Santa LuciaPresenta

Ciambella all'anice

Ricetta creata da Galbani
Prova con
Ricotta Santa Lucia
Ricotta Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

La ciambella all'anice è una variante originale e gustosa alla classica ciambella, ideale soprattutto per chi ama il profumo inconfondibile dell'anice.

L'anice non è fra le spezie più utilizzate in cucina. Ma, quando la si usa, nascono piatti dal sapore originale.

Tendenzialmente serve per insaporire carni bianche o carni di maiale, ma anche per accompagnare verdure e formaggi.

Molto diffuso è il liquore all'anice, chiamato Anisetta, con l'anice verde. Oppure la Sambuca e, infine, il Pastis, in cui è presente l'anice stellato.

Con la ricetta che troverete qui di seguito potrete preparare un dolce squisito, in poco tempo e molto facilmente. Vi basterà avere gli ingredienti base per i dolci, come farina, zucchero e uova e aggiungervi un ingrediente cremoso come la Ricotta Santa Lucia.

La ciambella all'anice è buona sia a colazione che a merenda. Voi quando la preferite?



Facile
8
50 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 230 g di farina 00
  2. 130 g di zucchero di canna
  3. 230 g di Ricotta Santa Lucia Galbani
  4. 3 uova
  5. 1 bustina di lievito
  6. 1 fialetta di aroma di vaniglia
  7. 20 g di semi di anice

Preparazione

  • Per preparare la ciambella all'anice iniziate con il montare le uova e lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso.
  • Unite a questo composto la Ricotta Santa Lucia e mescolate ancora.
  • In un'altra ciotola mischiate il lievito e la farina setacciata, aggiungendo anche la vaniglia e i semi di anice. Mescolate assieme i due composti con un movimento dal basso verso l'alto.
  • Imburrate una tortiera e versateci all'interno la crema che avete ottenuto. Infornate in forno preriscaldato a 180° per almeno mezz'ora.
  • Tirate fuori la ciambella all'anice e lasciatela raffreddare. A piacere potete farcire o decorare la ciambella con delle noci.

Curiosità

La ciambella all'anice è un dolce tipico marchigiano, identificato in questi territori con il nome di "dolce di Santa Lucia". Pare che in questa regione si fosse soliti realizzare questa buonissima ciambella in occasione della festa di Santa Lucia, il 13 Dicembre, ma con il tempo questo dolce venne tanto apprezzato da diventare un dolce preparato tutto l'anno.

Oggi la ciambella all'anice è diventato un dolce tipico della pasticceria italiana. La sua preparazione è semplice e veloce e potrete servirla per una golosa colazione o come merenda per concedervi una pausa in ogni momento della giornata.

Per una riuscita ottimale, vi suggeriamo di sciogliere il lievito per dolci in un po' di acqua calda, in questo modo eviterete la formazione di grumi. Potete inoltre aggiungere all'impasto un pizzico di sale; la leggera sapidità conferita dal sale contrasterà il sapore intenso dell'anice.

Per rendere il composto più liscio e omogeneo, vi consigliamo di aggiungere un bicchiere di olio di semi, e dopo aver mescolato gli ingredienti e ottenuto un panetto liscio e compatto, potete anche lasciarlo lievitare per due ore in un luogo asciutto prima della cottura; la vostra ciambella verrà morbida e soffice, una vera delizia.

Per rendere ancora più profumata la vostra ciambella, oltre l'anice potete aggiungere all'impasto del succo di limone.

Se siete amanti dell'anice, vi consigliamo di provare anche i biscotti all'anice: uno tira l'altro.

Scopri di più