Come usare l'aceto balsamico in cucina

Galbani
Galbani
Come usare l'aceto balsamico in cucina
Col suo profumo irresistibile e il suo colore nero o bruno scuro, l’aceto balsamico è un condimento dalle caratteristiche uniche nato in Italia, prodotto da secoli in particolare nelle acetaie modenesi e di Reggio Emilia (zone famose anche per il Lambrusco) da vitigni molto importanti, come ad esempio quello di Ancellotta o di Montuni. Da queste uve vengono prodotti mosti fermentati sottoposti a invecchiamento in botti di legno pregiato come i contenitori di rovere, castagno o gelso.

L'aceto balsamico, facilmente reperibile in bottigliette di vetro, è eccezionale sulla carne, sul pesce, sulle verdure, sui dolci e sulla frutta, sui formaggi stagionati come il parmigiano, sui crostacei e pesino sul gelato.

Scoprite tante deliziose ricette da valorizzare con l’aceto balsamico e date vita a menu sfiziosi e adatte ad ogni occasione!

Come usare l'aceto balsamico in cucina

Come usare l'aceto balsamico in cucina L’aceto balsamico è un ingrediente immancabile in cucina per insaporire tantissime pietanze, dagli antipasti agli aperitivi, dai primi ai secondi fino ai dessert. Con qualche goccia di aceto balsamico otterrete un sapore più intenso, un gusto più deciso e abbinamenti davvero sfiziosi!

L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP (denominazione origine protetta) viene realizzato con mosto cotto di uva e invecchiato per anni, visto che ha un processo di acetificazione più lento rispetto all’Aceto Balsamico di Modena IGP (indicazione geografica protetta) che deriva dal mosto d'uva e dall’aceto di vino maturato per 2 mesi. Un’altra denominazione è quella di Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia.

L'aceto balsamico si può trovare liquido o in crema. Se volete realizzare in casa la crema di aceto balsamico, mettete in un pentolino 100 ml di aceto balsamico, aggiungete 1 cucchiaio di acqua e 20 g di zucchero, mescolate e fate cuocere a fiamma dolce, continuando a mescolare finché non si addensa. Una volta raggiunta la consistenza desiderata, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Preparatevi poi a usarla nelle vostre ricette!

Come usare l'aceto balsamico in cucina per preparare primi piatti

Come usare l'aceto balsamico in cucina per preparare primi piatti Volete un primo piatto dal sapore eccezionale, capace di mescolare il gusto rustico della salsiccia, a quello delicato ed elegante dell’aceto balsamico? Ecco a voi le fettuccine con salsiccia all’aceto balsamico!

Per realizzare questa pasta speciale vi serviranno 280 g di fettuccine; 80 g di salsiccia; 3 cucchiai di aceto balsamico; 200 g di pomodori pelati; 30 g di burro; 1 cipolla rossa; erbe aromatiche a scelta q.b.

In una padella fate sciogliere il burro, aggiungete la cipolla tritata (o tagliata a rondelle) e unite anche la salsiccia dopo averla spellata. Fate cuocere a fiamma media per una decina di minuti e poi aggiungete i pomodorini tagliati a pezzetti, salate e pepate e fate cuocere per altri 10 minuti, aggiungendo dopo 5 minuti 1 cucchiaio di aceto balsamico.

Nel frattempo, mettete a cuocere le fettuccine in abbondante acqua salata. Una volta pronte, scolate la pasta al dente, versatela nella padella con la salsiccia e amalgamate bene, quindi aggiungete i 2 cucchiai di aceto balsamico restanti e mescolate per un paio di minuti. Portate in tavola e gustate il piatto ben caldo!

I risotti si sposano benissimo con l’aceto balsamico e anche quelli più semplici sprigionano gusto e raffinatezza. Preparare un risotto con aceto balsamico è semplicissimo. Prima di tutto fate stufare in una casseruola 1 cipolla, 60 g di burro e 500 ml di acqua. Non appena la cipolla diventa dorata, aggiungete 400 g di riso e 1 bicchiere di vino bianco e fate cuocere per circa un quarto d’ora, aggiungendo mano a mano 1 l di brodo di carne.

Passato questo tempo, potete spegnere il fuoco e mantecare il riso con 2 o 3 cucchiai di aceto balsamico, poi mescolate e guarnite con una spolverizzata di formaggio grattugiato.

Come usare l'aceto balsamico in cucina nei secondi di carne e di pesce

Come usare l'aceto balsamico in cucina nei secondi di carne e di pesce Il gusto armonioso dell’aceto balsamico si sposa alla perfezione con carni grigliate, pesce alla griglia e crudo di pesce. Si tratta infatti di un ingrediente sfiziosissimo per realizzare secondi deliziosi che piaceranno a grandi e bambini*.

Se volete portare in tavola gusto e raffinatezza, provate ad esempio le scaloppine all'aceto balsamico, il petto di pollo all'aceto balsamico, il filetto o ancora la tagliata di manzo da marinare in salsa agrodolce con un contorno di uova sode, il tutto arricchito da poche gocce di aceto balsamico.

Se invece cercate qualche spunto per piatti di pesce, vi consigliamo di provare i gamberi impreziositi con l’aceto balsamico: non ve ne pentirete!

Per un secondo sfizioso e invitante, distribuite 400 g di prosciutto crudo in un vassoio abbastanza capiente, poi lavate e sciacquate 120 g di valerianella e tostate 2 cucchiai di pinoli.

A questo punto versate in una padella 1 cucchiaino di zucchero, 6 cucchiai di aceto balsamico e cuocete a fuoco basso fino a farlo evaporare. Dopodiché aggiungete un pizzico di sale e 1 cucchiaino di pepe, 200 ml di panna e, dopo 10 minuti, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato. Mescolate per altri 2 minuti poi, appena pronta la salsina, versatela sulle fette di prosciutto crudo, aggiungete anche i pinoli e la valerianella e servite.

Per pranzo o cene importanti, suggeriamo una ricetta gourmet davvero eccezionale, perfetta per un menu elegante e gustosissimo: il petto d’anatra e fegato di vitello all’aceto balsamico.

Per realizzarlo vi servono: 250 g di petto d’anatra; 400 g di fegato di vitello; 150 g di bacon affumicato; 1 cucchiaio di miele; 1 bicchiere di aceto balsamico; 80 g di farina 00; ½ cucchiaino di sale; ½ cucchiaino di pepe.

In una padella antiaderente ben calda, scottate il bacon tagliato a fettine, finché non diventa croccante. Nel frattempo incidete il petto dell’anatra con l’aiuto di un coltello a lama fine, facendo una serie di tagli paralleli. Cuocete il petto d’anatra in padella, calcolando 4 minuti per ogni lato e, a fine cottura, avvolgetelo in un foglio di alluminio e mettetelo a cuocere in forno già caldo a 125° per un quarto d’ora.

A questo punto mettete l’aceto balsamico e il miele in un'altra padella e accendete il fuoco a fiamma bassa. Fatelo sobbollire finché non ne rimarrà circa metà.

Tagliate nel frattempo il fegato a pezzetti, passatelo nella farina, poi rosolatelo in padella immergendolo nell’aceto balsamico, cuocendo per almeno 5 minuti.

Una volta cotti tutti gli ingredienti, disponeteli su un vassoio da portata, adagiandoli in modo tale da avere un’alternanza di sapori, quindi disponete prima una fetta di petto d’anatra, poi una fetta di fegato e infine il bacon. Infine insaporite con l’aceto balsamico e servite.

Cercate una ricetta veloce e nello stesso tempo raffinata? Le tartare di merluzzo all'aceto balsamico sono il piatto che fa per voi!

Fate lessare 100 g di merluzzo tagliato a fettine in una padella capiente, aggiungendo 2 bicchieri d'acqua, 1 cucchiaio di aceto balsamico e 2 fette di limone. Nel frattempo, sbucciate e tagliate a dadini 1 kiwi. Non appena il merluzzo è pronto, mescolatelo con il kiwi, aggiungendo una spolverizzata di pepe rosa in grani, poi componete le tartare con l'aiuto di un coppapasta. Guarnite i piatti da portata con un'altra spolverizzata di grani di pepe rosa e fettine di kiwi e servite.

*sopra i 3 anni

Come usare l'aceto balsamico in cucina per creare gustose insalate

Come usare l'aceto balsamico in cucina per creare gustose insalate Le insalate condite con l’aceto balsamico che potete preparare sono tante e tutte da provare, come l’insalata di fave e verdure, l’insalata di verdure e cipolle di Tropea, l’insalata di patate e cipolline, l’insalata di rucola, mais e scaglie di parmigiano e l’insalata di cavolo rosso, finocchi e arance.

Proprio quest’ultima è quella che andremo a scoprire. Ecco gli ingredienti per 6 persone e tutti i passaggi per prepararla: ¼ di cavolo rosso; 2 finocchi; 2 arance; 1 cucchiaio di aceto balsamico; olio extravergine d'oliva q.b.; sale q.b.; pepe q.b.

Per prima cosa sciacquate il cavolo rosso e il finocchio e puliteli togliendo le foglie esterne più dure. Dopodiché, affettateli a striscioline sottili e metteteli in una ciotola. Sbucciate l’arancia e tagliatela a pezzetti, aggiungeteli nella ciotola e mescolate il tutto. Aggiungete anche il sale, il pepe, l’aceto balsamico e l’olio, mescolate nuovamente e servite.

Come usare l'aceto balsamico in cucina su frutta e dolci

Come usare l'aceto balsamico in cucina su frutta e dolci L’aceto balsamico dà un tocco di sapore in più a fragole, bacche di ginepro, frutti di bosco o ananas a fette, con cui potrete realizzare gustose salse alla frutta. Inoltre si sposa benissimo anche con i dolci con crema al cioccolato, con il caramello, con la panna cotta e tanti altri.

Di seguito, con questa ricetta di facile preparazione potrete realizzare dei favolosi topping di fragole e aceto balsamico.

Gli ingredienti necessari sono: 500 g di fragole; 2 cucchiai di aceto balsamico; 1 cucchiaio di zucchero; pepe q.b.

Iniziate lavando e pulendo le fragole, poi affettatele in piccoli pezzetti e versatele in una ciotola insieme all’aceto balsamico, allo zucchero e al pepe. Mescolate il tutto per alcuni minuti e dopodiché coprite la ciotola utilizzando una pellicola trasparente e mettetela in frigo per circa mezz’ora, mescolando ogni tanto il topping.

Una volta pronto potete utilizzarlo per insaporire dolci come la torta cheesecake al mascarpone, aggiungendo magari un po’ di panna per i più golosi.