Cavolfiore in agrodolce

Contorni
ContorniPT60MPT0MPT60M
  • 4 persone
  • Facile
  • 60 minuti
Ingredienti:
  • 1 kg di cavolfiore
  • 40 g di zucchero
  • 200 ml di aceto di vino bianco
  • 50 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 2 l di acqua

presentazione:

L’agrodolce è un sapore che nasce dalle cucine orientali e che da poco si è diffuso nel nostro paese. Presto la salsa in agrodolce è diventata un passe-partout da abbinare a numerosi ingredienti per esaltarne e il gusto e donargli un nuovo sapore. In questa pagina vi mostreremo come preparare il cavolfiore in agrodolce.

Una ricetta semplice per portare in tavola un contorno molto saporito, da servire insieme a secondi di carne o pesce. Infatti la salsa agrodolce viene preparata con l’aceto di mele caratterizzato da un sapore acidulo e intenso, smorzato dall'aggiunta del Burro Santa Lucia e dallo zucchero.

Il cavolfiore, una volta bollito, verrà unito alla salsa in modo tale da prendere il sapore agrodolce. Un piatto tutto da scoprire e da assaporare, utile anche per far assaggiare questa verdura a chi non ne gradisce particolarmente il gusto: provate il nostro cavolfiore in agrodolce.



Preparazione:

Preparate il vostro cavolfiore in agrodolce mondandolo e dividendolo in cimette.

In una pentola fate bollire circa 2 litri d'acqua. Versatevi il cavolfiore e cuocetelo per 30 minuti (volendo potrete cuocerlo anche a vapore, considerando dei tempi più lunghi. Scoprite tutto sul metodo dellacottura a vapore).

Nel frattempo in una padella fate sciogliere il Burro Santa Lucia, quindi aggiungete lo zucchero e l'aceto bianco.

Scolate il cavolfiore con un mestolo forato e gettatelo nella salsa.

Lasciate insaporire per 10 minuti.

Servite il vostro cavolfiore in agrodolce dopo averlo lasciato intiepidire.



Curiosità:

Pur essendo il cavolo un ortaggio tipico della stagione invernale, oggi è possibile trovarlo nei mercati in qualsiasi periodo dell'anno.

Tra le varietà più diffuse, il cavolfiore è uno dei più utilizzati in cucina in quanto si presta ad essere protagonista di diversi piatti del menù.

Un ottimo contorno è, ad esempio, lo sformato di cavolfiori e zucca, in cui il gusto croccante della superficie contrasta con la dolcezza del ripieno.

Per una gustosa insalata, invece, vi basterà tagliare a fettine le foglie del cavolfiore e le cipolle, unire i funghi e guarnire il tutto con un cucchiaio d'olio, sale e una macinata di pepe nero.


I vostri commenti alla ricetta: Cavolfiore in agrodolce

Lascia un commento

Massimo 250 battute