Santa LuciaPresenta

Pizza speck e crema di carciofi

Ricetta creata da Galbani
Pizza speck e crema di carciofi
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Per una cena veloce, sfiziosa e tanto saporita il nostro consiglio è quello di preparare una buona pizza con crema di carciofi e speck. La pizza con carciofi è un grande classico della cucina italiana, un connubio perfetto tra la fragranza del ripieno e la croccantezza dell'impasto. La sua semplicità la rende un piatto versatile, adatto a qualsiasi occasione, da una cena in famiglia a un pranzo con gli amici. Può essere servita sia come antipasto che come alternativa ai soliti primi piatti a base di carne o di pesce.

Se siete amanti dei sapori intensi e decisi, questo piatto vi conquisterà: è delizioso, profumato, facile da realizzare e andrà via in un baleno.

Il segreto è l'accostamento tra una morbida crema di carciofi e gustose fette di speck Galbaspeck, per non parlare della tradizionale Mozzarella Cucina Santa Lucia, che donerà il giusto tocco filante. A piacere, potete aggiungere anche delle scaglie di pecorino.

Il carciofo, con il suo sapore delicato e leggermente amarognolo, si sposa perfettamente con la mozzarella filante e il salume, creando un equilibrio di sapori davvero irresistibile.

La nostra pizza con crema di carciofi potrebbe diventare il vostro piatto preferito. E se avete bisogno di altro supporto, vi diciamo tutto su come preparare la pizza.

In questa ricetta, vi guideremo passo dopo passo nella preparazione di una pizza con carciofi perfetta, svelandovi i segreti per ottenere un ripieno saporito e ricco.

Preparatevi a stupire i vostri commensali con questa pizza deliziosa, che racchiude tutto il gusto della cucina italiana. Che ne dite di mettervi ai fornelli, prepararla e assaggiarla?

Facile
1
20 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  • 180 g di pasta per pizza
  • 150 g di Mozzarella Cucina Santa Lucia Galbani
  • 3 cucchiai di crema di carciofi
  • 40 g di speck Galbaspeck Galbani

Preparazione

In questa ricetta vi proponiamo l'utilizzo di un panetto per pizza già pronto per diminuire il tempo di preparazione.

01

Per realizzare la pizza con crema di carciofi, per prima cosa stendete il panetto di pasta per pizza con le mani leggermente infarinate, fino a formare una sfoglia rotonda e sottile.

02

Adagiatela in una teglia foderata di carta forno e spalmatevi sopra la crema di carciofi, distribuendola omogeneamente con un cucchiaio sulla superficie della pizza. Aggiungete la Mozzarella Cucina Santa Lucia precedentemente tagliata a cubetti, alternata alle fette di speck Galbaspeck.

03

Cuocete la pizza con crema di carciofi in forno preriscaldato a 220° finché non sarà dorata (10-15 minuti circa).

04

Sfornate la pizza e lasciatela riposare per un paio di minuti prima di tagliarla. Se gradito, aggiungete un pizzico di sale e pepe nero macinato fresco e un filo d'olio extravergine d'oliva e servite in tavola.

Buon appetito!

Varianti

La pizza con speck e crema di carciofi rappresenta un connubio perfetto tra sapori decisi e ingredienti delicati. Ma perché limitarsi alla ricetta tradizionale? Il mondo delle varianti è vasto e invitante, pronto a soddisfare ogni gusto e fantasia.

La ricetta da noi proposta dimezza i tempi di preparazione poiché utilizza un base per pizza già pronta. Questa è una valida soluzione se non avete tempo di attendere la fine del processo di lievitazionema potete benissimo preparare da voi l'impasto con pochi e semplici ingredienti: acqua, farina, lievito di birra. Andranno lavorati a mano o con l'ausilio di un'impastatrice fino ad ottenere un composto elastico e omogeneo che sarà poi lasciato riposare in una ciotola capiente ricoperta di pellicola alimentare per almeno un paio d'ore.

E' possibile creare una variante della pizza con speck e crema di carciofi sostituendo allo speck ingredienti come prosciutto cotto o crudo, salame, formaggio di capra o gorgonzola, per un sapore più deciso e avvolgente.

Per una versione totalmente vegetariana è possibile eliminare lo speck e realizzare una pizza con carciofi semplice. In alternativa, è possibile aggiungere del parmigiano grattugiato e del prezzemolo a crudo per donare un gusto più gourmet alla vostra pizza.

Inoltre, è possibile arricchire la pizza con carciofi con ingredienti vegetali come olive nere, pomodorini ciliegia, cipolle caramellate o funghi porcini, per aggiungere una nota di colore e sapore in più. Questi ingredienti aggiuntivi contribuiscono a creare una pizza più sfiziosa, che soddisferà anche i palati più esigenti.

Potete realizzare varianti di pizza con carciofi con e senza pomodoro. Se optate per una base bianca e vi piace sperimentare in cucina, potete provare l'utilizzo di ingredienti alternativi al pomodoro, come la crema di ricotta o la crema di formaggio. Queste varianti permettono di creare una pizza più leggera e delicata, che esalta al meglio il sapore dei carciofi.

Con queste varianti, la pizza con speck e crema di carciofi si trasforma in un'esperienza culinaria sempre nuova e sorprendente, pronta a stupire i vostri commensali e a deliziare il vostro palato. Non abbiate paura di sperimentare e di aggiungere il vostro tocco personale, creando la vostra versione di questa pizza deliziosa.

Suggerimenti

La pizza con speck e crema di carciofi è un connubio perfetto di sapori che conquista per la sua semplicità e versatilità . La cremosità della crema di carciofi si sposa armoniosamente con la sapidità dello speck, creando un equilibrio di gusti davvero irresistibile. Vi basterà seguire pochi e semplici consigli per realizzare una pizza con carciofi degna di chef.

Per praticità abbiamo utilizzato in questa ricetta una crema di carciofi già pronta ma per ottenere un risultato ottimale vi consigliamo di prepararla in casa.

Scegliete carciofi ben chiusi, con le foglie compatte e di un color verde brillante, evitando quelli con macchie o ammaccature. Pulite accuratamente i carciofi utilizzando un paio di guanti da cucina. Eliminate le foglie esterne dure e fibrose fino a raggiungere il cuore tenero. Togliete il gambo del carciofo a fettine sottili.

Vi suggeriamo di immergere le fettine di carciofi in acqua acidulata con il succo di un limone per evitare che anneriscano.

In un tegame scaldate un filo d'olio extravergine d'oliva e fate rosolare uno spicchio d'aglio tritato. Unite le porzioni difettine di carciofi sgocciolate e saltate in padella per qualche minuto. Sfumate con un bicchiere di vino bianco secco.

Coprite il tegame e cuocete a fuoco basso per circa 20-30 minuti, o fino a quando i carciofi non saranno teneri. Dopodiché frullate i carciofi cotti con un mixer ad immersione fino a ottenere una crema liscia e omogenea. Aggiustate di sale e pepe secondo i vostri gusti.

Vi consigliamo di sfruttare la crema di carciofi avanzata per la realizzazione di diverse preparazioni come, ad esempio risotti, crostini o torte salate ottime sia come antipasto che come primi piatti.

Curiosità

La storia del carciofo risale a tempi antichi, con tracce della sua coltivazione già a partire dal IV secolo a.C. nel bacino del Mediterraneo. La sua diffusione e il relativo apprezzamento erano noti soprattutto tra i popoli arabi, che ne tramandarono il nome, Kershouff, e l'uso in regioni come la Sicilia.

Tuttavia, la storia del carciofo è avvolta da una certa controversia, in parte a causa della confusione tra il carciofo selvatico (Cynara cardunculus) e il carciofo attualmente coltivato. Mentre alcuni ritengono che le sue origini siano radicate in paesi del Bacino Mediterraneo Orientale e dell'Africa settentrionale, altri fanno risalire la sua storia addirittura all'India antica, come dimostrato da un affresco risalente al 200 a.C. trovato nelle grotte di Aianta, raffigurante un monaco mendicante con tre carciofi in mano.

Greci, Etruschi e Romani coltivavano varietà di cardo simili al carciofo, come testimoniato dalle opere di Teofrasto e Plinio. Una leggenda narra che il nome Cynara derivi da una ninfa omonima trasformata in un ortaggio dal dio Giove a causa dei suoi capricci.

La storia del carciofo ha lasciato anche segni indelebili nella cultura popolare, come nel concorso di bellezza "Miss Carciofo" che si svolgeva annualmente a Castroville, California, già dalla metà del '900, e che vide la vittoria di Marilyn Monroe nel 1947.

Il carciofo ha fatto da protagonista anche in episodi celebri, come quello in cui il pittore Caravaggio ne avrebbe scaraventato un piatto pieno in faccia a un garzone, dimostrando il suo carattere sregolato e irascibile.

Ti potrebbe interessare anche