Santa LuciaPresenta

Faraona in umido

Ricetta creata da Galbani
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Il profumo delizioso della faraona in umido ricorda i pranzi della nonna, quando tutta la famiglia si radunava attorno alle grandi tavole imbandite per assaporare gustosi menù e invitanti leccornie.

La faraona è una carne molto saporita e succosa e si presta a numerosi tipi di preparazioni, dalla cottura in forno a quella in padella e in umido, regalando anche un appetitoso sughetto.

Usando la faraona tagliata a pezzi otterrete un sugo molto appetitoso grazie alle ossa della faraona che rilasciano un ottimo sapore durante la cottura; tuttavia, vi consigliamo di disossarlaprima di portarla a tavola, in questo modo sarà molto più facile mangiarla e anche i più piccoli* potranno gustarla.

Le ricette regionali, specialmente quelle dell'Italia centrale, prevedono di utilizzare la pancetta per insaporire la preparazione della faraona: noi manterremo questo ingrediente e useremo la pancetta tagliata a straccetti.

Andiamo in cucina e prepariamo insieme una deliziosa faraona in umido.

*sopra i 3 anni



Facile
4
60 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 1 faraona
  2. 100 g di pancetta
  3. 200 g di pomodori pelati
  4. 2 scalogni
  5. 1 carota
  6. 300 ml di vino bianco
  7. olio extravergine di oliva q.b.
  8. Burro Santa Lucia Galbani q.b.
  9. sale q.b.
  10. un pizzico di peperoncino

Preparazione

  • Realizzare la ricetta della faraona in umido è molto semplice e come prima cosa dovete privare la carne della pelle e tagliarla a pezzi.
  • Pulite poi la carota e gli scalogni, tritate finemente e riducete i pomodori pelati a striscioline.
  • In una teglia antiaderente scaldate un filo di olio extravergine di oliva e una noce di Burro Santa Lucia e fatevi rosolare la faraona. Unite il trito di carota e scalogni e la pancetta stracciata grossolanamente con le mani.
  • Insaporite con il sale e un pizzico di peperoncino, unite i pomodori e fate stufare a fiamma bassa. Quando scalogni e carota si saranno ammorbiditi, potete alzare leggermente la fiamma e sfumare con il vino bianco.
  • Dopo una quarantina di minuti vedrete che la carne si staccherà da sola dalle ossa della faraona, a quel punto significa che la faraona sarà cotta. Togliete quindi la carne dal fuoco e disossatela.
  • Riducete la carne in pezzetti quasi uguali e rimettetela nella pentola con il suo fondo. Fate cuocere per altri 10 minuti, regolando eventualmente di sale.
  • Ed ecco fatto, la faraona in umido è pronta per essere portata a tavola.

Curiosità

La faraona si distingue dagli altri tipi di carni bianche per il suo sapore deciso e aromatico.

La cottura in umido permette di esaltarne il gusto grazie alla cottura lenta di verdure, spezie e aromi che vengono aggiunti nella casseruola.

Esistono due metodi per cuocere lacarne in umido. Il primo consiste nel lasciare cuocere a lungo la carne nel tegame con poco liquido che viene man mano aggiunto; il secondo metodo è invece quello utilizzato dalla nostra ricetta.

In questo caso la carne viene prima fatta rosolare nell'olio o nel burro fino alla formazione di una crosta, poi si prosegue aggiungendo piccole quantità di brodo e sfumando a piacere con un bicchiere di vino rosso o di vino bianco.

Per insaporire il brodo potete utilizzare diversi ingredienti. C'è chi preferisce aromatizzare con un trito di rosmarino, salvia, timo e foglie d'alloro; chi aggiunge sia la cipolla e che lo spicchio d'aglio e chi preferisce far rosolare solo lo scalogno aggiungendo poi il pomodoro e un rametto di rosmarino e togliendo il coperchio a fine cottura.

Scopri di più