando quasi più una focaccia che un pane vero e proprio, questa ricetta sarà ottima se in programma avrete uno sfizioso spuntino all'aperto, o un antipasto pieno di sapore.

Media
4
75 minuti
Lievitazione: 4 ore
Vota
Media0

Ingredienti

Per l'impasto:

  1. 400 g farina 00;
  2. 100 ml di latte;
  3. 100 ml di acqua;
  4. 20 g lievito di birra fresco;
  5. 30 g olio extra vergine di oliva;
  6. 1 uovo medio;
  7. 1 cucchiaino raso di sale fino;

Per il ripieno:

  1. 150 g Galbanino;
  2. 150 g Dadini di Mozzarella Santa Lucia;
  3. 1 uovo medio;
  4. 50 ml latte;
  5. q.b. sale fino;

Per spennellare:

  1. 1 uovo medio

Preparazione

Il procedimento per servire un gustoso khachapuri non è molto impegnativo. A ogni morso vi sembrerà di trovarvi sulle coste del Mar Nero

01

Sciogliete il lievito di birra in un bicchiere di latte tiepido, unendo il tutto insieme alla farina setacciata, l'acqua, il sale, l'uovo e l'olio extravergine di oliva.

02

Usate le mani per impastare il composto, fino a ottenere un panetto morbido, liscio e omogeneo. A questo punto riponete il tutto all'interno di una ciotola e coprite usando la pellicola per alimenti. Trovate un luogo tiepido per permettere al preparato di lievitare per circa 4 ore, o almeno fino al raddoppiamento del suo volume.

03

Posizionate adesso l'impasto su un piano di lavoro e usate il mattarello per creare una sfoglia rotonda. Fate attenzione a non renderla troppo sottile, perché in tal caso rischiereste di romperla nei passaggi successivi.

04

Grattugiate il Galbanino e amalgamatelo con l'uovo sbattuto, il latte, il sale e i Dadini di Mozzarella Santa Lucia.

05

Con un cucchiaio disponete una parte del composto lungo i bordi della pasta e richiudete le estremità in modo da creare una forma molto simile a quella di una barca. Ponete quindi al centro il ripieno restante.

06

Sbattete un uovo e spennellate bene lungo i bordi, in modo da ottenere in cottura una buona crosta fragrante. Disponete quindi il khachapuri su una teglia rivestita da carta forno e infornate per 15 minuti a 220°. A questo punto estraete dal forno, aprite l'uovo al centro della barca, facendo in modo che il tuorlo resti compatto, e infornate nuovamente per 1 minuto ancora. Gustate infine ben caldo per godere del formaggio filante.

Varianti

Questo piatto si presta bene a numerose varianti, pensate per aggiungere gusto e creatività.
Con dell'erba cipollina, ad esempio, l'aroma sarà ancora più stuzzicante. I più golosi di voi potranno anche mescolare nell'impasto del ripieno alcuni Cubetti di Pancetta Dolce Galbani, o della carne tritata, ottenendo così un vero e proprio pasto completo.

Se preferite avere una base con caratteristiche un po' più particolari, potrete sbizzarrirvi:i tipi di farina in commercio sono davvero numerosi e vari.

Come la maggior parte dei piatti regionali, ogni zona ha la sua personalizzazione e anche in questo caso esistono varie ricette, che prevedono lo yogurt o addirittura i fagioli, fino a sostituire l'impasto con uno molto simile alla pasta delle nostre lasagne.

Nel caso in cui non foste amanti della forma a barchetta, nessun problema: il khachapuri può assumere anche l'aspetto di una semplice focaccia ripiena.

Se l'idea del bordo con condimento vi piace, potrete provare la pizza con cornicione ripieno, ideale per un sabato sera in famiglia, o davanti alla televisione con gli amici.

Per completare invece una cena etnica, potrete servire anche del delizioso burek al formaggio, tipico della cucina turca e diffusosi presto in tutta l'area balcanica.

Suggerimenti

Le dosi indicate vi permetteranno di ottenere un khachapuri di grandi dimensioni. Volendo, potrete però dividere l'impasto in due panetti e prepararli separatamente. In questo caso vi servirà un uovo in più, per il tocco finale della seconda forma.

La grande quantità di formaggi presenti in questa ricetta può rendere difficoltosa la cottura della pasta sottostante, se sceglierete delle varietà molto liquide.
Un piccolo segreto per eliminare questo problema, consiste nella doppia cottura: in padella prima di aggiungere la farcitura, per poi passare in forno come da ricetta.

L'aggiunta dell'uovo all'ultimo minuto permette di ottenerne una densità ideale, rimanendo abbastanza liquido, ma anche se questo alla fine dovesse risultare un po' più solido, non preoccupatevi: andrà benissimo lo stesso. L'importante è che l'albume sia cotto.

Se amate una consistenza simile alla panna, non dimenticatevi di aggiungere ai formaggi anche dei fiocchi di latte. Il piatto sarà più sfizioso che mai.

Il segreto del khachapuri è servirlo subito, ben caldo, per ottenere dai formaggi tutta la loro cremosità e vederli filare alla perfezione.

Curiosità

Il khachapuri è una pietanza nata nelle steppe, pensata per affrontare il clima rigido di quei luoghi, per questo motivo è davvero un pasto sostanzioso.
Solitamente viene cucinato per festeggiare la festa di Santa Barbara, quindi nel mese di dicembre.

Si tratta di un pasto consumato spesso dai pastori, quindi pieno di golosi formaggi, ideato per essere cotto sulla brace. Un forno è comunque più che sufficiente per ottenere un ottimo risultato.

Secondo gli abitanti di Tbilisi, questa deliziosa specie di focaccia ripiena ha il potere di unire le persone, ma soprattutto di assorbire in sè l'umore di chi la prepara.
Viene così ritenuta una ricetta da eseguire solo quando si è felici e altrettanto felici andrebbe mangiata.

Nel 2019 il New York Times ha definito il khachapuri come piatto rivelazione dell'anno, confermando l'importanza di conoscere e assaporare i menu di luoghi anche molto lontani da noi.
La sua particolare forma è perfetta per le foto da condividere su internet, permettendone una diffusione sempre più capillare.

Il khachapuri può quindi essere definito come un piatto da condividere con gli amici, per una cena invernale in compagnia.
Ottimo da sperimentare durante un soggiorno in montagna, dopo una bella passeggiata o una giornata sugli sci.

Non vi resta quindi che sfruttare la prima giornata felice per invitare a casa i vostri amici a gustare questa deliziosa ricetta.

Prova anche

Ti potrebbe interessare anche