I pirozhki

Ricetta creata da Galbani
I pirozhki
Vota
Media0

Presentazione

I pirozhki sono dei golosi panini, molto famosi in Russia, Ucraina, Polonia. Rappresentano uno degli street food più amati. Non esiste una ricetta univoca, anche perché sono fagottini farciti il cui ripieno può dunque variare. Ci vuole diverso tempo per la preparazione dei pirozhki, perché devono lievitare diverse ore, ma sono focaccine davvero imperdibili. Se si effettua un viaggio in Russia è consigliabile assaggiarli, tuttavia vale la pena anche prepararli in casa.


Per un buffet, una merenda sostanziosa, un pic nic o un antipasto gustoso, questi rustici sono l'ideale. In Russia, vengono mangiati spesso con il thè, sia nella versione dolce che salata. Il thè, in terra russa, rappresenta un rituale quotidiano come il caffè in Italia.

Media
6
50 minuti
6 ore lievitazione
Vota
Media0

Ingredienti

Per l’impasto: 600 g di farina; 300 g di latte intero, 1 uovo grande; 30 g di burro Santa Lucia; 6 g di lievito di birra; 10 g di sale; 5 g di zucchero

Per il ripieno: 300 g di cipolle rosse; 3 uova; q.b. di olio extravergine di oliva; un pizzico di sale; pepe

Per spennellare: 1 tuorlo, latte

Preparazione

La ricetta è laboriosa, ma il risultato sarà soddisfacente. Questi panini soffici, dal ripieno goloso, vi stupiranno con la loro bontà.

01

Sciogliete il burro a bagnomaria e fatelo raffreddare. Nel frattempo, intiepidite il latte, scioglieteci dentro il lievito, aggiungete lo zucchero per aiutare la lievitazione.

02

In una ciotola impastate farina, il burro, le uova e versate il latte poco alla volta. Potete impastare sia a mano che con l'aiuto di una planetaria. Alla fine, mettete il sale e formate un panetto sodo ed omogeneo. Fate riposare l'impasto in un luogo asciutto e al coperto.

03

Passate a questo punto al ripieno, tagliate le cipolle a fette sottili e fatele rosolare per dieci minuti circa, in padella con un filo d'olio.

04

Preparate le uova, facendole bollire 10 minuti in un pentolino, poi scolatele. Quando le uova si sono intiepidite, sgusciatele, dopodiché schiacciatele con una forchetta e conditele con sale e pepe. Aggiungete al composto le cipolle, che nel frattempo si saranno raffreddate. Aggiustate di sale. Mettete il composto in frigorifero.

05

Terminata la lievitazione, l'impasto sarà raddoppiato, trasferitelo su un piano infarinato e dividete il panetto in 7 parti. Formate delle palline che appiattirete con le mani, al centro inserite il ripieno e sigillate dando una forma sferica. Spennellate i pirozhki con l'uovo e il latte, in questo modo in cottura diventeranno più dorati.

06

Infornateli nel piano centrale del forno a 200° gradi, per 20 minuti circa, i tempi di cottura dipendono dal forno utilizzato. Fate intiepidire i pirozhki e gustateli.

Varianti

Quando si parla di pirozhki sono tante le varianti possibili. Innanzitutto possono essere sia fagottini dolci che salati, di conseguenza possono avere qualunque tipo di ripieno. Se li fate dolci, farciteli con la vostra crema preferita, oppure preparate un ripieno con ricotta Santa Lucia e gocce di cioccolato.

Possono essere riempiti con frutta cotta, fresca oppure con delle marmellate. Non ci sono limiti, se non il vostro gusto personale. Lo stesso dicasi per la ricetta salata, i ripieni sono infiniti, ad esempio potreste usarli come panini per una festa con dell'Affettato Galbanetto. Sbizzarritevi con formaggi, salumi, verdure grigliate, eccetera.

Una ricetta più veloce è quella senza lievito, per poi essere fritti in padella. Nella versione salata più famosa dei pirozhki, le cipolle sono incontrastate protagoniste, se apprezzate questo ingrediente scoprite come fare una gustosa frittata con lecipolle. Se prediligete le uova, provate quellesode con mozzarella Santa Lucia o alla benedict.

Nei paesi dove è possibile gustare i pirozhki salati, i ripieni dipendono spesso dalle stagioni, per quanto riguarda i dolci, invece, sono popolari quelli con la frutta. Un'accoppiata molto diffusa per questi fagottini golosi è cavolo e uova sode, ma anche carne e cipolle.

I rustici possono essere cotti sia al forno che fritti, inoltre potete dare le più svariate forme. Ad esempio, spesso vengono piegati a mezzaluna, oppure preparati con forme fantasiose. Ci sono quelli ovali, rettangoli, quadrati, a barchetta, eccetera. Possono assumere la forma di piccole torte o essere aperti.

Suggerimenti

La ricetta non è complicata, ma ci sono diversi passaggi da fare a cui porre attenzione. Innanzitutto, armatevi di tempo e pazienza, data la lievitazione potreste scegliere anche di impastarli il giorno prima. Quando intiepidite il latte controllate che non sia bollente. Il sale va aggiunto sempre alla fine, lontano dal lievito.

Se avete scelto un ripieno molto sapido, potreste mettere meno sale. Per quanto riguarda i tempi di lievitazione, meno lievito metterete maggior tempo vi occorrerà, inoltre fa la differenza anche la temperatura dell'ambiente. Un ambiente freddo richiede più ore, viceversa il caldo accelera la lievitazione.

Quando preparate le cipolle, cuocetele a fuoco lento con poco olio. Togliete l'eccesso di olio prima di unirle alle uova, per evitare un ripieno unto. Non eccedete con la farcitura, altrimenti potrebbe strabordare. In cottura controllate, senza aprire il forno, che non si brucino.

Consigli

La ricetta non è complicata, ma ci sono diversi passaggi da fare a cui porre attenzione. Innanzitutto, armatevi di tempo e pazienza, data la lievitazione potreste scegliere anche di impastarli il giorno prima. Quando intiepidite il latte controllate che non sia bollente. Il sale va aggiunto sempre alla fine, lontano dal lievito.

Se avete scelto un ripieno molto sapido, potreste mettere meno sale. Per quanto riguarda i tempi di lievitazione, meno lievito metterete maggior tempo vi occorrerà, inoltre fa la differenza anche la temperatura dell'ambiente. Un ambiente freddo richiede più ore, viceversa il caldo accelera la lievitazione.

Quando preparate le cipolle, cuocetele a fuoco lento con poco olio. Togliete l'eccesso di olio prima di unirle alle uova, per evitare un ripieno unto. Non eccedete con la farcitura, altrimenti potrebbe strabordare. In cottura controllate, senza aprire il forno, che non si brucino.

Curiosità

I pirozhki sono largamente diffusi non solo in Russia, ma anche in Ucraina e in Polonia. Sono uno street food affermato, in Russia non è raro trovarli nei chioschi. Non sono molto grandi, possono essere anche piccoli come un bocconcino, in quel caso potreste servirli come degli sfiziosi finger food. Invece i pirogi hanno un formato maggiore e ne condividono base e impasto, tuttavia non vengono fritti, ma è prevista solo la cottura in forno. La parola pirozhki vuol dire piccola torta e in effetti sono davvero golosi.

Probabilmente nati in Russia, si sono diffusi in tutta l'Europa orientale. La loro proliferazione ha portato alla moltiplicazione delle varianti. Sono molto apprezzati in Grecia ed Armenia, diventando parte integrante della gastronomia da street food locale. In Lettonia, ad esempio, spopola il ripieno a base di pancetta e cipolla. La fama di questi fagottini è giunta fino in Asia Centrale, venduti spesso da mercanti ambulanti. In Russia sono presenti in tante panetterie, anche nella loro versione cruda, in questo modo il cliente li potrà cuocere a casa e farcirli come meglio desidera. Invece in Ucraina vengono spesso accompagnati con una zuppa tipica, il borsch e la salsa smetana che ha come base la panna inacidita naturalmente.

Prova anche

Ti potrebbe interessare anche