Waffel senza burro

Waffel senza burro
Waffel senza burro
Waffel senza burro
Dessert PT35M PT0M PT35M
  • 6 persone
  • Facile
  • 35 minuti
Ingredienti:
  • 150 g di farina
  • 250 g di Ricotta Santa Lucia Galbani
  • 3 uova
  • 125 ml di latte
  • 40 ml di olio d'oliva
  • 50 g di zucchero
  • 1 cucchiaio di rum
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • zucchero a velo q.b.

Galbani

Ricotta

La ricotta Santa Lucia ispira la tua creatività in cucina grazie alla sua consistenza soffice e morbida che la rende l’ingrediente ideale per tanti piatti sia dolci che salati, sia a caldo che a freddo. Scopri le curiosità

presentazione:

Se siete a corto di burro ma avete una irrefrenabile voglia di waffel, non abbiate paura: si possono realizzare waffel senza burro squisiti come quelli tradizionali.

I waffel, o waffles, sono morbidi dolci a cialda cotti su doppie piastre che donano la caratteristica trama a nido d'ape. Croccanti fuori e morbidi dentro, sono molto diffusi in Europa Centrale e in America e vengono tradizionalmente serviti con sciroppo d'acero, creme, marmellate o frutta fresca. Il loro impasto presenta come ingredienti base farina, lievito, latte, uova e zucchero ma esiste anche la versione salata, che solitamente viene accompagnata da uova strapazzate e bacon croccante.

Sono un'ottima idea per una merenda sfiziosa e ricca, ma soprattutto veloce: i vostri bambini* ne andranno ghiotti! Provateli anche a colazione, così da iniziare la giornata con dolcezza e golosità!

Per preparare i waffel senza burro abbiamo pensato di aggiungere all'impasto la Ricotta Santa Lucia, che conferirà al dolce una consistenza soffice e delicata. Inoltre abbiamo deciso di dargli una nota agrumata attraverso l'utilizzo della scorza grattugiata di un limone. Siete curiosi di scoprire come si preparano? Seguite la ricetta che vi stiamo per mostrare.

*sopra i 3 anni.



Preparazione:

  • Per preparare i waffel senza burro, per prima cosa separate i tuorli dagli albumi, montate questi ultimi a neve con un pizzico di sale e metteteli a riposare in frigorifero.
  • In una ciotola, lavorate la Ricotta Santa Lucia con lo zucchero, la scorza di limone e l'olio d'oliva (o se preferite olio di semi per un gusto più delicato), fino ad ottenere un composto omogeneo.
  • Uno alla volta, unite i tuorli, quindi aggiungete la farina e il lievito già setacciati, il latte a filo e il rum.
  • Infine, incorporate gli albumi, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto con una spatola, fino a ottenere una pastella omogenea. Questo movimento rotatorio è estremamente importante per evitare che il composto si smonti.
  • A questo punto, riscaldate la piastra per waffel e ungetela leggermente. Versate al centro di essa un paio di cucchiai di impasto e richiudetela.
  • Fate cuocere i vostri waffel senza burro per circa 3 minuti, finché non si saranno dorati, e ripetete l'operazione per tutto il resto del composto. Decorate con una spolverata di zucchero a velo e servite.


Curiosità:

Il "waffel" o "waffle", chiamato anche "gaufre", è una cialda con la classica decorazione a nido d'ape ottenuta grazie alla sua cottura nella piastra per waffle. Celebri e ampiamente consumati soprattutto in Belgio, in Olanda e nella Penisola Scandinava, la leggenda narra che delle cialde molto simili fossero presenti già nell'antica Grecia e nel Medioevo, dove venivano generalmente accompagnate al formaggio e al miele. La parola "waffel" nasce, probabilmente, in Olanda e il suo significato è legato alla tessitura. Il termine "gaufre" invece, di origine francese, significa, appunto, "cialda".

Per quanto riguarda il loro consumo, c'è da dire che questi dolci vengono inseriti nei brunch, nelle merende e nelle colazioni di tutto il mondo, accompagnati dai più svariati ingredienti dolci e salati. In particolare, "i gaufre" belga sono particolarmente graditi con marmellata, frutta, sciroppi, noci, panna o cioccolato, nonché formaggi, carne o pesce nella versione salata, mentre i "waffles" scandinavi si accompagnano preferibilmente a panna acida e marmellata. Una variante ancora più golosa di queste cialde si ottiene con l'aggiunta di cacao in polvere direttamente nella pastella.

Vi diamo un consiglio: per una nota più profumata, utilizzate lo zucchero di canna per realizzare questi golosi waffel senza burro.

Adesso che sapete tutto su queste golose cialde adatte ad ogni occasione, scegliete l'accompagnamento che più fa per voi e correte a preparare i waffel senza burro alla ricotta Santa Lucia!


I vostri commenti alla ricetta: Waffel senza burro

Lascia un commento

Massimo 250 battute